l'amore esiste? ci credete?

E statistiche di vario genere.
Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29081
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: l'amore esiste? ci credete?

Messaggio da Bianca »

Come ve ne siete accorti?
Molto interessante questa domanda.

Primo sintomo: il suo viso mi compariva davanti all'improvviso, come un flash e io sentivo per lui un'infinita tenerezza.
Poi, ho capito che mi si era installato nel cervello.
Da lì, mi sferrava calci dolorosi e una piccola carezza ogni tanto.
Io capivo, ogni giorno che passava, che non potevo andar via.
Ero trattenuta da una forza che non era mia.
Ho cercato di andarmene.
Ho provato a tagliare, ma sempre c'era qualcosa che mi riportava indietro.
Mi sentivo ridicola, sbagliata e fuori posto, mi sforzavo di ragionare.
Più ci ragionavo e più sapevo che dovevo rimanere lì.
Mi sono rivolta a tutti, Santi e Morti....soprattutto ai Defunti, perchè li sentivo vicini, umani come me, in grado di capirmi.
Mi hanno aiutata molto, soprattutto, mi hanno convinta, che non ero un equivoco di fondo.
In questo modo, un amore speciale si è installato nella mia vita ed è diventato l'ultimo pensiero della sera, il primo sorriso del mattino.

Valky, puoi fare domande se vuoi...

Raffinato
Maxi-Mitosi
Messaggi: 228
Iscritto il: dom mag 24, 2015 12:04 am
Orientamento: Asessuale Romantico
Genere: maschio

Re: l'amore esiste? ci credete?

Messaggio da Raffinato »

Secondo me l'amore esiste come ideale, come sogno, come grande aspirazione; finchè c'è una tensione verso un ideale grande e bello oppure un grande entusiasmo od una sublimazione anche verso qualcosa di piccolo ma personalmente importante c'è amore.
L'amore richiede motivazione, creatività, fantasia e azioni concrete.
Se dentro di noi ci sono tutte queste componenti c'è amore; si possono compiere anche piccoli piaceri ma con un grande amore e si possono fare anche grandi opere di solidarietà ma non animate da amore piuttosto da interesse personale, ricerca di visibilità, eccc...
Sicuramente l'amore appartiene al mondo dell'anima e dello spirito ma lo si può vedere manifesto anche nella vita di tutti i giorni,quando da sogno diventa realtà, magari a sprazzi, magari in chiaroscuro,a volte come un sole ma mai sempre e continuamente presente e afferrabile.
In ogni caso personalmente ci credo, anche se non lo posso inscatolare e tenermelo sempre per me; sarebbe un'illusione questa, perchè di fatto c'è anche il suo opposto in giro e lo vediamo bene manifesto anche dai fatti di cronaca nera.
Mi sono chiesto quale è l'opposto dell'amore, qualche anno fa pensavo l'odio, in realtà il vero opposto è l'indifferenza.
L'odio è un sentimento sicuramente negativo e distruttivo ma comunque è indice che l'altra persona/nemica ti interessa ancora; l'indifferenza lancia invece il messaggio all'altro peggiore che ci possa essere: "Tu non esisti!" (soppresso, in senso figurato)
Allora l'amore forse lo potrei personalmente, a mio parere, definire: "Tu esisti per me!" (sei vivo e sei vita per me).....wow :D

Avatar utente
Aliah
Mega-Mitosi
Messaggi: 165
Iscritto il: sab lug 04, 2015 10:11 pm
Orientamento: Demisessuale Romantica
Genere: Femmina

Re: l'amore esiste? ci credete?

Messaggio da Aliah »

Che figo, Raf!!!

E a proposito di odio... secondo voi esiste? Voglio dire, a me non è mai capitato di odiare nessuno "veramente" (personaggi pubblici/storici/politici esclusi). Non ho mai odiato persone che conoscevo personalmente, al massimo mi stavano sulle balle o non le sopportavo, ma da qui a dire che le odiavo...
.I won't LAST LONG in this WORLD so WRONG.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29081
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: l'amore esiste? ci credete?

Messaggio da Bianca »

Raf, è vero quello che dici, l'indifferenza è molto, molto peggio dell'odio.
Nell'odio, tu mantieni viva una persona, l'hai presente nella tua vita, ti misuri notte e giorno con lei, studi il modo di fargliela pagare.
L'indifferenza è la cancellazione della persona, il suo annientamento.
Infatti un amore è veramente finito, non quando i due si odiano, ma quando hanno raggiunto la totale indifferenza l'uno per l'altro. A quel punto, è davvero finito.

Ho ricevuto del male, anche molto grave, ma odiare chi me lo ha fatto, non ci sono mai riuscita.
Mi viene da ragionare così: se tu sei stato capace di farmi una cosa così grave, tu non meriti che io provi nei tuoi confronti, nemmeno odio.
Meglio nessun sentimento e cancellazione totale.

Rispondi