Confronto tra asessuali aromantici

La sezione dedicata all'attrazione romantica e all'aromanticismo.
Avatar utente
Walk Alone
A-frodite
Messaggi: 1128
Iscritto il: dom set 13, 2015 6:29 pm
Genere: maschio

Re: Confronto tra asessuali aromantici

Messaggio da Walk Alone »

Ipazia ha scritto:Non a caso ci siamo simpatici-simpatici-simpatici, adorato Walk!
Sì, c'è proprio un gran feeling, mia dolce farfallina!!!!!!!!!!!!!!!!
Simpatici-simpatici-simpatici! Che bello!

Avatar utente
Ipazia
Maxi-Mitosi
Messaggi: 260
Iscritto il: lun nov 30, 2015 2:12 pm
Genere: femmina

Re: Confronto tra asessuali aromantici

Messaggio da Ipazia »

Bianca ha scritto:Uuuuuuuuuuuuuuuuuu!!!!
Ma che bello!!!!!!!
Mi riferisco alla tua spiegazioni Ipa, chiarissima, semplice e dotta.
Quante cose si possono imparare dagli antichi!
E come è facile riconoscersi in quanto gli antichi affermavano!
Grazie!Mi stupisco sempre di come avessero capito molte cose che noi stiamo solo riscoprendo!Questa suddivisione mi ha sempre aiutato molto a "leggermi", penso possa aiutare anche gli altri!
Grazie Walk, sei sempre molto caro!

uccio
Ameba
Messaggi: 51
Iscritto il: dom mag 17, 2015 3:44 pm
Orientamento: Asessuale aromantico
Genere: Bestia

Re: Confronto tra asessuali aromantici

Messaggio da uccio »

Ipazia ha scritto:Leggendo queste bella discussione mi è venuto in mente che infatti i Greci antichi avevano tre sostantivi per indicare l'amore: eros, filia e agape. Eros è l'amore passionale, quindi l'innamoramento verso il partner che comporta anche la sessualità verso la persona oggetto dell'amore; filia l'amore inteso come affetto, amicizia, quindi verso i familiari, gli amici, e agape è un concetto molto bello, l'amore in senso universale, il senso di amore verso il tutto, che non a caso nel latino cristiano diventerà caritas.Ovviamente sto molto semplificando.
Io ad esempio nel mio caso posso definire di essere in grado di amare nel senso di filia e di agape,il senso di eros come innamoramento mi è più estraneo.
Spero di non avere complicato le cose ma semmai di avere dato una chiave di lettura in più!
No, anzi probabilmente me le hai semplificate. Mi piacciono le suddivisioni e le categorie.

Avatar utente
Ipazia
Maxi-Mitosi
Messaggi: 260
Iscritto il: lun nov 30, 2015 2:12 pm
Genere: femmina

Re: Confronto tra asessuali aromantici

Messaggio da Ipazia »

Servono anche a ricordarci che il concetto di amore è vasto, vastissimo, e tutti possiamo viverlo, in una qualche sua forma!

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29090
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Confronto tra asessuali aromantici

Messaggio da Bianca »

L'amore è quel sentimento che, per eccellenza, si presta ad essere vissuto in forme diverse.

Avatar utente
Edward
AVENita di Classe A
Messaggi: 2738
Iscritto il: mar dic 09, 2014 10:49 pm
Orientamento:
Genere: f

Re: Confronto tra asessuali aromantici

Messaggio da Edward »

Ipazia ha spiegato bene quello che io cercavo di spiegare (malissimo) in un vecchio thread. Agape é in pratica quella cosa che io chiamavo "essere amorevoli" in generale, un qualcosa che mi sembra sempre molto importante, ma che spesso é la forma d'amore più trascurata. Forse perché non ne traiamo benefici personali immediatamente visibili, come nel caso della coppia, della famiglia e degli amici.

Avatar utente
Ipazia
Maxi-Mitosi
Messaggi: 260
Iscritto il: lun nov 30, 2015 2:12 pm
Genere: femmina

Re: Confronto tra asessuali aromantici

Messaggio da Ipazia »

Sì, carissima Edward, essere amorevoli è una bella traduzione di agape. Questo tipo di amore è una bella utopia per l'uomo davvero evoluto!in ogni caso, più egoisticamente, mi fa stare bene dirmi che so amare nel senso di filia e di agape!

Avatar utente
Walk Alone
A-frodite
Messaggi: 1128
Iscritto il: dom set 13, 2015 6:29 pm
Genere: maschio

Re: Confronto tra asessuali aromantici

Messaggio da Walk Alone »

Ipa carissima, noi due che lavoriamo con il pubblico conosciamo bene il significato di Agape!
E da quanto ne so lo mettiamo in atto con successo nella nostra pratica quotidiana, educativa o clinica che sia!

Avatar utente
Ipazia
Maxi-Mitosi
Messaggi: 260
Iscritto il: lun nov 30, 2015 2:12 pm
Genere: femmina

Re: Confronto tra asessuali aromantici

Messaggio da Ipazia »

Hai ragione, carissimo, è un grosso valore aggiunto!Nei nostri lavori sicuramente, ma in tutto.A chi non fa piacere essere trattato in modo cortese e amorevole?

