Che tipo sei? MBTI e simili

Tutto quel che vi passa per la testa, senza restrizioni!
Avatar utente
Cindamon
Junior
Messaggi: 14
Iscritto il: sab mar 25, 2017 11:25 am
Orientamento: Panromantic Ace
Genere: Non-binary

Che tipo sei? MBTI e simili

Messaggio da Cindamon »

Dato che ci sono diverse persone interessate al tema, apro questo post sui tipi psicologici ed il test Myers-Briggs. Ci sono altre classificazioni, come gli archetipi, l'enneagramma e così via (che però conosco meno).

Ecco una breve introduzione :wink:
L'Indicatore di personalità di Myers-Briggs, a volte abbreviato con MBTI (dall'inglese Myers-Briggs Type Indicator), individua una serie di caratteristiche psicologiche, identificate attraverso appositi questionari psicometrici, e nasce con l'idea di comprendere e schematizzare il modo in cui una persona si rapporta e si comporta nei confronti del mondo e della vita in generale. Fortemente basato sulla teoria dei tipi psicologici di Carl Gustav Jung[1], l'indicatore discrimina tra 16 possibili tipologie di personalità, individuate da 4 diversi caratteristiche che possono presentarsi ognuna in due modalità alternative.

Le due pioniere di questo tipo di ricerche furono Katharine Cook Briggs e sua figlia Isabel Briggs Myers, che cominciarono a pensare all'indicatore durante la seconda guerra mondiale, con l'intento di aiutare le donne (che stavano allora entrando per la prima volta nel mondo dell'industria per sopperire alla mancanza di operai uomini, impegnati in guerra) a capire il tipo di lavoro più adatto per loro e in cui potessero essere più utili[2]. L'iniziale questionario raggiunse la forma definitiva nel 1962, anno in cui fu pubblicato. L'indicatore si basa su popolazioni normali e sottolinea il valore di differenze che occorrono naturalmente all'interno di esse.

(Wikipedia)
Immagine

Di seguito link utili per approfondire (se qualcuno ne conosce altri li aggiungo):

test
- http://www.lastessamedaglia.it/2011/04/test/
- https://www.16personalities.com/free-personality-test

info sui tipi
- http://www.lastessamedaglia.it/category ... ia/mbti-2/ (questo è il sito secondo me migliore, ma ce ne sono tanti altri)

Allora cosa ne pensate? :D Qualcuno di voi ha già fatto il test? Personalmente avevo ottenuto INTJ come risultato, per poi leggermi meglio i vari profili e cambiare idea, dato che mi ritrovo di più nell'INTP. Sono riuscita anche a classificare a grandi linee alcuni parenti e amici ! (sì, mi diverto così :mrgreen: ) Ed ora capisco molte cose.... (io e mia madre siamo quasi totalmente opposte per esempio).

Penso che il test sia uno strumento utile e veloce per orientarsi indicativamente tra i vari tipi, però ha ovviamente i suoi limiti. Senza un po' di approfondimento personale è difficile trovare il risultato giusto e soprattutto è difficile che torni in qualche modo utile. Lo scopo di tutto ciò sarebbe arrivare a capire meglio se stessi e gli altri, dal momento che tutti noi abbiamo modi diversi di interagire con il mondo e con le altre persone e questo può creare non pochi problemi e incomprensioni.
Ultima modifica di Cindamon il ven mar 31, 2017 3:43 pm, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29083
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Che tipo sei? MTBI e simili

Messaggio da Bianca »

Che bello!!!!
Brava Cind, grazie!!!
Ho tutto sul pc....quando ci torno mi confronto il tutto.

