doc e orientamento sessuale

Per tutto ciò che riguarda l'asessualità e gli asessuali.
Plasmodio1
Junior
Messaggi: 12
Iscritto il: dom ago 02, 2020 9:45 pm
Orientamento: Gray, quoiromantic, aego-sexua
Genere: Tutto sommato maschio

doc e orientamento sessuale

Messaggio da Plasmodio1 »

Salve car*,
in questo periodo sto abbastanza male, perché il disturbo ossessivo complusivo, di cui soffro da una vita, ha preso stavolta le sembianze della sindrome da impostore riguardo alla mia identità e al mio orientamento, rimpiendomi di dubbi e paure assurde che è difficile spiegare a chi non soffre di questa brutta patologia. Un esempio su tutti, in questi giorni ho paura di incontrare altre persone per timore che potrei desiderarle sessualmente e invalidare me stesso. Si badi bene, non le desidero, ma ho paura di farlo. E' il solito meccanismo del doc, che colpisce tutti gli aspetti della mia vita, e stavolta si accansce su questo. Spero di stare meglio presto.

Mariii
Maxi-Mitosi
Messaggi: 278
Iscritto il: gio ott 01, 2020 2:53 pm
Orientamento: Asessuale - Omoromantica
Genere: Femmina

Re: doc e orientamento sessuale

Messaggio da Mariii »

Ti capisco... Anche io ho praticamente lo stesso problema da quando ho preso coscienza di me stessa, temo di potermi smentire da sola... Credo che sia davvero la mia più grande paura! Il doc ha la capacità di distorcere la realtà e si attacca alle cose importanti di noi stessi, infatti non si "fissa" su cose banali ma su cose che fanno parte di noi e della nostra identità. Accettarsi non è facile e avere dubbi su sé stessi è normale, anche io ne ho ancora, figurati. Devo dire che ho scoperto che esisteva questo orientamento quando io ero ragazzina, quando l'ho letto mi è sembrato così strano, come qualcosa di irreale ma ho sentito come una strana connessione con quelle cose che leggevo. Ho accantonato la cosa per tantissimo tempo o forse ho sempre vissuto il mio orientamento in maniera inconscia. Pensavo di essere lesbica visto che ero più attratta dalle donne che dagli uomini, ma ci ho sempre trovato qualcosa di stonato. Mi è capitato di innamorai davvero 3 volte nella mia vita ed erano tutte ragazze ma l'elemento sesso mi è sempre saputo di stonato... Nel 2020, durante il periodo del lockdown ho cominciato a riflettere e a pensare al mio orientamento e... Eccomi qua! Tutto ciò che avevo vissuto e provato aveva finalmente acquistato un senso però è anche vero che da quel momento in poi una serie di dubbi e ossessioni hanno cominciato a divorarmi... Dicono che per sconfiggere il doc è necessario ignorarlo per evitare che possa alimentarsi ma lui sta lì sempre in agguato... Secondo me dobbiamo solo stare tranquill*, il resto verrà da sé! Dicono che solo il tempo può darci le giuste risposte, ma io credo che se davvero siamo di questo orientamento lo resteremo a vita il DOC vuole solo metterci ansia, d'altronde in fondo è solo un senso elevato di ansia, no? 🤷🏻‍♀️

Plasmodio1
Junior
Messaggi: 12
Iscritto il: dom ago 02, 2020 9:45 pm
Orientamento: Gray, quoiromantic, aego-sexua
Genere: Tutto sommato maschio

Re: doc e orientamento sessuale

Messaggio da Plasmodio1 »

Sì, è il meccanismo dello "stop" è fra gli strumenti più efficaci per molti tipi di doc. Anch'io provo spesso a usarlo ma non sempre funziona. Aggiungi nel mio caso che, dopo un periodo lungo in cui prendevo farmaci contro il doc, che mi abbasavano la libido, da quando ho concluso la terapia farmacologica (perché da quel punto di vista sto meglio) è arrivata una libido a tratti anche potente, che mescolata col doc che non mi ha lasciato (ha solo cambiato forma) mi causa delle forti crisi di coscienza e di ansia meditativa che noi doccat* conosciamo bene. Mi dispiace molto che anche tu conosca questo mostro, ma sono contento che ci si possa confrontare, e in qualche modo lottare insieme. Coraggio a entrambi, e a tutte le persone nella nostra condizione <3

Mariii
Maxi-Mitosi
Messaggi: 278
Iscritto il: gio ott 01, 2020 2:53 pm
Orientamento: Asessuale - Omoromantica
Genere: Femmina

