Molto sessuale e asessuale, non è facile

Domande, dubbi e curiosità da parte di coloro che sono vicini agli asessuali.
loscimmione
Junior
Messaggi: 21
Iscritto il: ven lug 31, 2015 5:45 pm
Orientamento: sessuale
Genere: maschio

Re: Molto sessuale e asessuale, non è facile

Messaggio da loscimmione »

Ciao Milady, posso capire quello che provi e senti, io vivo la tua stessa situazione, capovolta, da quasi 10 anni.
Ok, stessa stessa no, da me il dialogo sicuramente è superiore. Però la parte della sessualità, su quella direi che posso capirti.
Per Bianca, e tutti quelli che hanno notato contraddizioni e irrazionalità, credo - essendo anch'io molto sessuale - che non bisogni dimenticarci di
guardare le cose dal giusto punto di vista, e cioè il suo. Se la mancanza di sesso per un asex, o un demi o un'altra categoria similare non incide granchè, anzi a volte è solo un peso in meno,
per un molto sessuale incide pesantemente anche sull'umore. La passione infatti offusca la mente, oscura i pensieri, domina raziocinio e sentimenti. Quando non sfogata, riesce far cambiare personalità, pensiero, seppur per breve tempo.
Riporto esempi usando me stesso: un comportamento che normalmente non mi da fastidio, anzi, magari seppur negativo a 'sangue freddo' lo trovo quasi tenero o comunque gli trovo una connotazione positiva, a volte anche solo perché è il mio amore a farlo, in molti momenti di ' stress sessuale' sarei pronto a considerarlo il peggiore di questo mondo. Credetemi, non è sempre facile restare lucidi e soprattutto oggettivi. La passione non sfogata è obnubilante, poco cosa dire. A furia di combatterla per cercare di adeguarmi a lei, ho finito addirittura a darle connotazione negativa ai miei occhi, quando costituisce gran parte di me.
Non sono bravo con le parole, scusatemi, ma credetemi se vi dico che le contraddizioni possono starci, poiché davvero mutevole è il pensiero in queste condizioni.

Per Milady invece, pensaci bene. Non migliorerà. Mai. Devi guardare in faccia la realtà e decidere cos'è meglio per te. E credimi, è una domanda che comunque ritornerà sempre a intervalli regolari nella tua testa, e ogni volta esigerà una risposta sincera.
Vale la pena di rinunciare a parte di quella che sei, a parte di te per lui, per tutta la vita?
Io questa domanda me la faccio spesso. Anche perché, chi non è sessuale magari non può capire appieno, ma non si tratta solo del sesso. Si tratta di come poi si vede se stessi, si tratta del sentirsi desiderati e importanti, si tratta del sentire che siamo fondamentali, anche carnalmente, per l'altro, si tratta di un aiuto ad amare noi e il nostro corpo, un aiuto a sentirci più legati all'altro...
Tante cose di certo non piccole che richiedono molto sforzo e tenacia per esser zittite, o per trovar loro altre strade, altri metodi.
Io, dal mio canto, posso dirti di si. Fatico ogni giorno, ma ne vale la pena. So che non sarò mai completamente realizzato, appagato, ma mi va bene così. Ho scelto lei.
Il tradimento non credo sia una soluzione, anzi. Dimostri di essere, oltre che una forte sessuale anche una forte sentimentale visti i dubbi, i pensieri e le diatribe interiori che spesso ti lacerano. Non si riesce nelle nostre condizioni a fare sesso senza che ci si metta di mezzo il sentimento molto a lungo.

Alla fine ho scritto mille cose, e non so se nemmeno una di esse sarà utile. Spero di si.
Forse, già il condividere il fardello farà si che pesi un po' meno sulle spalle.
Saluti

Avatar utente
Aliah
Mega-Mitosi
Messaggi: 165
Iscritto il: sab lug 04, 2015 10:11 pm
Orientamento: Demisessuale Romantica
Genere: Femmina

Re: Molto sessuale e asessuale, non è facile

Messaggio da Aliah »

loscimmione ha scritto:Per Milady invece, pensaci bene. Non migliorerà. Mai. Devi guardare in faccia la realtà e decidere cos'è meglio per te. E credimi, è una domanda che comunque ritornerà sempre a intervalli regolari nella tua testa, e ogni volta esigerà una risposta sincera.
Vale la pena di rinunciare a parte di quella che sei, a parte di te per lui, per tutta la vita?
Io questa domanda me la faccio spesso. Anche perché, chi non è sessuale magari non può capire appieno, ma non si tratta solo del sesso. Si tratta di come poi si vede se stessi, si tratta del sentirsi desiderati e importanti, si tratta del sentire che siamo fondamentali, anche carnalmente, per l'altro, si tratta di un aiuto ad amare noi e il nostro corpo, un aiuto a sentirci più legati all'altro...
Tante cose di certo non piccole che richiedono molto sforzo e tenacia per esser zittite, o per trovar loro altre strade, altri metodi.
Io, dal mio canto, posso dirti di si. Fatico ogni giorno, ma ne vale la pena. So che non sarò mai completamente realizzato, appagato, ma mi va bene così. Ho scelto lei.
Il tradimento non credo sia una soluzione, anzi. Dimostri di essere, oltre che una forte sessuale anche una forte sentimentale visti i dubbi, i pensieri e le diatribe interiori che spesso ti lacerano. Non si riesce nelle nostre condizioni a fare sesso senza che ci si metta di mezzo il sentimento molto a lungo.
Loscimmione è stato piuttosto preciso nello scrivere ciò che è anche il mio pensiero.

