Alla scoperta dell'asessualità

Le matricole qui dentro. Presentatevi!
Rispondi
Giuditta
Junior
Messaggi: 6
Iscritto il: ven dic 09, 2022 8:15 pm
Orientamento: questioning
Genere: femmina

Alla scoperta dell'asessualità

Messaggio da Giuditta »

Ciao a tutt*!
Mi chiamo Giuditta, spero che la mia non sia un'intrusione. 
Il mio viaggio alla scoperta della mia (a)sessualità è stato piuttosto contorto 😅 Si può dire che ancora sto sperimentando e cercando di capirci qualcosa. Non pensavo di entrare nella comunità perché non ero sicura di farne parte, mi sono risolta a farlo perché alla fine è vero che il modo migliore per sapere di più su un orientamento è quello di rivolgersi a chi si identifica così. Studio psicologia, e il caos accademico sulla sessualità - e l'asessualità in particolare! - mi ha spinto a cercare le risposte da sola.
Se qualcuno volesse aiutarmi, sto raccogliendo testimonianze da asessuali italiani - ho postato un questionario nel mio altro messaggio su AVEN - accetto chiunque volesse parlarmi della sua esperienza! 
Grazie a tutti in anticipo <3

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29508
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Alla scoperta dell'asessualità

Messaggio da Bianca »

Buongiorno Giuditta e benarrivata.

Ti avevo già scritto due volte ma, all’improvviso, tutto scomparve, come fa la prima nebbia del mattino quando viene trafitta dal sole.

Non pensare di essere un’intrusa.
Su Aven sbarcano anche coloro che hanno qualche sospetto o brancolano nel buio.
Cercano strade percorribili, risposte convincenti, consigli o per esaminare le esperienze altrui, per sè o per partners , in relazioni appena nate, consolidate o già benedette dal sacro vincolo, sì, perché c’è anche qualcuno che scopre l’asessualita dopo dopo.

Vivere nel dubbio è, forse, la condizione peggiore.
Piuttosto che arrovellarsi tra mille domande, alternarsi tra conferme e smentite, sperimentare contraddizioni e delusioni, si preferisce attaccarsi una precaria etichetta e vivere serenamente.

Aven non fa miracoli, per il momento, ma mette a disposizione tanto materiale di vario genere sull’argomento asessualità, permette confronti, fornisce informazioni e motivi di riflessione.

Spero rispondano in tanti al tuo questionario, anche se, affacciandomi, ho visto che bisogna inserire un indirizzo mail e questo può far nascere qualche dubbio sull’anonimato.
Ma magari queste”paturnie” vengono solo a me.

A rileggerci.

Giuditta
Junior
Messaggi: 6
Iscritto il: ven dic 09, 2022 8:15 pm
Orientamento: questioning
Genere: femmina

Re: Alla scoperta dell'asessualità

Messaggio da Giuditta »

Grazie per l'incoraggiamento, Bianca, apprezzo la tua considerazione
Non pretendo certo di mappare l'impossibile complessità dell'identità umana, piuttosto cerco di raccogliere le voci di chi vive questa realtà in prima persona.
Ti ringrazio anche di avermi fatto presenti dubbi sull'anonimato: l'indirizzo e-mail è necessario alla compilazione per evitare doppioni, ma non viene in nessun modo registrato. Aggiungerò un disclaimer nel consenso informato
Grazie ancora!

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29508
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Alla scoperta dell'asessualità

Messaggio da Bianca »

È bello e interessante quello che tu vuoi fare: servirà a te e ad altri.

Amplia la panoramica su modi diversi di sentire e di vivere questa mancanza di attrazione.

La sessualità è presente ma manca il desiderio di passare all’azione con un partner.

È un’anomalia?
È una stranezza?
È una tranquilla predisposizione di alcuni esseri umani?
È una questione genetica?
Può essere responsabile di squilibri psicofisici?
Può causare infelicità, insoddisfazione, difficoltà a realizzarsi?

Le domande sono ancora tante.

Buon lavoro.

