Perché non dire la verità a chi ti ama?

Domande, dubbi e curiosità da parte di coloro che sono vicini agli asessuali.
Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29090
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Perché non dire la verità a chi ti ama?

Messaggio da Bianca »

Sai che cosa penso? Che è più difficile per voi accettare noi che per noi accettare voi.
Voi potreste sempre pensare che l'altro si sta "sacrificando" mentre invece l'altro sa che sta ricevendo tantissimo.
Dai, mettetevi tranquilli e vedrete l'Amore in altri occhi...

Avatar utente
Chiara78
Residente permanente di AVEN
Messaggi: 5200
Iscritto il: ven ott 29, 2010 4:47 pm

Re: Perché non dire la verità a chi ti ama?

Messaggio da Chiara78 »

Di "sacrifici" e compromessi in una coppia sex/asex si parla qui http://www.asexuality.org/it/viewtopic.php?f=65&t=8539 , magari ti interessa dare un'occhiata e portare la tua testimonianza :D
Per ora ho linkato lì questo thread, spero che non ti dispiaccia =)
Ultima modifica di Chiara78 il gio mar 13, 2014 2:35 pm, modificato 3 volte in totale.
♥ La vita è come uno specchio: ti sorride se la guardi sorridendo! ♥

Immagine

Asphyxia
A-utorità Asexy!
Messaggi: 4100
Iscritto il: dom apr 07, 2013 2:18 am

Re: Perché non dire la verità a chi ti ama?

Messaggio da Asphyxia »

.
Ultima modifica di Asphyxia il ven gen 16, 2015 1:35 pm, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
klizia
Maxi-Mitosi
Messaggi: 248
Iscritto il: lun gen 07, 2013 12:44 am
Orientamento: Asex Aromantica
Località: Roma

Re: Perché non dire la verità a chi ti ama?

Messaggio da klizia »

Asphyxia ha scritto:Io dico di essere asessuale, se poi la persona che mi piace non ricambia può attaccarsi al cazzo.
:lol: Mi piace questo modo di ragionare, infatti sono daccordo ma soprattutto concordo con Bianca, che ha aperto la discussione: non puoi sapere se l'altra persona potrà capirti o no finchè non ci parli direttamente. Anche io sono per la sincerità, soprattutto lo ritengo un gesto di rispetto nei confronti dell'altra persona.

Avatar utente
The Wayward Fox
AVENissimo
Messaggi: 3626
Iscritto il: sab feb 16, 2013 2:35 am
Orientamento: Demisessuale panromantic*
Genere: Genderqueer/Non-binari@ (l*i)

Re: Perché non dire la verità a chi ti ama?

Messaggio da The Wayward Fox »

Bianca, io credo che dipenda molto dai casi. Ci sono persone che considerano il sesso una parte fondamentale del rapporto di coppia, come dice Bakaneko, e non sono disposte a rinunciarci. E ci sono persone come te, a cui invece non pesa per nulla. Il numero di persone appartenenti alla prima categoria è più elevato rispetto a quello degli appartenenti alla seconda, e dunque è più semplice che un asessuale alla ricerca attiva di un partner abbia la sua esperienza di delusioni e pretese, agendo di conseguenza.
C'è anche da dire che, in seguito alle continue repressioni del secolo scorso, al giorno d'oggi il sesso ha assunto un ruolo centrale in ogni aspetto del quotidiano. C'è persino chi lo considera la discriminante per distinguere tra un amico e un amante, o chi tenta di affermare che l'amore non esista e che non sia altro che un costrutto sociale atto a limitare la libertà sessuale degli individui (opinioni che non condivido assolutamente). Immagina quanto può rimanerci male un asessuale romantico ascoltando affermazioni simili. È normale che nasca una certa insicurezza.
Detto questo, comunque, anche io auguro a te e alla persona che ami ogni bene. Credo anch'io che, vedendoti restare al suo fianco, col tempo si convincerà del fatto che ti soddisfa già con quello che ti dona ;D
« Ci sono crimini peggiori del bruciare libri. Uno di questi è non leggerli. »

Immagine

Diario di un asso grigio scuro, blog a tematica asessuale e affini.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29090
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Perché non dire la verità a chi ti ama?

