Ricette

Tutto quel che vi passa per la testa, senza restrizioni!
Avatar utente
gio74
(A)VENdicatore
Messaggi: 1589
Iscritto il: dom ott 30, 2016 9:02 pm
Orientamento: etero
Genere: maschile

Re: Ricette

Messaggio da gio74 » sab mar 18, 2017 12:02 pm

Del senti a me, passa dalla pasticceria che è meglio

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26015
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Ricette

Messaggio da Bianca » sab mar 18, 2017 12:42 pm

Disfattista!
Rovinacuocheesordienti!!!
È ora di finirla con sta violenza sulle pasticcere!

Ci vogliono due ingredienti
Puoi far bollire la lattina il giorno prima e in un'oretta fai tutto.
Smettila di demoralizzare le mie alunne!

Avatar utente
gio74
(A)VENdicatore
Messaggi: 1589
Iscritto il: dom ott 30, 2016 9:02 pm
Orientamento: etero
Genere: maschile

Re: Ricette

Messaggio da gio74 » sab mar 18, 2017 4:30 pm

Il mio era solo un consiglio

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26015
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Ricette

Messaggio da Bianca » sab mar 18, 2017 5:06 pm

Non dare consigli! Del sa sbagliare da sè.

Avatar utente
Scissorhands
Mega-Mitosi
Messaggi: 181
Iscritto il: gio ago 07, 2014 7:02 pm
Orientamento: eteroromantico
Genere: maschio atipico

Re: Ricette

Messaggio da Scissorhands » dom mar 19, 2017 5:52 pm

Bianca ha scritto:Bagna caöda

Una testa d'aglio piccola a testa
Un etto di acciughe sotto sale a testa oppure mezz'etto di filetti.
Latte qb
Olio extra vergine di oliva
Tre gherigli di noce a testa
Un bricco di panna liquida

Mettetevi i guanti di gomma.
Pulite l'aglio e ad ogni spicchio togliete il germoglio verde interno.
Coprite tutto l'aglio col latte e lasciatelo una notte.
Al mattino, gettate via tutto il latte e ricoprite di nuovo l'aglio con altro latte.
Lasciate a bagno una giornata.
Buttate via tutto il latte, coprite con altro latte, ma meno di prima, quindi, non proprio coperto.
Mettete sul gas molto basso.
Girando lentamente, l'aglio si disfa nel latte e si crea una crema.
Aggiungete tutte le acciughe che, girando, si disfano e la crema diventa marroncina.
Frullate le noci finissime, aggiungetele.
Mettete olio abbondante e frullate con un frullino ad immersione.
Prima di mettere l'olio, spegnete il gas.
Si serve nei "fuiot" di terracotta, nei quali si inserisce un lumino, da accendere quando la bagna tende a raffreddarsi.
La panna liquida si serve a parte e si può aggiungere.

Si mangia con verdure cotte e crude.
Cotte:
Patate, cipolle.
Crude:
Cavolo, peperoni, topinambur, cardo gobbo.

Per finire, si può rompere un uovo nella bagna rimanente e lo si lascia rapprendere.

Dopo, cappelletti in brodo e pere cotte nel vino.
Ecco una bella sezione!
Appena ho un po di tempo e voglia la provo. Mi ha sempre incuriosito e quale migliore occasione che prendere la ricetta di un'autoctona (grazie Bianca) :D
Se la pasta frolla la fai tu, ci metti più burro e diventa più buona
Sottoscrivo anche questo. Ancora meglio se si tratta di crostate con la marmellata. Se ti fai la pastafrolla, tutto un altro giro a livello di sapore :mrgreen:

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26015
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Ricette

Messaggio da Bianca » dom mar 19, 2017 8:24 pm

È un gran piacere per me se, seguendo una ricetta, preparate qualcosa di buono.
Stare a tavola con familiari e amici, consumando piatti sani e appetitosi, è un modo per sentirsi uniti e volersi bene.
Non è il caso di mangiare tanto, l'importante è consumare preparazioni gradevoli.

