differenza fra asessuale romantico e asessuale aromantico

La sezione dedicata all'attrazione romantica e all'aromanticismo.
Avatar utente
Edward
AVENita di Classe A
Messaggi: 2738
Iscritto il: mar dic 09, 2014 10:49 pm
Orientamento:
Genere: f

Re: differenza fra asessuale romantico e asessuale aromantic

Messaggio da Edward »

La delusione di un aromantico sta nello scoprire che il sentimento di amicizia elettiva che prova viene tradito, oppure quando prova un sentimento simile per qualcuno, e questo qualcuno invece si innamora e desidera da lui qualcosa di romantico. Ma anche qui, dipende tutto dalla persona e dalla sua sensibilità. Ci sono persone che in seguito ad amicizie tradite ci metteno semplicemente una pietra sopra, altri che si dannano l'anima. Per questo dico che é quasi impossibile determinare chi stia meglio e chi stia peggio. Anche se pure io per logica penso che chi non provi nessun coinvolgimento emotivo particolare sia al riparo da tumulti,ma come abbiamo visto non è qualcosa che si può ricondurre a un'intera categoria.

Avatar utente
Haderian
Asexy
Messaggi: 365
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:13 am
Orientamento: omosessuale
Genere: maschio

Re: differenza fra asessuale romantico e asessuale aromantic

Messaggio da Haderian »

non posso che essere in disaccordo. in effetti devo correggermi, ho vissuto delusioni per rapporti non romantici con persone a me molto vicine, le piu' vicine e per le quali provavo un sentimento molto profondo e radicato dentro me. non e' la stessa cosa, la delusione e' stata molto significativa e profonda ma quella romantica non solo puo' essere profonda e significativa, e' proprio intensa. ragazzi eroina! vai giu di testa e non ci puoi fare niente finche' non passa. il sistema immunitario ti saluta per un po ed e' facile ammalarsi di qualche infezione. non dormi, diventi ossessivo, ti sembra di soffocare, desideri solo che il dolore ti dia anche solo una piccola tregua e non e' una cosa soggettiva in questo senso e' proprio una cosa fisica

Avatar utente
Edward
AVENita di Classe A
Messaggi: 2738
Iscritto il: mar dic 09, 2014 10:49 pm
Orientamento:
Genere: f

Re: differenza fra asessuale romantico e asessuale aromantic

Messaggio da Edward »

Ma certo, Haderian, è chiaro che per te sia così, perchè tu sei romantico, il tuo rapporto "elettivo" è romantico.
Per un aromantico, l'amicizia è tutto quello che ha e probababilmente il mio sentimento d'amicizia non é paragonabile al tuo.

Per questo dico che tutto dipende da come è fatta la persona e come vive i sentimenti.

Ci sono anche romantici che le storie finite le superano come nulla fosse, dunque é chiaro che tutto é relativo alla persona.

Avatar utente
Haderian
Asexy
Messaggi: 365
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:13 am
Orientamento: omosessuale
Genere: maschio

Re: differenza fra asessuale romantico e asessuale aromantic

Messaggio da Haderian »

ovviamente non posso sapere cosa puoi provare tu o cosa possano provare altri in un rapporto elettivo non romantico, posso sapere quello che ho provato io.
ma l'effetto astinenza mi sembra tipico dei sentimenti romantici.

i romantici che superano le storie finite come nulla fosse a mio avviso non sono piu' innamorati di quella persona o lo sono a "minore intensita'", il modo in cui la persona vive i sentimenti conta relativamente

Avatar utente
Edward
AVENita di Classe A
Messaggi: 2738
Iscritto il: mar dic 09, 2014 10:49 pm
Orientamento:
Genere: f

Re: differenza fra asessuale romantico e asessuale aromantic

Messaggio da Edward »

Quel che voglio dire, hade, è che è chiaro che per un romantico la perdita di un partner è uan situazione ben peggiore della perdita di un amico, perché in una sorta di " scala" dei sentimenti, il vostro sentimento più alto è quello dell'amore romantico. Un aromantico non ha "solo" l'amicizia, rispetto a voi (per questo i paragoni non sono efficaci). La nostra amicizia è il sentimento più alto, e può essere tanto alto quanto il vosto amore romantico.