Avatar utente
DenAndreStjerne
Mega-Mitosi
Messaggi: 102
Iscritto il: dom mar 12, 2017 1:57 am
Orientamento: Ace, ?romantic*
Genere: Enby, demiboy

Mi presento... :)

Messaggio da DenAndreStjerne »

Ah, come parte del lungo processo alla scoperta del mio io, che dura da quasi un anno, ho utilizzato anch'io l'MBTI (ho visto che anche qui su Aven qualcuno lo utilizza/ha utilizzato) e dopo essermelo studiato per bene lo uso anche per capire meglio alcune persone che conosco bene. Io sono INTJ con una J quasi a metà, e difatti condivido molte caratteristiche con il tipo INTP. Anche la ragazza che di fatto è la mia migliore amica è INTP (quindi penso che andremo d'accordo ;)). Scusate il leggero Off Topic ma è abbastanza raro trovare qualcuno che conosca l'MBTI :D


Azione di moderazione: inizio integrazione dei messaggi dal post "Mi presento... : )" al post corrente.
- Deliro e AnDieWelt

Avatar utente
gio74
(A)VENdicatore
Messaggi: 1606
Iscritto il: dom ott 30, 2016 9:02 pm
Orientamento: etero
Genere: maschile

Re: Mi presento... :)

Messaggio da gio74 »

Scusate l'ignoranza, ma che è sto MBTI di cui parlate ?

Avatar utente
DenAndreStjerne
Mega-Mitosi
Messaggi: 102
Iscritto il: dom mar 12, 2017 1:57 am
Orientamento: Ace, ?romantic*
Genere: Enby, demiboy

Re: Mi presento... :)

Messaggio da DenAndreStjerne »

No problem, te lo spiego io Gio ;)

MBTI è l'acronimo di Myers-Briggs Type Indicator, ed è un test psicologico elaborato da due psicologhe (adesso non mi ricordo se erano proprio psicologhe o altro, comunque se cerchi su internet trovi tutto), madre e figlia, sulla base di alcuni studi sulla personalità di Jung. Divide la popolazione in 16 "tipi psicologici", ognuno di essi con particolari caratteristiche. Ovviamente, dal momento che si tratta di un modello fondato su componenti psichiche astratte, non è da prendere come se fosse il vangelo. Tuttavia può essere utile per conoscersi, sapere quali sono i punti di forza e i punti su cui lavorare per migliorare, e anche per conoscere gli altri.
Se vuoi provare a farlo questo mi sembrava fatto bene: https://www.16personalities.com/it

Avatar utente
AnDieWelt
A-frodite
Messaggi: 1220
Iscritto il: mer mag 30, 2012 1:13 am
Orientamento: Dinosauroafricanonotturnocon6
Genere: occhitrapiantatovicinoabrescia

Re: Mi presento... :)

Messaggio da AnDieWelt »

DenAndreStjerne ha scritto:No problem, te lo spiego io Gio ;)

MBTI è l'acronimo di Myers-Briggs Type Indicator, ed è un test psicologico elaborato da due psicologhe (adesso non mi ricordo se erano proprio psicologhe o altro, comunque se cerchi su internet trovi tutto), madre e figlia, sulla base di alcuni studi sulla personalità di Jung. Divide la popolazione in 16 "tipi psicologici", ognuno di essi con particolari caratteristiche. Ovviamente, dal momento che si tratta di un modello fondato su componenti psichiche astratte, non è da prendere come se fosse il vangelo. Tuttavia può essere utile per conoscersi, sapere quali sono i punti di forza e i punti su cui lavorare per migliorare, e anche per conoscere gli altri.
Se vuoi provare a farlo questo mi sembrava fatto bene: https://www.16personalities.com/it
Purtroppo la teoria è basata sulla assunzione errata che le funzioni Xi e Xe siano opposte e si escludano a vicenda. Non so dunque fino a che punto si possa ritenere utile o attendibile..
"Che cos'è la castità? Non è la castità una follia? Ma questa follia venne a noi e noi ad essa. Noi abbiamo offerto a questa ospite albergo e cuore: ora essa dimora in noi - e ci resti finche vuole!"

-Così parlò Zarathustra-

Avatar utente
Delirio
Asexy
Messaggi: 374
Iscritto il: lun gen 02, 2017 2:46 pm
Orientamento: Asessuale, Etero
Genere: Femmina
Località: Toscana e Piemonte

Re: Mi presento... :)

Messaggio da Delirio »

DenAndreStjerne ha scritto:Tuttavia può essere utile per conoscersi, sapere quali sono i punti di forza e i punti su cui lavorare per migliorare, e anche per conoscere gli altri.
Mmh, lo avevo già visto anni fa, e gli ho nuovamente dato un occhiata adesso, provando a rispondere alle domande, ma adesso, così come allora, l'ho trovato abbastanza inconsistente.

