Caso o Destino ?

E statistiche di vario genere.

Caso o Destino ?

Caso
10
63%
Destino
3
19%
Tutte e due
3
19%
 
Voti totali: 16

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29090
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Caso o Destino ?

Messaggio da Bianca »

Se davvero fosse così, vorrebbe dire che c'è un disegno che prevede privazioni e compensazioni.
Chissà mai quando capiremo, quando vedremo tutto il quadro nel suo insieme.

Avatar utente
gio74
(A)VENdicatore
Messaggi: 1606
Iscritto il: dom ott 30, 2016 9:02 pm
Orientamento: etero
Genere: maschile

Re: Caso o Destino ?

Messaggio da gio74 »

Molte cose che ci accadono nella vita sono frutto del caso, siamo noi che ci ostiniamo a volergli dare un senso

ninoszka
A-ssolutamente Fantastico
Messaggi: 81
Iscritto il: sab lug 30, 2016 6:31 pm
Orientamento: queer + questioning
Genere: Enby (l*i)

Re: Caso o Destino ?

Messaggio da ninoszka »

Ieri, per caso (non in quel senso) mi sono ritrovata a guardare una trasmissione su Rai1 che penso si chiamasse Ulisse...
Parlava del bel lavoretto degli americani in quanto riguarda la bomba atomica, e poi di Hiroshima e Nagasaki. Ho scoperto che il pilota che ha sganciato la prima bomba era italiano, e hanno intervistato sua cugina, la quale lo difendeva dicendo che "sapeva di fare un sacrificio necessario per finire la guerra". Inutile dire che mi è rimasta la bocca aperta e mi è venuta voglia di dirle un po' di cose...

Ok, non era questo il punto. La cosa interessante era che, dopo aver colpito Hiroshima, gli americani volevano colpire un'altra città grande in Giappone. Ma quando l'aereo era pronto a sganciare la bomba, sono comparse delle nuvole sopra la città; i soldati hanno aspettato, ma non se ne sono andate. Allora hanno scelto Nagasaki come "meta alternativa".
Insomma, un po' di nuvole hanno salvato chissàquante persone e ne hanno condannate altre chissàquante. A me la cosa sembra quasi un po' incredibile. Se quel giorno il vento avesse soffiato in un'altra direzione, oppure se il clima fosse stato più umido/secco, oppure qualsiasi altra cosa, la storia del mondo sarebbe stata diversa...
"I am the master of my fate;
I am the captain of my soul."


(Invictus/William Ernest Henley)

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29090
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Caso o Destino ?

Messaggio da Bianca »

E secondo te, tutto è successo per caso?

Dicono che le bombe, con tutti i lororo morti, sono stati niente al confronto di quanti morti ci sarebbero stati se la guerra fosse continuata.

Avatar utente
gio74
(A)VENdicatore
Messaggi: 1606
Iscritto il: dom ott 30, 2016 9:02 pm
Orientamento: etero
Genere: maschile

Re: Caso o Destino ?

Messaggio da gio74 »

La guerra era quasi finita quando gli americani sganciarono le due bombe atomiche sul Giappone... Gli americani usarono il Giappone come una specie di cavia

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29090
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Caso o Destino ?

Messaggio da Bianca »

Le bombe sono state determinanti per far finire la guerra, ma resta il fatto che la decisione di usarle, è stata di una crudeltà pazzesca.

Avatar utente
gio74
(A)VENdicatore
Messaggi: 1606
Iscritto il: dom ott 30, 2016 9:02 pm
Orientamento: etero
Genere: maschile

Re: Caso o Destino ?

Messaggio da gio74 »

Quando sganciarono le bombe atomiche, Hitler era già all'inferno da 4 mesi, e l'Europa era già stata liberata da americani e russi, rimaneva solo il Giappone, che era allo stremo, non furono per nulla determinanti, per far finire la guerra, non c'era nessuna giustificazione (se mai possa esisterne una) ad usare armi così potenti e distruttive.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29090
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Caso o Destino ?

Messaggio da Bianca »

Figurati se non sono d'accordo con te io che eliminerei dal mondo tutte le armi, compreso fionde, coltelli per la pizza e freccette con ventosa....

Avatar utente
gio74
(A)VENdicatore
Messaggi: 1606
Iscritto il: dom ott 30, 2016 9:02 pm
Orientamento: etero
Genere: maschile

Re: Caso o Destino ?

Messaggio da gio74 »

Masiii tanto la pizza la mangiamo con le mani

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29090
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Caso o Destino ?