Aggiungo una nota: per il mondo, che una persona cada in depressione alla fine di un amore, è cosa del tutto compresa. Che qualcuno possa straziarsi per un'amico che si allontana, è vista come cosa strana, infatti ti senti dire "ma ti eri innamorato, che stai così male?".

Insomma, le prospettive cambiano a seconda del punto di vista.

Avatar utente
Haderian
Asexy
Messaggi: 365
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:13 am
Orientamento: omosessuale
Genere: maschio

Re: differenza fra asessuale romantico e asessuale aromantic

Messaggio da Haderian »

ho capito, grazie.

capisco fare paragoni e' quantomeno insidioso

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29090
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: differenza fra asessuale romantico e asessuale aromantic

Messaggio da Bianca »

E in tutto lo sconquassamento, hai detto bene Had, c'è pure il sistema immunitario che dà forfait, per cui, oltre a tenere a bada la sofferenza, ti devi anche preoccupare delle reazioni fisiche, occuparti dell'accidenti che ti è comparso.

Avatar utente
Enfys
Mega-Mitosi
Messaggi: 173
Iscritto il: ven ott 16, 2015 5:36 am

Re: differenza fra asessuale romantico e asessuale aromantic

Messaggio da Enfys »

Haderian, credo che l'orientamento influenzi in qualche modo i sentimenti e anche il modo di vedere le cose, differenziando fortemente le persone sulla base di diversi fattori quali il modo di pensare, le proprie esperienze, il carattere... però, c'è un comportamento comune che ci permette di capire come vanno le cose, tendenzialmente, e che ci permette di trovare "normale" o "strano" un comportamento, portandoci a chiedere "perché...?" per qualcosa che non rientra nel nostro modo di vedere le cose, nelle nostre esperienze e luoghi comuni.
Il pensiero di Edward che ho ripreso è giustissimo, perché bisogna tener conto della persona e del suo modo di relazionarsi ad un determinato accadimento.
Haderian ha scritto:parere: la condizione piu' facile e' quella dell'aro ace che non desidera una relazione elettiva e che non prova nessun livello per quanto minimo, di attrazione.

dal canto mio posso sapere a cosa puo' andare incontro un romantico dopo una delusione e quando non soddisfa i suoi bisogni. la sofferenza di una delusione e' proporzionale all'intensita' dell'innamoramento ed e' un vero inferno, qualcosa di terribile. non so come possa essere vissuta una delusione da un grey-a o di chi non si definisce romantico.
Sicuramente, visto così e stando a quanto si dice generalmente, per un aro ace è tutto molto più facile e io per prima non negherò che è così. Non pensi a tutto il resto e quindi, finché tu come persona stai bene e sei soddisfatta, non senti il peso di sentimenti schiaccianti dipendenti dal "rapporto" con qualcun altro. Però, appunto, la cosa è diversa quando senti il bisogno di una certa esclusività, del bisogno di coccole e simili -scusami, ma aromanticismo è mancanza di attrazione, non di altro- o quando per te l'amicizia conta moltissimo. Ovviamente, non si sminuisce la situazione di un romantico, per carità, ma come diceva Edward:
Edward ha scritto:Quel che voglio dire, hade, è che è chiaro che per un romantico la perdita di un partner è uan situazione ben peggiore della perdita di un amico, perché in una sorta di " scala" dei sentimenti, il vostro sentimento più alto è quello dell'amore romantico. Un aromantico non ha "solo" l'amicizia, rispetto a voi (per questo i paragoni non sono efficaci). La nostra amicizia è il sentimento più alto, e può essere tanto alto quanto il vosto amore romantico.

