Sono asessuale?

Per tutto ciò che riguarda l'asessualità e gli asessuali.
Sario
Junior
Messaggi: 21
Iscritto il: ven gen 15, 2021 12:08 pm
Genere: maschio

Sono asessuale?

Messaggio da Sario »

Salve a tutti, mi presento, sono un ragazzo di 25 anni. So che sicuramente questo titolo è stato usato migliaia di volte in questo forum, ma mi sono iscritto proprio avere la vostra risposta (o meglio, il vostro parere) a questa domanda.

La mia è una storia molto particolare. Fin da piccolo non sono mai stato interessato al sesso “classico”, ovvero sia alla penetrazione. Non mi ha mai attirato, nemmeno per un secondo. Da quando ho scoperto la masturbazione, ho sempre avuto delle fantasie molto forti a tema bdsm. Fantasie molto specifiche, quasi ripetitive - che non so se riuscirei mai a mettere in pratica nella realtà - in cui la penetrazione è totalmente assente. Le donne hanno un certo ascendete su di me, ma la vagina non mi dice niente, anzi a volte provo un senso di repulsione. Tuttavia prima di acquisire una certa consapevolezza su come funziona il sesso, credevo che non ci fosse nulla di insolito. Quando finalmente ho realizzato che qualcosa non andava, ho pensato di essere gay, magari un gay represso, visto che non ho mai avuto fantasie omosessuali.

Ovviamente non sono mai stato fidanzato con una ragazza e nemmeno con un ragazzo, né ho mai baciato qualcuno in mia vita. Al tempo stesso però non sono mancate le cotte per le ragazze negli anni, l’ultima delle quali è stata davvero molto forte. Tuttavia non ci ho mai provato sul serio con nessuna di loro, principalmente perché ho problemi a socializzare, ma forse anche perché non ho mai avuto l’impulso irrefrenabile di fare sesso con loro, visto i rapporti “classici” non mi interessano. Questo quadro è molto intricato e contraddittorio e mi fa stare molto male.

Qualche settimana fa però ho avuto una sorta di illuminazione e, dopo essermi informato un po’, sono venuto qui.
Perché credo di essere asessuale? Perché se non mi piace la penetrazione non sono eterosessuale e se (apparentemente?) non manifesto interesse verso gli uomini allora non sono nemmeno omosessuale. Però mi innamoro delle ragazze. Così ho pensato che potrei essere un asessuale eteromantico. Ho inoltre scoperto – ed è la cosa che più mi colpisce - che a volte gli asessuali sviluppano delle fantasie bdsm, questo spiegherebbe le mie fantasie.

Qual è il vostro parere? Secondo voi sono un asessuale eteroromantico con delle fantasie bdsm? Oppure non ho nulla a che fare con l’asessualità? Ditemi che ne pensate e perdonate la lunghezza.
Ps mi sono presentato in questa sezione e non in quella dei neoiscritti, spero vada bene lo stesso
Ultima modifica di Sario il sab gen 16, 2021 12:06 pm, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29095
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Sono asessuale?

Messaggio da Bianca »

Buongiorno Sario! Non ti crucciare, sei arrivato nel posto giusto e non hai fatto nessun errore di “ingresso”....siamo di idee aperte...
Ti darò presto il mio modestissimo parere su quanto tu descrivi.
A rileggerci!

Sario
Junior
Messaggi: 21
Iscritto il: ven gen 15, 2021 12:08 pm
Genere: maschio

Re: Sono asessuale?

Messaggio da Sario »

Bianca ha scritto:
sab gen 16, 2021 11:22 am
Buongiorno Sario! Non ti crucciare, sei arrivato nel posto giusto e non hai fatto nessun errore di “ingresso”....siamo di idee aperte...
Ti darò presto il mio modestissimo parere su quanto tu descrivi.
A rileggerci!
Va bene, grazie mille per queste rassicurazioni, aspetto il tuo parere :) :) :)

Angela108
Maxi-Mitosi
Messaggi: 235
Iscritto il: mar giu 02, 2020 7:54 pm

Re: Sono asessuale?

Messaggio da Angela108 »

Buonasera Sario, e benvenuto tra noi.
Qui troverai senz'altro tanti consigli utili da chi e' in questo ambiente da anni: sei in ottime mani.

