Difficoltà interpretative: ho un ragazzo asessuale?

Domande, dubbi e curiosità da parte di coloro che sono vicini agli asessuali.
Santuario
Mega-Mitosi
Messaggi: 107
Iscritto il: mer ott 09, 2013 9:42 pm
Orientamento: Omosessuale, biromantica.

Difficoltà interpretative: ho un ragazzo asessuale?

Messaggio da Santuario »

Autocensura momentanea
Ultima modifica di Santuario il dom ott 13, 2013 12:04 am, modificato 1 volta in totale.

mirko33
Maxi-Mitosi
Messaggi: 261
Iscritto il: mer giu 20, 2012 8:04 pm
Orientamento: Asex Atipico
Genere: M
Località: Bergamo

Re: Difficoltà interpretative: ho un ragazzo asessuale?

Messaggio da mirko33 »

Non credo che lui sia timido o imbranato...difficile crederlo dopo tutto il tempo in cui state insieme.
oltretutto dici che sostanzialmente state bene insieme, a parte il lato 'fisico'.
non penso sia timidezza. la sensazione di sentirsi a proprio agio insieme, la curiosità, la voglia, avrebbero quasi certamente preso il sopravvento.

concordo con te, la sessualità è una parte fondamentale in una relazione, ovviamente per chi la sente così.
lui sembra proprio stia bene senza, tu no. parlarne è la cosa migliore.

Gatto di Schrödinger
Maxi-Mitosi
Messaggi: 228
Iscritto il: mer ago 08, 2012 11:18 pm
Orientamento: Asessuale

Re: Difficoltà interpretative: ho un ragazzo asessuale?

Messaggio da Gatto di Schrödinger »

Noi non possiamo aiutarti più di tanto di certo non possiamo giudicare l'orientamento di una persona solo basandoci su una descrizione le parole possono essere molto pericolose se usate in malo modo quindi io preferisco non rispondere a questa domanda, il mio unico e semplice consiglio è sicuramente di parlare in modo sincero con lui e mettere tutte le carte in tavola e poi sta a voi decidere come risolvere il tutto se volete risolverlo, una sana relazione si basa sulla sincerità e sul accettare l'altro per quello che è.
Questo è il mio consiglio sta a te scegliere se metterlo in pratica o no.
Il valore di un uomo si rivela nell'istante in cui la vita si confronta con la morte.

Avatar utente
SilverKitsune
z = z² + c
Messaggi: 9690
Iscritto il: ven apr 15, 2011 6:03 pm
Orientamento: Asessuale
Genere: Demiguy / Non-binario
Località: Monte Argento

Re: Difficoltà interpretative: ho un ragazzo asessuale?

Messaggio da SilverKitsune »

Ciao e benvenuta sul forum :)
Nessuno può sapere se il tuo ragazzo è asessuale o no, a parte lui. Se proprio non ti va di chiacchierare apertamente con lui, perché non gli mostri AVEN e vedi se gli si accende una lampadina? Forse sarà più aperto al dialogo dopo aver fatto qualche ricerca e, chissà, magari scoprirà anche qualcosa in più su se stesso!
"I see now that the circumstances of one's birth are irrelevant; it is what we do with the gift of life that makes us who we are."

MBTI: INTJ

Avatar utente
The Wayward Fox
AVENissimo
Messaggi: 3626
Iscritto il: sab feb 16, 2013 2:35 am
Orientamento: Demisessuale panromantic*
Genere: Genderqueer/Non-binari@ (l*i)

Re: Difficoltà interpretative: ho un ragazzo asessuale?

Messaggio da The Wayward Fox »

Mostrargli AVEN è un'ottima idea! Ma ribadisco, come molti sopra di me: la comunicazione tra di voi è fondamentale. Se riuscirete a trovare un equilibrio tra i bisogni e i desideri di entrambi la vostra situazione sicuramente ne gioverà :D
« Ci sono crimini peggiori del bruciare libri. Uno di questi è non leggerli. »

Immagine

Diario di un asso grigio scuro, blog a tematica asessuale e affini.

Santuario
Mega-Mitosi
Messaggi: 107
Iscritto il: mer ott 09, 2013 9:42 pm
Orientamento: Omosessuale, biromantica.

Re: Difficoltà interpretative: ho un ragazzo asessuale?