Aggiungo una nota: per il mondo, che una persona cada in depressione alla fine di un amore, è cosa del tutto compresa. Che qualcuno possa straziarsi per un'amico che si allontana, è vista come cosa strana, infatti ti senti dire "ma ti eri innamorato, che stai così male?".

Insomma, le prospettive cambiano a seconda del punto di vista.
Essendo valutati in maniera diversa i valori, ognuno reagisce diversamente alla perdita di un partner o di un amico, esperienza su cui hanno influenza anche altri fattori della persona in questione. Indubbiamente, per te sarà molto doloroso perdere un'importante amicizia e nessuno si permetterà di dire che non è così, la differenza è che per un aro ace si tratta un po' come di una delusione amorosa, o almeno, l'intensità della delusione è parecchio forte da sembrare simile (infatti, le parole di Edward mi hanno fatto capire meglio perché non riesco ancora a digerire la rottura con alcune amiche -in questo caso mi riferisco ad un litigio avvenuto 2-3 anni fa che, ripensandoci, mi fa tutt'ora rabbia e tristezza, perché tenevo molto a quest'amica).
Edward ha scritto:La delusione di un aromantico sta nello scoprire che il sentimento di amicizia elettiva che prova viene tradito, oppure quando prova un sentimento simile per qualcuno, e questo qualcuno invece si innamora e desidera da lui qualcosa di romantico. Ma anche qui, dipende tutto dalla persona e dalla sua sensibilità. Ci sono persone che in seguito ad amicizie tradite ci metteno semplicemente una pietra sopra, altri che si dannano l'anima. Per questo dico che é quasi impossibile determinare chi stia meglio e chi stia peggio. Anche se pure io per logica penso che chi non provi nessun coinvolgimento emotivo particolare sia al riparo da tumulti,ma come abbiamo visto non è qualcosa che si può ricondurre a un'intera categoria.
Concordo fortemente col primo rigo, perché quando ho scoperto che io davo parecchio nell'amicizia ma non le mie amiche per svariati motivi non ricambiavano allo stesso modo, ci sono stata moltissimo male, perché avevo riposto fiducia ed energie nelle persone sbagliate e per questo avevo preso delle batoste. Però,
non posso capire cosa intende con la seconda parte della frase, purtroppo.

Ad ogni modo, proprio perché le situazioni spiacevoli ci rendono deboli, cerchiamo sempre di fare del nostro meglio per non far soffrire gli altri e comportarci quanto più pacificamente possibile :)

Bianca ha scritto:Io ho in mente la figura dell'asessuale aromantico, come una persona che basta a se stessa, indipendente su tutta la linea e senza nessun desiderio di cambiare una virgola della sua situazione.
Vorrei tanto che fosse così anche per me, perché alla luce di quanto è successo l'anno scorso, mi ritrovo a pensare che è molto meglio quando non c'è un ragazzo nella mia mente, o il bisogno di avere qualcuno, perché così posso concentrarmi su me stessa e i miei bisogni ed essere felice. Anche perché, mi duole ancora il fatto di aver litigato con le mie compagne di corso per un ragazzo...

Avatar utente
Haderian
Asexy
Messaggi: 365
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:13 am
Orientamento: omosessuale
Genere: maschio

Re: differenza fra asessuale romantico e asessuale aromantic

Messaggio da Haderian »

