Aromanticismo

La sezione dedicata all'attrazione romantica e all'aromanticismo.
Rispondi
Cibi_6
Junior
Messaggi: 17
Iscritto il: mar giu 23, 2020 1:54 pm
Orientamento: Asessuale

Aromanticismo

Messaggio da Cibi_6 »

Stavo spulciando nel sito alla ricerca di qualcosa sugli aromantici e non mi pare di aver trovato molto. Ne ho trovato solo una, ma era di un anno fa e non sapevo se era il caso riprenderla... comunque questa viewtopic.php?p=169124#p169124
Voi cosa ne pensate sull'aromanticismo? Lo vedete solo come una scelta, un ripiego degli asessuali, o un vero e proprio orientamento romantico?
Secondo il mio parere è un vero e proprio orientamento romantico, come l'asessualità è una vero orientamento sessuale.
Riprendendo la conversazione di Lucenelbuio dove parlava di rapporti di amicizia molto profondi, io ho un rapporto di amicizia di quel tipo con una ragazza, è un legame profondissimo e le voglio bene, tantissimo... però non la vedo in modo romantico. Adesso non più perché mi sono lasciata ( :( ), però prima io custodivo entrambi i rapporti, amavo la mia ragazza (anche ora se per questo) però da un certo punto di vista il rapporto con quest'amica è più profondo di quello che avevo con la mia ragazza. Erano e sono semplicemente due cose diverse, però da quel che ho letto questo rapporto viene visto come mitologico e il "partner" più importante degli amici...
Forse sono andata un po' fuori tema, ma spero che abbiate capito quello che intendevo, e vorrei davvero sapere anche le vostre opinioni sul tema :D
~Silvarum patrona et domina, Diana, es~

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29083
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Aromanticismo

Messaggio da Bianca »

Il partner dovrebbe, dico dovrebbe, avere dei ruoli così importanti e unici che nessun genere di amicizia potrebbe, in qualche modo, superarlo.

Ci sono poi persone che, fin dall'adolescenza, dimostrano una spiccata preferenza per gli amici che oltrepassa spesso i legami familiari.
Gli amici sono sempre i primi con cui confidarsi, a cui chiedere consiglio, in rapporti di grande rispetto e considerazione.

Questo atteggiamento deve far considerare anche il realizzarsi di grandi fregature.
Se si parla con un adolescente, tuttavia, da quell'orecchio non ci sente.

Ci sono persone che, anche in età adulta, continuano su questa linea di fiducia incondizionata, senza mai capire che "l'amico" può tradire, mentire, parlarne ad altri....

Affermare che in amore ci possono essere cose diverse, è vero se quella che chiamiamo amicizia, non prevarica quella che chiamiamo amore, altrimenti è un inganno.
Nasce dalla nostra incapacità di distinguere o dal nostro non voler distinguere.

Anch'io nella vita ho sperimentato che riuscivo a trattare un argomento con più facilità parlandone con un'amica o addirittura con un'estranea che con mio marito ma ciò si verificava soltanto perchè due donne che si confidano, si capiscono meglio in quelle che sono le sfumature femminili, non perchè l'altra rappresenti una grande, importante amicizia.

Tornando all'aromanticismo, io vorrei capire a fondo se è davvero un orientamento, perchè alla fine, mi spunta sempre il dubbio che sia un ripiego, il modo di crearsi una difesa, la maniera con cui l'asessuale si mette al riparo dai problemi che potrebbero nascere da un innamoramento o dal riconoscere un innamoramento.

Poter dire "io non desidero rapporti sessuali con te, perchè non ti amo" rappresenta una strategia da non sottovalutare.

Mentre il dire "ti amo ma devo escludere il sesso perchè sono asessuale", è sicuramente più faticoso, anche se infinitamente più apprezzabile.

Avatar utente
AnDieWelt
A-frodite
Messaggi: 1220
Iscritto il: mer mag 30, 2012 1:13 am
Orientamento: Dinosauroafricanonotturnocon6
Genere: occhitrapiantatovicinoabrescia

Re: Aromanticismo

Messaggio da AnDieWelt »

Cibi_6 ha scritto:
ven lug 10, 2020 9:42 am
Stavo spulciando nel sito alla ricerca di qualcosa sugli aromantici e non mi pare di aver trovato molto. Ne ho trovato solo una, ma era di un anno fa e non sapevo se era il caso riprenderla...
E' possibile che se hai trovato poco è perché hai cercato nella sezione sbagliata :mrgreen: viewforum.php?f=86

Sposto
"Che cos'è la castità? Non è la castità una follia? Ma questa follia venne a noi e noi ad essa. Noi abbiamo offerto a questa ospite albergo e cuore: ora essa dimora in noi - e ci resti finche vuole!"

