Ti consideri parte della comunità LGBT?

E statistiche di vario genere.

Ti consideri parte della comunità LGBT?

27
42%
No, ma sono un* alleat*
20
31%
No
17
27%
 
Voti totali: 64

Avatar utente
AnDieWelt
A-frodite
Messaggi: 1220
Iscritto il: mer mag 30, 2012 1:13 am
Orientamento: Dinosauroafricanonotturnocon6
Genere: occhitrapiantatovicinoabrescia

Re: Ti consideri parte della comunità LGBT?

Messaggio da AnDieWelt »

Edward ha scritto:Considerate sempre che LGBTQ non è un'associazione. È un gruppo di minoranze sessuali/identitarie. Dunque non è che ci si affilia a un'organizzazione.
Le singole associazioni sono altro. Infatti esistono associazioni specifiche perché non tutte le lotte sono comuni.
Sia chiaro per associarsi non intendevo in senso burocratico. Ma accomunarci pubblicamente con questa comunità farebbe si che ci allontaniamo dal resto, e verremmo giudicati anche sulla base di questo.

Edward ha scritto: Sapere di avere il supporto degli altri e offrirlo, non è cosa da poco. Non è da poco nemmeno avere ogni tanto qualche sede di associazioni dove parlare di asessualità. A me le collaborazioni sembrano sempre uno scambio positivo, basta scegliere bene.
Sicuramente, io stesso ho specificato prima "Dialogare ok", non c'è nulla di male nell'esporre l'asessualità nelle sedi LGBT (io stesso l'ho fatto) ma non credo sia necessario entrare a farne parte per avere queste possibilità e non è né più né meno importante che dialogare con qualsiasi altra comunità dovesse dimostrare interesse, o con la stampa.

Poi ricordo: liberi di sentirsi o dichiararsi parte, per simpatie o affinità, ma sempre a titolo personale
"Che cos'è la castità? Non è la castità una follia? Ma questa follia venne a noi e noi ad essa. Noi abbiamo offerto a questa ospite albergo e cuore: ora essa dimora in noi - e ci resti finche vuole!"

-Così parlò Zarathustra-

Avatar utente
Haderian
Asexy
Messaggi: 365
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:13 am
Orientamento: omosessuale
Genere: maschio

Re: Ti consideri parte della comunità LGBT?

Messaggio da Haderian »

AnDieWelt ha scritto:Sia chiaro per associarsi non intendevo in senso burocratico. Ma accomunarci pubblicamente con questa comunità farebbe si che ci allontaniamo dal resto, e verremmo giudicati anche sulla base di questo.
In che senso?

Avatar utente
Edward
AVENita di Classe A
Messaggi: 2738
Iscritto il: mar dic 09, 2014 10:49 pm
Orientamento:
Genere: f

Re: Ti consideri parte della comunità LGBT?

Messaggio da Edward »

Ma noi siamo già "lontani dal resto".

Il tipo di ragionamento che tu fai, And, è simile a quello un tempo fatto dagli intersex, che non volevano essere "associati" a qualche comunità -sessuale. Cosa ne hanno guadagnato? Che hanno continuato ad essere ignorati dal resto del mondo.
Oggi in Italia l'attivista intersex più noto è presidente onorario dell'associazione lgbt Certi diritti,e l'associazione si sta prendendo in carico anche le istanze intersex.

L'acronimo LGBTQ non è una ghettizzazione, ma un modo per far emergere situazioni meno diffuse dell'essere eterosessuali e cisgender. E l'unione, di solito, rende più forti.

Avatar utente
AnDieWelt
A-frodite
Messaggi: 1220
Iscritto il: mer mag 30, 2012 1:13 am
Orientamento: Dinosauroafricanonotturnocon6
Genere: occhitrapiantatovicinoabrescia

Re: Ti consideri parte della comunità LGBT?

Messaggio da AnDieWelt »

Haderian ha scritto:
AnDieWelt ha scritto:Sia chiaro per associarsi non intendevo in senso burocratico. Ma accomunarci pubblicamente con questa comunità farebbe si che ci allontaniamo dal resto, e verremmo giudicati anche sulla base di questo.
In che senso?
Nel senso che conosco giudizi e pregiudizi nei confonti di LGBT, e preferirei non ereditarli.