Messaggio da Bianca »

Cari amici, ora, con calma, cercherò di spiegare ulteriormente il mio punto di vista.
Io penso che il sesso sia l'aspetto più intimo, profondo e coinvolgente in una coppia e chi non se la sente di escluderlo, deve avere il diritto di farlo, nella massima libertà e nel rispetto reciproco.
Per quanto mi riguarda, io capisco che posso escluderlo perché è findamentale per me l'altra persona nella sua totalità.
Questa persona ha il diritto di non essere forzata sotto questo aspetto, esattamente come in una coppia si escludono atti, gesti, modi che ad uno dei due non sono graditi.
Nella coppia, nessuno può imporre qualcosa: io voglio che l'altra persona sia felice con me, distesa, rilassata e che viva nell'armonia e senza paure. Abbiamo dimenticato che amare è far sì che l'altra persona stia bene, che il tempo che si passa insieme, serva a rendere sereni, più forti, capaci di affrontare le difficoltà della vita perché non essere da soli, ma amare ed essere amati, è una forza immensa.
In questo contesto, il sesso assume un'importanza minore, meno fondamentale di come viene considerato oggi.
Capisco che un asessuale possa subire delusioni dolorose e prendere botte da rimanere senza fiato, ma, se una volta detto
l'altro gira i tacchi e se ne va, ha diritto di farlo, senza essere giudicato, e non è opportuno, nè educato usare espressioni volgari a questo proposito.
Chiara, linka quello che vuoi...se quello che scrivo può far stare meglio qualcuno, ne sono felice...la vita è già così dura...

Avatar utente
The Wayward Fox
AVENissimo
Messaggi: 3626
Iscritto il: sab feb 16, 2013 2:35 am
Orientamento: Demisessuale panromantic*
Genere: Genderqueer/Non-binari@ (l*i)

Re: Perché non dire la verità a chi ti ama?

Messaggio da The Wayward Fox »

Bianca, spero che nelle nostre parole non sia trapelata alcuna condanna nei confronti delle persone che desiderano vivere la sessualità di coppia, perché non è una linea di pensiero che condividiamo. Come te io ritengo che, se un asessuale ha tutto il diritto di cercare una relazione che manchi dell'elemento sessuale, una persona che non lo è ha il diritto di cercarne una che lo contempli.
Condanno, al contrario, coloro che umiliano e deridono gli asessuali. Si può prendere atto di avere esigenze diverse e andare ognuno per la sua strada senza risentimenti, come persone adulte. Da entrambe le parti è inutile, concordo con te, serbare rancore: altro non fa che avvelenare l'anima. Non esistono elitarismi quando si tratta di bisogni sessuali: ognuno di noi li sperimenta in maniera differente, e dunque è più che normale cercare una persona con la quale si abbia compatibilità anche sotto quel punto di vista.
Solo su un argomento sono in disaccordo: non ritengo l'intimità sessuale l'esperienza più profonda e coinvolgente che due persone possano condividere. Per me l'intimità ha mille diverse declinazioni, ma ehi, questa è soltanto la mia visione delle cose. Ci sono persone che mettono l'intimità sessuale al primo posto. E va bene così: dopotutto ognuno la vive con chi vuole e in qualunque maniera preferisca.
« Ci sono crimini peggiori del bruciare libri. Uno di questi è non leggerli. »

Immagine

Diario di un asso grigio scuro, blog a tematica asessuale e affini.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29090
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Perché non dire la verità a chi ti ama?

Messaggio da Bianca »

Umiliare e deridere sono parole che nel mio vocabolario non esistono. Ci mancherebbe!
Non posso fare a meno di ribadire, tuttavia, che un gesto che coinvolge tutto il nostro corpo e la nostra anima (parlo da donna, ovviamente) ha una valenza profonda ed importante in un rapporto a due. Sono altresì d'accordo nell'accettare che, se per la persona che amo non lo è, non lo è più nemmeno per me.
Ciò che si condivide, deve essere importante per entrambi.
Non è che a me non importi niente escludere questo aspetto, è che io sto vivendo, sperimentando, una tale intesa a livello mentale che, veramente, mi dà una gioia immensa, emozioni, sorpresa, batticuori. Lui è immensamente "bello" e io credo che gran parte di quello che ha, sia proprio dovuto al fatto di non aver investito e non investire energie nel sesso.
Se con lui il sesso deve essere un gesto meccanico, io non lo voglio.
Ma non rinuncio a tutto l'amore, a tutta l'intesa che c'è tra le nostre menti.
Ribadisco: lo amo infinitamente, così, com'è, nella sua totalità.
Devo dire che l'ho amato così, fin dall'inizio, molto prima di pormi domande, molto prima di capire, intuire, trarre delle conclusioni.
Allora, per la donna che, messa al corrente della situazione, se ne va: ponti d'oro.
La donna che rimane, per la quale non cambia niente, sarà tua per sempre.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29090
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Perché non dire la verità a chi ti ama?

