Autocontrollo vs Indole

Per le discussioni più serie, di carattere etico, politico, morale, religioso e quant'altro. Si raccomanda la serietà e il rispetto delle opinioni altrui.
Avatar utente
axelay
(A)VENdicatore
Messaggi: 1627
Iscritto il: ven gen 30, 2015 10:50 am
Orientamento: della prua 15° a babordo
Genere: pirata romantico ma gladiatore

Autocontrollo vs Indole

Messaggio da axelay »

Ma secondo voi, bisogna vivere seguendo la propria indole, oppure cercando di controllarla per via di regole, comportamenti, religioni, leggi, convinzioni....

Fa bene/fa male seguire in maniera incontrollata ciò che siamo?

Fa bene/fa male tenere sotto controllo ciò che siamo?

Bisogna vivere secondo una regola?

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29090
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Autocontrollo vs Indole

Messaggio da Bianca »

L'autocontrollo è fondamentale per vivere in un contesto civile.
Non riesco neppure ad immaginare la possibilità di lasciare me stessa vivere senza autocontrollo.
La propria indole, con inclinazioni, caratteristiche, modi, possibilità, capacità, tendenze, non può totalmente essere ingabbiata, ma è indispensabile che venga controllata nei suoi vari aspetti, quel tanto che basta, affinché l'individuo non si comporti come un vero selvaggio.

Non si può vivere senza regole, perché queste, valide per tutti, rappresentano un vantaggio e una tutela anche per noi.
Che queste regole o principi di vita, derivino da buona educazione, principi civili o religiosi, insegnamenti ricevuti, educazione civica o morale, decisioni personali, necessità di dare il buon esempio, desiderio di vivere in modo ineccepibile e secondo un'etica

Avatar utente
Nygaard
Asexy
Messaggi: 359
Iscritto il: ven apr 29, 2016 7:14 pm
Orientamento: Eterosessuale demisessuale
Genere: Maschio

Re: Autocontrollo vs Indole

Messaggio da Nygaard »

axelay ha scritto:Ma secondo voi, bisogna vivere seguendo la propria indole, oppure cercando di controllarla per via di regole, comportamenti, religioni, leggi, convinzioni....

Fa bene/fa male seguire in maniera incontrollata ciò che siamo?

Fa bene/fa male tenere sotto controllo ciò che siamo?

Bisogna vivere secondo una regola?
Sarò banale, ma secondo me bisogna vivere nel mezzo, trovare un compromesso tra le regole e il proprio modo d'essere
L'uomo vuole sempre ciò che non può avere, e appena lo ottiene non lo vuole più.

Avatar utente
Valkyrie
A-ccademico viola
Messaggi: 7755
Iscritto il: sab mag 02, 2015 9:32 pm

Re: Autocontrollo vs Indole

Messaggio da Valkyrie »

indole finchè non si danneggiano gli altri o le cose:3 mi viene in mente il filosofo Locke (se non erro), in cui diceva che la mia libertà finisce dove inizia la tua:3 quindi.... penso che uno deve essere libero di fare ed esprimersi come vuole basta che non violi i diritti di nessuno:3

Avatar utente
Matty
Samurai Asexy
Messaggi: 722
Iscritto il: mer dic 30, 2015 6:18 pm
Orientamento: Asex; Romantico
Genere: Maschio
Località: Emilia

Re: Autocontrollo vs Indole

Messaggio da Matty »

Nygaard ha scritto:
axelay ha scritto:Ma secondo voi, bisogna vivere seguendo la propria indole, oppure cercando di controllarla per via di regole, comportamenti, religioni, leggi, convinzioni....

Fa bene/fa male seguire in maniera incontrollata ciò che siamo?

Fa bene/fa male tenere sotto controllo ciò che siamo?

Bisogna vivere secondo una regola?
Sarò banale, ma secondo me bisogna vivere nel mezzo, trovare un compromesso tra le regole e il proprio modo d'essere

Sarà banale, ma è l'unica risposta possibile. Se l'indole ti porta ad andare oltre le regole devi saperla gestire.

Avatar utente
Nygaard
Asexy
Messaggi: 359
Iscritto il: ven apr 29, 2016 7:14 pm
Orientamento: Eterosessuale demisessuale
Genere: Maschio

Re: Autocontrollo vs Indole

Messaggio da Nygaard »

Matty ha scritto:
Nygaard ha scritto:
axelay ha scritto:Ma secondo voi, bisogna vivere seguendo la propria indole, oppure cercando di controllarla per via di regole, comportamenti, religioni, leggi, convinzioni....

Fa bene/fa male seguire in maniera incontrollata ciò che siamo?

Fa bene/fa male tenere sotto controllo ciò che siamo?

Bisogna vivere secondo una regola?
Sarò banale, ma secondo me bisogna vivere nel mezzo, trovare un compromesso tra le regole e il proprio modo d'essere

Sarà banale, ma è l'unica risposta possibile. Se l'indole ti porta ad andare oltre le regole devi saperla gestire.
Esatto, non per altro mi piace avere il massimo controllo su tutto ciò che mi riguarda, non per essere ossessivo, ma semplicemente per essere certo di potermi adattare a tante situazioni differenti senza problemi
L'uomo vuole sempre ciò che non può avere, e appena lo ottiene non lo vuole più.