Edward ha scritto:Ma noi siamo già "lontani dal resto".
Non un buon motivo per voler tendere ad allontanarci ulteriormente.
Edward ha scritto: Il tipo di ragionamento che tu fai, And, è simile a quello un tempo fatto dagli intersex, che non volevano essere "associati" a qualche comunità -sessuale. Cosa ne hanno guadagnato? Che hanno continuato ad essere ignorati dal resto del mondo.
Oggi in Italia l'attivista intersex più noto è presidente onorario dell'associazione lgbt Certi diritti,e l'associazione si sta prendendo in carico anche le istanze intersex.

L'acronimo LGBTQ non è una ghettizzazione, ma un modo per far emergere situazioni meno diffuse dell'essere eterosessuali e cisgender. E l'unione, di solito, rende più forti.
Ignoravo gli intersessuali, ma informandomi al volo mi sembra che abbiano comunque ben più in comune con LGBT (T in particolare?) di quanto possiamo averne noi. Dobbiamo forse preoccuparci di diritti noi?
Davvero quello che dici tu è necessario per la visibilità? Eppure qualcosina piano piano si sta muovendo, personalmente sento parlare di asessualità più spesso che di intersessualità, ma non faccio statistica.
Potrebbe anche essere la strada più facile, più breve, ma non per questo la più giusta. Parere personale.
"Che cos'è la castità? Non è la castità una follia? Ma questa follia venne a noi e noi ad essa. Noi abbiamo offerto a questa ospite albergo e cuore: ora essa dimora in noi - e ci resti finche vuole!"

-Così parlò Zarathustra-

Avatar utente
Haderian
Asexy
Messaggi: 365
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:13 am
Orientamento: omosessuale
Genere: maschio

Re: Ti consideri parte della comunità LGBT?

Messaggio da Haderian »

AnDieWelt ha scritto:Nel senso che conosco giudizi e pregiudizi nei confonti di LGBT, e preferirei non ereditarli.
io invece sono disposto ad ereditare quelli verso transessuali, intersessuali, poliamorosi e altre categorie ben peggio discriminate per fare fronte comune perche' penso che sia giusto ma capisco che ognuno abbia la propria posizione a riguardo.

e' vero la differenza e' che l'asessualita' non ha istanze politiche, non si ha bisogno di diritti riconosciuti, ma c'e' bisogno che sia riconosciuta come orientamento senza essere sottoposti ad interventi riparatori psicologici psichiatrici ed ormonali

Avatar utente
AnDieWelt
A-frodite
Messaggi: 1220
Iscritto il: mer mag 30, 2012 1:13 am
Orientamento: Dinosauroafricanonotturnocon6
Genere: occhitrapiantatovicinoabrescia

Re: Ti consideri parte della comunità LGBT?

Messaggio da AnDieWelt »

Haderian ha scritto:
AnDieWelt ha scritto:Nel senso che conosco giudizi e pregiudizi nei confonti di LGBT, e preferirei non ereditarli.
io invece sono disposto ad ereditare quelli verso transessuali, intersessuali, poliamorosi e altre categorie ben peggio discriminate per fare fronte comune perche' penso che sia giusto ma capisco che ognuno abbia la propria posizione a riguardo.
Assolutamente legittimo e incoraggiabile, specialmente dal momento che leggo "omosessuale" nel tuo orientamento. Ma concorderai che si può farlo a titolo personale senza coinvolgere l'intera comunità asessuale che è molto variegata, come anche il sondaggio dimostra.

Questo non si fraintenda col voler screditare o esprimere un giudizio sulla legittimità di certe battaglie; fare parte di una comunità, per me, ha un altro significato.
Haderian ha scritto: e' vero la differenza e' che l'asessualita' non ha istanze politiche, non si ha bisogno di diritti riconosciuti, ma c'e' bisogno che sia riconosciuta come orientamento senza essere sottoposti ad interventi riparatori psicologici psichiatrici ed ormonali
AnDieWelt ha scritto: La V di AVEN è sicuramente importante per certi motivi, ma gli LGBT hanno problemi, bisogni, obiettivi, storia radicalmente diversi dai nostri.
"Che cos'è la castità? Non è la castità una follia? Ma questa follia venne a noi e noi ad essa. Noi abbiamo offerto a questa ospite albergo e cuore: ora essa dimora in noi - e ci resti finche vuole!"