Mi fa sorgere domande e pensieri del tipo:
1) Ma non ero benissimo in grado da sola di collocarmi in queste categorie, una volta definite (ovvero, una volta letto di che cosa si caratterizza ogni categoria)? Lo so da sola se sono estroversa o introversa, sensitiva o intuitiva, metodica o istintiva, etc..

2) Il test si basa su domande specifiche che riguardano situazioni definite e standardizzate. Non contempla la totalità delle situazioni ecologiche possibili, quindi, può davvero definirmi in modo accurato nella mia totalità, se questa totalità, le domande, non la contemplano?

3) Ok, facciamo che il test sia impeccabile e veritiero, facciamo che mi ha categorizzata in un acronimo che riassume le mie reali caratteristiche. Che cosa è cambiato? Mi cabia qualcosa avere questa definizione? A me no. Sono la stessa di prima, esattamente come già sapevo di essere, dato che quelle risposte le ho date io. Il test non mi ha aggiunto alcuna informazione o spiegazione pregnante al "come sono". Banalizzando, mi ha solo chiesto: "parli facilmente con gli sconosciuti?", se sì sei estroversa, se no sei introversa. Ok, grazie, ci arrivavo da sola, ihih. Senza contare che il comportamento in un determinato ambito non è per forza speculare ad una tipologia di personalità.

4) Il test si basa su punteggi e percentuali suddivisi a seconda delle varie categorie che compongono la personalità.
Ponendo sempre l'esempio dell'estroverso ed introverso, io ad una domanda rispondo da estroversa, all'altra da introversa, la sommatoria da una risposta neutra, percentuale 50-50%, vuol dire che sono equilibrata? No. In determinate situazioni sono estroversa, in altre introversa. Fine. Così come in determinate situazioni sono razionale e in altre emotiva. Ma non solo, anche i periodi in cui uno si trova fan variare il comportamento. Io vario continuamente da momenti di razionalità a momenti di emozione, da momenti di programmazione a momenti di impulsività. Forse sono effettivamente un Delirio io, ma questo test non fa per me, ahah.
Una risposta affermativa per una categoria viene annullata da una risposta negativa, sulla base di cosa? Di una domanda particolare che punta ad un determinato comportamento in una ancor più determinata situazione? Boh.

5) Conoscendo l'acronimo in cui si identifica una certa persona posso sapere se ci vado d'accordo o meno? Mi pare riduttivo. Non ti fa effettivamente conoscere li altri, ti indica solo che, forse, se davvero fosse accurato, ma non saprei sinceramente, quella tale persona è più probabile che in certe situazioni si comporti in un certo modo, appunto basandosi su una maggioranza di comportamenti di un tipo o dell'altro. Non esclude che poi si comporti in modo opposto in una x situazione.

7) Non mi pare nemmeno dia grossi aiuti nell'identificare punti di forza o debolezze da correggere, dato che dice solo generalmente come è più probebile che ti comporti. Anche perché non è detto che sia meglio essere estroversi che introversi o viceversa (scusate, uso sempre 'sto esempio, ihih), cosa è bene e male per una persona, è lei che deve valutarlo: io posso essere introversa e felice di esserlo oppure no. Quindi il test è abbastanza neutro come responso in quel senso, vedere le varie caratteristiche come positive o negative è puramente soggettivo.