La prima volta, preparane poco di bagna, così l'assaggi e capisci se ti, vi piace.

Una raccomandazione: che a nessuno venga in mente di usare la pasta di acciughe nei tubetti.
Verrebbe una roba molto salata e quasi immangiabile.
In qualche ristorante, questa cavolata la fanno....

La pasta frolla pronta, è molto comoda, perché già impastata e stesa, ma quale grasso adoperino le industrie, è sempre un po' un mistero.
La Buitoni è buona e poi mi dicevano che è anche molto buona la frolla venduta nel discount Eurospin.
Una cuoca mi diceva che è più buona della Buitoni.
È ovvio che se la fate voi, ci mettete del burro buono (Occelli 17 euro al kg) e la impastate il meno possibile.

Avatar utente
Delirio
Asexy
Messaggi: 375
Iscritto il: lun gen 02, 2017 2:46 pm
Orientamento: Asessuale, Etero
Genere: Femmina
Località: Toscana e Piemonte

Re: Ricette

Messaggio da Delirio » lun mar 20, 2017 3:04 pm

Sono ancora viva!!
E anche la casa è ancora in piedi!
Niente esplosioni!! Niente incendi!!

Allora, intanto:
UN SUPER MEGA RINGRAZIAMENTO A BIANCHINA, la nostra Capa Cuoca (o preferischi Master Chef? Ihih), che, con la ricettina che mi ha dato, ha fatto due opere buone, ovvero, mi ha aiutata a fare dei biscottini buonissimi (che son già scomparsi dalla faccia del pianeta) e mi ha fatto scoprire il latte condensato, che da adesso in poi spiaccicherò praticamente ovunque. :lol:

Veniamo all'avventura:
Sono andata al supermercato a comprare le cosine, ho fatto la brava bimba, ho messo nel carrello anche tutti i saponi e detersivi dai nomi strani (Quasar?? Smak?? Cif??) che usa mammina, ma poi mi son ricordata che sono in trasferta e che mammina non c'è, quindi ho riposto tutto tutto e ho preso solo la candeggina e lo sgrassatore, tiro al risparmio e uso quelli ovunque, ihih, o al limite vado di alcol denaturato.

Mi aggiravo per il supermercato, come un anima in pena nell'antinferno degli ignavi: correvo dietro ad un fantomatico listino ingredienti che non mi portava da nessuna parte, dato che ero inconsapevole della locazione della pasta frolla e del latte condensato.
Ho fatto un giro di tutto il supermercato. Nulla.
Ho fatto un altro giro, ho scoperto dove tengono i pinoli, ho esultato! Ma vedendo il prezzo, l'entusiasmo si è smorzato istantaneamente e l'ho lasciati lì, al loro caro, carissimo destino.
Ho fatto il terzo giro, caparbia: avrei trovato gl'ingredienti a tutti i costi. Nulla.
"Bene, e adesso? Che faccio? Dico alla mia Mastra Cheffa Bianchina che sono un allieva talmente impedita che nemmeno gli ingredienti riesce a trovare?! Giammai!!"

Ho puntato, allora, con fare deciso, la prima dipendente a distanza d'uomo e con faccino da classica ragazzetta rincoglionita che fa a spesa per la prima volta, le domando se hanno le cosine che cercavo.
Ovviamente si, sono io la tordella che non le ha trovate.
Lei, gentilissima, mi indica dove cercare e io, tutta contenta, saltello allegramente fino alle zone indicate!
E non li trovo.
Ci perdo tipo un quarto d'ora a fissare lo scaffale, dall'alto in basso, dal basso in alto, da destra a sinistra, da sinistra a destra, in diagonale, sottosopra, capovolto, girando su me stessa, saltellando, accucciandomi, allontanandomi, avvicinandomi, ballando la tarantella.
Se non son sembrata deficiente in quel momento, credo non lo sembrerò mai più. Ihihih.
E infatti son sembrata deficiente, perché alla fine, la dipendente, che aveva probabilmente sentito nell'aria un aura di imbranataggine espandersi fino ad inghiottirla, mi è venuta in soccorso.
Tempo 30 secondi e avevo in mano sia il latte condensato che la frolla.
"Grazie!! Se non era per te ero qua anche a Pasqua e forse forse anche a Ferragosto!! T-T"

Trovate tutte le cosine, pago e torno a casa baldanzosa!

