Flash sull'Italia tra il 1950 e il 1962

Band, concerti, film, serie televisive, libri, fumetti, opere d'arte e molto altro.
Rispondi
Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26992
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Flash sull'Italia tra il 1950 e il 1962

Messaggio da Bianca »

Ando Gilardi era un Reporter che amava la fotografia e se ne serviva per documentare i suoi articoli.
Curioso, meticoloso, capace di comprendere quanto un'immagine potesse essere di supporto ad un discorso, ha lasciato centinaia di istantanee che rappresentano una vera e propria documentazione.

Questa mostra è stata allestita dopo aver esaminato una grande quantità di rullini, stampati con accortezza e con molta attenzione a preservarne l'integrità.

La scelta ha dovuto rimanere dentro un tempo determinato e si è orientata a documentare le persone normali, nella vita di tutti i giorni.

Bella testimonianza per chi questi anni li ha vissuti e per chi è arrivato dopo.



Ecco il depliant per le informazioni che necessitano.

Immagine

Immagine



Immagine

Seguiamo la fanciulla in motocicletta ed entriamo nella mostra.

Immagineclosest gas station to my area


Qualche difficoltà negli approvvigionamenti alimentari....

Immagine

Immaginenearest bp gas station to my location

Non solo non c'era la lavatrice...ma nemmeno l'acqua in casa.

Immaginefilling station near me

Immagine

Solidarietà ed attenzione alle difficoltà.

Immagine

Immagine


Quanto mi piace questa insegna!
Chiara, precisa, in italiano.

Immagineforensic anthropology crime scene

Purtroppo, ricorda un brutto momento.

Immagine

L'insegna del fotografo è, invece, spartana ed economica.
Pochissimi possedevano una macchina fotografica.
L'unico modo quindi per creare il ricordo di una famiglia o di bimbi, era quello di rivolgersi al fotografo.

Molti bimbi, colpiti da malattie incurabili, sono stati spesso messi in posa tra genitori e fratellini e fotografati dopo la morte.

Immagine

Immagine

Per penitenza, questo e altro.
Immagine

Immaginearvest bank locations near me

E meno male che c'era qualcuno che pensava a riempire i pancini.

Immagine

Immagine

Avatar utente
Antares
(A)VENdicatore
Messaggi: 1859
Iscritto il: mer set 07, 2016 6:53 pm
Genere: maschio
Località: Milano

Re: Flash sull'Italia tra il 1950 e il 1962

Messaggio da Antares »

Immagine

Decisamente un bravo fotografo che riusciva nelle sue opere a cogliere l'atmosfera dell'epoca.

Anche mio padre possedeva una macchina fotografica e fra gli anni 60 e 70 ha immortalato me e mio fratello in centinaia di foto che sono finite in 2 scatole di latta dei biscotti Plasmon. :)

Poi, più grandicelli, non ci ha più fotografato.
Ti amo col sole e con la pioggia
Immagine

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26992
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Flash sull'Italia tra il 1950 e il 1962

Messaggio da Bianca »

Eravate belli solo da piccoli :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26992
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Flash sull'Italia tra il 1950 e il 1962

Messaggio da Bianca »

Devo completare, perchè già incalza un'altra mostra......


Immagine


Immagine


Che faccine monelle!


Immagine


Praticamente importavamo stracci dagli USA per vestirci.........

Immagine

Immagine

Immagine

La dimensione delle banconote.....

Immaginetop 100 muslim baby names

Immagine

Donne al lavoro.

Immagine

Immagine

Qualche documento.

Immagine

L'attrezzatura di Gilardi

Immagine

Come mai la pregiata macchina fotografica ha una corda al posto della cinghia?

Bella curiosità......

Il fotoreporter svolgeva la corda e la faceva cadere a terra doppia, mettendoci sopra un piede.
Poi alzava la macchina e tenendo la corda tirata fotografava.
Ciò gli permetteva, nelle esposizioni lunghe, di tenere la macchina più ferma.

Ce n'è sempre una nuova da imparare....

Rispondi