Enfys ha scritto:però, c'è un comportamento comune che ci permette di capire come vanno le cose, tendenzialmente, e che ci permette di trovare "normale" o "strano" un comportamento, portandoci a chiedere "perché...?" per qualcosa che non rientra nel nostro modo di vedere le cose, nelle nostre esperienze e luoghi comuni.
non mi e' chiaro quello che intendi in questa parte
Enfys ha scritto:Sicuramente, visto così e stando a quanto si dice generalmente, per un aro ace è tutto molto più facile e io per prima non negherò che è così. Non pensi a tutto il resto e quindi, finché tu come persona stai bene e sei soddisfatta, non senti il peso di sentimenti schiaccianti dipendenti dal "rapporto" con qualcun altro. Però, appunto, la cosa è diversa quando senti il bisogno di una certa esclusività, del bisogno di coccole e simili -scusami, ma aromanticismo è mancanza di attrazione, non di altro- o quando per te l'amicizia conta moltissimo.
penso di capire quello che intendi, e' che mi baso sulle mie esperienze ma non voglio sminuire i sentimenti che puo' provare un aromantico come non voglio giudicare i sentimenti altrui in generale
Enfys ha scritto:Essendo valutati in maniera diversa i valori, ognuno reagisce diversamente alla perdita di un partner o di un amico, esperienza su cui hanno influenza anche altri fattori della persona in questione. Indubbiamente, per te sarà molto doloroso perdere un'importante amicizia e nessuno si permetterà di dire che non è così, la differenza è che per un aro ace si tratta un po' come di una delusione amorosa, o almeno, l'intensità della delusione è parecchio forte da sembrare simile (infatti, le parole di Edward mi hanno fatto capire meglio perché non riesco ancora a digerire la rottura con alcune amiche -in questo caso mi riferisco ad un litigio avvenuto 2-3 anni fa che, ripensandoci, mi fa tutt'ora rabbia e tristezza, perché tenevo molto a quest'amica).
mi dispiace per la rottura con le tue amiche, spero riuscirai presto a non provare piu' rabbia e tristezza in qualche modo.

ripeto, sencondo me non si tratta di una considerazione personale di valori. per esempio l'intensita' dei sentimenti romantici che posso provare e la relativa intensita' di sofferenza per la delusione li considero parte della mia natura

Avatar utente
Enfys
Mega-Mitosi
Messaggi: 173
Iscritto il: ven ott 16, 2015 5:36 am

Re: differenza fra asessuale romantico e asessuale aromantic

Messaggio da Enfys »

Haderian ha scritto:
Enfys ha scritto:però, c'è un comportamento comune che ci permette di capire come vanno le cose, tendenzialmente, e che ci permette di trovare "normale" o "strano" un comportamento, portandoci a chiedere "perché...?" per qualcosa che non rientra nel nostro modo di vedere le cose, nelle nostre esperienze e luoghi comuni.
non mi e' chiaro quello che intendi in questa parte
Nel contesto in cui l'avevo inserito, volevo dire che ci basiamo sulle esperienze comuni per capire cosa succede quando accade un certo fenomeno.
Se parliamo di gente col cuore spezzato, quindi, poiché "non nasciamo imparati", come si dice dalle mie parti, per capire cosa significa "avere il cuore spezzato" dobbiamo non solo provare la nostra esperienza, ma anche confrontarla con quella altrui per capire che il sentimento in questione è collegato al concetto "cuore spezzato".
La stessa cosa vale per l'argomento che stavo trattando, l'orientamento: noi sappiamo com'è per un romantico e per un sessuale, perché è l'esperienza comune, la stessa esperienza con cui ci confrontiamo quotidianamente parlando con amici e conoscenti. Poiché non ci sono molti asessuali o aromantici, non possiamo sapere com'è per loro un'esperienza in questo campo, quindi troviamo anormale la loro mancanza di attrazione sentimentale/sessuale.
Haderian ha scritto:penso di capire quello che intendi, e' che mi baso sulle mie esperienze ma non voglio sminuire i sentimenti che puo' provare un aromantico come non voglio giudicare i sentimenti altrui in generale

[....]

mi dispiace per la rottura con le tue amiche, spero riuscirai presto a non provare piu' rabbia e tristezza in qualche modo.

ripeto, sencondo me non si tratta di una considerazione personale di valori. per esempio l'intensita' dei sentimenti romantici che posso provare e la relativa intensita' di sofferenza per la delusione li considero parte della mia natura
Tranquillo, è naturale basare la comprensione di qualcosa sulle proprie esperienze. E nessuno vuole sminuire i sentimenti di qualcuno. Proprio perché non sentiamo parlare frequentemente di aromanticismo/asessualità ci manca un'opinione in merito, ma ciò che si cercava di dire è che, sostanzialmente, un aromantico porta a privilegiare l'amicizia più di tutto e che per questo la perdita di un amico, generalmente, può avere lo stesso effetto di una delusione romantica. Comunque, Edward diceva che a parte l'idea generale, poi le cose variano nello specifico, cioè, ognuno poi le vive in maniera diversa. Tu sicuramente sei più sensibile, qualcun altro lo è di meno.