Avatar utente
Walk Alone
A-frodite
Messaggi: 1128
Iscritto il: dom set 13, 2015 6:29 pm
Genere: maschio

Re: Confronto tra asessuali aromantici

Messaggio da Walk Alone »

Parole SANTE...il che detto ad una persona dalla spiccata spiritualità fa pendant!
Scusa l'ironia, Chèrie, ma ritengo che la cortesia e la gentilezza costino davvero poco e facciano davvero tanto!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! E lo vedo come ricambiano del resto i miei pazienti, forse li tratto anche troppo bene....ed il doc è molto coccolato anche da loro. O almeno dalla maggiorparte di loro, non tutti sono ovviamente cordiali e disponibili neanche loro.

Avatar utente
Haderian
Asexy
Messaggi: 365
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:13 am
Orientamento: omosessuale
Genere: maschio

Re: Confronto tra asessuali aromantici

Messaggio da Haderian »

Ipazia ha scritto:Leggendo queste bella discussione mi è venuto in mente che infatti i Greci antichi avevano tre sostantivi per indicare l'amore: eros, filia e agape. Eros è l'amore passionale, quindi l'innamoramento verso il partner che comporta anche la sessualità verso la persona oggetto dell'amore; filia l'amore inteso come affetto, amicizia, quindi verso i familiari, gli amici, e agape è un concetto molto bello, l'amore in senso universale, il senso di amore verso il tutto, che non a caso nel latino cristiano diventerà caritas.Ovviamente sto molto semplificando.
Io ad esempio nel mio caso posso definire di essere in grado di amare nel senso di filia e di agape,il senso di eros come innamoramento mi è più estraneo.
Spero di non avere complicato le cose ma semmai di avere dato una chiave di lettura in più!
per come la vedo io tutti e tre hanno in comune l'empatia, e i primi due hanno in comune quello che io ho sempre chiamato affetto o "voler bene".
pur tuttavia.... ma sono l'unico a vederle come tre cose considerevolmente diverse tra loro?? >.<
cosi' diverse da vedere strano associarle tra loro?
vedo che per molti la parola amore e' un superlativo di "voler bene" e per qualche ragione io non riesco a intenderla così', credo che eliminero' la parola amore dal mio vocabolario in toto a scanso di equivoci

Avatar utente
Ipazia
Maxi-Mitosi
Messaggi: 260
Iscritto il: lun nov 30, 2015 2:12 pm
Genere: femmina

Re: Confronto tra asessuali aromantici

Messaggio da Ipazia »

così', credo che eliminero' la parola amore dal mio vocabolario in toto a scanso di equivoci[/quote]

Infatti, sono concetti diversi anche se ci sono collegamenti. Comunque hai ragione, in italiano la parola amore può generare equivoci. Io, ad esempio, quando mi trovo con persone che non conoscono le sfumature eros/filia/agape dico che non mi innamoro nel senso in cui la maggior parte delle persone intende il vocabolo, ma che sono capace di provare affetto profondo verso le persone. E' il massimo a cui sono arrivata ora per farmi capire :)

uccio
Ameba
Messaggi: 51
Iscritto il: dom mag 17, 2015 3:44 pm
Orientamento: Asessuale aromantico
Genere: Bestia

Re: Confronto tra asessuali aromantici

Messaggio da uccio »

Ultimamente ogni volta che sento parlare (o leggo) di sesso mi assale un senso di soffocamento che mi passa solo venendo qui (immaginatevi il momento in cui un tizio capitombola dentro casa sua e si sbatte la porta alle spalle tirando un sospiro di sollievo). Immagino che la repulsione stia cercando di farsi strada in me.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29090
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Confronto tra asessuali aromantici

Messaggio da Bianca »

Vuoi dire che arrivare sull'isola ti dà un senso di liberazione?
Però, io devo dire che non ho mai trattato tanto di sesso come da quando sono su Aven.
Prima, era presente nella mia vita quel tanto che bastava, sanamente parlando, ma soprattutto per quanto è previsto in un rapporto d'amore.
Come tutti, subivo e subisco la presenza del sesso, in tante manifestazioni diverse, che la nostra società ci impone, ora, con maggior distacco e consapevole criticità.
Mi viene da dire: se un argomento non interessa, perché parlarne?
Ma la risposta è intrinseca all'esistenza stessa di Aven: qui arrivano le persone che devono spiegare, innanzi tutto a se stesse e poi, forse, anche agli altri, perché Non provano interesse per il sesso.

Ci sono persone che riescono, nel corso della loro vita, a capire il loro modo di intendere il sesso e quale utilizzo ne vogliano o ne possano fare e altre che si barcamenano tra un dubbio e una certezza, sperimentando sofferenza, inadeguatezza, confusione.
Aven rappresenta un riferimento per tutte queste persone.

Uccio, e se arrivi sull'isola e incontri me? Sigh!

uccio
Ameba
Messaggi: 51
Iscritto il: dom mag 17, 2015 3:44 pm
Orientamento: Asessuale aromantico
Genere: Bestia

Re: Confronto tra asessuali aromantici

Messaggio da uccio »

Ne parliamo perché... perché volenti o nolenti noi facciamo parte della società come tutti e in un modo o nell'altro finiremmo inevitabilmente per averci a che fare, anche solo a livello verbale.

Se arrivo sull'isola e incontro te... credo scapperai entro pochi secondi dall'incontro :mrgreen:

Rispondi