Pareri sui vaccini Covid

Per le discussioni più serie, di carattere etico, politico, morale, religioso e quant'altro. Si raccomanda la serietà e il rispetto delle opinioni altrui.
Sole
A-ssolutamente Fantastico
Messaggi: 83
Iscritto il: mar mar 30, 2021 12:23 am
Orientamento: Asessuale
Genere: Femmina

Re: Pareri sui vaccini Covid

Messaggio da Sole »

Bianca ha scritto:
gio giu 24, 2021 10:03 am
Grazie Sole per le informazioni che ci fornisci sui vaccini ma personalmente, non ho la preparazione per valutarle e meno che mai per dare dei giudizi.
Mi è stato detto dai medici: lei farà P o M, perché sono i due che abbiamo ritenuto più opportuni per lei.
Molto bene. Grazie a chi, valutando, ha preso questa decisione che io devo considerare la migliore per me.
Se si rivelerà sbagliata, gliene sarò grata lo stesso.
D’altra parte, se una persona presenta una malattia grave, a chi si affida? All’attore? All’elettricista?
Se deve affrontare un intervento di alta chirurgia, fatti salvi tutti i diritti ad essere informata, si mette a discutere col chirurgo sulla tecnica dell’intervento? O decide con l’anestesista dove è meglio infilare il tubo?

Torniamo con i piedi per terra, ricuperiamo un po’ di umiltà, riconosciamo i nostri limiti.
Tutta questa supponenza deve essere incominciata quando hanno reso obbligatori gli studi fino alla terza media.
E poi internet ha fatto la sua parte.

Sulla parola libertà mi sono già espressa.
È ovvio che bisogna ascoltare il parere del medico di fiducia. Anche il mio mi ha consigliato quale fare. Poiché però abbiamo anche noi la possibilità (libertà?) di rifiutare alcuni vaccini e non autorizzare quelli che noi non ci sentiamo di fare e che il medico stesso ci sconsiglia, allora si potrebbe anche essere in grado di dare una valutazione personale(evidentemente non scientifica). Sarà il nostro parere che possiamo tenere per noi o possiamo scegliere di condividerlo. Non andrà ad intaccare il lavoro dei medici.
Come quando hai una grave malattia: puoi scegliere di non affidarti a nessuno e vivere per quanto ti manca, oppure fidarti di un medico che ti spiegherà la situazione e sulla sua spiegazione tu ti farai un tuo parere che non andrà a "compromettere" il lavoro del medico.
Bianca ha scritto:
gio giu 24, 2021 10:03 am
Se si rivelerà sbagliata, gliene sarò grata lo stesso.
Ti ammiro, io non riuscirei ad essergliene grata. Mi sono fidata perché ti ho ritenuto competente e ne subisco io le conseguenze (o chi mi circonda). Non mi piacerebbe.

Avatar utente
AnDieWelt
A-frodite
Messaggi: 1220
Iscritto il: mer mag 30, 2012 1:13 am
Orientamento: Dinosauroafricanonotturnocon6
Genere: occhitrapiantatovicinoabrescia

Re: Pareri sui vaccini Covid

Messaggio da AnDieWelt »

Torniamo con i piedi per terra, ricuperiamo un po’ di umiltà, riconosciamo i nostri limiti.
Tutta questa supponenza deve essere incominciata quando hanno reso obbligatori gli studi fino alla terza media.
Non venirmi a parlare di umiltà, Bianca, se sei tu che hai la presunzione di sapere cosa è meglio per gli altri al punto da ritenerlo un dovere.
La tua convinzione è sulla base solo e unicamente del tuo codice etico (che io trovo perverso), di una fiducia cieca nelle persone alle quali tu personalmente hai conferito deliberatamente autorevolezza, e delle tue previsioni che probabilmente non sono nemmeno le tue.

Sentiti libera di delegare le tue decisioni se per te è più semplice, ma rispetta le decisioni degli altri, potrebbero avere i loro buoni motivi. A meno che, appunto, non ritieni di saperne più di loro.
Molto bene. Grazie a chi, valutando, ha preso questa decisione che io devo considerare la migliore per me.
Se si rivelerà sbagliata, gliene sarò grata lo stesso.
Buon per te, io non ci tengo a fare il martire;
Forse non sarà così nel mondo delle favole, ma nel mio esistono la menzogna, l'arroganza, la corruzione, la manipolazione, il ricatto, il conflitto d'interessi, la superficialità ed è ancora lunga la lista... e non esiste autorità al di sopra delle mie personali valutazioni e giudizio nell'individuarle e comportarmi di conseguenza. Fidarsi è sempre una scelta, mai un dovere morale.
^ qui è dove inizia e finisce la mia supponenza.

La mia sicurezza è la mia responsabilità, quindi grazie, decido io quali rischi voglio e non voglio correre.
Se deve affrontare un intervento di alta chirurgia, fatti salvi tutti i diritti ad essere informata, si mette a discutere col chirurgo sulla tecnica dell’intervento? O decide con l’anestesista dove è meglio infilare il tubo?
Ma dimmi Bianca, ma quando ti porgono da firmare un contratto, lo leggi oppure dai per scontato che sia in tuo favore perché tanto ti ritieni non in grado di comprenderlo?
E io che pensavo che la prudenza fosse una virtù... :roll:
Ti va bene? Ne farai le spese anche tu. E che spese!
Continua.
Grazie per la gentile concessione: sai, preferisco sempre pagare per i miei errori piuttosto che per quelli degli altri. Un po' per principio un po' per incentivo.


E poi internet ha fatto la sua parte.
Già, che nostalgia, vero, di quei bei tempi dove non avevi la possibilità di farti una tua opinione, e senza farsi tante domande si andava a crepare sul Grappa per il bene collettivo.
"Che cos'è la castità? Non è la castità una follia? Ma questa follia venne a noi e noi ad essa. Noi abbiamo offerto a questa ospite albergo e cuore: ora essa dimora in noi - e ci resti finche vuole!"

-Così parlò Zarathustra-

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29090
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Pareri sui vaccini Covid

Messaggio da Bianca »

Sole, che cosa possono fare i medici se non consulti su consulti?
Già è una fortuna che le informazioni girino, che intuizioni e scoperte vengano condivise ma essendo caduta sul mondo una catastrofe di cui nessuno sapeva niente e sulla quale tuttora vi sono tanti dubbi, tante zone scure, tante domande senza risposta, cosa possiamo fare?
Chiedere pareri a chi ha la competenza per fornirceli, consigli, valutazioni e poi fidarci; non possiamo fare diverso.
Il decidere di non fare il vaccino è una leggerezza ( o un atto di superbia) che potremmo pagare ancora di più dell’eventuale errore medico.

Rispondi