Primo step: Togliere il tappo al latte condensato: sopravvivo.
Respiro, soddisfatta, poi noto che vogliono far le cose complicate: c'è il salva freschezza sulla punta del dosatore.
Ero già armata di forbici, coltelli, penne, matite, punte di trapano, per romperlo, ma invece noto che ha la linguetta. Tiro via ed è fatta e rimetto a posto le armi acuminate che avevo già pronte all'uso.
Il latte condensato è aperto! Evvai! Sono stata brava, vero? Vero? Apprezzami!! T.T

Metà del tubetto finisce nel mio stomaco direttamente. Dovevo assaggiarlo, metti caso non fosse stato buono? Avrei perso tempo, no?? :?
Poi dovevo anche presentarlo alla signorina Nutella. Si son piaciuti da subito, vanno molto d'accordo; credo sarà una bella relazione duratura e soddisfacente.
Invece la signorina Marmellata di Albicocche ha fatto la snob, non hanno legato affatto. Nessuna affinità.

Quel che restava del latte condensato dopo i miei assaggi ed esperimenti (per fortuna ne ho presi due tubi) l'ho messo in un pentolino sul fuoco.
La pentola a pressione, Bianchina, nemmeno so cosa sia, ihihih.
E poi è una di quelle dotazioni che alle novizie non viene concessa, devo almeno diventare apprendista strega per tentare l'uso di certi strumenti di distruzione di massa! Da apprendista, assieme alla bacchetta magica, al calderone e alla scopa, mi danno anche la pentola a pressione! Prima no!
Sennò altro che Little Boy e Fat Man!
Se casomai provassi, vi prometto che avvertirò con largo anticipo in modo da favorire una corretta evacuazione della zona Nord dell'Italia.
Prometto!

La cremina Mou: ma io la conoscevo la cremina mou! Solo che mica sapevo che veniva fuori dal latte condensato! Ma nemmeno sapevo esistesse il latte condensato! Mi si è aperto un mondo!
Credevo venisse fuori da, boh, caramello con aggiunta di qualche plastica pseudo-alimentare? Ihih.
Farla, è stato facile ma noiosino, nel senso che più volte ha cercato di esplodere tutto e allagarmi di sostanza appiccicosa i fornelli, per fortuna mi hai avvertita di starci attenta! Altrimenti avrebbe straripato!
Invece son stata lì, presente, armata di mestolino, a mescolare e a smorzare e ravvivare il fuoco finché il latte condensato non ha preso un po' di colorino e ha ottenuto la consistenza di una cremina.

Metà della cremina è rimasta sul mestolino, quindi è finita direttamente nella mia pancina, sempre per il bene della scienza, dovevo assicurarmi fosse un alimento commestibile. Mica per altro. :?
Per essere sicura ho preso anche un cucchiaio e ne ho prelevata un altro po', per fare la riprova d'assaggio. :D
Era buona! Cremina pronta!

La frolla è stato facile, era già fatta!
Voi siete pazzi, volete che una poverella alle prime armi faccia la frolla da sola?? Io son già soddisfattissima di non aver fatto bruciare il latte o farlo esplodere ovunque!
la cosa più difficile è stato cercare qualcosa con cui fare i dischetti.
Il rotolo della carta igenica era una buona idea, ma ho optato per il filtro della macchinetta del caffè.
Fatti i dischetti, cotti, via!
Son diventati un po' meno colorati di Obama, ma per sicurezza li ho tolti comunque, avevo paura diventassero come Toni Iwobi.

Ovviamente due dischetti son spariti durante il tragitto che dal forno va al tavolo. Chissà dove sono finiti...? :?
Ma in tutti i viaggi della speranza, c'è sempre qualcuno che non arriva a destinazione, purtroppo.

