Demisessuali aromantici

Per tutto ciò che riguarda coloro che si sentono "a metà" tra sessuali e asessuali: grey-A e demisessuali.
Avatar utente
Edward
AVENita di Classe A
Messaggi: 2738
Iscritto il: mar dic 09, 2014 10:49 pm
Orientamento:
Genere: f

Demisessuali aromantici

Messaggio da Edward »

È già da parecchio tempo che mi domando come possa essere la vita di un demisessuale aromantico.
Spesso i demi vengono visti come quelli che, una volta stretto un forte legame d'amore, in sostanza possono portare avanti un rapporto di coppia uguale a quello della maggior parte delle persone, se scatta l'attrazione.
Com'è invece per un aromantico demisessuale? Si ritrova a un certo punto a provare attrazione sessuale per un amico? Questo aspetto diventa sentimentalmente problematico dall'altra parte?

Avatar utente
Valkyrie
A-ccademico viola
Messaggi: 7755
Iscritto il: sab mag 02, 2015 9:32 pm

Re: Demisessuali aromantici

Messaggio da Valkyrie »

non è un po' un controsenso demisessuale aromantico??? c'è qualcuno qui che lo è???

Avatar utente
Edward
AVENita di Classe A
Messaggi: 2738
Iscritto il: mar dic 09, 2014 10:49 pm
Orientamento:
Genere: f

Re: Demisessuali aromantici

Messaggio da Edward »

No, non è un controsenso perchè in effetti i demi possono provare attrazione quando instaurano un legame profondo, ma non è detto che questo legame debba essere di natura romantica.

Avatar utente
Haderian
Asexy
Messaggi: 365
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:13 am
Orientamento: omosessuale
Genere: maschio

Re: Demisessuali aromantici

Messaggio da Haderian »

mi pare di aver visto un video in inglese un po' di tempo fa in cui una ragazza con tono scherzoso si lamentava dicendo che ogni volta che stringe un rapporto di amicizia con una persona inizia a sentirsi attratta sessualmente..
se ritrovo il video lo posto

Avatar utente
Valkyrie
A-ccademico viola
Messaggi: 7755
Iscritto il: sab mag 02, 2015 9:32 pm

Re: Demisessuali aromantici

Messaggio da Valkyrie »

aaaaaaaaaaaaah ok allora avevo compreso male il termine demi, gracias;)

Cat.

Re: Demisessuali aromantici

Messaggio da Cat. »

Se è OT me ne scuso: per quanto attiene al mero livello terminologico eviiterei di usare quest'espressione, mi pare che faccia confusione visto cge che la definizione di demisessuale ricomprende già il provare attrazione sessuale dopo aver stabilito un rapporto profondo, non necessariamente romantico.

Avatar utente
Ayr
A-ssolutamente Fantastico
Messaggi: 96
Iscritto il: gio lug 16, 2015 10:30 am
Orientamento: Demisexual
Genere: A-typical m
Località: Piemonte

Re: Demisessuali aromantici

Messaggio da Ayr »

La discussione mi incuriosisce, anche se mi viene il dubbio che si possa finire in un eccesso di tecnicismo.

Riflettevo sul fatto che forse abbinare la dicitura "aromantico" a demisessuale potrebbe significare che, a differenza di una classico demisessuale, l'attrazione sessuale può nascere anche da rapporti non romantici?
Perchè, correggetemi se sbaglio, in teoria un demisessuale dovrebbe provare attrazione fisica a seguito di un rapporto affettivo profondo, ma pur sempre d'amore romantico, no?

Schadenfreude
Ameba
Messaggi: 64
Iscritto il: ven lug 03, 2015 9:15 am
Orientamento: Demi-Bisessuale Aromantica
Genere: F

Re: Demisessuali aromantici

Messaggio da Schadenfreude »

Eccomi.
Allora, ancora non sono sicura al 100% di potermi definire una demisessuale aromantica, ma posso provare a spiegare come mi sono sentita io in alcune situazioni.

