Parliamo di tradimento?

Domande, dubbi e curiosità da parte di coloro che sono vicini agli asessuali.
Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29091
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Parliamo di tradimento?

Messaggio da Bianca »

Perché tu hai avuto la sensibilità e l'onesta di capire che l'altra, che tu chiamavi amica (cvd) stava prendendo troppo spazio nella tua vita.
So molto bene cosa vuoi dire, dato che anch'io a volte l'ho fatto, ma ancora prima di poterlo chiamare amico.
Questo modo di ragionare e di agire, si chiama fedeltà e tutte le scappatoie si chiamano compromessi.
Le bugie sono necessarie al tradimento, sono in funzione del tradimento e quando si cominciano a raccontare o si tace la verità, il tradimento è già in atto, anche se non è ancora successo niente.

loscimmione
Junior
Messaggi: 21
Iscritto il: ven lug 31, 2015 5:45 pm
Orientamento: sessuale
Genere: maschio

Re: Parliamo di tradimento?

Messaggio da loscimmione »

Potrebbe essere una questione di istinti? Non sto cercando di creare facili scappatoie o scusanti, ma potrebbe il tradimento essere una
questione quasi innata? Nel regno animale sono molti più i casi di partner molteplici che non di 'monogamia'.
Magari nelle persone più istintive questo tratto potrebbe portarli ad avere maggiori difficoltà a non desiderare altri partner sessuali.
Mancando questi istinti 'bassi' alle persone asessuali, il tradimento diventa più raro? Sono solo voli pindarici, chiaro, ragionamenti scritti per capire un po' meglio
le differenze tra tradimento fisico e non. Posto che il tradimento non fisico sia facilmente controllabile ( a parte delle patologie, credo sia facilmente evitabile - per chi ha
voglia - il mentire ), quello sessuale magari può rappresentare qualcosa di più viscerale, una spinta con cui la nostra volontà di individui evoluti o "superiori" ( lo metto tra virgolette perché molte volte dimostriamo tutt'altro ) ha degli scontri più duri..
Gli asessuali tradiscono di meno rispetto gli altri orientamenti?
Io essendo un tipo molto passionale non riesco a distinguere sinceramente tra la spinta sessuale o quella, per dire, della creatività che mi muove quando birrifico. Sento un'energia che mi ribolle dentro e che trova poi da sola la sua forma d'uscita, o se non la trova me la indica, però l'urgenza, il coinvolgimento, la passione è come se partissero da uno stesso punto.
:?: funzioneremo su per giù tutti così?

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29091
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Parliamo di tradimento?

Messaggio da Bianca »

No, non funzioniamo tutti così.
Un uomo degno di questo nome, sa controllare i suoi istinti e non parte per la tangente a causa di una birra in più.
E' vero che molti fatti che accadono fanno pensare che l'uomo e la donna controllino sempre meno i loro istinti, ma forse sarebbe il caso che incominciassimo a preoccuparcene, perchè non c'è soltanto l'istinto sessuale, c'è anche quello omicida, quello che porta al furto, alla violenza, all'autolesionismo.
Tutti gli istinti lasciati liberi e incontrollati, causano danno.
Gli asessuali tradiscono meno ? E chi può dirlo, ci sono talmente tante sfumature e gradazioni.
In teoria non dovrebbe essere un tradimento fisico, ma chi lo sa?
Lo scambio di coccole che piace così tanto a loro, lo chiamiamo tradimento o no?

Avatar utente
Haderian
Asexy
Messaggi: 365
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:13 am
Orientamento: omosessuale
Genere: maschio

Re: Parliamo di tradimento?

Messaggio da Haderian »

loscimmione ha scritto:Potrebbe essere una questione di istinti? Non sto cercando di creare facili scappatoie o scusanti, ma potrebbe il tradimento essere una
questione quasi innata?
si penso che fondamentalmente siano caratteristiche innate (non il tradimento di per se ma la possibilita' di essere interessati a una o piu' persone contemporaneamente) ma c'e' molta diversita' in giro. le sfumature possono essere tante.
direi che tra tutti gli orientamenti incluso quello asessuale, in proporzione c'e' lo stesso numero di monogami e poligami.
Penso che il tradimento non sessuale sia più' raro quando un coinvolgimento romantico non si basa solo sull'aspetto fisico ma ha bisogno anche di altre premesse e di solito e' così', ma questo vale anche per i sessuali romantici che vivono le due cose in modo molto legato.
Allo stesso tempo un tradimento non sessuale potrebbe facilitare le cose a chi preferirebbe pensare di non stare tradendo affatto.
in genere la poligamia viene rifiutata e discriminata e persone naturalmente poligame vivono imprigionate in questa cultura della monogamia per forza, spesso formando coppie monogame e tradendosi sull'onda del "si fa ma non si dice".
metto l'attrazione romantica e quella sessuale sullo stesso piano. penso siano entrambe viscerali e irrazionali.
in generale non vedo l'asessualità' come una condizione più' elevata o raffinata.