Athos
Samurai Asexy
Messaggi: 705
Iscritto il: ven dic 11, 2020 11:44 pm
Orientamento: Eterosessuale aromantico
Località: Un braccio verso Pughtown e l’altro verso New Cumberland, per la testa abbiamo qualche problema...

Re: Alla scoperta dell'asessualità

Messaggio da Athos »

Ciao! Nessuna intrusione, qui siamo tutti benvenuti. Sul percorso tortuoso alla scoperta del proprio orientamento mi ci vedo, anche se alla fine, dopo diverso tempo passato in questioning penso di poter dire di non essere asessuale ma solo aromantico (poi magari mi ritorneranno i dubbi, tutto può essere). Se ti va puoi raccontare un po’ i tuoi dubbi o fare qualsiasi tipo domanda.

Giuditta
Junior
Messaggi: 6
Iscritto il: ven dic 09, 2022 8:15 pm
Orientamento: questioning
Genere: femmina

Re: Alla scoperta dell'asessualità

Messaggio da Giuditta »

Sono sempre contenta di leggere risposte incoraggianti!
Mi resta difficile esprimere i miei dubbi, nemmeno io ho capito cosa non ho capito :D è tutto così pieno di sfumature che mi ci perdo ogni volta che ci penso.
Cos'è quello che provo? Veramente attrazione? O forse desiderio? Sono veramente così differenti? Cos'è l'attrazione romantica, e mi è mai capitato di provarla? Sono certa di poter amare, ma cosa vuol dire amare in "quel" modo?
A volte penso che la realtà oggettiva dell'identità umana esista solo nel momento in cui è vissuta.
Spero comunque di fare onore alla comunità, raccogliendo le voci degli individui e portandole all'esterno!
Farò tesoro in ogni caso di quello che ho imparato <3

Athos
Samurai Asexy
Messaggi: 705
Iscritto il: ven dic 11, 2020 11:44 pm
Orientamento: Eterosessuale aromantico
Località: Un braccio verso Pughtown e l’altro verso New Cumberland, per la testa abbiamo qualche problema...

Re: Alla scoperta dell'asessualità

Messaggio da Athos »

Secondo me attrazione e desiderio non sono così diversi. Però devi chiederti cosa desideri. Una persona asessuale può desiderare il sesso come attività per cui (e da cui) prova piacere. Quello che non fa è desiderare sessualmente una persona per via del suo corpo (ma può comunque desiderarla dal punto di vista estetico). Una persona asessuale può anche provare eccitazione, intesa come reazione del suo corpo alla vista di un altro corpo. Anche in questo caso non è attrazione sessuale, perché mentalmente non desidera quella persona.
L’attrazione romantica è forse ancora più difficile da spiegare. Io so solo che oltre all’amicizia e all’amore platonico (cioè un’amicizia molto intensa) non provo altro ma non so spiegare come lo so 😂. In realtà credo di non riuscire neanche a immaginare fino in fondo cosa provano le persone alloromantiche e forse è proprio così che ho capito di essere aro; anche se una persona allo mi spiega e rispiega cosa prova io comunque mi sento estraneo a quel tipo di amore.
Sono cose difficili sia da capire che da spiegare e non preoccuparti se ora ti sembra di non averci capito nulla, è normale!

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29508
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Alla scoperta dell'asessualità

Messaggio da Bianca »

Bisogna anche dire che se si hanno le reazioni canoniche, ovvero quelle che la maggior parte delle persone prova, non ci si pone particolari interrogativi e si va avanti per convinzione o per inerzia.
Non sempre il risultato è proporzionale all’impegno.

Chi, invece, si accorge di non provare ciò che i coetanei riferiscono, magari anche esagerando un po’, inizia a porsi domande, ad infilarsi in verifiche che fanno sorgere sempre più dubbi ed esigono risposte.
Sentirsi diverso dagli altri, non é mai piacevole, mette in ansia e moltiplica le difficoltà.

Non capire cosa gli altri provano é come stare in una pasticceria, guardare gli altri scegliere torte e pasticcini e non capire perché tutti escono sorridendo con il loro pacchettino, mentre le cose esposte lasciano completamente indifferenti.

Rispondi