6) I test psicometrici hanno, di base, tre enormi difetti: il primo è che che chi fa le domande deve stare attento a come le pone, perché la forma stessa della domanda, in un determinato contesto, induce una risposta accondiscendente ad una categoria. In genere in questi casi è la morale di chi compila che viene tovccata, ed induce una risposta moralmente corretta. Con morale non intendo una morale effettiva, ma piuttosto un sentimento che ti fa dire a te stesso "è più funzionale/valida/giusta questa risposta" anche se poi, effettivamente, non sarebbe la risposta che ci contraddistingue davvero; il secondo è che chi compila il test, sa già, in questo caso, dove il test vuole andare a parare (anche perché è abbastanza scontato, dalle domande), ovvero categorizzare il soggetto in una tipologia di personalità: questo comporta che il compilante è predisposto a dare un certo tipo di risposte sulla base di come lui già crede o sa di essere (infatti non credo che nessuno abbia avuto grosse sorprese alla fine del test, più o meno sapevate gà che tipo eravate); il terzo difetto è che alcune domande riguardano, non un ideale, un concetto, ma piuttosto un comportamento in reazione ad una situazione: allora, non credo che nella vita, anche se in situazioni similari fra loro, noi abbiamo reagito sempre allo stesso modo, no? Quindi quando ci troviamo di fronte ad una domanda che raccoglie in una risposta molte esperienze di vita, noi già attuiamo una sommatoria, bastata su un veloce screen della memoria retrograda, che in genere ci porta alla mente solo i fatti più recenti o più emotivamente pregnanti. Quindi, da questo screen incompleto delle nostre esperienze, noi facciamo un ulteriore sommatoria in cui arrotondiamo per trovare uno standard di comportamento, su questa sommatoria, avanziamo una risposta che quindi è incompleta, il test a sua volta attua una sommatoria fra le varie risposte date col metodo appena descritto, e da un ulteriore, incompleta, sommatoria.


Finito il mio solito papiro colorato, che se non scrivo una montagna di roba ogni tanto, non son contenta!
Gruppo Arcadia - Asessuali e Asessualità:
https://www.facebook.com/groups/2059068674322030/

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29083
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Mi presento... :)

Messaggio da Bianca »

Sono completamente d'accordo con le tue osservazioni sul test.

È troppo rigido e neppure sfiora tutte le variazioni che le risposte potrebbero contenere.

L'avevo già fatto e già era venuta fuori una risposta, in parte scontata e in parte campata in aria; ora l'ho rifatto; è venuta una risposta diversa ma in linea con l'altra.

Insomma, questi test devono essere presi per quello che sono e con tutti i limiti che hanno.

Avatar utente
DenAndreStjerne
Mega-Mitosi
Messaggi: 102
Iscritto il: dom mar 12, 2017 1:57 am
Orientamento: Ace, ?romantic*
Genere: Enby, demiboy

Re: Mi presento... :)

Messaggio da DenAndreStjerne »

Allora, Welt, mi trovo d'accordo con te, il motivo per cui le funzioni estroversa e introversa debbano escludersi a vicenda non l'ho mai capito. Comunque che non si debba prendere come legge assoluta e rigida l'ho scritto prima (io personalmente mi riconosco in almeno 3 "tipi").

Del, in generale mi trovo d'accordo con te, ma vado per punti:

1. Dipende da persona a persona, c'è chi ha una buona consapevolezza di sé, e chi non ce l'ha. Senza contare che esiste la gente pigra, che preferisce spendere 10 minuti a fare il test anziché 6 ore a studiarsi la teoria ;)

2. Assolutamente, infatti il risultato è da contestualizzare...anch'io mi ritengo decisamente una persona introversa, ma se trovo una persona che ha un mio stesso interesse posso parlare per ore. Diciamo che il test ti dice qual è il tuo atteggiamento (?) più frequente (cosa sei " di base").

3. Anche qui, dipende da persona a persona. A volte si dà per scontato che gli altri siano come noi e non serva spiegarsi per capirsi. A me è capitato molto spesso, e difatti non c'è da stupirsi che non abbia mai avuto molti amici. Il test e la teoria dietro mi sono stati utili per capire che siamo tutti diversi e non tutti (anzi, pochi) possono capirmi al volo, negli altri casi devo adattare il mio modo di esprimermi.

4. Qui sono d'accordo, in ogni caso, il risultato va sempre contestualizzato.

5. Assolutamente no, sono d'accordo. Non basta un acronimo elaborato su pure astrazioni per conoscere una persona, e nemmeno sé stessi. Siamo molto più complessi. Il "tipo" psicologico è solo una base e può essere che una persona sii rispecchi solo in parte in un tipo o in più tipi.