Se poi col passare del tempo ti rimangono dei rimasugli di dubbi sul BDSM, io sono disponibile per parlarne (magari anche attraverso messaggi privati se la cosa ti mette piu' a tuo agio): e' uno degli aspetti della sessualita' che sto approfondendo.

Ti auguro un weekend sereno e gioioso.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29095
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Sono asessuale?

Messaggio da Bianca »

Buonasera Sario, eccomi.

Il mio parere sarà sicuramente modestissimo ma cercherò di esserti, lo stesso, utile.

Quando hai iniziato ad avere fantasie bdsm, come ci eri arrivato su quella strada?
È vero che le fantasie sono fantasie ma se io nelle fantasie credo di essere il genio della lampada, la favola, o di qua o di là, dovrò pur averla sentita almeno una volta.

Io, ad esempio, non potrei avere fantasie bdsm, perché conosco l’argomento a grandi linee.

Nella tua ricerca, quindi, hai percorso diverse strade e sei andato per esclusione, al fine di comprendere meglio la tua realtà.

Forse, non hai bisogno che qualcuno qui ti confermi di essere asessuale, perché da quello che affermi, sembra proprio che tu escluda il tradizionale rapporto sessuale.

Tuttavia, i tuoi 25 anni lasciano spazio ad ulteriori future modifiche, prese di coscienza, cambiamenti naturali o decisi da te.
Tu vuoi cambiare quello che puoi cambiare o ti vai bene così?

Tu vuoi comunque un legame affettivo o non ti interessa averlo?

Credo che attraverso delle domande a cui dare oneste risposte, tu possa arrivare ad una maggior conoscenza di te e delle tue caratteristiche.

Sario
Junior
Messaggi: 21
Iscritto il: ven gen 15, 2021 12:08 pm
Genere: maschio

Re: Sono asessuale?

Messaggio da Sario »

Bianca ha scritto:
dom gen 17, 2021 5:36 pm
Buonasera Sario, eccomi.

Il mio parere sarà sicuramente modestissimo ma cercherò di esserti, lo stesso, utile.

Quando hai iniziato ad avere fantasie bdsm, come ci eri arrivato su quella strada?
È vero che le fantasie sono fantasie ma se io nelle fantasie credo di essere il genio della lampada, la favola, o di qua o di là, dovrò pur averla sentita almeno una volta.

Io, ad esempio, non potrei avere fantasie bdsm, perché conosco l’argomento a grandi linee.

Nella tua ricerca, quindi, hai percorso diverse strade e sei andato per esclusione, al fine di comprendere meglio la tua realtà.

Forse, non hai bisogno che qualcuno qui ti confermi di essere asessuale, perché da quello che affermi, sembra proprio che tu escluda il tradizionale rapporto sessuale.

Tuttavia, i tuoi 25 anni lasciano spazio ad ulteriori future modifiche, prese di coscienza, cambiamenti naturali o decisi da te.
Tu vuoi cambiare quello che puoi cambiare o ti vai bene così?

Tu vuoi comunque un legame affettivo o non ti interessa averlo?

Credo che attraverso delle domande a cui dare oneste risposte, tu possa arrivare ad una maggior conoscenza di te e delle tue caratteristiche.
Buonasera Bianca,
innanzitutto grazie mille davvero per la tua risposta.
E' vero, mentre scrivevo il mio primo messaggio me ne rendevo conto, io stesso escludo il tradizionale rapporto sessuale. Però volevo comunque capire se questo basta per potermi definire asessuale.
Per quanto riguarda le due domande che mi fai, il discorso è più complesso.

Partiamo dalla seconda. Vorrei davvero tanto avere un legame affettivo. Come ho accennato prima, tempo fa ho preso una cotta molto molto forte per una ragazza. Al tempo stesso però nemmeno io so come definire questa cosa. Riuscirei a fare sesso con lei? Credo di no. Riuscirei a mettere in pratica le mie fantasie con lei? Anche qui forse la risposta è più negativa che positiva.
Forse desidero semplicemente qualcuno con cui vivere delle situazioni romantiche, come tenersi per mano o dormire abbracciati. Per questo credo di essere eteroromantico. Però non posso essere certo di nulla fino a quando non provo.
Ma come faccio a provare sapendo che probabilmente non riuscirei a fare sesso con questa ipotetica persona? Prima o poi lei/lui vorrà sicuramente arrivare al sesso. E io come mi comporto? Provo a vedere se "riesco" a farlo, sapendo che potrei combinare un disastro? Oppure metto subito le cose in chiaro? Sapendo però che molto probabilmente quella persona non capirà, scapperà e chissà che altro.