Messaggio da Santuario »

Si, ma come parlarne? :? :oops:

mirko33
Maxi-Mitosi
Messaggi: 261
Iscritto il: mer giu 20, 2012 8:04 pm
Orientamento: Asex Atipico
Genere: M
Località: Bergamo

Re: Difficoltà interpretative: ho un ragazzo asessuale?

Messaggio da mirko33 »

piccoli passi..
secondo me è importante che tu gli faccia capire quali siano le tue esigenze 'fisiche', soprattutto quando stai con lui, e nello stesso tempo che tu capisca le sue..
magari prova a dirgli che hai bisogno di parlargli con calma di un argomento importante e delicato, non forzare e non cercare di arrivare ad una risposta definitiva alla prima occasione. guarda e valuta le reazioni che ha, se e fin dove sia il caso di spingerti nel discorso.
cerca di non farti prendere dalla paura di 'perderlo', se la vostra distanza sessuale è molto ampia il problema si presenterebbe comunque prima o poi.
se avete un buon rapporto non credo si chiuda a riccio. e se si chiudesse a riccio beh....anche quella sarebbe una risposta.
tu lo conosci meglio di chiunque, e meglio di tutti saprai quale sia il modo migliore per confrontarti con lui.

Avatar utente
SilverKitsune
z = z² + c
Messaggi: 9690
Iscritto il: ven apr 15, 2011 6:03 pm
Orientamento: Asessuale
Genere: Demiguy / Non-binario
Località: Monte Argento

Re: Difficoltà interpretative: ho un ragazzo asessuale?

Messaggio da SilverKitsune »

Santuario ha scritto:Si, ma come parlarne? :? :oops:
Se intendi parlargliene a due a due, digli qualcosa del tipo: "Senti, ho notato che le situazioni sessuali non ti piacciono poi tanto, c'è qualcosa che vorresti dirmi al riguardo? A me piaci così come sei, ma sento che dovremmo parlare per bene di questa cosa".
Oppure, se intendi mostrargli AVEN: "Sai, qualche giorno fa stavo su un certo sito/forum che ti potrebbe interessare..." :)
"I see now that the circumstances of one's birth are irrelevant; it is what we do with the gift of life that makes us who we are."

MBTI: INTJ

eirikur
A-frodite
Messaggi: 1000
Iscritto il: gio ott 03, 2013 1:50 pm

Re: Difficoltà interpretative: ho un ragazzo asessuale?

Messaggio da eirikur »

.
Ultima modifica di eirikur il mer gen 15, 2014 1:28 pm, modificato 1 volta in totale.

Santuario
Mega-Mitosi
Messaggi: 107
Iscritto il: mer ott 09, 2013 9:42 pm
Orientamento: Omosessuale, biromantica.

Re: Difficoltà interpretative: ho un ragazzo asessuale?

Messaggio da Santuario »

eirikur ha scritto:
SilverKitsune ha scritto:...
Oppure, se intendi mostrargli AVEN: "Sai, qualche giorno fa stavo su un certo sito/forum che ti potrebbe interessare..." :)
occhio però, che se il problema è un altro, una uscita del genere (senza delle dovute premesse) potrebbe trovarla offensiva. Certe volte le persone si offendono tantissimo quando la loro identità sessuale viene mal interpretata.

Una domanda, magari stupida. Ma gli hai mai chiesto esplicitamente (magari in maniera non proprio così brutale, ovviamente :wink: ) se gli piace fare sesso con te, se gli piace fare sesso in generale, se gli piace quello che fate? temo che ti risponderebbe di "si" automaticamente, ma potresti essere in grado di capire quanto è sincero o meno.
Francamente non penso sia il caso di mostrargli il sito, magari poi s'offende (anche perchè se legge sto post potrebbe capire che l'ho scritto io).

In realtà non ho mai chiesto esplicitamente se gli piace quello che facciamo :?: , ma la mia sensazione è che i suoi non siano gesti naturali, ma fatti quasi esclusivamente per farmi contenta. E forse questo si evince anche dal fatto che non è mai lui a prendere l'iniziativa :?: (e certo, dopo che la prendo ci sta, ma senza un eccessivo entusiasmo, (secondo me) più che altro per accontentarmi e perchè se mi dicesse che non gli va poi io potrei pensare 'male'.).
Cioè, se lui è effettivamente asessuale, o 'quasi', e me lo dicesse, potremmo gestire meglio la situazione...il problema è che finchè lui non mi dice nulla, io non posso cavarglielo fuori con la forza. :!:

Avatar utente
Bakeneko
AVENissimo
Messaggi: 3576
Iscritto il: mer mag 23, 2012 5:28 pm
Orientamento: Asessuale
Genere: ♀️

Re: Difficoltà interpretative: ho un ragazzo asessuale?