7. (Perché c'è prima il 7 e poi il 6? Va beh =)) diciamo che in questo senso, può funzionare per aumentare la consapevolezza dei propri pregi e difetti, per alcuni più di altri. Io pensavo di essere un individuo perfetto invece ho scoperto di avere dei difetti (sarcasm here).

6. Qua mi sembri molto più esperta di me, in ogni caso sono d'accordo, si tratta di limiti naturali di più o meno ogni test.

In conclusione, come dice la saggia Bianca, questo e altri test vanno presi per quello che sono e con la consapevolezza che non ci daranno chissà che risposte.
In ogni caso, considerando che esiste un mucchio di gente che crede (ancora) che la propria vita venga influenzata da astri lontani -da noi e tra loro- milioni e milioni di anni luce, mi sembra più sensato l'MBTI.

(Ho scritto da cellulare, scusate eventuali errori).

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29083
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Mi presento... :)

Messaggio da Bianca »

Iz occhey!

Avatar utente
gio74
(A)VENdicatore
Messaggi: 1606
Iscritto il: dom ott 30, 2016 9:02 pm
Orientamento: etero
Genere: maschile

Re: Mi presento... :)

Messaggio da gio74 »

Comunque ho fatto il test e mi è uscito ENFP... E devo dire che mi ci ritrovo abbastanza nella descrizione

Avatar utente
Delirio
Asexy
Messaggi: 374
Iscritto il: lun gen 02, 2017 2:46 pm
Orientamento: Asessuale, Etero
Genere: Femmina
Località: Toscana e Piemonte

Re: Mi presento... :)

Messaggio da Delirio »

DenAndreStjerne ha scritto:1. Dipende da persona a persona, c'è chi ha una buona consapevolezza di sé, e chi non ce l'ha. Senza contare che esiste la gente pigra, che preferisce spendere 10 minuti a fare il test anziché 6 ore a studiarsi la teoria ;)
Sì, sulla pigrizia non c'è dubbio! Ihih! Sempre più pigri stiamo diventando! :D
Ma la pigrizia, più che nel fare una stima approssimativa della propria personalità, che quella, bene o male, la facciamo e l'abbiamo tutti, a livello conscio o no, la pigrizia la vedo nello stare a pensare che quella stima di noi stessi ce l'abbiamo già, senza tanto bisogno di fare un questionario per scoprirlo.

DenAndreStjerne ha scritto:3. Anche qui, dipende da persona a persona. A volte si dà per scontato che gli altri siano come noi e non serva spiegarsi per capirsi. A me è capitato molto spesso, e difatti non c'è da stupirsi che non abbia mai avuto molti amici. Il test e la teoria dietro mi sono stati utili per capire che siamo tutti diversi e non tutti (anzi, pochi) possono capirmi al volo, negli altri casi devo adattare il mio modo di esprimermi.
Io, invece, siccome spessissimo venivo fraintesa, ho imparato a stra-spiegarmi, ad essere iper-discorsiva e prolissa, almeno son abbastanza sicura di non venir equivocata.
Ihihih, così scrivo papiri! Se fossi più sintetica avrei paura di non essermi espressa bene! :lol:

DenAndreStjerne ha scritto:7. (Perché c'è prima il 7 e poi il 6? Va beh =)) diciamo che in questo senso, può funzionare per aumentare la consapevolezza dei propri pregi e difetti, per alcuni più di altri. Io pensavo di essere un individuo perfetto invece ho scoperto di avere dei difetti (sarcasm here).
Volevo vedere se stavate attenti!! ù.ù
No, ok, scherzavo... ._.
È che ero dal cellulare, e ho fatto un po' di casotto! xD

Sisi, è però piuttosto un autoaffermazione del se che il risultato del questionario ci induce, esempio: io so di essere estroversa, il risultato alla fine mi dice che sono estroversa, e io, se reputo che quella caratteristica è positiva, alla fine mi sento soddisfatta perché il risultato ha rafforzato/accreditato la mia convinzione di essere come sapevo già. Allo stesso modo, se quella caratteristica la reputo negativa, alla fine sento rafforzato il senso di inadeguatezza, poiché il test ha dato riprova dell'esistenza di una parte di me, che già sapevo esistesse, e che valuto negativamente.

