Guardare insieme a lui.

Band, concerti, film, serie televisive, libri, fumetti, opere d'arte e molto altro.
Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26004
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Guardare insieme a lui.

Messaggio da Bianca » dom lug 01, 2018 7:57 pm

Eccomi nuovamente qui per condividere un'esperienza.

La settimana scorsa, mi sono iscritta alla visita guidata ad una mostra di fotografie.

Ieri pomeriggio mi sono quindi trovata nel luogo indicato, in una periferia di Torino che conosco poco, presso una struttura che era una volta una fabbrica e che è stata ricuperata, nel rispetto del suo uso iniziale e in modo elegante, al fine di ospitare mostre di vario genere.

Questa destinazione rappresenta la volontà di rendere le periferie più vive, animate anche da gente che ama l'arte e non fa parte della criminalità per la quale, a volte, le periferie sono conosciute.

Nel 1993 scoprii che lo zoo di New York si trovava nel Bronx e subito mi chiesi perchè proprio lì.
Perchè costringere genitori e nonni ad accompagnare i bambini in una zona così malfamata, per permettere loro di vedere gli animali, in una struttura aperta, senza gabbie, dove non ci si accorge delle barriere che separano gli animali dai visitatori?
Vidi una zona di edifici fatiscenti, scarabocchi su tutti i muri, strade sporche, abitata quasi esclusivamente da gente di colore e ragazzotti che se ne andavano in giro con enormi radio sulla spalla, a tutto volume.


Credo che già allora lo scopo fosse quello che ora ci prefiggiamo anche noi: rendere tutte le zone accessibili a chiunque, creandoci luoghi di interesse più o meno culturali.

Scattato l'orario di inizio visita, vengo avvicinata da una gentile signorina che mi invita alla passeggiata e scopro che sono l'unica che si è iscritta.
Mi dispiace per lei ma per me è una pacchia....
Posso fare tutte le domande che voglio, ascoltare senza distrazioni, farmi spiegare qualche ulteriore dettaglio.

Ho fatto tante foto durante i miei viaggi (lasciamo perdere le mie capacità.....), ho ammirato tante riprese altrui, però ieri ho avuto la conferma che se si conosce l'autore, soprattutto quando è un artista della fotografia, le immagini si interpretano meglio e si guarda dentro l'obiettivo assieme a lui.

L'autore delle tante fotografie da lui volute appositamente in piccolo formato ed esclusivamente in bianco e nero, è DUANE MICHALS.

In piccolo formato, perchè costringe chi guarda ad avvicinarsi e in bianco e nero, perchè il colore distrae dal soggetto.

Nasce in una famiglia molto modesta e fa sua, fin da piccolo, la convinzione di dover aiutare i suoi cari.
Inizierà infatti ad alternare la scuola al lavoro fin dai sette anni.
Questo lo aiuterà ad acquisire un profilo modesto e a lavorare soprattutto per esprimere ciò che ha dentro, più che per sete di guadagno.

Chiamato per eseguire lavori fotografici, verrà rimproverato per essersi presentato con una sola macchina e con un'attrezzatura strettamente necessaria.

Nascono, ogni tanto, persone che dentro sono più ricche della maggioranza.
Questa ricchezza e il bisogno di trasmetterla che la accompagna, spesso diventa arte.
Personaggi che pensano in grande e non potrebbero fare diversamente.
La ricerca della bellezza a tutti i costi, il bisogno di emozionarsi ed emozionare, diventano necessità così impellenti, così necessarie che tutto il resto passa in secondo piano: il prezzo da pagare è quella sofferenza che tutti gli artisti conoscono.

Nasce in Pensylvania il !8 febbraio 1932 ed è tuttora vivo, vegeto ed operante. Un artista, come poteva non essere del segno dell'Acquario?
L'unica alternativa sarebbe stata nascere in ottobre. :lol:

Il piccolo Duane si pone, fin dall'inizio, tre obiettivi: visitare la Russia, abitare a New York, avere un amico.
Andrà a Mosca, mi pare, nel 1957 e se penso a cosa ho visto io nel 1981, posso immaginare cosa deve aver visto lui tanti anni prima.
Mi chiedo anche come sia riuscito ad entrare.

In seguito, andrà ad abitare a New York ed avrà un amico che diventerà il suo compagno.

La mostra inizia con le fotografie scattate in Russia.

