I problemi della comunità Aro-Ace in termini di diritti e discriminazione statale

Per tutto ciò che riguarda l'asessualità e gli asessuali.
Rispondi
Storeater
Junior
Messaggi: 6
Iscritto il: gio apr 22, 2021 7:21 pm
Orientamento: Bisessuale
Genere: maschile

I problemi della comunità Aro-Ace in termini di diritti e discriminazione statale

Messaggio da Storeater »

Buongiorno

Sono Matteo e sono un attivista per i diritti LGBT+. Ultimamente sto cercando di orientare il mio attivismo oltre che al fine di visibilizzare, portare conoscenza e fermare le discriminazioni anche a quello di capire meglio se ci sono elementi diciamo insiti nello stato che danneggiano queste minoranze, affinchè questi elementi vengano discussi e un domani magari analizzati e corretti.
Il discorso che vorrei aprire è un discorso un pò complicato ma spero di poter essere chiaro.
Prendo come esempio gli omosessuali: essi non avevano l'unione civile fino a poco tempo fa ed ancora occorre combattere per il matrimonio egualitario.
Questo vuole essere un esempio pratico in cui lo stato effettivamente ha una mancanza legislativa rispetto a questa categoria.
Mi domandavo se ci fossero dei corrispettivi nella comunità Ace-Aro.
La mia domanda è essenzialmente questa: sapete dirmi se ci sono e quali sono dei diritti che le persone Aro-Ace vogliono e che sono effettivamente negate dal sistema italiano nel suo essere non "al passo con i tempi"?
Ringrazio tantissimo in precedenza chiunque dovesse rispondere.

Avatar utente
Zer0
A-ssolutamente Fantastico
Messaggi: 75
Iscritto il: mer ago 26, 2020 2:13 pm
Orientamento: Asessuale Aromantico
Genere: Maschio

Re: I problemi della comunità Aro-Ace in termini di diritti e discriminazione statale

Messaggio da Zer0 »

Parlo per me poiché naturalmente non rappresento nessuno.
Io credo che per quanto riguarda gli aro-ace i problemi che sussistono siano più che altro culturali. Ovvero che, essendo qualcosa che riguarda una stretta minoranza (perlopiù silenziosa), e che non prevede lo scardinamento di cose come la famiglia tradizionale, vari dogmi religiosi, etc., non se ne parla e non la si conosce. Anche nel dibattito politico è irrilevante. Non credo ci sia nulla da tutelare a livello giuridico, o che ci siano deficienze statali. Non vedo cosa si potrebbe fare in tal senso. Più che altro sarebbe utile che l'argomento avesse maggiore diffusione mediatica, seppur sappiamo che la sovraesposizione ha i suoi lati negativi (tipo la disinformazione). Togliendo la fetta di persone che non sentono di dover condividere questo aspetto con gli altri (tipo me), è giusto che una persona che voglia rivelare questa caratteristica possa farlo senza problemi e senza rischiare di essere scambiata per disturbata o confusa. Sarebbe bello che non si desse più per scontato che il sesso o le relazioni romantiche piacciano a tutti, e che asessualità ed aromanticismo entrassero nel linguaggio quotidiano; intesi come un semplice aspetto della personalità. Ma non so nel concreto come ciò possa avvenire, dati i presupposti, e anche considerato che all'interno della stessa asessualità ci sono numerose sfaccettature e non è facile uniformare la cosa.

Storeater
Junior
Messaggi: 6
Iscritto il: gio apr 22, 2021 7:21 pm
Orientamento: Bisessuale
Genere: maschile

Re: I problemi della comunità Aro-Ace in termini di diritti e discriminazione statale

Messaggio da Storeater »

Ciao Zero grazie per la tua risposta.
Capisco quello che dici perchè è lo stesso vuoto più o meno che rilevo anche io. Anche se cercando sporadicamente ho trovato, ma devo accertarmene con persone più competenti, che alcuni matrimoni sono stati annullati per inadempimento dal punto di vista emotivo, che comprendeva il sesso coniugale. Questo da un punto di vista può essere un elemento da indagare. Vediamo se abbiamo nuovi riscontri e ovviamente grazie ancora per il tuo messaggio.

Avatar utente
Antares
AVENturiero
Messaggi: 2100
Iscritto il: mer set 07, 2016 6:53 pm
Genere: maschio
Località: Milano

Re: I problemi della comunità Aro-Ace in termini di diritti e discriminazione statale

Messaggio da Antares »

La cosa non mi riguarda personalmente, però credo ci siano dei limiti all'accesso alla fecondazione assistita e all'adozione da parte di coppie asessuali.

Questa è una discussione di 5 anni fa: https://www.medicitalia.it/consulti/psi ... onale.html
Ti amo col sole e con la pioggia
Immagine

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 28037
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: I problemi della comunità Aro-Ace in termini di diritti e discriminazione statale

Messaggio da Bianca »

Ricordo che sono comparse su Aven delle coppie asessuali che hanno dichiarato di aver avuto più figli usando la fecondazione assistita.
Perô, stamattina non ho ancora preso le gocce, quindi non vorrei confondermi....

Per quanto riguarda l’adozione, credo che vi possano accedere come qualsiasi altra coppia, non debbono mica dimostrare niente.

Dai Ant, confessa che ti piacerebbe avere un bimbetto da portare a spasso nel parco agricolo!

A me tantissimo!

Athos
Asexy
Messaggi: 386
Iscritto il: ven dic 11, 2020 11:44 pm
Orientamento: Eterosessuale aromantico
Genere: FtM, pre-T
Località: Un braccio verso Pughtown e l’altro verso New Cumberland, per la testa abbiamo qualche problema...