Per quando riguarda la prima domanda, io vorrei cambiare, perchè nella nostra società il sesso è ovunque. Tutti pensano sempre al sesso e tutti sembrano felici dopo averlo fatto. E chi non lo fa viene non viene certo visto bene, inutile girarci intorno. So che dovrei riuscire ad andare oltre i condizionamenti altrui, ma non ci riesco, non ho questa forza. Cerco di non pensare al sesso, di evitare il discorso, ma basta accendere la tv o leggere un libro, ed eccolo lì che salta fuori. Ma credo che questo sia un discorso fatto migliaia di volte qui dentro.
In più, mi sembra di non vivere una parte importante della vita. Tuttavia dubito che riuscirei a cambiare, è così che sono. Magari un giorno, quando avrò 35 o 45 o 55 anni, mi sveglierò e accadrà qualcosa. Ma magari quel giorno non arriverà mai. E nel frattempo io mi sento intrappolato in quel quadro che ti ho descritto nel commento precedente.

Per cui vorrei provare ad avere un legame, ma so che sarebbe un disastro. Vorrei cambiare, ma so che difficilmente ci riuscirò. Vorrei eliminare il sesso dalla mia vita, ma è ovunque. Sto veramente per passare il limite della sopportazione a tutto questo.
Perdona il piccolo sfogo e grazie mille ancora.

Sario
Junior
Messaggi: 21
Iscritto il: ven gen 15, 2021 12:08 pm
Genere: maschio

Re: Sono asessuale?

Messaggio da Sario »

Angela108 ha scritto:
sab gen 16, 2021 8:28 pm
Buonasera Sario, e benvenuto tra noi.
Qui troverai senz'altro tanti consigli utili da chi e' in questo ambiente da anni: sei in ottime mani.

Se poi col passare del tempo ti rimangono dei rimasugli di dubbi sul BDSM, io sono disponibile per parlarne (magari anche attraverso messaggi privati se la cosa ti mette piu' a tuo agio): e' uno degli aspetti della sessualita' che sto approfondendo.

Ti auguro un weekend sereno e gioioso.
Buonsera Angela,
grazie mille per la tua disponibilità, potrei contattarti.
Ti avverto subito che anche in questo campo ho più dubbi che certezze. Ho letto molte testimonianze di chi pratica bdsm e a volte mi ci rivedo, a volte proprio no.
Io ho delle fantasie molto specifiche che ho sviluppato fin da quando ero preadolescente ed ancora non sapevo nemmeno cosa fosse il bdsm.

Avatar utente
Zer0
A-ssolutamente Fantastico
Messaggi: 76
Iscritto il: mer ago 26, 2020 2:13 pm
Orientamento: Asessuale Aromantico
Genere: Maschio

Re: Sono asessuale?

Messaggio da Zer0 »

Sario ha scritto:
dom gen 17, 2021 7:49 pm

Per cui vorrei provare ad avere un legame, ma so che sarebbe un disastro. Vorrei cambiare, ma so che difficilmente ci riuscirò. Vorrei eliminare il sesso dalla mia vita, ma è ovunque. Sto veramente per passare il limite della sopportazione a tutto questo.
Perdona il piccolo sfogo e grazie mille ancora.
Ciao, da quanto mi è parso di capire, il tuo malessere è generato perlopiù da scenari ipotetici che nascono nella tua mente, piuttosto che dalla tua effettiva condizione. E' risaputo che alla mente piaccia viaggiare, ma perchè arrivare a tanto? Le tue inclinazioni le hai ben chiare, e questo già è un buon punto. Non ti resta che prendere le cose così come vengono. Se vorresti avere un legame, provaci. Potrebbe essere un disastro? Sì, come potrebbe non esserlo, e questo vale per chiunque poi. In caso vada male, amen, la cosa finirebbe lì e tu avresti ancora più certezze su questo aspetto che tanto disturba la tua serenità. E riguardo ciò, secondo me, dovresti palesare sin da subito la tua asessualità quando intraprendi una frequentazione. Così da capire la sua posizione, vedere come reagisce. Certo, se ancora non c'è molta conoscenza, la cosa potrebbe destabilizzare. Ma sempre meglio che costruire un qualcosa di incerto, coltivando il dubbio che poi tutto possa andar male per questa tua caratteristica.
Cambiare, a parer mio, è impossibile, perlomeno per ciò che concerne i tratti distintivi della tua sessualità o personalità. Potresti forzarti, in un certo modo, ma non è la stessa cosa. Tanto vale accettarsi.
Buona serata.
Ultima modifica di Zer0 il dom gen 17, 2021 11:04 pm, modificato 1 volta in totale.