I superstiti si son ritrovati spalmati, alcuni di cremina mou, altri di nutella.
Dentro ho messo anche la granella di nocciole.
Ho chiuso, son stata attentissima! Non ne ho spezzato nemmeno uno!
Ma comunque ne ho mangiati due durante la preparazione, facendo finta che si fossero rotti!

A quelli che avevano dentro la cremina mou, sopra ho messo un pochino di Nutella, per far appiccicare la granella anche sul biscottino esterno.
A quelli che avevano la Nutella dentro, sopra ho messo un pochino di latte condensato, sempre per far appiccicare la granella.

L'ho messi nel piatto, e a quel punto veniva il momento dello zucchero a velo.
Che si, ho comperato già fatto, perché non ho il frullino a casa. =(
Ma tanto ho praticamente preso tutto già fatto, ma non me lo dice, shhh, shhh! °-°

Qui sorgeva il problema di come dosare bene lo zuccherino.
Non ho un colino di quelli piccoli e fini, quindi ho preso in esame la soluzione più ovvia: lo scolapasta!
No? dite che non è funzionale? Che tanto valeva che vuotavo lo zucchero a cucchiaiate? In effetti...
Ho pensato un pochino, valutando se fare un colino con un foglio di carta buchettato dalla sottoscritta con una matita a micromina, ma poi ho avuto il lampo di genio!
Mi sono ricordata di avere l'infusore per il tè!
E ho usato quello, come un colino qualsiasi. Risultato impeccabile.

E finiti i biscottini! Con mia immensa soddisfazione! E son pure buonissimi!

Ok, tutta sta storia lunghissima per dei biscottini con due cremine, un po' di granella e zucchero a velo...
Shhh... Shhhhhh! Lo so, lo so! Fate finta che sia stata un'impresa ardua, un'avventura mirabolante... Fatemi contenta, su.
Fata finta che sia stata bravissima, fatemi sentire un eroina, suvvia!
Lo sapete, no? Certe persone vanno assecondate, sono un po' matte e permalose: trattatemi come una brava bimba di 5 anni e mezzo che ha fatto i suoi primi biscottini!! Così son contenta! ^_^

Vi metto anche una fotina, ma qua la popolazione dei biscottini era già dimezzata. C'era moria, ihih.

Immagine


GRAZIE, BIANCA!
Gruppo Arcadia - Asessuali e Asessualità:
https://www.facebook.com/groups/2059068674322030/

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26015
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Ricette

Messaggio da Bianca » lun mar 20, 2017 3:08 pm

ZABAGLIONE

Deliziosa crema che può essere consumata da sola, calda o fredda, accompagnata da biscottini (paste di meliga, ovvero biscotti a cui, oltre alla farina bianca, si aggiunge farina da polenta)
Si può usare a riempire cannolini di sfoglia che si trovano già pronti al supermercato, oppure a farcire torte.
Si può mettere calda sul semifreddo alla nocciola o mischiare alla panna montata per ottenere la crema chantilly.

Procedimento semplice

6 tuorli d'uovo
6 cucchiai colmi di zucchero

Metterli in un contenitore che vada a bagno maria e sbatterli con la frusta.

Porre il contenitore nell'acqua con gas basso.

Mescolando sempre nello stesso senso, aggiungere

9 mezzi gusci d'uovo di Moscato
3 mezzi gusci d'uovo di Marsala secco

Quando inizia ad addensarsi, è pronto.

Raffreddando, diventerà più denso.

In primavera, è fonte di energia e buonumore.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26015
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Ricette

Messaggio da Bianca » lun mar 20, 2017 3:26 pm

Ciò che crea il successo, è che i biscottini sono talmente buoni, che qualunque cosa tu metta loro dentro e sopra, non può che aumentare la libido e su un sito come questo, non è cosa da poco.