Re: doc e orientamento sessuale

Messaggio da Mariii »

Plasmodio1 ha scritto:
ven mar 19, 2021 12:44 pm
Sì, è il meccanismo dello "stop" è fra gli strumenti più efficaci per molti tipi di doc. Anch'io provo spesso a usarlo ma non sempre funziona. Aggiungi nel mio caso che, dopo un periodo lungo in cui prendevo farmaci contro il doc, che mi abbasavano la libido, da quando ho concluso la terapia farmacologica (perché da quel punto di vista sto meglio) è arrivata una libido a tratti anche potente, che mescolata col doc che non mi ha lasciato (ha solo cambiato forma) mi causa delle forti crisi di coscienza e di ansia meditativa che noi doccat* conosciamo bene. Mi dispiace molto che anche tu conosca questo mostro, ma sono contento che ci si possa confrontare, e in qualche modo lottare insieme. Coraggio a entrambi, e a tutte le persone nella nostra condizione <3
Infatti posso affermare che prima non avevo doc di tipo sessuale ero mooolto tranquilla su questo piano, non mi facevo nemmeno domande! Le cose mi accadevano e basta, no infatti non ci vado dai terapisti e robe varie perché sa cosa potrebbe uscirne fuori o chissà cosa mi farebbero credere, no meglio di no. È solo ansia elevata, il modo migliore per sconfiggerlo è ignorarlo e non alimentarlo, muore da solo. È solo paura di ciò che non siamo in verità, perché se ci si pensa, chi vive ste cose in modo normale non ha paura, non è disagiato, si sente nella sua norma. Se percepiamo il tutto come disturbo un motivo c'è. Grazie, buona fortuna anche a lei! :)

Plasmodio1
Junior
Messaggi: 12
Iscritto il: dom ago 02, 2020 9:45 pm
Orientamento: Gray, quoiromantic, aego-sexua
Genere: Tutto sommato maschio

Re: doc e orientamento sessuale

Messaggio da Plasmodio1 »

E' così, il nostro disturbo è di tipo egodistonico, cioè noi quei pensieri, quelle cose che ci passano per la mente, le consideriamo come intrusioni che ci fanno soffrire, e che non vorremmo pensare.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29095
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: doc e orientamento sessuale

Messaggio da Bianca »

È molto triste quello che riferite.
Io non so aiutarvi ma vi passo una piccola regola: tutto quello che fa soffrire deve essere eliminato.
Allontanatelo da voi, per quanto potete, non dategli spazio, riprendetevi il possesso di voi stessi, in qualsiasi modo riusciate, con tutta la forza e la determinazione di cui siete capaci.

Mariii
Maxi-Mitosi
Messaggi: 278
Iscritto il: gio ott 01, 2020 2:53 pm
Orientamento: Asessuale - Omoromantica
Genere: Femmina

Re: doc e orientamento sessuale

Messaggio da Mariii »

Bianca ha scritto:
dom mar 21, 2021 9:06 am
È molto triste quello che riferite.
Io non so aiutarvi ma vi passo una piccola regola: tutto quello che fa soffrire deve essere eliminato.
Allontanatelo da voi, per quanto potete, non dategli spazio, riprendetevi il possesso di voi stessi, in qualsiasi modo riusciate, con tutta la forza e la determinazione di cui siete capaci.
Grazie 💙💙

Mariii
Maxi-Mitosi
Messaggi: 278
Iscritto il: gio ott 01, 2020 2:53 pm
Orientamento: Asessuale - Omoromantica
Genere: Femmina

Re: doc e orientamento sessuale

Messaggio da Mariii »

Plasmodio1 ha scritto:
sab mar 20, 2021 5:27 pm
E' così, il nostro disturbo è di tipo egodistonico, cioè noi quei pensieri, quelle cose che ci passano per la mente, le consideriamo come intrusioni che ci fanno soffrire, e che non vorremmo pensare.
Certo, certo esatto. Egodistonico è. È ansia elevata ma si può gestire! :)

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29095
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: doc e orientamento sessuale

Messaggio da Bianca »

Ansia elevata?
Anche a me capita di provare ansia in certe situazioni che non riesco a tenere a bada ma capisco che devo riuscire a controllarla, soprattutto perché, nove volte su dieci, mi accorgo dopo che non c’era motivo.
Magari dico delle banalità, perché la mia ansia è diversa dalla vostra, è causata da motivi contingenti e superabili, quindi, è più facile da gestire.