Avatar utente
Antares
(A)VENdicatore
Messaggi: 1517
Iscritto il: mer set 07, 2016 6:53 pm
Genere: maschio
Località: Milano

Re: Guardare insieme a lui.

Messaggio da Antares » dom lug 01, 2018 9:31 pm

Bianca ha scritto:Ieri pomeriggio mi sono quindi trovata nel luogo indicato, in una periferia di Torino che conosco poco, presso una struttura che era una volta una fabbrica e che è stata ricuperata, nel rispetto del suo uso iniziale e in modo elegante, al fine di ospitare mostre di vario genere.

Questa destinazione rappresenta la volontà di rendere le periferie più vive, animate anche da gente che ama l'arte e non fa parte della criminalità per la quale, a volte, le periferie sono conosciute.
Circa 2 anni fà, quando mi iscrissi in questo forum, abitavo a Quarto Oggiaro una delle zone più malfamate di Milano.
Anche quì si è utilizzata l'arte, oltre ad altre iniziative, per invogliare gli abitanti a riappropiarsi del quartiere per non lasciarlo alla criminalità.

Immagine

Il muro esterno del parco di Villa Scheibler a Quarto Oggiaro.
(E' un parco-vivaio con delle bellisime piante .... a me piace molto).
Ti amo col sole e con la pioggia
Immagine

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26004
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Guardare insieme a lui.

Messaggio da Bianca » dom lug 01, 2018 10:43 pm

Ci sono murales veramente bellissimi!
Certo che da Quarto Oggiaro planare su AVEN, è stato un balzo notevole...
Un’Isola di meraviglie...

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26004
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Guardare insieme a lui.

Messaggio da Bianca » lun lug 02, 2018 9:53 pm

Eccolo il nostro Duane, in veste da prestigiatore.

Immaginefree image hosting


Il suo primo sogno si avvera....

Immagine

Tra tutti i personaggi, ho scelto questo ragazzino, indiscutibilmente russo, con un'espressione tra il sorpreso e il divertito; sullo sfondo, una Leningrado piovosa, una rarissima auto, una donna frettolosa.

Immagine

Avatar utente
Antares
(A)VENdicatore
Messaggi: 1517
Iscritto il: mer set 07, 2016 6:53 pm
Genere: maschio
Località: Milano

Re: Guardare insieme a lui.

Messaggio da Antares » mar lug 03, 2018 11:59 am

Duane ha scritto:Il viaggio fu organizzato da Intourist, l'agenzia ufficiale di stato sovietica e costò $ 1000.
Allora guadagnavo $100 dollari alla settimana, così nel corso di 6 mesi, mangiando solo sandwiches risparmiai $ 500 la metà del costo del viaggio.
Chiesi in prestito gli altri $ 500 dollari a dei parenti e una macchina fotografica Argus C3 ad un amico.
Immagine

Argus C3
Duane ha scritto:Il viaggio fu interessante, visitai città come Leningrado in Russia e Minsk in Bielorussia e vidi solo altri quattro turisti americani durante le trè settimane che stetti lì.
Era il tempo della Guerra fredda e Stati uniti e Russia non si parlavano.
Le guide mi permisero di circolare da solo e nessuno mi impedì di scattare fotografie.
Così tornai con foto di cittadini sovieticici di ogni genere e con un amore per la fotografia che non mi ha più lasciato.
Immagine
Ti amo col sole e con la pioggia
Immagine

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26004
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Guardare insieme a lui.

Messaggio da Bianca » mar lug 03, 2018 8:54 pm

Le cose che Duane riferisce a proposito del suo viaggio in Russia, mi sembrano alquanto strane.
A noi non è mai stato permesso di girare non accompagnati dalla guida.
Soltanto il giorno in cui il gruppo è stato ricevuto nella sede del partito e noi abbiamo detto che non ci interessava, abbiamo potuto visitare il museo delle icone.
Ci è rimasta comunque l'impressione che, minuto per minuto, sapessero dove eravamo.
La mattina del primo maggio, siamo stati inseriti in una spazio chiuso da transenne e da lì abbiamo assistito alla sfilata, senza poterci muovere fino a quando non hanno tutti, persone e mezzi militari, terminato di sfilare.

Era praticamente impossibile telefonare all'estero e la perquisizione a cui siamo stati sottoposti all'arrivo ma di più in partenza, è stata, a dir poco simile a quella riservata ai criminali.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26004
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Guardare insieme a lui.