Chi te l'ha detto che sei imperfetta???
Dimmelo che lo vado a picchiare! Ihihih!
Sei perfettissima, Den! Te lo dico io, che sono a mia volta perfettissima, quindi deve essere vero per forza! ù.ù
Ihihih!

DenAndreStjerne ha scritto:In ogni caso, considerando che esiste un mucchio di gente che crede (ancora) che la propria vita venga influenzata da astri lontani -da noi e tra loro- milioni e milioni di anni luce, mi sembra più sensato l'MBTI.
Certamente, assolutamente: l'MBTI ha comunque una suo perché e una sua utilità, èh!
Fa parte di una categoria di questionari psicometrici sull'inquadramento caratteriale che vengono utilizzati nelle aziende per valutare, in modo sbrigativo e facilmente accessibile, se un dipendente o candidato dipendente sia o meno adatto ad un certo lavoro o ad una certa mansione.
Il fatto che i dipendenti compilino questo test e vengano raggruppati in tipi psicologici, è molto utile ad un imprenditore/direttore/manager gestionale, per poter avere un immagine, anche se schematica e non approfondita o precisa, dei suoi dipendenti (o candidati da assumere), in modo da organizzare al meglio il lavoro in base alle caratteristiche degli individui, al fine che le caratteristiche di questi ultimi ben si sposino con il compito che dovranno svolgere.
Il questionario perde un po' senso se fatto da noi stessi per noi stessi, in quanto noi siamo già a conoscenza delle nostre caratteristiche e propensioni, al di là della pigrizia dello starci a pensare su, sul come siamo. Ihih! :lol:
Gruppo Arcadia - Asessuali e Asessualità:
https://www.facebook.com/groups/2059068674322030/

Avatar utente
Cindamon
Junior
Messaggi: 14
Iscritto il: sab mar 25, 2017 11:25 am
Orientamento: Panromantic Ace
Genere: Non-binary

Re: Mi presento... :)

Messaggio da Cindamon »

DenAndreStjerne ha scritto:Ah, come parte del lungo processo alla scoperta del mio io, che dura da quasi un anno, ho utilizzato anch'io l'MBTI (ho visto che anche qui su Aven qualcuno lo utilizza/ha utilizzato) e dopo essermelo studiato per bene lo uso anche per capire meglio alcune persone che conosco bene. Io sono INTJ con una J quasi a metà, e difatti condivido molte caratteristiche con il tipo INTP. Anche la ragazza che di fatto è la mia migliore amica è INTP (quindi penso che andremo d'accordo ;)). Scusate il leggero Off Topic ma è abbastanza raro trovare qualcuno che conosca l'MBTI :D
Ah sì penso che andremo d'accordo! :D io l'ho scoperto da poco, credo questo inverno...inizialmente ho fatto il test e pensavo di essere INTJ, poi ho preso ad approfondire e leggermi i profili e sono giunta alla conclusione che l'INTP mi si addice di più, anche se è vero che alcune cose possono essere "a metà", quindi non è detto che ognuno si ritrovi pienamente in un solo profilo. In generale comunque lo trovo uno strumento utile ed interessante... poi mi piace leggere riguardo a temi come psicologia e crescita personale, quindi queste cose le approfondisco molto volentieri!

Avatar utente
Delirio
Asexy
Messaggi: 374
Iscritto il: lun gen 02, 2017 2:46 pm
Orientamento: Asessuale, Etero
Genere: Femmina
Località: Toscana e Piemonte

Re: Che tipo sei? MTBI e simili

Messaggio da Delirio »

Azione di moderazione: fine integrazione messaggi dal post "Mi presento... : )" al post corrente.
Gruppo Arcadia - Asessuali e Asessualità:
https://www.facebook.com/groups/2059068674322030/

Avatar utente
gio74
(A)VENdicatore
Messaggi: 1606
Iscritto il: dom ott 30, 2016 9:02 pm
Orientamento: etero
Genere: maschile

Re: Che tipo sei? MBTI e simili

Messaggio da gio74 »

Che emozione vedere la foto di Che Guevara associata alla descrizione del mio profilo !!

Rispondi