Nonostante di solito non provi attrazione sessuale, mi è capitato con due persone nella mia vita di avere il desiderio di averci anche una relazione sessuale. Nessuno dei due era un 'amico' per come lo intendo io (ovvero quel rapporto quasi fraterno che si ha tra persone non consanguinee, che vedi più o meno spesso, e con le quali condividi molti aspetti della tua vita più o meno nella quotidianità). Queste erano poco più che conoscenti con cui sono riuscita ad approfondire una conoscenza, che era andata ben oltre la conversazione superficiale. Non una conoscenza in 'quantità' di tempo trascorso insieme, ma di 'qualità'.
Nei mesi in cui ho frequentato una di queste, si è instaurato un bel legame emotivo, mentale, un'affinità... non so, vi è mai capitato di incontrare qualcuno con cui vi siete fermati a parlare quasi per caso e vi rendete conto che quasi vi leggete nel pensiero, o che l'altra persona capisce subito un disagio che senti, senza doverglielo spiegare? Cose che magari cerchi di far capire per tutta la vita a qualcuno e non ci sei mai riuscita? Ecco.
Forse scivolo un po' nella definizione di sapio?

Ma nonostante tutto non ho mai desiderato averci una relazione stabile. Tutto quello che desideravo era vedere questa persona quando capitava e poteva passare anche qualche mese, ri-incontrarsi come se ci fossimo salutate il giorno prima, passare una bella giornata a parlare, andarci a letto e renderti conto che sei stata bene in quell'ambito (nonostante fisicamente non provi sto gran piacere).
Fino ad ora è stato il rapporto più 'sentito' che ho avuto, molto più sentito di relazioni in cui mi sono trovata, dove si passava tantissimo tempo insieme nella stessa stanza, ma non c'era comunicazione.

Avatar utente
Edward
AVENita di Classe A
Messaggi: 2738
Iscritto il: mar dic 09, 2014 10:49 pm
Orientamento:
Genere: f

Re: Demisessuali aromantici

Messaggio da Edward »

Il termine "demisessuale" parla della sessualità, non dell'essere romantico o meno, dunque l'abbinamento "demisessuale-aromantico" non è un eccesso a mio avviso, altrimenti lo sarebbe anche la distinzione tra asessuale-romantico o asessuale-aromantico.

I demiromantici(*) possono provare attrazione sessuale per una persona con cui hanno stabilito una connessione emotiva, una conoscenza profonda, ma non è detto che questa sia amore, può anche essere amicizia.

(*) ho scritto demiromantici ma intendevo demisessuali!
Ultima modifica di Edward il lun lug 20, 2015 2:47 pm, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Ayr
A-ssolutamente Fantastico
Messaggi: 96
Iscritto il: gio lug 16, 2015 10:30 am
Orientamento: Demisexual
Genere: A-typical m
Località: Piemonte

Re: Demisessuali aromantici

Messaggio da Ayr »

Risposta veramente interessante Schadenfreude, grazie di aver condiviso la tua esperienza.

Se non sono troppo invadente, il tuo racconto mi fa però venire in mente una domanda. Pur non volendo avere una relazione stabile con questa persona, non desideravi nemmeno passarci molto tempo insieme? O forse passarne "troppo" insieme rendeva paradossalmente la relazione meno piacevole?
Ha senso comunque che l'attrazione sessuale nasca da una comprensione profonda, forse addirittura la poca quantità ne esalta la qualità.

Ringrazio anche Edward, davo per scontato che la definizione di demisessuale si basasse solo su rapporti di amore. Forse per me è già sufficientemente strana l'idea di fare l'amore con chi si ama :mrgreen:
Devo ammettere che le definizioni in sè a volte complicano la vita più di quanto la semplifichino.