Avatar utente
Bakeneko
AVENissimo
Messaggi: 3576
Iscritto il: mer mag 23, 2012 5:28 pm
Orientamento: Asessuale
Genere: ♀️

Re: Autocontrollo vs Indole

Messaggio da Bakeneko »

Valkyrie ha scritto:indole finchè non si danneggiano gli altri o le cose:3 mi viene in mente il filosofo Locke (se non erro), in cui diceva che la mia libertà finisce dove inizia la tua:3 quindi.... penso che uno deve essere libero di fare ed esprimersi come vuole basta che non violi i diritti di nessuno:3
Questo esprime bene anche il mio pensiero. :wink:
53x+m³=Ø

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29090
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Autocontrollo vs Indole

Messaggio da Bianca »

Sai Matty, quello che mi lascia perplessa è questo desiderio di avere sempre il massimo controllo su tutto.
Credo richieda un grosso sforzo da parte della persona che può essere logorante.
Lo spirito di adattamento è presente in ciascuno in modo diverso.
A volte si riesce a metterlo in moto, a volte no.
Ci sono cose, situazioni, modi di fare che possono dare molto fastidio e non sempre si riesce a far buon viso a cattivo gioco.
Ma sono anche reazioni umane.

Avatar utente
Matty
Samurai Asexy
Messaggi: 722
Iscritto il: mer dic 30, 2015 6:18 pm
Orientamento: Asex; Romantico
Genere: Maschio
Località: Emilia

Re: Autocontrollo vs Indole

Messaggio da Matty »

Bianca ha scritto:Sai Matty, quello che mi lascia perplessa è questo desiderio di avere sempre il massimo controllo su tutto.
Credo richieda un grosso sforzo da parte della persona che può essere logorante.
Lo spirito di adattamento è presente in ciascuno in modo diverso.
A volte si riesce a metterlo in moto, a volte no.
Ci sono cose, situazioni, modi di fare che possono dare molto fastidio e non sempre si riesce a far buon viso a cattivo gioco.
Ma sono anche reazioni umane.

Allora in quel caso ognuno deve assumersi tutte le responsabilità che la perdita di controllo comporta!

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29090
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Autocontrollo vs Indole

Messaggio da Bianca »

Si può riuscire a non perdere il controllo, ma diventa obbligatorio prendere le distanze da una situazione che dà tanto fastidio.

Avatar utente
Matty
Samurai Asexy
Messaggi: 722
Iscritto il: mer dic 30, 2015 6:18 pm
Orientamento: Asex; Romantico
Genere: Maschio
Località: Emilia

Re: Autocontrollo vs Indole

Messaggio da Matty »

Bianca ha scritto:Si può riuscire a non perdere il controllo, ma diventa obbligatorio prendere le distanze da una situazione che dà tanto fastidio.
Quello che dici tu non è forse un autocontrollo?
Se si creasse una situazione per la quale la mia indole impulsiva e aggressiva mi porterebbe a dare due schiaffi a una persona, e invece prendo le distanze, non è autocontrollo?

Avatar utente
Nygaard
Asexy
Messaggi: 359
Iscritto il: ven apr 29, 2016 7:14 pm
Orientamento: Eterosessuale demisessuale
Genere: Maschio

Re: Autocontrollo vs Indole

Messaggio da Nygaard »

Matty ha scritto:
Bianca ha scritto:Si può riuscire a non perdere il controllo, ma diventa obbligatorio prendere le distanze da una situazione che dà tanto fastidio.
Quello che dici tu non è forse un autocontrollo?
Se si creasse una situazione per la quale la mia indole impulsiva e aggressiva mi porterebbe a dare due schiaffi a una persona, e invece prendo le distanze, non è autocontrollo?
Secondo me sì, perché stai scegliendo di evitare una situazione nella quale altrimenti saresti invischiato.
Alla fine quasi tutte le azioni che (non) compiamo sono più o meno sotto il nostro controllo, a parte casi eccezionali!
L'uomo vuole sempre ciò che non può avere, e appena lo ottiene non lo vuole più.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29090
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Autocontrollo vs Indole

Messaggio da Bianca »

Sí, è autocontrollo.
Ci sono persone, però, che ne hanno poco, o lo perdono in certe situazioni, per cui, piuttosto di fare o dire cose di cui poi si pentirebbero, preferiscono abbandonare la scena.
È un modo anche questo di non lasciarsi andare.

Anche i bambini esercitano delle forme di autocontrollo, quando sono in presenza di estranei o davanti ad una persona che considerano autorevole.

Avatar utente
Edward
AVENita di Classe A
Messaggi: 2738
Iscritto il: mar dic 09, 2014 10:49 pm
Orientamento:
Genere: f

Re: Autocontrollo vs Indole

Messaggio da Edward »

Essere sempre completamente se stessi penso ci renderebbe poco sopportabili e poco piacevoli. Per me il trucco sta nel valutare l'opzione più corretta nei confronti degli altri e trovare delle valvole di sfogo private dove il non espresso può essere liberato senza recare fastidio.
Certo, se poi una persona si rende conto di vivere uan vita totalmente artificiale, costruita sul compiacere gli altri e mai se stessi, allora penso che dovrebbe riflettere e trovare una via diversa.

L'indole non si può scegliere ma la si può guidare. Persino le persone di indole buona possono fare male, se non sanno valutare come comportarsi nel mondo.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29090
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Autocontrollo vs Indole

Messaggio da Bianca »

Basta che le valvole di sfogo private non siano i propri familiari, che, alla fine, le pagano tutte...

Rispondi