-Così parlò Zarathustra-

Avatar utente
Edward
AVENita di Classe A
Messaggi: 2738
Iscritto il: mar dic 09, 2014 10:49 pm
Orientamento:
Genere: f

Re: Ti consideri parte della comunità LGBT?

Messaggio da Edward »

Tu senti parlare più spesso di asessualità perché ti interessa il tema, ma gli intersex sono ben più conosciuti e riconosciuti, sono anche protagonisti di film e libri piuttosto famosi (Eugenides ci ha vinto un nobel).
E no, le loro lotte non hanno molto a che vedere con gay lesbiche e trans*, a meno che (come noi) non siano ANCHE gay lesbiche e trans.
Io ho sentito per la prima volta parlare di asex da una persona bisessuale all'interno di un progetto LGBT, ed è anche stata l'unica persona estranea ad Aven a parlarmene!

Trovo un po' assurdo avere paura di "ereditare" lo stigma di altri: non dovremmo essere tutti solidali con ogni minoranza? Te lo dico in amicizia, And, anche pensando a nostre vecchie chiacchierate personali proprio su questo tema.

Avatar utente
AnDieWelt
A-frodite
Messaggi: 1220
Iscritto il: mer mag 30, 2012 1:13 am
Orientamento: Dinosauroafricanonotturnocon6
Genere: occhitrapiantatovicinoabrescia

Re: Ti consideri parte della comunità LGBT?

Messaggio da AnDieWelt »

Edward ha scritto:Tu senti parlare più spesso di asessualità perché ti interessa il tema, ma gli intersex sono ben più conosciuti e riconosciuti, sono anche protagonisti di film e libri piuttosto famosi (Eugenides ci ha vinto un nobel).
Mi riferivo in questo caso a contesti "casuali", ma come precisato non faccio statistica.
Edward ha scritto: Io ho sentito per la prima volta parlare di asex da una persona bisessuale all'interno di un progetto LGBT, ed è anche stata l'unica persona estranea ad Aven a parlarmene!
Anche questa è una esperienza personale interessante ma non una statistica. Io per esempio ne ho sentito parlare per la prima volta in una rivista """"Eteronormativa""""
Edward ha scritto: Trovo un po' assurdo avere paura di "ereditare" lo stigma di altri: non dovremmo essere tutti solidali con ogni minoranza? Te lo dico in amicizia, And, anche pensando a nostre vecchie chiacchierate personali proprio su questo tema.
Per questo mi sono preoccupato di aggiungere un paragrafino al post precedente; Non ha a che vedere con la solidarietà voler essere considerati per quello che si è.
E per giudizi e pregiudizi non mi riferisco poi tanto a quelli essenziali, dei quali qualcuno potrebbe anche essere in comune, ma anche quelli relativi alle specifiche comunità alle quali sono estraneo.
"Che cos'è la castità? Non è la castità una follia? Ma questa follia venne a noi e noi ad essa. Noi abbiamo offerto a questa ospite albergo e cuore: ora essa dimora in noi - e ci resti finche vuole!"

-Così parlò Zarathustra-

Avatar utente
Haderian
Asexy
Messaggi: 365
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:13 am
Orientamento: omosessuale
Genere: maschio

Re: Ti consideri parte della comunità LGBT?