-Così parlò Zarathustra-

Cibi_6
Junior
Messaggi: 17
Iscritto il: mar giu 23, 2020 1:54 pm
Orientamento: Asessuale

Re: Aromanticismo

Messaggio da Cibi_6 »

AnDieWelt ha scritto:
ven lug 10, 2020 2:31 pm
Cibi_6 ha scritto:
ven lug 10, 2020 9:42 am
Stavo spulciando nel sito alla ricerca di qualcosa sugli aromantici e non mi pare di aver trovato molto. Ne ho trovato solo una, ma era di un anno fa e non sapevo se era il caso riprenderla...
E' possibile che se hai trovato poco è perché hai cercato nella sezione sbagliata :mrgreen: viewforum.php?f=86

Sposto
Scusate....
Grazie, non lo avevo visto.
~Silvarum patrona et domina, Diana, es~

Cibi_6
Junior
Messaggi: 17
Iscritto il: mar giu 23, 2020 1:54 pm
Orientamento: Asessuale

Re: Aromanticismo

Messaggio da Cibi_6 »

Bianca, per quanto riguarda l'amicizia e il partner credo semplicemente che sia una cosa che cambia da persona a persona... la mia amica era una ragazza e lo era anche il mio partner, per cui non c'entra il fatto maschio/femmina. Io provo determinate cose vicino alla persona di cui sono innamorata ed altre vicino all'amica in questione, entrambe le sensazioni sono molto forti però sono completamente diverse, una mi fa battere forte il cuore e mi emoziona, l'altra è "semplice" affetto, come per un familiare... ad es. una donna ama su* figli* forse anche più del marito, però è un tipo d'amore diverso, con questo non voglio paragonare l'amore per un* figli* a quello per un'amica, ovviamente quello per *l* figli* è molto più forte.

Per quanto riguarda l'aromantcismo, è vero, dire quello potrebbe essere più facile, ma se uno non si innamora non si innamora, non è importante quello che uno dice, ma quello che uno sente. Poi non sono d'accordo perché in non-ace dicono la stessa cosa di noi, è più facile dire di essere ace che dire che non vuoi fare sesso o che hai un trauma, l'"accusa" che ci rivolgono sempre è proprio quella di solito "non hai trovato semplicemente quello giusto" oppure "hai subito un trauma e non hai il coraggio di superarlo"... perché fare la stessa cosa con altri semplicemente perché non li capiamo?

Adesso vado a dare un'occhiata in questa sezione, credo che qua ci sia qualche aro, perché anche io sono comunque molto curiosa.
~Silvarum patrona et domina, Diana, es~

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29083
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Aromanticismo

Messaggio da Bianca »

Cibi ha scritto: io provo determinate cose............
come per un familiare.

Questa tua affermazione mi è molto chiara; credo capiti così a tutti se ci si riferisce a sentimenti diversi.

Ma è l’aromanticismo che continua ad essere l’incomprensibile.

Personalmente mi innamoro raramente e certo non a comando.
Siccome desidero andare a letto con una persona di cui non sono innamorata, soltanto se a cena ho mangiato abbondante peperonata con impepata di cozze, polenta e cinghiale, neppure i rapporti sessuali posso averli su richiesta.

Ma siccome stiamo parlando di aromantici che sono anche asessuali, è questo abbinamento che mi fa sorgere dubbi.

Cibi_6
Junior
Messaggi: 17
Iscritto il: mar giu 23, 2020 1:54 pm
Orientamento: Asessuale

Re: Aromanticismo

Messaggio da Cibi_6 »

Sì avere dubbi è più che lecito, e sicuramente ci saranno dei casi in cui succede quello che hai detto.
E sì sì io mi riferivo a sentimenti diversi, semplicemente molto forti.
~Silvarum patrona et domina, Diana, es~

Avatar utente
Zer0
A-ssolutamente Fantastico
Messaggi: 76
Iscritto il: mer ago 26, 2020 2:13 pm
Orientamento: Asessuale Aromantico
Genere: Maschio

Re: Aromanticismo

Messaggio da Zer0 »

Ciao, da aromantico ti dico che proprio come per l'asessualità, non si parla di scelte. Poi ognuno credo lo viva in modo diverso, come ogni cosa.
Per qualsiasi curiosità in merito a questo tema, non esitare a chiedermi.

Rispondi