Sario
Junior
Messaggi: 21
Iscritto il: ven gen 15, 2021 12:08 pm
Genere: maschio

Re: Sono asessuale?

Messaggio da Sario »

Zer0 ha scritto:
dom gen 17, 2021 8:40 pm

Ciao, da quanto mi è parso di capire, il tuo malessere è generato perlopiù da scenari ipotetici che nascono nella tua mente, piuttosto che dalla tua effettiva condizione. E' risaputo che alla mente piace viaggiare, ma perchè arrivare a tanto?
Buonasera Zer0, grazie davvero per questa risposta,
si è vero, tendo un a farmi delle paranoie, non sei il primo che lo dice.
Però credo comunque che la questione sia legittima, soprattutto per un neofita come me: come fanno gli eteroromatici e gli omoromatici a instaurare delle relazioni con i non asessuali?
Le persone che conosco e che ho conosciuto dubito che accetterebbero una relazione senza sesso o con poco sesso, per questo sono molto scettico.

Forse merita un post a parte questa domanda, oppure ce n'è già uno, non so. In caso per favore mandatemi il link.
Buona serata

Athos
Samurai Asexy
Messaggi: 625
Iscritto il: ven dic 11, 2020 11:44 pm
Orientamento: Eterosessuale aromantico
Località: Un braccio verso Pughtown e l’altro verso New Cumberland, per la testa abbiamo qualche problema...

Re: Sono asessuale?

Messaggio da Athos »

Ciao Sario!

Anche io penso che non bisogna sforzarsi per cambiare. Può essere che in futuro la tua personalità e la tua sessualità cambieranno, questo non posso escluderlo. Però sono dell’idea che si debba vivere il presente e, per poterlo fare, occorre accettarsi.
Come dici tu, è assolutamente legittimo avere qualche paranoia circa un’eventuale relazione. Non ho molta esperienza in fatto di relazioni, quindi su questo temo di non poter essere d’aiuto.

Non so quanto possa farti bene sforzati di non pensare al sesso. Di solito, più si cerca di evitare qualcosa e più quella cosa ci tormenta. Forse è meglio pensarci, senza ansia e pressioni, e capire cosa c’è che ti dà fastidio. Parlarne su questo forum può essere un’ottima soluzione e, se sei qui, forse ne convieni anche tu.

Per quanto riguarda la tua ultima domanda, sicuramente c’è già qualche post che tratta lo stesso argomento ma puoi comunque crearne uno nuovo. Gli utenti vanno e vengono e potresti raccogliere nuovi punti di vista.

Sario
Junior
Messaggi: 21
Iscritto il: ven gen 15, 2021 12:08 pm
Genere: maschio

Re: Sono asessuale?

Messaggio da Sario »

Athos ha scritto:
lun gen 18, 2021 2:01 am

Non so quanto possa farti bene sforzati di non pensare al sesso. Di solito, più si cerca di evitare qualcosa e più quella cosa ci tormenta. Forse è meglio pensarci, senza ansia e pressioni, e capire cosa c’è che ti dà fastidio. Parlarne su questo forum può essere un’ottima soluzione e, se sei qui, forse ne convieni anche tu.
Ciao Athos,
effettivamente potrei creare un post solo per parlare di questo argomento, credo che sia interessante per tutti qui dentro.
Quello che dici è verissimo, cercare di evitare una cosa crea l'effetto contrario. Però non è solo un meccanismo psicologico: se apri un qualsiasi libro, guardi un qualsiasi film, un qualsiasi programma tv, noterai che il sesso e le storie d'amore ci sono sempre.
Ed è questo il mio problema, perdo una cosa che a quanto pare è essenziale nella vita di tutti gli altri. Tutti si sentono realizzati quando fanno sesso e quando sono fidanzati.
Grazie mille per la tua risposta.