Messaggio da Haderian »

AnDieWelt ha scritto:Questo non si fraintenda col voler screditare o esprimere un giudizio sulla legittimità di certe battaglie; fare parte di una comunità, per me, ha un altro significato.
se e' per questo io non mi sento parte di nessuna comunità. credo di avere un'indole troppo anarchica e individualista, non mi identifico e non mi sento rappresentato da nessun gruppo

si il discorso era riferito a me in quanto omosessuale ma in effetti lo penso a prescindere dal mio orientamento.
il mio obbiettivo non sarebbe solo l'eliminazione della discriminazione verso l'omosessualità' ma l'eliminazione delle discriminazioni e del rifiuto del diverso. l'obbiettivo sarebbe quello di arrivare al punto in cui la comunità' LGBT+ non debba più servire, non allo stesso modo perlomeno.
un conto e' ragionare in base a cosa e' conveniente e un altro in base a cosa e' giusto.
penso che se e' una cosa giusta non importa che una categoria ne risenta. si condivide la solidarietà insieme allo stigma fino a che la solidarieta' non sia piu' necessaria e lo stigma sia eliminato per tutti.

Io penso che in realtà' la comunità' LGBT non lo stia facendo pienamente e questo e' uno dei motivi per cui mi sento distante dalla comunita'

dolcesogno
Junior
Messaggi: 7
Iscritto il: sab gen 09, 2016 10:27 pm
Genere: Trans
Località: Milano

Re: Ti consideri parte della comunità LGBT?

Messaggio da dolcesogno »

Assolutamente mi sento di farne parte. Oltre ad essere una persona demisessuale omoromantica sono anche una persona transessuale. Faccio parte di un' associazione presente a Milano e molte mie amicizie fanno parte del mondo lgbt.

Avatar utente
Persephone.
Membro
Messaggi: 46
Iscritto il: lun ago 22, 2016 4:54 pm
Orientamento: Panromantica Asessuale
Genere: Femmina

Re: Ti consideri parte della comunità LGBT?

Messaggio da Persephone. »

Sì, In quanto fino a poco tempo fa mi consideravo bisessuale/pansessuale (mai capito il motivo dell'esistenza di due termini differenti, in quanto il primo presuppone transfobia. Ma questo è un altro discorso che probabilmente richiederebbe un topic a parte.) e ora sono comunque Panromantica.
In più ritengo (ma è una mia modesta opinione) che gli Asessuali (anche eteroromantici) abbiano il diritto di fare parte della comunità, in quanto non sono "eterosessuali" propriamente detti.
"Essere consapevoli di ciò che si prova dentro di sé, senza sentirsi sbagliati, è il passo fondamentale per essere padroni di se stessi. "
~ Arthur Schopenhauer ~

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29095
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Ti consideri parte della comunità LGBT?

Messaggio da Bianca »

I diritti si possono anche non utilizzare se non sono di nessuna utilità, no?

Avatar utente
Persephone.
Membro
Messaggi: 46
Iscritto il: lun ago 22, 2016 4:54 pm
Orientamento: Panromantica Asessuale
Genere: Femmina

Re: Ti consideri parte della comunità LGBT?

Messaggio da Persephone. »

Certo :D mi sembra solo logico inserire qualsiasi sessualità che non sia quella etero nel mondo LGBT+... in quanto è esattamente il senso della comunità (dare visibilità e giustizia sociale alle altre sessualità esistenti e discriminate perché non nella "norma")
"Essere consapevoli di ciò che si prova dentro di sé, senza sentirsi sbagliati, è il passo fondamentale per essere padroni di se stessi. "
~ Arthur Schopenhauer ~

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29095
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Ti consideri parte della comunità LGBT?

Messaggio da Bianca »

Appunto, alle altre sessualità esistenti e discriminate.

Avatar utente
Persephone.
Membro
Messaggi: 46
Iscritto il: lun ago 22, 2016 4:54 pm
Orientamento: Panromantica Asessuale
Genere: Femmina

Re: Ti consideri parte della comunità LGBT?

Messaggio da Persephone. »

Ma l'Asessualità E' un orientamento che esiste E che viene discriminato, o no? ( uno studio a riguardo si trova qui: http://gpi.sagepub.com/content/15/6/725.full.pdf+html , un articolo che ne parla qui http://www.milanopride.it/site/2014/05/ ... minazione/ e numerosi altri, anche se basterebbe discuterne con molti eterosessuali per averne la prova effettiva.)
"Essere consapevoli di ciò che si prova dentro di sé, senza sentirsi sbagliati, è il passo fondamentale per essere padroni di se stessi. "
~ Arthur Schopenhauer ~

Rispondi