The Truman effect

Per tutte le piccole e grandi cose che vi rendono tristi o felici: che cerchiate conforto o vogliate celebrare un successo, questo è il posto giusto!
Rispondi
Truman
Mega-Mitosi
Messaggi: 110
Iscritto il: gio ago 27, 2015 9:17 pm
Orientamento: Àsessuale Sensuale
Genere: Maschio
Località: Azetium

The Truman effect

Messaggio da Truman »

oggi ho avuto una ricaduta colossale, ogni qual volta inizio ad essere un pò più felice dopo un certo tempo arriva l'effetto Truman, l'ho ribattezzato così perchè mi alzo la mattina che sono sospettoso di TUTTO è una sensazione orribile, sembra che tutto quello che hai fatto nella vita sia vano ed inutile...il vuoto pervade ogni cosa, la mia mente entra in uno strano stato di immobilità
probabilmente sono da ricovero, ma non è ne sono ancora accorto
la pietra nel suo millenario silenzio parla molto più di mille parole

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29081
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: The Truman effect

Messaggio da Bianca »

Questa sensazione, può chiamarsi anche depressione....

Avatar utente
SilverKitsune
z = z² + c
Messaggi: 9690
Iscritto il: ven apr 15, 2011 6:03 pm
Orientamento: Asessuale
Genere: Demiguy / Non-binario
Località: Monte Argento

Re: The Truman effect

Messaggio da SilverKitsune »

Che sia depressione o meno, ne è decisamente il segno. Se non riesci a trovare assolutamente niente che ti fa venire voglia di alzarti la mattina e metterti a fare cose, è probabilmente arrivato il momento di cercare aiuto - amici, familiari, psicologi... chiunque tu voglia, purché non rimanga da solo.
"I see now that the circumstances of one's birth are irrelevant; it is what we do with the gift of life that makes us who we are."

MBTI: INTJ

unpostosullaterra
Membro
Messaggi: 40
Iscritto il: mar ago 11, 2015 12:30 pm

Re: The Truman effect

Messaggio da unpostosullaterra »

Io invece non credo di aver capito di che sensazione parli!
Sospettare di tutto non è in contraddizione con uno stato di immobilità? Il senso di vuoto, se fosse realmente tale, sei sicuro che lo definiresti orribile?
Ti dico questo perché secondo me è importante che impariamo a comprendere e discernere quello che proviamo. Finché non siamo in grado di descrivere le nostre sensazioni, anche nella loro complessità e contraddittorietà, ma in maniera lucida; non saremo in grado di elaborarle.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29081
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: The Truman effect

Messaggio da Bianca »

Non credo che Pier abbia usato il termine sospettoso nel senso classico.
Penso volesse indicare quei momenti in cui ci si sente un fallimento totale, ci si sente una nullità e di non averne azzeccata una nella vita.
Quindi sospettoso nei propri confronti...
Il senso di immobilità che deriva dalla convinzione che non si ha voglia di far niente, nè di agire, nè di reagire.
Sto traducendo dal barese, quindi, può darsi che mi sbagli....

Truman
Mega-Mitosi
Messaggi: 110
Iscritto il: gio ago 27, 2015 9:17 pm
Orientamento: Àsessuale Sensuale
Genere: Maschio
Località: Azetium

Re: The Truman effect

Messaggio da Truman »

quoto per Bianca anche stavolta, è una traduttrice barese/italiano fenomenale
dovresti creare seriamente un tuo dizionario ;)
la pietra nel suo millenario silenzio parla molto più di mille parole

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29081
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: The Truman effect

Messaggio da Bianca »

Lo farò...
Ma prima ho altro da fare...

Angela108
Maxi-Mitosi
Messaggi: 235
Iscritto il: mar giu 02, 2020 7:54 pm

Re: The Truman effect

Messaggio da Angela108 »

Buongiorno Truman,

sono passati un po' di anni da quando hai condiviso come ti senti... magari ora e' cambiato tutto...
Leggendo le tue parole mi viene da pensare a quanto siano diverse le cose da una cultura all'altra, da un periodo storico all'altro...

"... una ricaduta"
Molte cose vanno a cicli, vero? Proprio come i ritmi della natura...

"colossale"
Si, la sensazione e' che ogni volta che la cosa si ripete, sembra andare piu' profondamente di prima, come in una spirale, dove quando si ritorna allo stesso posto, in realta' si e' a un livello piu' profondo "dello stesso posto"...

"ogni qual volta inizio ad essere un pò più felice dopo un certo tempo arriva l'effetto Truman"
Molti dicono che la felicita' e' effimera, quindi c'e' da aspettarsi gli alti e i bassi...

"mi alzo la mattina che sono sospettoso di TUTTO"
Porsi con diffidenza di fronte alle gioie effimere di questo mondo, in altre culture, in altri tempi, in altre circostanze, e' considerata "saggezza" e i discepoli si inchinano ai grandi saggi che non investono le loro speranze nelle gioie di questo mondo...

"è una sensazione orribile"
Ma i grandi saggi non trovano questa sensazione "orribile", anzi, ne vedono la logica e sono in pace con se stessi e con gli altri...

"sembra che tutto quello che hai fatto nella vita sia vano ed inutile..."
Vivi una vita che, per quanto tu possa ricordare, non e' stata una tua scelta vivere... ma un'esistenza che ti e' stata "imposta".
Hai fatto (e continui a fare) quello che in ogni momento ti sembrava la cosa migliore da fare, mentre, come molti, hai cercato di capire il senso di tutto cio'. Potevi fare altro?

"il vuoto pervade ogni cosa"
Pensa che molte persone alla ricerca di un senso della vita passano ore... apposta... a meditare sul "vuoto", sul niente, sul Nirvana...

"la mia mente entra in uno strano stato di immobilità"
Fermare a volte la mente, che tutto il giorno e' piena di vari tipi di pensieri, non e' tanto male, sai?
Alcuni meditano proprio con questo scopo... per far calmare ogni tanto il tutto... per trovare un po' di riposo mentale...
Inoltre, a volte ci si paralizza... se non si sa come procedere... ed e' meglio a volte stare fermi, piuttosto che procedere nella direzione sbagliata. E' un istinto, di sopravvenza, e l'esperienza non e' poi tanto male.

Sei da "ricovero"?
Prendi dalla storia che studiamo a scuola il fatto che molte persone spiritualmente elevate (santi e saggi di vario tipo) sono stati considerati dalla societa' dei pazzi, sono stati internati, chiusi in istituzioni mentali, torturati e ne hanno passate di cotte e di crude... per trovarsi poi santificati e apprezzati secoli dopo. Nella letteratura studiamo le opere dei piu' grandi "depressi", le loro poesie sul senso della vita... tante cose che dai contemporanei venivano criticate e condannate, in altri periodi storici vengono glorificate e quei nomi finiscono sui cartelli di vie, di piazze, come nomi di scuole etc. etc.

Spero che questa lettera ti trovi in buona salute e almeno un po' sereno... e se c'e' qualcosa nelle mie parole che ti invoglia ad approfondire l'argomento, io mi rendo disponibile a dedicarci del tempo.

Buona giornata. :)

Rispondi