Romance-repulsion: apothiromantic

La sezione dedicata all'attrazione romantica e all'aromanticismo.
J.P.Klondike
Asexy
Messaggi: 391
Iscritto il: mar giu 14, 2016 12:04 am

Re: Romance-repulsion: apothiromantic

Messaggio da J.P.Klondike »

Mah sarà.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29083
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Romance-repulsion: apothiromantic

Messaggio da Bianca »

È Klo, dammi retta!!

Avatar utente
AroAceNightDragon
Ameba
Messaggi: 60
Iscritto il: gio giu 23, 2016 7:20 pm
Orientamento: asessuale aromantica
Genere: donna

Re: Romance-repulsion: apothiromantic

Messaggio da AroAceNightDragon »

Bianca ha scritto:Qual è il discriminante che fa dire che un'azione è romantica oppure no, per entrambi?
Se nessuno dei due la considera romantica. Ad esempio, il tenersi per mano. Quando provo una forte attrazione platonica, spesso desidero del contatto fisico non-sessuale, ma evito di prendere l'iniziativa per paura che l'altra persona, che non è mai aromantica come me, possa prenderlo come un gesto romantico.
Ma è capitato che qualcuno mi prendesse per mano platonicamente, e mi è piaciuto, perché nessuna delle due lo considerava romantico.
"She was a very old soul in a very young body"— Nick Gatfield
"The snake which cannot cast its skin has to die. As well the minds which are prevented from changing their opinions; they cease to be mind."
— Friedrich Nietzsche
"Tell me what you pay attention to and I will tell you who you are." — José Ortega y Gasset
"I'm a thinker, not a talker"
"Truth does not change according to our ability to stomach it." — Flannery O'Connor
"That’s your responsibility as a person, as a human being — to constantly be updating your positions on as many things as possible. And if you don’t contradict yourself on a regular basis, then you’re not thinking." — Malcolm Gladwell

Avatar utente
Edward
AVENita di Classe A
Messaggi: 2738
Iscritto il: mar dic 09, 2014 10:49 pm
Orientamento:
Genere: f

Re: Romance-repulsion: apothiromantic

Messaggio da Edward »

Ace, a volte questi gesti possono arrivare da persone che non solo sono romantiche, ma anche sessuali. A me è successo, solo che entrambe non avevamo il concetto di QP o anche solo un'idea generale del rapporto platonico. Questo può creare confusione.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29083
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Romance-repulsion: apothiromantic

Messaggio da Bianca »

Un gesto, una parola, un'azione qualsiasi, sono così difficili da valutare e anche da prendere per il verso giusto.
Chi li fa, ne conosce il significato, ma chi li riceve, può sempre equivocare.
Io posso prendere per mano un bambino, ma non un uomo e neppure un'amica.
Un'amica, non capirebbe il motivo di quel gesto e per un uomo, senza nessuna intenzione di tipo sessuale, vorrebbe forse dire, da parte mia, l'esistenza di un sentimento, di un interesse.
Ecco perché è necessario essere molto lineari, molto semplici.
Poi, se un gesto arriva e fa piacere, meglio goderselo e conservarlo come una cosa bella, senza farci tante congetture e senza chiedersi, a tutti i costi, cosa c'era dietro.

Avatar utente
AroAceNightDragon
Ameba
Messaggi: 60
Iscritto il: gio giu 23, 2016 7:20 pm
Orientamento: asessuale aromantica
Genere: donna

Re: Romance-repulsion: apothiromantic

Messaggio da AroAceNightDragon »

Edward ha scritto:Ace, a volte questi gesti possono arrivare da persone che non solo sono romantiche, ma anche sessuali. A me è successo, solo che entrambe non avevamo il concetto di QP o anche solo un'idea generale del rapporto platonico. Questo può creare confusione.
Lo so benissimo; infatti quella persona non era né aromantica né asessuale. Ma non c'era nulla di romantico né di erotico nel gesto.
Mi accorgo quando qualcuno lo percepisce come qualcosa di diverso.
Bianca ha scritto: Io posso prendere per mano un bambino, ma non un uomo e neppure un'amica.
Un'amica, non capirebbe il motivo di quel gesto e per un uomo, senza nessuna intenzione di tipo sessuale, vorrebbe forse dire, da parte mia, l'esistenza di un sentimento, di un interesse.
Mi è capitato più volte che un'amica mi prendesse per mano; nessuna delle due lo ha visto come un segno di interesse di altro tipo.
Adesso è più semplice rispetto al passato perché ho detto di essere sia asessuale che aromantica; non possono fraintendere il mio gesto (anche se in realtà non prendo comunque l'iniziativa) e in generale anche se gli estranei o i conoscenti non sono al corrente dei miei orientamenti, evito il contatto fisico con gli estranei/conoscenti come la peste, quindi non è un problema.
"She was a very old soul in a very young body"— Nick Gatfield
"The snake which cannot cast its skin has to die. As well the minds which are prevented from changing their opinions; they cease to be mind."
— Friedrich Nietzsche
"Tell me what you pay attention to and I will tell you who you are." — José Ortega y Gasset
"I'm a thinker, not a talker"
"Truth does not change according to our ability to stomach it." — Flannery O'Connor
"That’s your responsibility as a person, as a human being — to constantly be updating your positions on as many things as possible. And if you don’t contradict yourself on a regular basis, then you’re not thinking." — Malcolm Gladwell