Messaggio da Bianca » mar lug 03, 2018 9:25 pm

Le fotografie scattate a New York, iniziano con una numerosa serie di luoghi senza alcuna presenza umana.
La città, animata 24 ore su 24, ha permesso a Duane di immortalare luoghi deserti.
Che cosa cercava l'artista?
Forse voleva privare dell'anima, una città unica al mondo; forse voleva fermare luoghi, cose, situazioni, senza che fosse presente anima viva, per poterle ammirare, in seguito, come nessuno le vede mai.
E allora, ecco la lavanderia con le macchine ferme, il salone del barbiere con le poltrone vuote e anche il vagone della metro, privo persino del barbone addormentato o dell'ubriaco.

Immagine


La serie degli amici inizia con Magritte; un ritratto, sviluppato e stampato con una particolare tecnica di sovrapposizioni, con la quale il personaggio e lo sfondo si mescolano: Magritte e il suo giardino, sono una cosa sola.

Immagine

Questa foto sembra ritrarre il gioco "L'orologio fa tic tac"
Tutti i personaggi che prima si muovevano liberamente, si immobilizzano in un istante preciso.
Persino il loro respiro si è arrestato.

Cercatevi, se volete, perchè ha voluto riferirsi a Balthus.....

Immaginepc screenshot

Avatar utente
Antares
(A)VENdicatore
Messaggi: 1517
Iscritto il: mer set 07, 2016 6:53 pm
Genere: maschio
Località: Milano

Re: Guardare insieme a lui.

Messaggio da Antares » mer lug 04, 2018 4:21 am

Bianca ha scritto:Le cose che Duane riferisce a proposito del suo viaggio in Russia, mi sembrano alquanto strane. ....
Lui ci andò nel 1958, credo che tu ci sia andata un po' più tardi.
Ti amo col sole e con la pioggia
Immagine

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26004
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Guardare insieme a lui.

Messaggio da Bianca » mer lug 04, 2018 10:22 am

Sì, ci andammo nel 1981, l’anno dopo le Olimpiadi.
Credo che nel 58, la situazione dovesse essere anche peggio di come l’abbiamo vista noi, quando
un minimo di apertura doveva già esserci stata.

Avatar utente
Antares
(A)VENdicatore
Messaggi: 1517
Iscritto il: mer set 07, 2016 6:53 pm
Genere: maschio
Località: Milano

Re: Guardare insieme a lui.

Messaggio da Antares » mer lug 04, 2018 2:44 pm

Bianca ha scritto: .... Credo che nel 58, la situazione dovesse essere anche peggio di come l’abbiamo vista noi, quando
un minimo di apertura doveva già esserci stata.
[video]http://www.youtube.com/watch?v=Itvdi-A-wkM[/video]

Il filmato è stato prodotto nel 1958 e si riferisce alla vita in Russia negli anni 50.

Puoi confrontare il documentario con i tuoi ricordi.
Ti amo col sole e con la pioggia
Immagine

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26004
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Guardare insieme a lui.

Messaggio da Bianca » mer lug 04, 2018 7:00 pm

Devo guardarlo con calma e attenzione.
A me sembra tutto diverso da quello che vidi io.
Intanto faceva freddo. Per le strade circolava pochissima gente.
Non c'erano bambini che giocavano, nè scolaresche a passeggio.
La gente era vestita con capi scadenti e scarpe di plastica.
Le uniche persone eleganti che mi è capitato di vedere, erano donne molto belle che indossavano pregiate pellicce e colbacchi, al braccio di militari graduati.

La gente comune ci chiedeva in regalo capi in jeans, penne biro, gomma americana o che le acquistassimo nei berioska, bottiglie di liquore.
I berioska erano negozi in cui potevano comprare solo gli stranieri, si pagava in dollari e vi si trovavano quelle merci a cui i russi ambivano.
Negozi, supermercati, grandi magazzini (tipo i Gum sulla piazza Rossa), avevano gli scaffali completamente vuoti.
La metropolitana funzionava benissimo, aveva stazioni meravigliose e ospitava tantissime persone che viaggiavano con gli occhi persi nel vuoto, in assoluto silenzio, senza chiacchierare, senza ridere.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26004
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Guardare insieme a lui.

