Ti ho mai detto che....

Ludus in fabula!
Avatar utente
nome777
Mega-Mitosi
Messaggi: 192
Iscritto il: lun ago 01, 2016 6:15 pm
Orientamento: Asperger graysessuale etero
Genere: maschio

Re: Ti ho mai detto che....

Messaggio da nome777 » dom giu 16, 2019 6:35 pm

E quella persona diventa un pezzo importante della vita.

Dichiararsi secondo me è da valutare con attenzione.
C'è da considerare come le persone si sono conosciute, che ambiente frequentano, come vivono e valutano l'amore e i sentimenti, il non voler mettere in difficoltà l'altra persona, la paura di sbagliare e la confusione che si ha in testa quando si è innamorati, come ci si sente in quello specifico periodo della propria vita, le più varie incertezze o dubbi o paure che possono frenare e molte altre cose che non posso elencare per inesperienza.
Ultima modifica di nome777 il dom giu 16, 2019 7:38 pm, modificato 1 volta in totale.
Non fare mai del bene se non sei preparato all'ingratitudine. Enzo Ferrari

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26757
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Ti ho mai detto che....

Messaggio da Bianca » dom giu 16, 2019 7:37 pm

Diventa? Lo è già se tu l’ami, che tu glielo dica o no.

Voler bene ad una persona e farglielo sapere, non è gettarsi da un ponte.
Sì, se questa persona è impegnata con un altro, è pure meglio tacere.

Si può essere innamorati e avere le idee chiarissime; incertezze, dubbi, paure.....e che sarà mai voler bene a qualcuno?

Avatar utente
nome777
Mega-Mitosi
Messaggi: 192
Iscritto il: lun ago 01, 2016 6:15 pm
Orientamento: Asperger graysessuale etero
Genere: maschio

Re: Ti ho mai detto che....

Messaggio da nome777 » ven giu 28, 2019 1:46 am

@Bianca

La mia frase era un'aggiunta a quel che dicevi.

Dire ad una persona che è amata certo non è come gettarsi da un ponte, ma un bel salto sì e lo è per entrambi.

Il caso che riporti è sicuramente uno di quelli in cui è meglio tacere.

Amare qualcuno è una rivoluzione per la propria vita.
Non fare mai del bene se non sei preparato all'ingratitudine. Enzo Ferrari

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26757
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Ti ho mai detto che....

Messaggio da Bianca » ven giu 28, 2019 9:11 am

Un salto nel buio.....
È solo dopo scopri dove sei caduto.

Certo, è un movimento di rivoluzione, come quello della terra attorno al sole.
È da millenni che la terra gli gira attorno...sente il suo calore ma ancora non è riuscita ad incontrarlo.

Avatar utente
nome777
Mega-Mitosi
Messaggi: 192
Iscritto il: lun ago 01, 2016 6:15 pm
Orientamento: Asperger graysessuale etero
Genere: maschio

Re: Ti ho mai detto che....

Messaggio da nome777 » lun lug 01, 2019 3:29 am

Mercoledì notte mi ha di nuovo fischiato l'orecchio sinistro per alcuni secondi piuttosto intensamente, e lo stesso per pochi secondi diversi minuti dopo la mezzanotte del giorno successivo, seppur in modo più leggero, ed in entrambi i casi ho pensato di nuovo a te.



@Bianca
Può essere, ma non è sempre detto che finisca allo stesso modo.

Il Sole e la Terra... molto poco incoraggiante..
Non fare mai del bene se non sei preparato all'ingratitudine. Enzo Ferrari

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26757
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Ti ho mai detto che....

Messaggio da Bianca » lun lug 01, 2019 7:10 am

Perché bisogna pensare alla fine?
Quando si inizia è meglio pensare al principio o no?
Una cosa per volta.
Quando ti compri qualcosa che desideravi e ti piace molto, pensi a quando si romperà?

Intanto pensa a trattarla bene e ad averne cura.

Per le orecchie che continuano a fischiare, mi farei vedere da un bravo otorino.

Avatar utente
axelay
(A)VENdicatore
Messaggi: 1538
Iscritto il: ven gen 30, 2015 10:50 am
Orientamento: della prua 15° a babordo
Genere: pirata romantico ma gladiatore

Re: Ti ho mai detto che....

Messaggio da axelay » dom nov 03, 2019 7:26 am

Ciao M.
Sono M.
Non ci vediamo da tantissimi anni!
Come stai?
Mi hanno detto che fai l'infermiera a Milano.
Bene. Hai avuto sempre questa vocazione: prima gli altri e poi, forse, te.
Sai, adesso che ti vedo vorrei stare qui con te il più lungo tempo possibile. Come due statue pure mi va bene!
È difficile dirti quello che penso, perché sarà difficile incontrarti, e se anche accadesse, non riusciresti a leggermelo in faccia.
Anche se di sicuro, in quel momento, non guarderei e sentirei nessuno, ma fisserei soltanto i tuoi occhi per tutto il tempo.
E allora non mi rimane che scrivere qui, su questo spazio, quello che per me sarebbe.