Avatar utente
Edward
AVENita di Classe A
Messaggi: 2738
Iscritto il: mar dic 09, 2014 10:49 pm
Orientamento:
Genere: f

Re: Demisessuali aromantici

Messaggio da Edward »

Schadenfreude ha scritto:vi è mai capitato di incontrare qualcuno con cui vi siete fermati a parlare quasi per caso e vi rendete conto che quasi vi leggete nel pensiero, o che l'altra persona capisce subito un disagio che senti, senza doverglielo spiegare? Cose che magari cerchi di far capire per tutta la vita a qualcuno e non ci sei mai riuscita? Ecco.
Sì, è successo anche a me. Ho provato una cosa così per una ragazza appena conosciuta e dopo una frequentazione minima siamo diventate una coppia, purtroppo però penso non sarebbe mai dovuto succedere perché da quel momento quell'intesa si è spezzata, penso a causa mia. Ma non so, ne abbiamo parlato e anche lei mi diceva "era più facile prima che ci mettessimo insieme". Forse percepiva qualcosa di strano nel mio modo di stare con lei, non so. Oppure c'erano delle aspettative da parte di entrambe che prima non c'erano. È durata poco.

Grazie per aver raccontato la tua esperienza, in effetti qui ho sempre letto solo esperienze romantiche da parte dei demisessuali.

Schadenfreude
Ameba
Messaggi: 64
Iscritto il: ven lug 03, 2015 9:15 am
Orientamento: Demi-Bisessuale Aromantica
Genere: F

Re: Demisessuali aromantici

Messaggio da Schadenfreude »

Il desiderio di passarci del tempo insieme c'era, e in effetti quando c'era occasione ci si vedeva nonostante la distanza, ma se non capitava l'occasione di certo non era un dramma. Quando ci vedevamo di persona però, entravamo proprio in bolla, passavano le ore a parlare e nemmeno ce ne rendevamo conto.

Non ci siamo mai organizzati dicendo 'hey questo mese vogliamo vederci il giorno tot?'... è sempre stato un 'il prossimo we sono nella tua città per degli impegni, te lo prendi un caffè?'. Insomma, in un certo senso si seguiva il flusso XD

Tutto il meccanismo delle aspettative che dicevi tu Edward, in effetti non c'era. E non essendoci una relazione, nel senso più canonico del termine, probabilmente ci siamo dati e presi solo il meglio di quello che volevamo effettivamente condividere con l'altra persona.

Cat.

Re: Demisessuali aromantici

Messaggio da Cat. »

Edward ha scritto:Il termine "demisessuale" parla della sessualità, non dell'essere romantico o meno, dunque l'abbinamento "demisessuale-aromantico" non è un eccesso a mio avviso, altrimenti lo sarebbe anche la distinzione tra asessuale-romantico o asessuale-aromantico.

I demiromantici possono provare attrazione sessuale per una persona con cui hanno stabilito una connessione emotiva, una conoscenza profonda, ma non è detto che questa sia amore, può anche essere amicizia.
Ok, quindi ci sta che i demisessuali aromantici possano essere considerati come sottocategoria dei demisessuali.

Aspetta, ma stando alle definizioni i demiromantici non sono quelli che provano attrazione romantica dopo aver stabilito un legame profondo con una persona, tipo stabilisco un'amicizia profonda ----> mi innamoro? Quelli che si situano nell'area grigia tra romanticismo e aromnticismo per intenderci? Rischio di confondermi . @_@

Comunque, ora che ci penso mi pare proprio di aver sempre sperimentato attrazione sessuale per persone on cui sentivo di aver stabilito un legame amucale particolare.

Avatar utente
Edward
AVENita di Classe A
Messaggi: 2738
Iscritto il: mar dic 09, 2014 10:49 pm
Orientamento:
Genere: f

Re: Demisessuali aromantici

Messaggio da Edward »

No Cat, esattamente come capita che gli asessuali siano romantici o aromantici, i demisessuali possono essere aromantici o romantici (ma pure gli eterosessuali possono essere una delle due cose...).

Ho notato che di solito si prende per scontato che i demi siano romantici, ma non è una cosa così scontata.

La differenza tra i due è che i romantici possono provare attrazione dopo aver stabilito un legame forte con un amore o con un amico, mentre gli aromantici non vivono amori, ma altri tipi di legame.

Nell'area grigia ci sono i demisessuali e quelli che si definiscono grey-a, cioè non totalmente asessuali ma giù di lì.

Cat.

Re: Demisessuali aromantici

Messaggio da Cat. »

Temo di non aver capito molto allora: i demiromantici fanno parte della stessa categoria e non di due categorie distinte che possono sovrapporsi?

Rispondi