Messaggio da Bianca »

Vero..qual è il problema? Se però, ci mordiamo un dito, è un caso....

ninoszka
A-ssolutamente Fantastico
Messaggi: 81
Iscritto il: sab lug 30, 2016 6:31 pm
Orientamento: queer + questioning
Genere: Enby (l*i)

Re: Caso o Destino ?

Messaggio da ninoszka »

Secondo me tutti e due... Qualcosa come che è il caso a scegliere il destino o che il nostro destino è scelto dal caso.
Insomma, secondo me ci sono dei percorsi già scritti, ma è per caso se a una persona fa /le tocca/sceglie di fare quel percorso.

Il coltello per la pizza lasciamelo, però... ;)
"I am the master of my fate;
I am the captain of my soul."


(Invictus/William Ernest Henley)

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29090
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Caso o Destino ?

Messaggio da Bianca »

Vabbene, ma attenta a come lo usi..................

Non è male la tua supposizione.......
Però, ti sembra che noi facciamo le nostre scelte per caso, senza ponderarle?

ninoszka
A-ssolutamente Fantastico
Messaggi: 81
Iscritto il: sab lug 30, 2016 6:31 pm
Orientamento: queer + questioning
Genere: Enby (l*i)

Re: Caso o Destino ?

Messaggio da ninoszka »

No, penso che le nostre scelte siano nostre e basta. Per caso/destino intendo gli avvenimenti che noi non possiamo influenzare, e che siamo costretti a "subire" (anche se non devono mica essere cose negative...)
"I am the master of my fate;
I am the captain of my soul."


(Invictus/William Ernest Henley)

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29090
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Caso o Destino ?

Messaggio da Bianca »

Secondo te, quali sono gli avvenimenti che siamo costretti a subire?

Avatar utente
DenAndreStjerne
Mega-Mitosi
Messaggi: 102
Iscritto il: dom mar 12, 2017 1:57 am
Orientamento: Ace, ?romantic*
Genere: Enby, demiboy

Re: Caso o Destino ?

Messaggio da DenAndreStjerne »

Caso.
Mi piacerebbe credere che tutto nella vita accade per un disegno ben preciso, che c'è un motivo per tutto e che siamo vivi per volere di qualcuno. Ma non è così.
La verità, per chi non crede ad entità soprannaturali, è che la vita stessa è un caso: una manciata di molecole si è messa insieme per formare una cellula. Da lì, attraverso miliardi di anni e miliardi di mutazioni genetiche avvenute, indovinate un po', per caso, si è arrivati ad Homo Sapiens Sapiens e quindi a noi. Siamo degli intelligentoni e ci facciamo domande che nessun'altro vivente si fa, almeno sulla Terra e per quanto ne sappiamo ora. Non troviamo le risposte, non accettiamo che non ve ne siano e allora ce le inventiamo. Ci inventiamo che la nostra esistenza ha uno scopo e che tutto ciò che vediamo è il disegno di un'entità superiore. Ma la nostra vita di fatto ha valore solo per noi. Siamo assolutamente insignificanti nello scenario cosmico.
Ci rendiamo conto di esistere solo per una delle tante mutazioni genetiche avvenute: un giorno, un gene è mutato in uno scimpanzé, quel gene causava di fatto l'aumento delle dimensioni dell'encefalo. Per questo ora abbiamo un cervello complesso e in grado di elaborare pensieri grandiosi. Altrimenti la nostra vita avrebbe lo stesso senso di quella di un coniglio o un insetto: sopravvivenza e riproduzione, è un meccanismo raffinato che si autoalimenta, quello della vita.
Così come la vita è un caso, lo è anche la morte. Personalmente vedo la morte come una statistica: abbiamo due possibilità, o siamo vivi, o siamo morti. 50% di probabilità per un caso o l'altro. In ogni momento della nostra vita, ipoteticamente parlando, potremmo essere vivi o morti.

Ultimamente, con i numerosi attentati che sono successi, ho pensato spesso a questo dilemma caso/destino. Chi si trovava al Bataclan la sera del 13 novembre 2015, o quelli che erano a Istanbul l'ultimo capodanno, le tante vittime degli attentati, non avevano forse l'unica colpa di trovarsi nel posto sbagliato nel momento sbagliato? Se si fossero, che ne so, ammalati di polmonite e avessero trascorso la notte a casa a quest'ora sarebbero vivi. Questo concetto si può espandere a tutte le vittime di avvenimenti disastrosi, naturali o no.
Ultima modifica di DenAndreStjerne il gio apr 06, 2017 9:34 pm, modificato 1 volta in totale.

Rispondi