Messaggio da Bianca »

Umiliare e deridere sono parole che nel mio vocabolario non esistono. Ci mancherebbe!
Non posso fare a meno di ribadire, tuttavia, che un gesto che coinvolge tutto il nostro corpo e la nostra anima (parlo da donna, ovviamente) ha una valenza profonda ed importante in un rapporto a due. Sono altresì d'accordo nell'accettare che, se per la persona che amo non lo è, non lo è più nemmeno per me.
Ciò che si condivide, deve essere importante per entrambi.
Non è che a me non importi niente escludere questo aspetto, è che io sto vivendo, sperimentando, una tale intesa a livello mentale che, veramente, mi dà una gioia immensa, emozioni, sorpresa, batticuori. Lui è immensamente "bello" e io credo che gran parte di quello che ha, sia proprio dovuto al fatto di non aver investito e non investire energie nel sesso.
Se con lui il sesso deve essere un gesto meccanico, io non lo voglio.
Ma non rinuncio a tutto l'amore, a tutta l'intesa che c'è tra le nostre menti.
Ribadisco: lo amo infinitamente, così, com'è, nella sua totalità.
Devo dire che l'ho amato così, fin dall'inizio, molto prima di pormi domande, molto prima di capire, intuire, trarre delle conclusioni.
Allora, per la donna che, messa al corrente della situazione, se ne va: ponti d'oro.
La donna che rimane, per la quale non cambia niente, sarà tua per sempre.

Avatar utente
Chiara78
Residente permanente di AVEN
Messaggi: 5200
Iscritto il: ven ott 29, 2010 4:47 pm

Re: Perché non dire la verità a chi ti ama?

Messaggio da Chiara78 »

Quoto assolutamente tutti quelli che hanno scritto dopo di me.
E' importante parlare chiaro, così come è importante rendersi conto di quali compromessi si possono affrontare, in base al proprio modo di essere, e quali no: in base a questo, si stabilisce come costruire il rapporto di coppia o, magari, se i punti su cui nessuno è disposto a scendere a compromessi sono troppi, si valuta l'idea di prendere strade diverse =)
♥ La vita è come uno specchio: ti sorride se la guardi sorridendo! ♥

Immagine

eirikur
A-frodite
Messaggi: 1000
Iscritto il: gio ott 03, 2013 1:50 pm

Re: Perché non dire la verità a chi ti ama?

Messaggio da eirikur »

Chiara78 ha scritto:Quoto assolutamente tutti quelli che hanno scritto dopo di me.
E' importante parlare chiaro, così come è importante rendersi conto di quali compromessi si possono affrontare, in base al proprio modo di essere, e quali no: in base a questo, si stabilisce come costruire il rapporto di coppia o, magari, se i punti su cui nessuno è disposto a scendere a compromessi sono troppi, si valuta l'idea di prendere strade diverse =)
questo però è un contratto, non un rapporto di coppia. E i contratti io li faccio al lavoro, non a casa.

E se ci fossero questi famigerati punti su cui nessuno è disposto a scendere a compromessi, quanti sarebbero troppi? 3, 5, 12?

E se ci sono dei compromessi, quanto valgono? Tipo, il calcetto con gli amici del mercoledì quanto vale?
Ogni "rinuncia" deve essere corrisposta da una altra rinuncia dell'altra parte? E come gli si da un valore? facciamo un tariffario?

E un po' di buon senso nel far finta di niente su alcune cose? E un po' di conflitto? E un po' di "navigazione a vista"?

Avatar utente
Chiara78
Residente permanente di AVEN
Messaggi: 5200
Iscritto il: ven ott 29, 2010 4:47 pm

Re: Perché non dire la verità a chi ti ama?