Ti ringrazio per il sostegno. :) La cosa pian piano svanirà, anche se mi duole ancora pensare che la gente basi i propri rapporti sulla "utilità" della persona e sulla frequenza con cui questa esce o sta su WA. Diciamo che son stata sfortunata io a circondarmi di persone sbagliate.

Avatar utente
OrbsAvoidance
A-ssolutamente Fantastico
Messaggi: 94
Iscritto il: dom ott 26, 2014 9:27 pm
Orientamento: Asessuale e Aromantico

Re: differenza fra asessuale romantico e asessuale aromantic

Messaggio da OrbsAvoidance »

Post eliminato
Ultima modifica di OrbsAvoidance il lun feb 19, 2018 11:57 pm, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Edward
AVENita di Classe A
Messaggi: 2738
Iscritto il: mar dic 09, 2014 10:49 pm
Orientamento:
Genere: f

Re: differenza fra asessuale romantico e asessuale aromantic

Messaggio da Edward »

Ogni persona è fatta a modo proprio, Orbs. Ci sono aromantici che stanno bene da soli e hanno delle amicizie comuni. Ci sono aromantici che hanno partner in relazioni non romantiche. L'unico punto comune degli aromantici è non provare attrazione romantica.

Ti suggerisco di non usare termini come asentimentale o anaffettivo. Asentimentale significa non provare sentimenti, e i sentimenti non sono solo quelli romantici, ma sono anche la gioia, la rabbia, l'ira, l'affetto, l'empatia, la delusione etc etc.
Anaffettivo è un termine patologizzante. Anche in questo caso, significa qualcosa di estremo come non provare affetto per nulla e nessuno e di solito è un sintomo di nevrosi. Se tu ti dispereresti per la morte del cane, direi che non sei né anaffettivo né asentimentale.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29090
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: differenza fra asessuale romantico e asessuale aromantic

Messaggio da Bianca »

Conosco una donna completamente anaffettiva e, sotto certi aspetti che elenchi tu, anche asentimentale.
Sono anni che la studio e ancora non riesco a capirla in pieno.
È passata tra le vicende più tristi della vita, senza fare una piega.
Mi sono chiesta tante volte, come puó essere la sua vita, come è stata: non ha avuto mai niente, non ha dato mai niente.
È laureata in lingue e insegnante.

uccio
Ameba
Messaggi: 51
Iscritto il: dom mag 17, 2015 3:44 pm
Orientamento: Asessuale aromantico
Genere: Bestia

Re: differenza fra asessuale romantico e asessuale aromantic

Messaggio da uccio »

Bianca ha scritto:Conosco una donna completamente anaffettiva e, sotto certi aspetti che elenchi tu, anche asentimentale.
Sono anni che la studio e ancora non riesco a capirla in pieno.
È passata tra le vicende più tristi della vita, senza fare una piega.
Mi sono chiesta tante volte, come puó essere la sua vita, come è stata: non ha avuto mai niente, non ha dato mai niente.
È laureata in lingue e insegnante.
Le vicende tristi potrebbero averla indurita a tal punto da farla diventare una sorta di macchina. Soprattutto se si sovrappongono o se si susseguono l'una con l'altra una persona può dover recidere le proprie emozioni per sopravvivere.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29090
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: differenza fra asessuale romantico e asessuale aromantic

Messaggio da Bianca »

E' sempre stata così.
anche da adolescente niente la coinvolgeva.
Non ha mai avuto una simpatia, non ha mai mostrato affetto/attaccamento per qualcuno.

Rispondi