La mia considerazione a proposito degli psicoterapeuti, non è elevatissima, tuttavia, credo che se una persona non riesce da sola a liberarsi dei suoi aspetti dolorosi, debba farsi aiutare.

Mariii
Maxi-Mitosi
Messaggi: 278
Iscritto il: gio ott 01, 2020 2:53 pm
Orientamento: Asessuale - Omoromantica
Genere: Femmina

Re: doc e orientamento sessuale

Messaggio da Mariii »

Bianca ha scritto:
dom mar 21, 2021 2:29 pm
Ansia elevata?
Anche a me capita di provare ansia in certe situazioni che non riesco a tenere a bada ma capisco che devo riuscire a controllarla, soprattutto perché, nove volte su dieci, mi accorgo dopo che non c’era motivo.
Magari dico delle banalità, perché la mia ansia è diversa dalla vostra, è causata da motivi contingenti e superabili, quindi, è più facile da gestire.

La mia considerazione a proposito degli psicoterapeuti, non è elevatissima, tuttavia, credo che se una persona non riesce da sola a liberarsi dei suoi aspetti dolorosi, debba farsi aiutare.
Farsi aiutare sì, ma bisogna anche pensare al fatto che intanto ci vogliono un sacco di soldi e poi a volte gli esperti ne capiscono ancora meno di noi. Io ho avuto vari tipi di DOC in passato ma mi sono passati poi da soli. Sì, anche io provo ansia per cose più banali come ad esempio un esame, parlare in aula ad alta voce, leggere a voce alta quando tutti devono solo sentire la tua voce oppure paura che qualcosa possa andare storto eccetera. Il disturbo ossessivo compulsivo è un vero e proprio disturbo che ti fa anche dubitare della tua esistenza a motivi, distorce la realtà o meglio, vorrebbe farci credere qualche cosa diversa dalla realtà. Ti faccio un esempio. Prendi una persona eterosessuale, da sempre etero. Un giorno comincia a fissarsi di essere omosessuale perché magari ha trovato bella o bello qualcuno del suo stesso sesso. Ma non è solo questo. Si chiama disturbo ossessivo compulsivo perché poi fa di tutto per farti provare che quel che pensi sia vero. Allora la persona etero in questione potrebbe vedere porno gay o lesbo per vedere se succede qualcosa. A volte quella cosa succede addirittura ma gli psicologi dicono che non è vera eccitazione, ma ansia... Insomma è un vero e proprio casino! Lo stesso potrebbe succedere ad un omosessuale che si fissa di essere etero e poi ha paura di saltare addosso a qualcuno del sesso opposto prima o poi... Insomma vah, sono pippe mentali ma più si vuole combatterle e più aumentano. Io ad esempio sono sempre stata tranquilla, ma poi da quando ho iniziato a pensare al mio orientamento non so, è come se non lo fossi più. Infatti spero di tornare al mio stato normale al più presto e possibile anche se ci sono quasi ma ancora ne ho di strada da fare. Infatti a volte dubito di essere Asessuale ma credo che sia solo colpa del mio DOC perché non è possibile che ad un tratto si cambi così di colpo specialmente dopo aver pensato a tante cose... Sarà il DOC sicuramente.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29095
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: doc e orientamento sessuale

Messaggio da Bianca »

Ora ti faccio una domanda che magari non è appropriata ma mi sembra che la persona colpita da questo disturbo, debba prendere in considerazione varie cose e fare di tutto per liberarsene.

All’interno di una relazione sentimentale seria e soddisfacente, con una persona equilibrata e amorevole, questo disturbo, si presenta comunque o viene tenuto sotto controllo dalla possibilità di parlarne, essere rassicurati e anche “distratti”?

Mariii
Maxi-Mitosi
Messaggi: 278
Iscritto il: gio ott 01, 2020 2:53 pm
Orientamento: Asessuale - Omoromantica
Genere: Femmina

Re: doc e orientamento sessuale

Messaggio da Mariii »

Bianca ha scritto:
dom mar 21, 2021 6:53 pm
Ora ti faccio una domanda che magari non è appropriata ma mi sembra che la persona colpita da questo disturbo, debba prendere in considerazione varie cose e fare di tutto per liberarsene.