Milady, forse concepisco io male l'amore, ma questo non mi sembra amore. Amore è anche compromesso, e il compromesso sta da entrambe le parti. Se lui non lo accetta, la soluzione migliore per te (e forse anche per lui) è lasciarvi. Siete incompatibili. Il suo mentire e fregarsene potrebbero essere manifestazoni della sua incompatibilità o del suo non interesse. Se ti sono sembrata troppo dura, pensala in questo modo: entrambi avrete la possibilità di trovare qualcuno che vi faccia sentire meglio. La vita è una sola, e per me è inconcepibile "sprecarla" dietro una persona palesemente sbagliata per il tipo di rapporto che volete (o vuoi tu? non mi è chiaro) avere.
.I won't LAST LONG in this WORLD so WRONG.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29090
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Molto sessuale e asessuale, non è facile

Messaggio da Bianca »

Avendo seguito dall'inizio il racconto di Milady, come ho già supposto, non sono sicura che per lui si tratti di asessualità.
Mi sembra una sorta di pigrizia, noia, indolenza.
Non sempre andare ad abitare insieme è una soluzione positiva.
Incontrarsi per andare a divertirsi, stare da soli o in compagnia, è molto diverso dal condividere la quotidianità, l'abitazione e tutti gli impegni che da questa situazione nascono.
Una frequentazione molto basata sul sesso e sul divertimento, quando diventa anche impegno, può travisare completamente il rapporto ed anche cambiare sentimenti e desideri.

Avatar utente
Aliah
Mega-Mitosi
Messaggi: 165
Iscritto il: sab lug 04, 2015 10:11 pm
Orientamento: Demisessuale Romantica
Genere: Femmina

Re: Molto sessuale e asessuale, non è facile

Messaggio da Aliah »

Se non è asessualità, è incompatibilità, come ho detto. Francamente, non mi pare un rapporto con un futuro. Troppo sbilanciamento, troppo squilibrio, troppa infelicità e insoddisfazione. Non so nemmeno se ormai si possa trasformarlo in un rapporto di amicizia. Forse la soluzione migliore sarebbe non vedersi più, dimenticarsi a vicenda e ricostruirsi una vita vera, da soli o con qualcuno che sappia renderla degna di essere vissuta.
Ultima modifica di Aliah il lun ago 03, 2015 8:09 am, modificato 1 volta in totale.
.I won't LAST LONG in this WORLD so WRONG.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29090
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Molto sessuale e asessuale, non è facile

Messaggio da Bianca »

Può darsi che tu abbia ragione.
Rimanere amici?
Se due si sono amati veramente, non possono rimanere amici.
Se diventano amici, è perché non si sono mai amati.

Raffinato
Maxi-Mitosi
Messaggi: 228
Iscritto il: dom mag 24, 2015 12:04 am
Orientamento: Asessuale Romantico
Genere: maschio

Re: Molto sessuale e asessuale, non è facile

Messaggio da Raffinato »

Non ho nulla da consigliare a questa storia/testimonianza. Ne sono rimasto colpito per la sincerità e l apertura di sensazioni ed esperienza. Posso dire che sono reduce da una storia di quasi 9 anni io asessuale romantico con ragazza sessuale.
Nel mio caso l esito e' stata la rottura in quanto la conclusione personale e' che due orientamenti sono come due binari possono essere vicini e affini ma non si intersecano mai .... Eppure su di essi passa lo stesso treno.
Certo è che di una mia esperienza non voglio farne una regola per tutti credo che le eccezioni ci siano sempre e con finali a lieto fine.
Il finale della storia esposta e' un nodo Gordiano solo chi la vive in prima persona può trovare le risposte .... Credo che un sacrificio per amore può essere accettato ma se un sacrificio deve diventare una prigione alla propria natura e libertà di espressione beh a questo punto la necessità di una riflessione si fa pressante.
Raf

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29090
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Molto sessuale e asessuale, non è facile

Messaggio da Bianca »

Se comporta un sacrificio, è già sbagliato in partenza.
Soltanto se nessuno dei due può parlare di sacrificio, allora esistono i presupposti perché un legame si consolidi.

Rispondi