Avatar utente
Edward
AVENita di Classe A
Messaggi: 2738
Iscritto il: mar dic 09, 2014 10:49 pm
Orientamento:
Genere: f

Re: Parliamo di tradimento?

Messaggio da Edward »

Haderian ha scritto: in generale non vedo l'asessualità' come una condizione più' elevata o raffinata.
Ah, come sono d'accordo!

loscimmione
Junior
Messaggi: 21
Iscritto il: ven lug 31, 2015 5:45 pm
Orientamento: sessuale
Genere: maschio

Re: Parliamo di tradimento?

Messaggio da loscimmione »

Bianca ha scritto:No, non funzioniamo tutti così.
Tutti gli istinti lasciati liberi e incontrollati, causano danno.
Credo che di base causino danno quando uno deliberatamente se ne frega delle conseguenze sul prossimo. Cosa che purtroppo accade sempre più di frequente.
Se da un lato è giusto il pensare a se stessi e alla propri felicità, c'è sempre però il dovere di arrivarci ricordando che 'nessuno è un'isola'.

E' piacevole vedere di essere in linea con i vostri ragionamenti finora, :D io pensavo di essere una bestia rara

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29091
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Parliamo di tradimento?

Messaggio da Bianca »

L'asessualità non è, di per sè, una condizione più elevata o raffinata, ma imparare a conviverci, porta necessariamente a scoprire particolarità che ai sessuali sfuggono ed acquisire quella sensibilità e quella raffinatezza che il cieco sviluppa negli altri quattro sensi.
Noi che ci vediamo, abbiamo gli altri sensi sicuramente meno raffinati di come li ha un cieco.
È la natura che sopperisce a qualcosa che non può comportarsi secondo le regole canoniche.

No Lo, non sei una bestia e non ti credere neppure raro!! :lol:

Avatar utente
Ayr
A-ssolutamente Fantastico
Messaggi: 96
Iscritto il: gio lug 16, 2015 10:30 am
Orientamento: Demisexual
Genere: A-typical m
Località: Piemonte

Re: Parliamo di tradimento?

Messaggio da Ayr »

Magari anche imparare a vivere consapevolmente la sessualità porterebbe alla stessa "raffinatezza di spirito", solo che non essendo strettamente necessario il più delle volte la gente non si sogna minimamente di farlo, mentre per un asessuale non c'è tutta questa libertà di scelta.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29091
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Parliamo di tradimento?

Messaggio da Bianca »

Imparare a vivere consapevolmente la sessualità (parole sante!) è un obbligo, un dovere verso gli altri, tutti, non solo il partner e porta indubbiamente ad esercitarla in modo più consapevole, raffinato, responsabile. Sì.

Avatar utente
morgen77
Junior
Messaggi: 6
Iscritto il: sab ago 15, 2015 12:10 am
Genere: femmina
Località: milano

Re: Parliamo di tradimento?

Messaggio da morgen77 »

Bianca ha scritto:Imparare a vivere consapevolmente la sessualità (parole sante!) è un obbligo, un dovere verso gli altri, tutti, non solo il partner e porta indubbiamente ad esercitarla in modo più consapevole, raffinato, responsabile. Sì.
sono d'accordo

Avatar utente
ColdMan
Membro
Messaggi: 37
Iscritto il: mer dic 09, 2015 6:42 pm
Orientamento: Eteroromantico (??)
Genere: Maschio

Re: Parliamo di tradimento?

Messaggio da ColdMan »

A me darebbe parecchio fastidio, anche se risultassi essere asessuale.

Come già detto da altri qui e altrove, in una coppia sessuale-asessuale le cose funzionino purchè ci si accetti per come si è. Un "sessuale" che ha bisogno di sesso e lo cerca fuori dalla coppia dovrebbe avere il coraggio di troncare la relazione se ritiene la situazione insostenibile, anche a costo di far soffrire il partner.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29091
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Parliamo di tradimento?

Messaggio da Bianca »

Se cerca sesso fuori dalla coppia, sì, la situazione è insostenibile.

Non credo che chi tradisce, si faccia tanto scrupolo a non far soffrire l'altro.
D'altra parte, tradendolo, non è già un'offesa? Non lo fa già soffrire?
E in ogni caso, a chi va bene essere tradito?
Molte volte qui si è parlato di partners asessuali che tollererebbero il tradimento del partner sessuale, ma a me sembra una situazione così difficile da reggere, per entrambi, che vedrei molto meglio la fine della relazione.

Rispondi