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29083
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Romance-repulsion: apothiromantic

Messaggio da Bianca »

È molto difficile che io tocchi qualcuno e anche che qualcuno tocchi me.
Può capitare con persone che considero molto vicine e sempre senza equivoci.

Saurus97
Ameba
Messaggi: 57
Iscritto il: mar ago 09, 2016 8:09 am
Orientamento: asessuale aromantico
Genere: maschio

Re: Romance-repulsion: apothiromantic

Messaggio da Saurus97 »

Non so se questo termine possa indicare quello che io provo nei confronti del romanticismo. Cioè, per essere aromantico, lo sono senza dubbio, ma non è che sia poi schifato dall'idea del sesso o altro. Cioè, se io devo pensare a una mia possibile futura esperienza sessuale, mi immagino in un letto con una ragazza nuda che cerca di farmi eccitare e io che la guardo tra il disperato e l'imbarazzato con la faccia di chi vorrebbe essere ovunque tranne che lì :lol:
Comunque, aldilà del sesso, non credo che sarei nemmeno un fidanzato perfetto. Baciare è una cosa che sinceramente non mi attrae e, anzi, vedere due persone che si baciano di continuo mi da anche un po' fastidio, a dire la verità. Però, in compenso, con gli amici sono forse anche troppo dolce, dato che per quelli a cui voglio bene sarei in grado di fare qualsiasi cosa pur di saperli felici. Cioè, per esempio, se ipoteticamente fossi fidanzato e un giorno dovessi vedermi con la mia ragazza, ma poi quello stesso giorno il mio migliore amico mi chiamasse perché vuole stare con me, anche per motivi stupidi, io o annullerei l'incontro con la mia ragazza, dicendo di un impegno improvviso o cercherei di fare le due cose insieme, magari riducendo il tempo da trascorrere con lei. Sento che il mio migliore amico sia una persona che tiene molto più a me, di una persona che invece ha scelto di essere la "mia ragazza" perchè le piaceva il mio aspetto. Io sono fatto così.
Avere a che fare con il sesso o l'amore nei libri o nei film mi crea reazioni che possono passare dal disgustarmi al farmi ridere. Cioè, per esempio, io ho letto la saga dei romanzi di Francesco Gungui "I canti delle terre divise", romanzi che mi sono piaciuti molto per la fantapolitica, ma che mi hanno letteralmente disgustato per il lato sessuale e romantico. Non riuscivo nemmeno a leggere quelle parti e, anzi, mi ritrovavo sempre a desiderare che i fidanzati protagonisti si separassero o che uno dei due finisse ammazzato! Giuro, li odiavo. Poi, però ho visto Da Vinci's demons in streaming, una serie tv, e vedere Lucrezia nuda di puntata in puntata (si spoglia per otto puntate di fila ogni volta che la telecamera la riprende!) mi veniva sempre da ridere.
Nelle cose che scrivo, però, un po' di spazio all'amore lo do, ma di solito o uno dei due muore, anche più di una volta, oppure il rapporto è talmente platonico che, effettivamente, non sembrano manco fidanzati.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29083
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Romance-repulsion: apothiromantic

Messaggio da Bianca »

Quello che riferisci è, indubbiamente, molto personale e originale.
Mi viene da pensare che se qualcuno entra qui per caso e legge il tuo intervento, pensa di essere entrato in un manicomio.
Non te la prendere............sto qui anch'io............
Rileggendo, devo dirti che a ridere siamo in due....
Da come ti immagini la tua eventuale futura esperienza sessuale, direi che è meglio che tu non prenda in considerazione il realizzarla, perchè, tu vedi te stesso, ma io mi vedo lei...........
Che tu possa non essere un fidanzato perfetto, con questi presupposti, lo capisco, ma ci sono anche tante vie intermedie, stradine sterrate, sentieri, vicoli...
Va bene, escludiamo i rapporti sessuali, escludiamo i baci, ma che tu mi molli la fanciulla, per stare con l'amico, eeee no, cribbio, questo no!
Impegno improvviso? Allora vuoi anche raccontare storie!
Be, in effetti, forse è anche meglio se, in questo caso, tu la verità non gliela dici.....