Negli ultimi mesi ti sto sognando spesso.
Dopo venti anni.
Già questo dovrebbe indicarti quanto sei stata nei miei pensieri. Già, pensieri. Che si sono tramutati in sogni.
Anni fa già avevo iniziato a sognarti.
I pensieri, invece, quelli, sono durati sempre.

È chiaro che vivo in una situazione che faccio finta di non capire. Io non amo più mia moglie e lei non ama più me.
Non lo so.


Lo sai che ciò che ho sempre provato per te era un sentimento, il più forte dei tutti mai provato ma anche il più irrazionale. Per te avrei fatto qualsiasi cosa senza esitazione e senza pensare se fosse realizzabile.

Ma, nonostante questo, a parte una parentesi interrotta molto breve e tanto ingiustamente, non sono più riuscito a entrare nel tuo cuore.
Qualcuno chiama tutto ciò una "situazione irrisolta".
Amare alla follia, un amore appena nato che viene interrotto appena sbocciato e il fatto di non riuscire a comprenderne il perché.

Oggi mi chiedo ancora come sia possibile che debba mettermi a scrivere certe cose.
Forse quando si ama veramente qualcuno, lo si ama per sempre. Nonostante relazioni, matrimoni.
Oppure è la mia mente che cerca solo conforto nel passato. E prende, succhia linfa vitale dal profondo di me.

continua

Avatar utente
axelay
(A)VENdicatore
Messaggi: 1538
Iscritto il: ven gen 30, 2015 10:50 am
Orientamento: della prua 15° a babordo
Genere: pirata romantico ma gladiatore

Re: Ti ho mai detto che....

Messaggio da axelay » mar nov 05, 2019 10:12 am

Alcune volte penso che doveva andare così.
Era giusto questo.
E che non mi sono mai voluto arrendere, anche quando mi dicevi di no ripetutamente negli anni.
Tornando indietro, forse, alcune cose non le avrei fatte, molte pensate e dette. Hanno solo reso me meno credibile. E questo mi fa incazzare.
Una volta ho sentito una storia di un tizio che ci ha messo dieci anni per conquistare la sua amata.
Mi son detto: mi sono arreso dopo cinque. Se avessi continuato?
No, era meglio se ti avessi incontrata per la prima volta dopo x anni. Tabula rasa.
Mia moglie ha colmato il buco che avevi scavato dentro di me.
Mi ha dato tutto quello che desideravo e non mi avevi mai dato.

So benissimo che tutto quello che scrivo, su di te, è frutto di un tranello della mente, di una idealizzazione.
È una lotta verso me stesso tra la realtà e un mondo perfetto e fantastico che non esiste.

Però quello schiocco al cuore, quando il petto ti si stringe dentro, quella energia e frenesia che mi dava la tua presenza, quella folle speranza, ancora la ricordo.
Era come un carburante infinito che non mi faceva arrendere.
Ma niente, niente, niente.
Poi ogni tanto usciva fuori qualche storia, ma ritornavo sempre alla carica su di te.
Venivo sconfitto, cercavo di accettarlo, ma alla fine stavo sempre al punto di partenza.

Adesso mi sento relativamente solo, padre che cerca di essere una persona corretta, anche quando mia moglie si incazza solo se apro bocca.
Eppure, tralasciando tutte le fantasie mentali, mai un tradimento, mai donnine varie.

Putroppo sto cambiando, troppe cose sono accadute negli ultimi anni, tipo una valanga che ti sovrasta, il fango ti entra nelle ossa, ti sporca, non va più via.

Penso a cose che non avrei mai pensato prima, sento di essere diventato più egoista.

Alcune volte credo che dall'alto così è stato deciso, per il bene di tutti, come se fosse una soluzione ottimizzata per più persone, una sorta di equilibrio.

Ogni tanto M. ti sogno perché ti volevo, desideravo, amavo tantissimo, anche se era un amore meno maturo e razionale. Forse, era meglio se mi dicevi in faccia la verità, senza paura di offendere nessuno.

Ti voglio bene come un amico è una cannonata al cuore.
È come prendere un uomo e farlo a pezzi, poi ricucirlo e farlo a pezzi di nuovo in un ciclo, in un tormento infinito.

Era meglio se mi dicevi fai schifo, ho avuto una svista, mi sono sbagliata, mi fai ribrezzo, non mi piaci.
Questa cosa l'avrei razionalmente accettata.
Che poi forse era la verità.

