Attrazione romantica...questa sconosciuta.

La sezione dedicata all'attrazione romantica e all'aromanticismo.
Rispondi
Athos
Samurai Asexy
Messaggi: 625
Iscritto il: ven dic 11, 2020 11:44 pm
Orientamento: Eterosessuale aromantico
Località: Un braccio verso Pughtown e l’altro verso New Cumberland, per la testa abbiamo qualche problema...

Attrazione romantica...questa sconosciuta.

Messaggio da Athos »

Scusate se faccio domande che sono già state poste mille volte, ma nonostante mi sia informato non riesco ancora a capire cos’è l’attrazione romantica. Conosco quella sessuale perché la provo (dopo un periodo di confusione ho capito di non essere asessuale) ma non ho mai provato attrazione romantica.
Ho letto che le persone aromantiche non provano attrazione romantica. Ma cos’è l’attrazione romantica? La definizione che ho trovato è: considerare un’altra persona romanticamente attraente. Ovvero? Significa provare amore romantico per quella persona? Oppure significa desiderare una relazione romantica? E per relazione romantica si intende un rapporto diverso da quello che c’è, ad esempio, tra due amici?
Altro quesito: chi prova attrazione romantica ma non desidera avere una relazione romantica è aromantico? Oppure è semplicemente una persona che non desidera “impegnarsi” in una relazione?

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29095
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Attrazione romantica...questa sconosciuta.

Messaggio da Bianca »

Parto dal fondo...
Chi prova attrazione romantica, non mi sembra si possa definire aromantico.
I motivi per cui, comunque, non vuole una relazione, sono esclusivamente affari suoi e possono essere centomila o uno soltanto, come ad esempio, essere asessuale.

A mio modesto parere, per restare proprio in quel semplice comprensibile da tutti, l’attrazione romantica non è altro che la capacità di voler bene a qualcuno in modo stabile e duraturo.
È una capacità che non tutti hanno.
Ci sono persone che non vogliono bene a nessuno, neppure a se stesse.
Che poi questa attrazione romantica si manifesti attraverso fiori e profumi o serietà, fedeltà, dedizione, non cambia la sostanza.

La definizione che tu hai trovato, potrebbe essere sostituita da: considerare una persona amabile che ancora non è la dimostrazione di saper amare qualcuno.
L’amore è sempre un passo avanti e il romanticismo potrebbe anche non centrarci.

Desiderare una relazione romantica comporta la capacità di amare; non desiderare una relazione romantica, non sempre è indice di incapacità di amare.

Avatar utente
Zer0
A-ssolutamente Fantastico
Messaggi: 76
Iscritto il: mer ago 26, 2020 2:13 pm
Orientamento: Asessuale Aromantico
Genere: Maschio

Re: Attrazione romantica...questa sconosciuta.

Messaggio da Zer0 »

Io la vedo come quella spinta a voler ricercare e vivere una relazione romantica, con tutto ciò che essa naturalmente comporta (che per forza di cose differisce da quella tra due amici). Quindi si potrebbe definire come lo "step" successivo all'innamoramento, se vi è un innamoramento. Quel desiderio di intrecciare i rapporti al fine di fidanzarsi e stare alle dinamiche della relazione amorosa. Così è come la interpreto, da "fuori", vista la mia inclinazione.
Per quanto riguarda il secondo quesito, credo sia più la seconda che hai detto (anche se vedo una certa contraddizione tra provare attrazione romantica e non desiderare relazioni, dato che l'attrazione romantica in sostanza è il desiderio stesso). Poi le motivazioni dietro possono essere infinite e quindi sarebbe da valutare caso per caso.

Athos
Samurai Asexy
Messaggi: 625
Iscritto il: ven dic 11, 2020 11:44 pm
Orientamento: Eterosessuale aromantico
Località: Un braccio verso Pughtown e l’altro verso New Cumberland, per la testa abbiamo qualche problema...

Re: Attrazione romantica...questa sconosciuta.