All’interno di una relazione sentimentale seria e soddisfacente, con una persona equilibrata e amorevole, questo disturbo, si presenta comunque o viene tenuto sotto controllo dalla possibilità di parlarne, essere rassicurati e anche “distratti”?
Non ti so dare una risposta perché io non ho mai avuto una vera storia sentimentale, le ragazze che ho amato erano etero e non mi hanno mai ricambiata anzi, quando mi sono dichiarata a una non mi ha manco presa sul serio. Quando stavo in compagnia di quest'ultima non avevo il disturbo ossessivo compulsivo di natura sessuale. Ora come ora non so se potrebbe accadermi nei confronti di qualche ragazza, ma per ora sono praticamente isolata e non sto conoscendo nessuno xD

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29095
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: doc e orientamento sessuale

Messaggio da Bianca »

Capisco che, senza esperienze, o con esperienze difficili, diventa tutto più complicato.
Faccio delle considerazioni dettate soltanto dal buonsenso e da insegnamenti immagazzinati nel corso della vita.
Questo disturbo è uno squilibrio, un fastidioso ripetersi di situazioni mentali che modificano la realtà è rendinobdifficile il quotidiano.
Puoi ritrovartelo al mattino appena sveglia o si presenta nel corso della giornata, favorito da una difficoltà imprevista, da uno stato d’animo sfavorevole, da una ingiustizia vera o presunta, dal sentirsi sbagliati, falliti, incapaci.

Un legame sentimentale, il sentire il cuore che batte per qualcuno, può dare ansia ma è un’ansia diversa da quella che il disturbo ti provoca; è questo il motivo della mia domanda.

L’altra persona può amarti come sei ma tu devi comportarti bene, devi dimostrare impegno e volontà e in questo tuo impegno, tu trovi il desiderio di essere migliore, perché l’altra persona merita che tu sia migliore.
Non è bello, in una relazione, ritrovarsi come il gatto e la volpe.

Mariii
Maxi-Mitosi
Messaggi: 278
Iscritto il: gio ott 01, 2020 2:53 pm
Orientamento: Asessuale - Omoromantica
Genere: Femmina

Re: doc e orientamento sessuale

Messaggio da Mariii »

Bianca ha scritto:
lun mar 22, 2021 9:30 am
Capisco che, senza esperienze, o con esperienze difficili, diventa tutto più complicato.
Faccio delle considerazioni dettate soltanto dal buonsenso e da insegnamenti immagazzinati nel corso della vita.
Questo disturbo è uno squilibrio, un fastidioso ripetersi di situazioni mentali che modificano la realtà è rendinobdifficile il quotidiano.
Puoi ritrovartelo al mattino appena sveglia o si presenta nel corso della giornata, favorito da una difficoltà imprevista, da uno stato d’animo sfavorevole, da una ingiustizia vera o presunta, dal sentirsi sbagliati, falliti, incapaci.

Un legame sentimentale, il sentire il cuore che batte per qualcuno, può dare ansia ma è un’ansia diversa da quella che il disturbo ti provoca; è questo il motivo della mia domanda.

L’altra persona può amarti come sei ma tu devi comportarti bene, devi dimostrare impegno e volontà e in questo tuo impegno, tu trovi il desiderio di essere migliore, perché l’altra persona merita che tu sia migliore.
Non è bello, in una relazione, ritrovarsi come il gatto e la volpe.
Ma infatti il tutto mi è cominciato da a quando sono sola e non frequento più nessuno. Restando da soli e tra sé e sé si ci domanda sulla vita privata e sulle esperienze passate. Quando non ero vittima del DOC di tipo sessuale era tutto ok, avevo una vita sociale ed ero più sicura di ciò che volevo. Nono le mie emozioni prima erano del tutto normali, se veramente avevo a cuore qualcuno è perché era così e non a causa da qualche disturbo. Il disturbo fa stare male perché si capisce che quello che pensiamo non è vero. C'è a chi prende riguardo gli atti violenti, per esempio, una madre che ha paura di impazzire e di uccidere il proprio figlio, chi ha paura di fare male ai cari eccetera. Perché questa gente sta make? Perché concepisce il tutto come egodistonico, non in sintonia con il suo ego. Un altro esempio, c'è chi ha paura di essere zoofilo, ovviamente è DOC perché il vero zoofilo non ha paura, quel che fa è egosintonico. Infatti si dice che è difficile guarire dalle parafilie perché sono perfettamente in sintonia con l'ego e infatti chi le mette in pratica non si sente sbagliato.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29095
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: doc e orientamento sessuale

Messaggio da Bianca »

Magari dico un’altra stupidaggine....
E se tu ti mettessi in mente che devi uscirne?

Rispondi