Pagina 10 di 10

Re: Piercing e tatuaggi

Inviato: mar ago 23, 2016 3:48 pm
da Bianca
Ecco il castigo adeguato...

Re: Piercing e tatuaggi

Inviato: mar ago 23, 2016 4:22 pm
da Persephone.
Addirittura consideri adeguato un castigo? Ahaha Non ho mai capito le persone che trasmettono astio né per i piercing né per i tatuaggi. Comprendo la possibilità di considerarli anti-estetici, ma sono un semplice ornamento per il nostro corpo. Chi porta le collane si merita il dolore al collo magari? Chi porta le extension merita di strapparsi i capelli per sbaglio mentre si pettina?

Re: Piercing e tatuaggi

Inviato: mar ago 23, 2016 5:19 pm
da Bianca
Astio? Ma no assolutamente!
Si ornino tutti come più piace loro.

Re: Piercing e tatuaggi

Inviato: gio set 13, 2018 5:14 am
da nome777
Non ho tatuaggi né piercing e non ci tengo ad averli.

Re: Piercing e tatuaggi

Inviato: gio set 13, 2018 4:20 pm
da Bianca
A questo punto, dato che il caldo ha contribuito a mettere in evidenza un'infinità di tatuaggi, bisogna fare delle considerazioni diverse da quelle che si potevano fare un po' di anni fa, quando questo fenomeno è iniziato.
Perchè molte persone fanno di tutto per essere uguali agli altri?
Abbiamo buttato alle ortiche tutte le belle, eleganti divise che rendevano alunni e studenti ordinati ed eliminavano l'ostentazione, per sostituirli con altri segni di dubbio gusto e di nessuna eleganza.
Questo vale per i tatuaggi e per tante altre mode diffuse e difese.

Quindici anni fa, quale ragazza si sarebbe sognata di andare in giro in collant?
Poi hanno iniziato a chiamare i collant pantacollant e abbiamo iniziato a vedere ragazze che sembravano uscite di fretta, dimenticando la gonna.
Questa presunta dimenticanza si è così diffusa che non c'è donna che non li usi, con i risultati discutibili che si possono ammirare nei più svariati ambienti.
Come al solito, la donna non ci guadagna, anche se le fanno credere che, andando in giro in collant, aumenta la sua emancipazione.
Senza dimenticare che col caldo, sono tutt'altro che indicati.
Anche i sacerdoti quando hanno abbandonato la tonaca, l'hanno sostituita con il clergyman, un elegante vestito da uomo color fumo di Londra, portato con una camicia di un grigio più chiaro e il collo in piedi col collarino bianco.
Inizialmente, perchè nel giro di poco tempo, è stato sostituito da magliette e jeans e via ogni segno di distinzione.
Tornando al tema.....

I piercing sembrano strumenti di tortura. Quando poi sono diversi, sul viso, sulla lingua o in punti delicati del corpo, costringono a domandarsi per quale ragione certe persone li portino.
Sono segni di distinzione? Di personalità spiccata? Di eleganza? Rappresentano una storia?' Un percorso di vita?
O sono soltanto una ricerca di omologazione? Il bisogno di adeguarsi alle frequentazioni?

A me è capitato sabato sera di uscire da un ristorante con amici e dover affrontare la movida, ovvero, farmi largo tra una marea di giovani, per la maggior parte vestiti di nero, che occupavano i marciapiedi e la strada, senza dare nessun segno di volersi spostare.
Le ragazze con addosso il minimo indispensabile, che vuol dire tutto, estremamente, a portata di mano.
I tatuaggi non si contavano in una massa di esseri ondeggianti.
Alcuni erano totalmente coperti in tutte le parti esposte, di segni, disegni, coloriture nerastre.
Cercavo disperatamente in quei visi, un barlume di intelligenza, di consapevolezza; un sorriso, un'espressione originale, unica, un moto di vita.
Tristemente, non ho trovato niente di tutto questo.

Un'ultima considerazione...Forse, anche nei genitori c'è una resa senza fine e senza speranza.

Re: Piercing e tatuaggi

Inviato: mar set 18, 2018 9:22 pm
da nicole
I tatuaggi e pircing non mi piacciono e non li faro'. Alcune persone lo possono portare molto bene se uno o due ma discreti e non come quelli che ricoprono quasi il 70 per cento del corpo. Mah.. Passera' anche questa strana moda ....