Messaggio da Bianca » mer lug 04, 2018 7:31 pm

Le seguenze, che tanto piacciono a Duane, sono un insieme di fotografie, con la prima e l'ultima immagine, a volte, uguali.
Ci permettono di compiere un percorso divertente, magico, alla scoperta di un'idea geniale dell'artista.

Guardatevi questa.................



Nella prima foto vediamo una salle de bain ma non capiamo le dimensioni dei sanitari, se sno reali o sono miniature.

https://postimg.cc/gallery/j4bkr2dq/

Immagine

Ed ecco che il fotografo ci inserisce una gamba, la cui dimensione ci fa pensare che il bagno faccia parte di una casa di bambole.

Immagine

L'uomo intero conferma...

Immagine

Qui scopriamo che il bagno non è altro che la fotografia di un giornale

Immagine

https://postimg.cc/gallery/2xjdq8oum/

La fotografia è su un libro che un uomo sta leggendo

Immagine

Un uomo che sta camminando in un corridoio.

Immagine

Ma quest'uomo è raffigurato in un quadro....

Immagine

...che è appeso sul lavandino della salle de bain...

Immagine

....che abbiamo visto all'inizio.

Immagine

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26004
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Guardare insieme a lui.

Messaggio da Bianca » mer lug 04, 2018 7:44 pm

Ad un certo punto, Duane decide che nessuna fotografia dica tutto, per cui, vi aggiunge lo scritto.
Attraverso lo scritto, l'artista ci racconta anche ciò che l'immagine non ci fa vedere.

Questo ritaglio dell'interno di un bar, non ci fa sapere che il juke box sta suonando, che fuori c'è gente che parla, che l'artista ha la camicia bagnata di sudore e che si sta gustando una buona birra.
Attraverso spiegazioni aggiunte, la fotografia diventa viva, parla.

https://postimg.cc/gallery/17l0wldji/

Immagine

Immagine

Avatar utente
Antares
(A)VENdicatore
Messaggi: 1517
Iscritto il: mer set 07, 2016 6:53 pm
Genere: maschio
Località: Milano

Re: Guardare insieme a lui.

Messaggio da Antares » mer lug 04, 2018 9:04 pm

Bianca ha scritto:Le seguenze, che tanto piacciono a Duane, sono un insieme di fotografie, con la prima e l'ultima immagine, a volte, uguali.
Ci permettono di compiere un percorso divertente, magico, alla scoperta di un'idea geniale dell'artista.

Guardatevi questa.................



Nella prima foto vediamo una salle de bain ma non capiamo le dimensioni dei sanitari, se sno reali o sono miniature.

https://postimg.cc/gallery/j4bkr2dq/

Immagine

Ed ecco che il fotografo ci inserisce una gamba, la cui dimensione ci fa pensare che il bagno faccia parte di una casa di bambole.

Immagine

L'uomo intero conferma...

Immagine

Qui scopriamo che il bagno non è altro che la fotografia di un giornale

Immagine

https://postimg.cc/gallery/2xjdq8oum/

La fotografia è su un libro che un uomo sta leggendo

Immagine

Un uomo che sta camminando in un corridoio.

Immagine

Ma quest'uomo è raffigurato in un quadro....

Immagine

...che è appeso sul lavandino della salle de bain...

Immagine

....che abbiamo visto all'inizio.

Immagine
Ti amo col sole e con la pioggia
Immagine

Avatar utente
Antares
(A)VENdicatore
Messaggi: 1517
Iscritto il: mer set 07, 2016 6:53 pm
Genere: maschio
Località: Milano

Re: Guardare insieme a lui.

Messaggio da Antares » mer lug 04, 2018 9:09 pm

Bianca ha scritto:Ad un certo punto, Duane decide che nessuna fotografia dica tutto, per cui, vi aggiunge lo scritto.
Attraverso lo scritto, l'artista ci racconta anche ciò che l'immagine non ci fa vedere.

Questo ritaglio dell'interno di un bar, non ci fa sapere che il juke box sta suonando, che fuori c'è gente che parla, che l'artista ha la camicia bagnata di sudore e che si sta gustando una buona birra.
Attraverso spiegazioni aggiunte, la fotografia diventa viva, parla.

https://postimg.cc/gallery/17l0wldji/

Immagine

Immagine
Ti amo col sole e con la pioggia
Immagine

Rispondi