Troppo vecchia per aspettare

Per tutte le piccole e grandi cose che vi rendono tristi o felici: che cerchiate conforto o vogliate celebrare un successo, questo è il posto giusto!
Rispondi
honeybee
Membro
Messaggi: 30
Iscritto il: dom ago 19, 2012 8:43 pm
Orientamento: Grey-A biromantica
Genere: femmina

Troppo vecchia per aspettare

Messaggio da honeybee » dom set 08, 2019 2:19 pm

Buongiorno a tutti. Sono un' asessuale grigia biromantica che potrebbe anche definirsi demi in quanto la maggior parte delle volte (ma non sempre) ho bisogno di instaurare un forte legame per provare attrazione. In alcuni casi il forte legame non é strettamente necessario ma ho comunque bisogno di tutta una serie di concause e di tempo, a quanto pare troppo per i miei flirt. Purtroppo il mio lavoro e il mio stile di vita negli ultimi anni non mi hanno permesso di conoscere approfonditamente persone nuove, perciò quando é capitato che qualcuno appena conosciuto mi chiedesse di uscire ho accettato sperando comunque che avesse un minimo di pazienza. Purtroppo sto notando che dopo i 30 é praticamente scontato iniziare subito dal lato fisico, se non al primo appuntamento almeno entro il terzo, e che le persone (donne e uomini) hanno reazioni che vanno dall' aggressivo al giudicante passando per l' offeso se "non ci stai" subito. Se a vent'anni questa mia "lentezza" veniva sì presa in giro ma bonariamente, ora viene apertamente criticata ed etichettata come "fifa", "incapacità di fidarsi", o peggio. Questa cosa mi intristisce molto perché io non mi permetto di giudicare le preferenze ed esigenze sessuali altrui. Mi piacerebbe sapere da altri asessuali grigi o demi se sono mai riusciti a instaurare relazioni durature con qualcuno che non facesse già parte della propria cerchia di amicizie e nel caso come ci sono riusciti.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26623
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Troppo vecchia per aspettare

Messaggio da Bianca » dom set 08, 2019 2:47 pm

Tu hai messo come limite i 30 anni, a me sembra che la soglia che dà per scontato iniziare dai rapporti sessuali, si abbassi spesso e notevolmente.

Non ci sono di mezzo fiorì, nè profumi, nè piccole sorprese, nè corteggiamenti gentili.
Una stanza sola si apre: quella della camera da letto.

È una cosa sconfortante quella che tu hai constatato ma non solo per chi si può definire demi.

Comunque, anche a molte donne va bene così.
Non c’è nessun desiderio d’impegno e una sottospecie dell’innamoramento, viene vissuta come il mezzo per dare il minimo e ottenere il massimo.

Chiedere di più, significa spesso l’inizio della fine.

Anche tu sei dentro questo meccanismo perverso di mettere da parte i sentimenti e badare al dilettevole.
E qualche volta vieni pure derisa, giudicata male, con tutto un contorno di: ma dove vivi? Da dove sei uscita? Chi ti credi di essere? Ciao, ci sentiamo.

Non so che consiglio pratico darti ma una piccola considerazione mi sembra possa esserti utile: nei tuoi modi, deve essere chiaro fin dall’inizio che hai delle esigenze che richiedono comprensione.
Non per allontare ma perché l’avvicinamento sia senza equivoci, senza malintesi, con la dolcezza che una donna sa avere quando si prepara ad amare.

honeybee
Membro
Messaggi: 30
Iscritto il: dom ago 19, 2012 8:43 pm
Orientamento: Grey-A biromantica
Genere: femmina

Re: Troppo vecchia per aspettare

Messaggio da honeybee » dom set 08, 2019 3:04 pm

Per ora la chiarezza é servita solo a peggiorare le cose. Credo che per chi é allosessuale sia necessario mantenere un certo grado di tensione sessuale. Anche perché non saprei come spiegare la preferenza che molte persone hanno per appuntamenti noiosi e tutti uguali in cui non si fa altro che bere alcoolici e parlare della propria vita. :roll: Se propongo attività più coinvolgenti , di tipo culturale o sportivo me le bocciano. Comunque non ho mai voluto ingannare nessuno e ho sempre messo in chiaro la situazione. Stranamente quando sono vicina a capitolare accade spesso che nel frattempo i miei corteggiatori si siano stufati di aspettare .. :lol: Mi dispiace sapere che per i più giovani l' età si sia ulteriormente abbassata, ma non mi sorprende. La realtà é che la nostra società é ormai ipersessualizzata

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26623
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Troppo vecchia per aspettare

Messaggio da Bianca » dom set 08, 2019 3:17 pm

Sono sempre per l’atteggiamento onesto, anche quando peggiora le cose.
Non credo che la chiarezza escluda la tensione ma neppure che l’atteggiamento di chi va al capestro sia positivo; capitolare? Perché?

L’amare o Il non amare certi contesti in cui si svolgono attività più o meno divertenti, dipende dalle esigenze dei componenti la compagnia.
Quindi è opportuno frequentare persone con le quali si abbiano interessi in comune.

In effetti la pazienza non è un’arte tanto diffusa.
Si va affermando il tutto, subito e come dico io.
La pazienza si alimenta attraverso motivazioni, argomenti importanti, altrimenti viene meno.