Athos
Samurai Asexy
Messaggi: 625
Iscritto il: ven dic 11, 2020 11:44 pm
Orientamento: Eterosessuale aromantico
Località: Un braccio verso Pughtown e l’altro verso New Cumberland, per la testa abbiamo qualche problema...

Re: Sono asessuale?

Messaggio da Athos »

È vero, il sesso è ovunque e sembra essere indispensabile per chiunque. È una cosa che non mi infastidisce più di tanto, tranne quando vengo coinvolto in prima persona in discussioni riguardanti il sesso. Lì c’è un po’ di imbarazzo perché non so mai che risposte dare.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29095
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Sono asessuale?

Messaggio da Bianca »

E se tu rispondessi al tuo interlocutore con una domanda: hai mai pensato che ci possano essere persone a cui il sesso non interessa?

Bisogna dire però, che anche il termine “interessare” è sbagliato, perché il sesso interessa e coinvolge anche l’asessuale.
Come dite voi, ci viviamo dentro, fa capolino in tanti argomenti, dall’educazione alle barzellette, dalla medicina ai doppi sensi; nessuno può dichiararsi fuori.
È un istinto, una spinta, un desiderio, un modo di comunicare, gioco, trastullo, sfruttamento, idea fissa.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29095
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Sono asessuale?

Messaggio da Bianca »

È una caratteristica naturale che incide sul corpo e sull’anima.
Qualcuno la usa, qualcuno ne abusa, con rispetto o bistrattandola, qualcuno decide di non utilizzarla, qualcuno non ha la spinta ad usarla.

È chiaro che, come in tutte le cose, “vince” la maggioranza e può mettere in difficoltà le minoranze.

L’asessuale si ritrova in quest’ultima situazione.
Inoltre, quando nasce una relazione, deve confrontarsi con un’altra persona, spiegare, dare delle giustificazioni, portare allo scoperto ciò che ha di più personale ed intimo, su cui si è già posto tante domande, immaginandosi situazioni, paventando difficoltà, paure non gestibili, sofferenze inevitabili.

Non è facile.
Che cosa può aiutare?
La prima risposta che mi viene: formarsi un buon carattere.
Avere un buon carattere, vuol dire sviluppare e manifestare aspetti positivi, qualità umane, evitando l’instaurarsi di rabbia, rancori, rivalità, senso di inadeguatezza, di rivalsa.

Mai vivere l’asessualità come mancanza deleteria.
Abbracciare la propria condizione, è il miglior modo per gestirla; quindi, non dimenticarla, non accantonarla, non vergognarsene, non farla diventare un’idea fissa limitante ma un qualcosa che aiuta a sviluppare i propri lati migliori, a spendere i propri talenti.

Sario
Junior
Messaggi: 21
Iscritto il: ven gen 15, 2021 12:08 pm
Genere: maschio

Re: Sono asessuale?

Messaggio da Sario »

Bianca ha scritto:
mar gen 19, 2021 10:48 am

Che cosa può aiutare?
La prima risposta che mi viene: formarsi un buon carattere.
Avere un buon carattere, vuol dire sviluppare e manifestare aspetti positivi, qualità umane, evitando l’instaurarsi di rabbia, rancori, rivalità, senso di inadeguatezza, di rivalsa.

Mai vivere l’asessualità come mancanza deleteria.
Abbracciare la propria condizione, è il miglior modo per gestirla; quindi, non dimenticarla, non accantonarla, non vergognarsene, non farla diventare un’idea fissa limitante ma un qualcosa che aiuta a sviluppare i propri lati migliori, a spendere i propri talenti.
Ecco, il punto è questo. Io vivo la mia condizione con tanta rabbia (verso me stesso più che verso gli altri) e con un grande senso di inadeguatezza. Ed è un'idea fissa, quasi un'ossessione.
Tutti scopano e si fidanzano, io no.
Quelli che oggi sono single magari domani non lo saranno più, io invece sì.
E poi cosa c'è nel mio futuro? Una vita solitaria, nella migliore delle ipotesi un bel lavoro, anche se con i tempi che corrono...
Il fatto è che, come ho accennato nel primo messaggio, ho anche alcuni problemi a socializzare e questo rende tutto ancora più complicato. Ma questo è un altro discorso.

So che mi sto ponendo nel modo sbagliato e quindi proverò a lavorare su questa cosa, ma non sarà semplice.
Grazie mille per la bella risposta Bianca.

Rispondi