L'amico è una persona che tiene a te, mentre la ragazza è una che tiene al tuo aspetto?????????????
Ma tu con l'amore ci hai litigato da piccolo!!!!!!!!!!!!!!
Abbiamo un punto in comune.........anch'io ho un libro erotico che mi fa sbellicare dal ridere: il Kamasutra.

Avatar utente
Haderian
Asexy
Messaggi: 365
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:13 am
Orientamento: omosessuale
Genere: maschio

Re: Romance-repulsion: apothiromantic

Messaggio da Haderian »

Saurus97 ha scritto:Non so se questo termine possa indicare quello che io provo nei confronti del romanticismo. Cioè, per essere aromantico, lo sono senza dubbio, ma non è che sia poi schifato dall'idea del sesso o altro. Cioè, se io devo pensare a una mia possibile futura esperienza sessuale, mi immagino in un letto con una ragazza nuda che cerca di farmi eccitare e io che la guardo tra il disperato e l'imbarazzato con la faccia di chi vorrebbe essere ovunque tranne che lì :lol:
Comunque, aldilà del sesso, non credo che sarei nemmeno un fidanzato perfetto. Baciare è una cosa che sinceramente non mi attrae e, anzi, vedere due persone che si baciano di continuo mi da anche un po' fastidio, a dire la verità. Però, in compenso, con gli amici sono forse anche troppo dolce, dato che per quelli a cui voglio bene sarei in grado di fare qualsiasi cosa pur di saperli felici. Cioè, per esempio, se ipoteticamente fossi fidanzato e un giorno dovessi vedermi con la mia ragazza, ma poi quello stesso giorno il mio migliore amico mi chiamasse perché vuole stare con me, anche per motivi stupidi, io o annullerei l'incontro con la mia ragazza, dicendo di un impegno improvviso o cercherei di fare le due cose insieme, magari riducendo il tempo da trascorrere con lei. Sento che il mio migliore amico sia una persona che tiene molto più a me, di una persona che invece ha scelto di essere la "mia ragazza" perchè le piaceva il mio aspetto. Io sono fatto così.
Avere a che fare con il sesso o l'amore nei libri o nei film mi crea reazioni che possono passare dal disgustarmi al farmi ridere. Cioè, per esempio, io ho letto la saga dei romanzi di Francesco Gungui "I canti delle terre divise", romanzi che mi sono piaciuti molto per la fantapolitica, ma che mi hanno letteralmente disgustato per il lato sessuale e romantico. Non riuscivo nemmeno a leggere quelle parti e, anzi, mi ritrovavo sempre a desiderare che i fidanzati protagonisti si separassero o che uno dei due finisse ammazzato! Giuro, li odiavo. Poi, però ho visto Da Vinci's demons in streaming, una serie tv, e vedere Lucrezia nuda di puntata in puntata (si spoglia per otto puntate di fila ogni volta che la telecamera la riprende!) mi veniva sempre da ridere.
Nelle cose che scrivo, però, un po' di spazio all'amore lo do, ma di solito o uno dei due muore, anche più di una volta, oppure il rapporto è talmente platonico che, effettivamente, non sembrano manco fidanzati.
ti adoro!! :lol: :lol: :lol: muoio

Avatar utente
Zer0
A-ssolutamente Fantastico
Messaggi: 76
Iscritto il: mer ago 26, 2020 2:13 pm
Orientamento: Asessuale Aromantico
Genere: Maschio

Re: Romance-repulsion: apothiromantic

Messaggio da Zer0 »

Ciao, non conoscevo questo termine ma leggendo il tuo topic, sì, anch'io mi ci ritrovo, direi di esserlo. Non mi è mai capito di essere coinvolto in prima persona in una situazione anche solo lontanamente romantica, ma credo che come te in quel caso proverei forte disagio e ansia.
Mentre per le manifestazioni altrui provo per lo più indifferenza, anche un certo fastidio se sono esagerate.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29083
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Romance-repulsion: apothiromantic

Messaggio da Bianca »

O vi viene da ridere o vi prende l’ansia....
Perché non provate a godervi un attimo di romanticismo in modo rilassato?

Avatar utente
Zer0
A-ssolutamente Fantastico
Messaggi: 76
Iscritto il: mer ago 26, 2020 2:13 pm
Orientamento: Asessuale Aromantico
Genere: Maschio

Re: Romance-repulsion: apothiromantic

Messaggio da Zer0 »

Bianca ha scritto:
mar set 01, 2020 3:40 pm
O vi viene da ridere o vi prende l’ansia....
Perché non provate a godervi un attimo di romanticismo in modo rilassato?
Non credo che ci riuscirei, di sicuro non potrei ricambiare non avendo quella componente romantica.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29083
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Romance-repulsion: apothiromantic

Messaggio da Bianca »

Non ricambiare ma mettiti tranquillo...
Alla fine di quell’attimo, forse capirai che non è poi così terribile...anche senza componente.

Rispondi