Ma quell'alone di mistero, il fatto che non ti esprimevi e che nessuno ti chiedesse cosa realmente pensassi, perché non parlavi di questo, tutto questo ha creato in me una falsa speranza.

Mi dispiace di aver buttato qualche lettera (tutte), o risposta che mi avevi scritto. Oggi potrei cercarne una chiave di lettura differente. Ma sopra ci ho pianto talmente tanto che ancora lo ricordo, il pianto. Le parole, purtroppo, non tutte.

Continua

Avatar utente
axelay
(A)VENdicatore
Messaggi: 1538
Iscritto il: ven gen 30, 2015 10:50 am
Orientamento: della prua 15° a babordo
Genere: pirata romantico ma gladiatore

Re: Ti ho mai detto che....

Messaggio da axelay » mar nov 05, 2019 10:47 am

Poi, quando ormai io ero scomparso dalla tua vita, sei iniziata a stare male. Di sicuro solo una coincidenza temporale.
Non so quando è iniziato.
So soltanto che ancora adesso non hai un ottimo rapporto con il cibo.
So che ti sei curata in passato.

Poi hai trovato un tizio di nome M. (ma quante M ci sono in questa storia!) e, quando ti ho vista con lui la prima volta, nonostante non fossi da solo, dovetti andare con una scusa in bagno per calmarmi.

Non ho mai invidiato nessuno in vita mia, e mai lo farò.
A parte lui.

So che il vostro rapporto è un tira e molla che dura da anni. Mi dispiace da un lato e mi fa piacere da un altro.
Non sono un ipocrita!

Tante cose le so perché mi è capitato negli anni di sentire tuo cognato.
Non ti vedo di persona da una vita, praticamente.
Spero di non incontrarti casualmente, non saprei la mia reazione.
Imbarazzo?
Rabbia?
Parlerei facendo danni?
Direi a chi sta con te di togliersi dalle palle per almeno due minuti che aspettavo questo momento da anni?

Che poi, un incontro per far capire ad una persona che non sono sano di mente?

Tutto questo scrivere qui, sul forum, forse mi farà capire meglio alcune cose, ed il perché.

Non so realmente cosa ho dentro.
Se ho scritto tutte sciocchezze, cose di poco conto.
Se sono un ipersensibile.

Magari lei, di sicuro, di sarà dimenticata tutto.
Mi direbbe hai bisogno di un medico.

E certo. Che mi devi dire?

Con te se ne sono andate via pure le amicizie.
Per colpa mia.
Manco quelle ho potuto vivere più.
Quel giorno che mi ubriacai, dissi delle cose.
Ma se N. in piscina si fosse messa un costume più decente, non avrei mai detto una cosa simile.
Colpa del subconscio?

Quando dissi che N. magari avrebbe potuto avere una simpatia per me, lo dissi perché fu P. a confidarmi ciò.
Ma N. e P. erano una coppia.
Poi non so se è stata inventata qualche parola non detta da me.
A me interessavi solo e senpre tu.
Questi fatti accaduti e legati da coincidenze e bugie (su di me) li ho sempre vissuti come una ingiustizia.
Cioè, uno che amava alla follia te era così imbecille da pensare di fare la corte proprio a N.?

Il mio sbaglio comunque fu uno sbaglio.
Certe cose meglio non dirle, seppur vere.
Vengono storpiate.
Raccontai ad una cretina questa cosa.
Sì, peccai di orgoglio.
Non potevo averti, e vedevo invece N. e P. beati e felici senza rompiballe.
E forse, per ripicca verso tutto, dissi ciò.

Ora lo risai, lo scrissi anche a N. e P.

Ma ormai il giocattolo si era rotto.
Nessuno perdona veramente.
Con il cuore.
Non capisce.
La buona fede, la verità.

Fui praticamente allontanato.
Persi sia M. (per modo dire) che N e P.
Tutti.

Poi incontrai mia moglie.


Alla luce di tutto ciò credo che se ti avessi conosciuto all'università, come quel fortunato di M. sarebbe stato tutto diverso. Anche tu nei miei confronti.

Purtroppo eravamo troppo giovani.
Ci sono amori giovani che sono andati avanti, come quello di N. e P.
Ma ci sono amori irrisolti, non ricambiati, non amati, come il mio per te.

Di sicuro non sarà scattata da parte tua nulla, a parte all'inizio. Poi che ne so, ti sei sbagliata, ci hai ripensato.
Sarà stata colpa mia, sarò stato incapace, nonostante tutto, le attenzioni etc.

Tu viviti la tua vita.
Un giorno ci incontreremo casualmente, ci saluteremo, io farò finta di niente, farò finta di dimenticare tutto.
Tutta questa follia del mio cuore, ma soprattutto della mia mente.