Re: I problemi della comunità Aro-Ace in termini di diritti e discriminazione statale

Messaggio da Athos »

Bianca ha scritto:
mer mag 05, 2021 9:33 am
Per quanto riguarda l’adozione, credo che vi possano accedere come qualsiasi altra coppia, non debbono mica dimostrare niente.
Infatti… non penso debbano dimostrare di aver provato ad avere figli in tutti i modi senza esserci riusciti.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 28037
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: I problemi della comunità Aro-Ace in termini di diritti e discriminazione statale

Messaggio da Bianca »

Al limite, potrebbero persino dire di preferire adottare che avere figli propri.

Athos
Asexy
Messaggi: 386
Iscritto il: ven dic 11, 2020 11:44 pm
Orientamento: Eterosessuale aromantico
Genere: FtM, pre-T
Località: Un braccio verso Pughtown e l’altro verso New Cumberland, per la testa abbiamo qualche problema...

Re: I problemi della comunità Aro-Ace in termini di diritti e discriminazione statale

Messaggio da Athos »

Per aiutare i bambini meno fortunati… ci farebbero un’ottima figura. Non c’entra molto ma ci sono anche persone che scelgono di adottare per non sovrappopolare il pianeta, quindi non penso che gli asessuali possano avere problemi con le adozioni.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 28037
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: I problemi della comunità Aro-Ace in termini di diritti e discriminazione statale

Messaggio da Bianca »

Conosco una ragazza a cui il sesso non interessa proprio.
Ha sempre detto ai suoi che non intende avere figli ma che potrebbe adottarli.

Athos
Asexy
Messaggi: 386
Iscritto il: ven dic 11, 2020 11:44 pm
Orientamento: Eterosessuale aromantico
Genere: FtM, pre-T
Località: Un braccio verso Pughtown e l’altro verso New Cumberland, per la testa abbiamo qualche problema...

Re: I problemi della comunità Aro-Ace in termini di diritti e discriminazione statale

Messaggio da Athos »

Secondo me il ragazzo di quell’articolo ha sbagliato a chiedere se, da asessuale, possano esserci dei problemi nell’adozione. Non c’era bisogno di specificare nulla, così si corre solo il rischio di trovare qualcuno che fraintenda e scambi l’asessualità per una malattia.

Avatar utente
AnDieWelt
A-frodite
Messaggi: 1157
Iscritto il: mer mag 30, 2012 1:13 am
Orientamento: Dinosauroafricanonotturnocon6
Genere: occhitrapiantatovicinoabrescia

Re: I problemi della comunità Aro-Ace in termini di diritti e discriminazione statale

Messaggio da AnDieWelt »

Confermo quanto dice Athos: in Italia non è condizione necessaria l'impossibilità di avere figli biologici per poter adottare.
"Che cos'è la castità? Non è la castità una follia? Ma questa follia venne a noi e noi ad essa. Noi abbiamo offerto a questa ospite albergo e cuore: ora essa dimora in noi - e ci resti finche vuole!"

-Così parlò Zarathustra-

Storeater
Junior
Messaggi: 6
Iscritto il: gio apr 22, 2021 7:21 pm
Orientamento: Bisessuale
Genere: maschile

Re: I problemi della comunità Aro-Ace in termini di diritti e discriminazione statale

Messaggio da Storeater »

Scusate l'assenza! vi ringrazio per il vostro contributo!
Prenderò gli spunti che mi avete dato e vedo se riesco a trovare qualcosa da riportarvi!

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 28037
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: I problemi della comunità Aro-Ace in termini di diritti e discriminazione statale

Messaggio da Bianca »

Una causa promossa presso la Sacra Rota, in cui uno dei due dichiari che l’altro non desidera avere rapporti sessuali e quindi chiede che il matrimonio venga annullato, credo abbia grosse possibilità di raggiungere lo scopo.
I rapporti sessuali sono obbligatori, quindi nessuno dei due può sottrarsi.

Questo è indipendente dal fatto che sia o meno asessuale.
Credo che molte coppie abbiano avuto l’annullamento proprio con questo motivo; attenzione, non “per” ma “con”.

Avatar utente
AnDieWelt
A-frodite
Messaggi: 1157
Iscritto il: mer mag 30, 2012 1:13 am
Orientamento: Dinosauroafricanonotturnocon6
Genere: occhitrapiantatovicinoabrescia

Re: I problemi della comunità Aro-Ace in termini di diritti e discriminazione statale

Messaggio da AnDieWelt »

Bianca ha scritto:
mar mag 11, 2021 9:08 pm
Una causa promossa presso la Sacra Rota, in cui uno dei due dichiari che l’altro non desidera avere rapporti sessuali e quindi chiede che il matrimonio venga annullato, credo abbia grosse possibilità di raggiungere lo scopo.
I rapporti sessuali sono obbligatori, quindi nessuno dei due può sottrarsi.

Questo è indipendente dal fatto che sia o meno asessuale.
Credo che molte coppie abbiano avuto l’annullamento proprio con questo motivo; attenzione, non “per” ma “con”.
Beh ma nello specifico l'annullamento del contratto è sacrosanto.
Essendo obbligatorio anche essere fedeli, non si può nemmeno obbligare il coniuge alla castità..
"Che cos'è la castità? Non è la castità una follia? Ma questa follia venne a noi e noi ad essa. Noi abbiamo offerto a questa ospite albergo e cuore: ora essa dimora in noi - e ci resti finche vuole!"

-Così parlò Zarathustra-

Rispondi