Avatar utente
Nubes
Ameba
Messaggi: 69
Iscritto il: sab apr 29, 2017 2:39 pm
Orientamento: Eteroromantico
Genere: Maschio
Località: Su tra le montagne

Re: Troppo vecchia per aspettare

Messaggio da Nubes » dom set 08, 2019 5:21 pm

Mi trovo anch'io nella trentina, e purtroppo sì, è proprio così, anch'io ho avuto le stesse identiche esperienze.
Da quando mi sono affacciato a quella che si può definire "età adulta" ho notato che, quando si vuole provare a costruire un legame, le persone dalla mia fascia di età in poi hanno terribilmente fretta. Il tempo per conoscersi semplicemente non c'è. Quei noiosi rituali fatti di aperitivi e chiacchere di circostanza sono il massimo che ci si può aspettare per sperare di capire chi si ha davanti. E dopo di quelli l'aspettativa è ovvia: subito sotto le lenzuola! Lì si decide tutto, è l'unica cosa che conta.

Un'altra strada sembra quasi non esistere. Chi vive i sentimenti o la sessualità con un passo più lento viene immediatamente scartato, gettato via, considerato nulla più di una perdita di tempo. E' come se chi è mosso da tutta questa fretta non vedesse nemmeno l'altro come una persona, ma solo come un tentativo.

Mi sto rendendo conto che questo è il problema più grande che mi impedisce al momento di costruire una relazione, molto più del mio orientamento sessuale. Perché semplicemente tronca sul nascere ogni possibilità, rende estremamente difficile conoscere *davvero* le persone che ho intorno.
Conoscenza e condivisione per me sono sempre state fondamentali perché potesse nascere un sentimento, un'attrazione. Tutte le mie relazioni durature sono nate da forti amicizie, c'era già un legame importante prima che si trasformassero in qualcosa di romantico. E certo, anche prima dei trent'anni costruire legami del genere non era facile, non lo nego. Però almeno quando qualcuno entrava nel proprio cerchio di conoscenze era normale trascorrere del tempo insieme per conoscersi, uscire in amicizia, parlare, divertirsi insieme.
Adesso no. Tra "adulti" ognuno ha una sua vita rigidamente definita, come un muro che lo circonda. E la voglia di farci entrare qualcuno di nuovo semplicemente non c'è. Succede solo per necessità.
Le cose più importanti sono le più difficili da dire, perché le parole le rimpiccioliscono.

honeybee
Membro
Messaggi: 30
Iscritto il: dom ago 19, 2012 8:43 pm
Orientamento: Grey-A biromantica
Genere: femmina

Re: Troppo vecchia per aspettare

Messaggio da honeybee » dom set 08, 2019 9:37 pm

Nubes hai colto il punto. Grazie per aver descritto esattamente come ci si sente, sicuramente meglio di quanto non sia riuscita a fare io.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26623
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Troppo vecchia per aspettare

Messaggio da Bianca » dom set 08, 2019 11:52 pm

Mi sembra, quella di Nub, una testimonianza autorevole, vissuta in prima persona e riferita in modo chiarissimo.
Pare non ci sia modo di vivere sentimenti ed eventuale sessualità in modo più lento, più consapevole, più responsabile.

Chi ha bisogno di tempo e riflessione viene scartato quasi subito.

Per accettare il nuovo, per tentare conoscenze, per provare a costruire, ci vuole la pazienza che deriva da una saggezza atavica che una gran parte di persone, non desidera conoscere nè condividere.

Stasera, a cena da amici, ho sentito la figlia fare l’elenco di tutte le incombenze di cui deve farsi carico un’amica che sta per sposarsi.
Questioni effimere, cose senza senso percepite come fondamentali, riti da rispettare, colori obbligatori, oggetti superflui, in un rincorrere la perfezione a tutti i costi, esclusivamente in nome di un’esteriorità esasperata e dispendiosa, perennemente in lotta con il denaro che manca.

Fermati un attimo, rifletti....
Tu stai ipotecando il futuro di un’altra persona; c’è in gioco la sua felicità, la realizzazione dei suoi sogni, delle sue aspettative.
Ci sono progetti , c’è il desiderio di essere amati per sempre e tu, tu di cosa ti stai preoccupando?
Della wedding bag. Ma ti rendi conto?

Sono andata fuori tema?
Forse sì ma non si tratta sempre di dare la preferenza a cose di poca importanza, invece di concentrarsi su ciò che conta, riservando a ciò che conta il tempo che merita?
La realizzazione di una profonda conoscenza reciproca, ad esempio.

Avatar utente
Lavendair
A-ssolutamente Fantastico
Messaggi: 88
Iscritto il: sab giu 02, 2018 10:50 am
Orientamento: Biromantic Asex
Genere: Queen
Località: Terra, Sistema Solare
Contatta:

Re: Troppo vecchia per aspettare

Messaggio da Lavendair » mar set 10, 2019 12:21 pm

Non ho consigli da dare a chi è demi o grey, volevo solo fare una riflessione su quanto è stato detto su questa società ipersessualizzata.

Secondo me, più che di ipersessualizzazione, parlerei di sdoganamento del sesso (posto che non considero tutta quella parte in cui si usa il sesso per fare pubblicità).
Credo che questa "fretta" di andare sul piano fisico non sia necessariamente un male. E' una sorta di ritorno alle nostre origini animalesche (nel senso che, alla fine dei conti, siamo animali anche noi) dopo aver patito tanto perbenismo, pudicizia... in una parola: cattolicesimo.
Sono asessuale perciò, come potete immaginare, la parte sessuale di... beh di tutto, non mi interessa però mi rendo conto che la vita sessuale è una parte fondamentale per ogni specie vivente. E in ogni specie la declina in modo diverso.
Tutto questo per dire che secondo me non è indice di tempi peggiori, solo diversi.
„Ognuno di noi è schiavo di quel che dice e padrone di quel che tace.“ — Arturo Pérez-Reverte

Rispondi