Messaggio da Athos »

Credo di aver capito meglio ora.
Solo una cosa non mi è ancora chiara. Zer0, finora ho pensato che l’attrazione romantica fosse la diretta conseguenza dell’innamoramento, ovvero credevo che chi si innamora prova automaticamente anche attrazione romantica. Tu pensi che qualcuno possa innamorarsi senza provare quell’attrazione? In tal caso come definisci l’innamoramento?

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29095
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Attrazione romantica...questa sconosciuta.

Messaggio da Bianca »

In attesa che ZerO risponda, ti do il mio parere.

Io credo sia l’innamoramento una possibile conseguenza dell’attrazione romantica.
Nel senso che provi un sentimento di attrazione verso una persona e poi capisci che ne sei innamorato.

Come definire l’innamoramento?
È molto semplice: è un sentimento che nasce, anche senza manifestazioni eclatanti, si insinua, esiste, si consolida e tu capisci che quella persona è diventata importante per te.
Ultima modifica di Bianca il dom feb 28, 2021 9:11 am, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29095
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Attrazione romantica...questa sconosciuta.

Messaggio da Bianca »

Può innamorarsi chi non prova attrazione romantica?

Manca di una condizione che predispone all’innamoramento, lo facilita, quindi non sarà certo una persona che passa da un innamoramento all’altro, sarà più selettiva e la cera nelle orecchie le impedirà di sentire il canto delle sirene ma non è detto che, almeno una volta nella vita, non le possa succedere.

Avatar utente
Zer0
A-ssolutamente Fantastico
Messaggi: 76
Iscritto il: mer ago 26, 2020 2:13 pm
Orientamento: Asessuale Aromantico
Genere: Maschio

Re: Attrazione romantica...questa sconosciuta.

Messaggio da Zer0 »

Athos ha scritto:
dom feb 28, 2021 3:47 am
Credo di aver capito meglio ora.
Solo una cosa non mi è ancora chiara. Zer0, finora ho pensato che l’attrazione romantica fosse la diretta conseguenza dell’innamoramento, ovvero credevo che chi si innamora prova automaticamente anche attrazione romantica. Tu pensi che qualcuno possa innamorarsi senza provare quell’attrazione? In tal caso come definisci l’innamoramento?
Sì, credo sia possibile, e i motivi possono essere vari. Da un lato ipotizzo potrebbe essere per timore, bassa autostima, blocchi di vario genere personali, ambientali o culturali. Qua ritengo sia necessario approfondire ogni singolo caso dato che in queste situazioni entrano in gioco fattori estremamente personali, poco generalizzabili. Da un altro lato potrebbe essere che effettivamente non si desidera una relazione nonostante ci sia innamoramento e ci si limita a "idealizzare" quel sentimento in modo platonico. A tal proposito mi è capitato di leggere un po' di tempo fa del "Lithromanticismo" e ti cito la definizione: "I lithromantici sono persone che provano attrazione romantica, ma non provano il desiderio che i loro sentimenti siano ricambiati. Queste persone potrebbero voler evitare interamente relazioni e appuntamenti romantici, oppure potrebbero anche sentirsi a loro agio e desiderare una relazione del genere, ma solo finché il loro amore non è ricambiato in modo romantico.". Quindi anche in questo caso mi sembra ci sia un innamoramento ma non il desiderio di sviluppare una relazione romantica, un po' il caso che descrivi tu.

Athos
Samurai Asexy
Messaggi: 625
Iscritto il: ven dic 11, 2020 11:44 pm
Orientamento: Eterosessuale aromantico
Località: Un braccio verso Pughtown e l’altro verso New Cumberland, per la testa abbiamo qualche problema...

Re: Attrazione romantica...questa sconosciuta.

Messaggio da Athos »

Vi ringrazio delle spiegazioni!
Il lithromanticismo mi sembra molto particolare, sarebbe interessante sentire il punto di vista di una persona con questo orientamento.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29095
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Attrazione romantica...questa sconosciuta.

Messaggio da Bianca »

Cercasi lithromantico.
Temo che con questo nome sia difficile identificarsi e che pur esistendo, pochi sanno di esserlo.
Tuttavia, mai disperare...potrebbe comparire quando meno ce lo aspettiamo.

Rispondi