Forse,la mia spiegazione non era chiara.....
In realtà, tu avresti dovuto comprare una lattina (lattina! hai presente cos'è una lattina?) di latte condensato e metterla CHIUSA dentro l'acqua, a bollire per due ore.
Quando fossi andata ad aprire la lattina, ti sarestii ritrovata il mou pronto tinta caramello.

Nonostante la tua poca esperienza, (ma io alla tua età ne avevo anche meno...) la foto dimostra un successone e sicuramente i tuoi dolcini sono andati a ruba, perchè uno tira l'altro.

Metterò un'altra ricetta per fare rapidamente dolcini a prova di Del..................quelli, saltano in bocca da soli.............

NB: per spargere lo zucchero a velo, basta che tu prenda uno di quei tondi di tulle che contengono i confetti; lo riempi e sbatti.
Spero che, a parte te, nel tuo giro di conoscenze, ci sia qualcuno che si sposa seriamente........................mangia i confetti e tieni il tulle.

Avatar utente
Antares
(A)VENdicatore
Messaggi: 1518
Iscritto il: mer set 07, 2016 6:53 pm
Genere: maschio
Località: Milano

Re: Ricette

Messaggio da Antares » lun mar 20, 2017 6:25 pm

Ricetta velocissima, leggera ed economica: Simil-Chiacchere.

Ingredienti:
Qualche pacchetto di creckers senza sale in superficie, non integrali e all'olio di mais.
Un po' di zucchero a velo vanigliato.

Disporre su un largo piatto piatto i creckers a mo' di piastrelle.
Spolverarvi sopra lo zucchero vanigliato.

Ingerire il crecker avendo l'accortezza di mantenerlo orizzontale onde evitare di rovesciarsi addosso lo zucchero.

Opzionale, dipendentemente dalla forma mentis dei presenti:

Leccare lo zucchero rimasto sul piatto.
Pulirsi la punta del naso prima di uscire. :lol:
Ti amo col sole e con la pioggia
Immagine

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26015
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Ricette

Messaggio da Bianca » lun mar 20, 2017 6:31 pm

Ma Ant!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Credevo tu fossi una persona seria...........................

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26015
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Ricette

Messaggio da Bianca » lun mar 20, 2017 6:44 pm

Comprare una scatola di datteri belli cicciosi.
Incidere la polpa ed estrarre il nocciolo.
Raccogliere i noccioli in una ciotola.

Far fondere del cioccolato extra black e passarvi dentro i noccioli dei datteri, rivestendoli abbondantemente.
Metterli poi su carta forno.
Quando il cioccolato si è rappreso, riempire delle scatolette e legarle con un bel fiocco.
Da regalare ai peggiori nemici per Pasqua.

I datteri snocciolati, mangiateveli.

Avatar utente
Antares
(A)VENdicatore
Messaggi: 1518
Iscritto il: mer set 07, 2016 6:53 pm
Genere: maschio
Località: Milano

Re: Ricette

Messaggio da Antares » mar mar 21, 2017 11:46 am

Bianca ha scritto: .... Da regalare ai peggiori nemici per Pasqua. .....
Ma Bia!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Credevo tu fossi una persona buona...........................

Comunque le simil-chiacchere io le mangio veramente, oggi ho giusto acquistato i creckers.

Non credo tu possa veramente regalare a qualcuno i cioccolatini noccioluti.
Ti amo col sole e con la pioggia
Immagine

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26015
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Ricette

Messaggio da Bianca » mar mar 21, 2017 12:27 pm

Sono buona veramente, infatti, non ho nemici e non ce l'ho con nessuno, ma la ricetta l'ho messa per voi...
Si chiama "La vendetta del dattero", ma in alcune regioni è detta "Il dattero del dentista", perché pare l'abbia inventata proprio un dentista marocchino che aveva qualche dente avvelenato.

Avatar utente
gio74
(A)VENdicatore
Messaggi: 1589
Iscritto il: dom ott 30, 2016 9:02 pm
Orientamento: etero
Genere: maschile

Re: Ricette

Messaggio da gio74 » mar mar 21, 2017 7:07 pm

Ma che avventura Del ! Che avventura !!!

Rispondi