Messaggio da Bakeneko »

Santuario ha scritto: Cioè, se lui è effettivamente asessuale, o 'quasi', e me lo dicesse, potremmo gestire meglio la situazione...il problema è che finchè lui non mi dice nulla, io non posso cavarglielo fuori con la forza. :!:
Per me il punto fondamentale è proprio questo: tu aspetti che lui ti dica qualcosa e magari lui si aspetta da te lo stesso. Infine nessuno dei due parla. :mrgreen:
Se il problema è come iniziare a parlarne, io non saprei cosa consigliarti in quanto non conosco caratterialmente il tuo lui. Forse, la prossima volta che si presenta un'occasione di intimità potresti azzardare a chiedere se gli andrebbe di fare qualcosa di diverso... proposto da lui. Sentiamo che ti risponde...
53x+m³=Ø

Santuario
Mega-Mitosi
Messaggi: 107
Iscritto il: mer ott 09, 2013 9:42 pm
Orientamento: Omosessuale, biromantica.

Re: Difficoltà interpretative: ho un ragazzo asessuale?

Messaggio da Santuario »

Autocensura, cap 2
Ultima modifica di Santuario il mer ott 16, 2013 5:24 pm, modificato 1 volta in totale.

eirikur
A-frodite
Messaggi: 1000
Iscritto il: gio ott 03, 2013 1:50 pm

Re: Difficoltà interpretative: ho un ragazzo asessuale?

Messaggio da eirikur »

.
Ultima modifica di eirikur il mer gen 15, 2014 1:29 pm, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
The Wayward Fox
AVENissimo
Messaggi: 3626
Iscritto il: sab feb 16, 2013 2:35 am
Orientamento: Demisessuale panromantic*
Genere: Genderqueer/Non-binari@ (l*i)

Re: Difficoltà interpretative: ho un ragazzo asessuale?

Messaggio da The Wayward Fox »

Se intendi parlargliene a due a due, digli qualcosa del tipo: "Senti, ho notato che le situazioni sessuali non ti piacciono poi tanto, c'è qualcosa che vorresti dirmi al riguardo? A me piaci così come sei, ma sento che dovremmo parlare per bene di questa cosa".
Mi sembra un ottimo modo di intavolare la discussione! Se lo tranquillizzi prima sul fatto che non hai intenzione di lasciarlo, ma hai semplicemente intenzione di chiarire le cose tra di voi, credo che sarebbe più facile per lui aprirsi. Io sono una persona estremamente insicura, e ti posso assicurare che certe volte la paura di non essere accettati ci fa desistere dal confidarci persino con le persone a noi più vicine.
Cioè, se lui è effettivamente asessuale, o 'quasi', e me lo dicesse, potremmo gestire meglio la situazione...il problema è che finchè lui non mi dice nulla, io non posso cavarglielo fuori con la forza.
Eh, ma è proprio questo il problema: a volte gli asessuali e i gray/demisessuali non si rendono conto di esserlo. È vero, alcuni se ne accorgono durante l'adolescenza, ma altri no e danno per scontato che il resto dell'umanità si rapporti alla sessualità nello stesso modo in cui fanno loro.
Non sappiamo, ovviamente, quale sia il caso del tuo ragazzo, stiamo solo speculando. Se si fosse accorto della sua condizione meno comune, comunque, sono certa che sentirsi dire da te che lo accetti così com'è e che sei disposta a raggiungere un compromesso sarebbe un toccasana anche per lui.
« Ci sono crimini peggiori del bruciare libri. Uno di questi è non leggerli. »

Immagine

Diario di un asso grigio scuro, blog a tematica asessuale e affini.

Santuario
Mega-Mitosi
Messaggi: 107
Iscritto il: mer ott 09, 2013 9:42 pm
Orientamento: Omosessuale, biromantica.

Re: Difficoltà interpretative: ho un ragazzo asessuale?

Messaggio da Santuario »

Bene, tentativo fallito.

Negò tutto. (senza però spiegarmi come stanno le cose!)

:? :cry:
Ultima modifica di Santuario il mer ott 16, 2013 5:23 pm, modificato 1 volta in totale.

Rispondi