Questo bisogno di affetto di chi, da molto piccolo, non lo ha ricevuto, ha visto cose che non erano belle, brutte situazioni e ricordi, urla continue ogni giorno.

Forse tutta colpa di questo. Cercare sto cazzo di sentimento e non pensare a scopare come fanno tutti gli uomini.

Adesso, purtroppo, questo lato maschile sta uscendo fuori lentamente. Come se una parte di me di oscurasse.

Anche se so che tutto questo è sbagliato.

Purtroppo in passato ho sbagliato a pensare, ho sbagliato a dire, ho sbagliato nel fare.

Ma l'errore più grande è stato non capire.

Avatar utente
axelay
(A)VENdicatore
Messaggi: 1538
Iscritto il: ven gen 30, 2015 10:50 am
Orientamento: della prua 15° a babordo
Genere: pirata romantico ma gladiatore

Re: Ti ho mai detto che....

Messaggio da axelay » mar nov 05, 2019 4:17 pm

Ok.
Questa è la realtà. La vita è anche questione di fortuna.
Posso mettere il mio amore per gli altri, per M., mia moglie, in quello che mi circonda.
Posso trasformarlo in tante cose belle.
Si dice, di solito, sublimarlo.

Ma devo anche lottare contro la mia parte buia, affinché non spenga mai la parte migliore di me.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26757
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Ti ho mai detto che....

Messaggio da Bianca » mar nov 05, 2019 4:41 pm

Axe, cosa ti è successo?
Sei un fiume in piena!

Avatar utente
axelay
(A)VENdicatore
Messaggi: 1538
Iscritto il: ven gen 30, 2015 10:50 am
Orientamento: della prua 15° a babordo
Genere: pirata romantico ma gladiatore

Re: Ti ho mai detto che....

Messaggio da axelay » gio nov 07, 2019 10:21 am

Ciao Biancaaaaa!
Ah...nulla, tutto ok.
Scrivere, parlare da soli, si dice che sia terapeutico.

Ci aiuta anche a trovare soluzioni ai problemi, o nuovi punti di vista che non consideravamo!

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26757
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Ti ho mai detto che....

Messaggio da Bianca » gio nov 07, 2019 1:36 pm

Sicuramente, l’ho faccio anch’io.
Sfogati pure e parla con chi vuoi.

Per quel poco di esperienza che ho, mi sembra che nutrire dei rimpianti per un passato che è passato senza realizzarsi, non porti a nulla.
Induce ad idealizzare un qualcosa che è solo nella nostra testa e che non sapremo mai se, realizzandosi, sarebbe stato positivo.
Tendiamo ad idealizzare qualcosa che non c’è stato e tutto quello che avrebbe potuto essere, lo possiamo immaginare meraviglioso, a nostro uso e consumo.

Se la vita ci ha portato su altre strade, percorriamo quelle, facendole diventare il più positive possibili per noi, in un contesto reale e non immaginario.
Coltivare dei rimpianti non ha senso, in una realtà che è già , quotidianamente, difficile.

Avatar utente
axelay
(A)VENdicatore
Messaggi: 1538
Iscritto il: ven gen 30, 2015 10:50 am
Orientamento: della prua 15° a babordo
Genere: pirata romantico ma gladiatore

Re: Ti ho mai detto che....

Messaggio da axelay » ven nov 08, 2019 10:35 am

Anche se, cara Bianca, alcune volte, con consapevolezza, sogniamo ad occhi aperti, ci rifugiamo nei ricordi, per evadere da una realtà che ci appare grigia.

Un po' come quando si osserva il tramonto del sole, al mare. Alla fine si tratta solo di una enorme massa d'acqua salata e di una immensa palla di fuoco.
Tutto il resto, anche lì, ce lo mettiano noi, con la nostra fantasia.

Ma come dici tu è importante vivere nella realtà, toccandola con mano. E fare sempre in modo che la fantasia non la superi o si sistituisca ad essa.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26757
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Ti ho mai detto che....

Messaggio da Bianca » ven nov 08, 2019 2:05 pm

Axe, anch’io sogno, sapendo di sognare.
Anch’io avrei voluto che certe cose si fossero realizzate.
I ricordi non sono sempre un rifugio, a volte bisogna scacciarli, perché fanno male.

Che male c’è nello sperare che qualcosa che desideriamo si realizzi?

Per quello che in passato non si è realizzato, invece, è una perdita di tempo ricamarci sopra, anche perché lo possiamo fare senza smentite.

Quello che possediamo è ora, adesso ed è solo sul tempo che ancora scorre nelle nostre mani che possiamo agire, metterci del nostro, prendere decisioni, affrontare difficoltà e superarle.

Rispondi