Messaggio da Chiara78 »

Dipende dalle persone, ovviamente, ognuno sa, o dovrebbe sapere, quando raggiunge il punto di non ritorno.
Per "stabilire come costruire il rapporto di coppia" non intendevo firmare un contratto, ma parlare e capire appunto fin dove si può arrivare senza scannarsi; oltretutto, sarò cinica ma io i rapporti tra le persone li vedo anche un po' (e ripeto: un po') come contratti: un motto in cui credo è patti chiari, amicizia lunga.
Sempre meglio che far finta di niente e poi scoprire che ci sono così tanti problemi irrisolti, e anche grossi, che non si può fare più niente (quello che è successo nella mia famiglia di origine: un disastro).
Io e mio marito abbiamo applicato il "patti chiari, amicizia lunga" e in dieci e più anni non abbiamo mai avuto quello che io chiamo Il Gran Litigio, cioè quello che ti fa mettere in discussione tutto il rapporto di coppia al punto di pensare di lasciare l'altra persona; discussioni, piccoli litigi, quello sì, ma non di più (oltretutto, ci hanno aiutato a ridefinire i suddetti compromessi).
Mio marito la pensa come me, altrimenti non sarebbe stato possibile nemmeno cominciare a chiarire i suddetti punti, e non credo nemmeno che staremmo insieme dato che le continue discussioni avrebbero rovinato il rapporto.
Conflitti ne ho vissuti già abbastanza nella mia famiglia di origine e se posso fare in modo di limitarli (e come ho spiegato lo faccio), meglio; far finta di niente, almeno in coppia (tra amici magari è diverso perchè in genere non si vive insieme, comunque credo sia sempre meglio chiarire) per me non esiste.
Se certe cose non mi piacciono, lo dico, e lo stesso fa mio marito; poi magari le accettiamo, ma entrambi sappiamo che quella è una cosa che l'altro "manda giù".
Non dico che uno dei due debba contare con il bilancino i suoi "sacrifici" e farla "pagare" all'altro, ma che si stabiliscono i compromessi in base a quello che ognuno può fare senza risentirne troppo e che, se l'armonia di coppia c'è ed è solida, l'equilibrio si raggiunge senza nemmeno troppi sforzi e si è tutti e due soddisfatti.
Io la penso così e mettendo in pratica quello che scrivo, come dicevo, ho ottenuto buoni risultati; naturalmente non ho mai detto che tutti debbano essere d'accordo con me, ho solo espresso il mio modo di vedere le cose che con me funziona, con un altro può non funzionare perchè non siamo tutti uguali.
E siccome gli altri hanno espresso pareri simili al mio, l'ho fatto presente.
♥ La vita è come uno specchio: ti sorride se la guardi sorridendo! ♥

Immagine

Avatar utente
SilverKitsune
z = z² + c
Messaggi: 9690
Iscritto il: ven apr 15, 2011 6:03 pm
Orientamento: Asessuale
Genere: Demiguy / Non-binario
Località: Monte Argento

Re: Perché non dire la verità a chi ti ama?

Messaggio da SilverKitsune »

Io penso che tu abbia frainteso, eirikur. Per come ho interpretato io il post di Chiara - ovviamente potrei anche sbagliarmi - ha semplicemente detto che, se ci sono cose su cui una persona PUO' scendere a compromessi nella coppia, bene (e poi i compromessi esistono in tutte le coppie); se NON può scendere a compromessi su qualcosa, le alternative sono due: o scende a compromessi il partner, o non se ne fa niente.
Tanto per fare un esempio idiota: io ho la fobia del sangue. Se stessi con qualcuno che non può fare a meno di vedersi film in stile videogioco sparatutto ogni sera, di certo non mi può chiedere di mettermi davanti alla televisione a fargli compagnia. D'altro canto, la carne non mi piace ma nemmeno mi fa vomitare, quindi se un giorno non cucinassi io e ci fosse carne per pranzo non mi farei troppi problemi.
Ovviamente sono esempi stupidi (l'avevo premesso) ma penso che rendano l'idea anche nei casi più "complessi".
Non si può sicuramente stabilire TUTTO all'inizio di un rapporto sentimentale, ma è importante stabilire le cose fondamentali. Se c'è una cosa che per una delle due persone conta molto, è bene che la controparte lo sappia fin da subito, a mio parere. Poi per le cose più piccole e banali si può sempre "navigare a vista", ovviamente.
"I see now that the circumstances of one's birth are irrelevant; it is what we do with the gift of life that makes us who we are."

MBTI: INTJ

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 29090
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Perché non dire la verità a chi ti ama?

Messaggio da Bianca »

Sono totalmente d'accordo con Silverkitsune.

Avatar utente
Chiara78
Residente permanente di AVEN
Messaggi: 5200
Iscritto il: ven ott 29, 2010 4:47 pm

Re: Perché non dire la verità a chi ti ama?

Messaggio da Chiara78 »

Anche io: ha espresso esattamente il senso delle mie parole =) meglio di così non poteva :)
♥ La vita è come uno specchio: ti sorride se la guardi sorridendo! ♥

Immagine

Rispondi