Infertility day

Tutto quel che vi passa per la testa, senza restrizioni!
Avatar utente
keymaster
A-postolo Asexy
Messaggi: 462
Iscritto il: mer mag 28, 2008 11:58 pm
Orientamento: asessuale, aromantico
Genere: cyborg
Località: Via Lattea, Sistema Solare, 3° pianeta

Infertility day

Messaggio da keymaster » mar set 27, 2016 3:25 pm

Come ho riportato in differenti occasioni, a mio avviso, è necessario incentivare l'infertilità degli esseri umani in quanto in numero eccessivo per le risorse naturali di questo piccolo pianeta della galassia. E' pacifico che ciò porterà, nel lungo periodo, alla cessazione di molte nazioni, oppure ad una loro fusione. Ma ciò rimane comunque un evento che si verifica con regolarità nell'evoluzione. Dunque il mio personale suggerimento è di evitare la riproduzione, per consentire a questo piccolo pianeta di tornare ad un proprio equilibrio nella disponibilità delle risorse naturali. Ciò rappresenta anche il modo più pacifico di evitare futuri combattimenti e migrazioni di massa. D'altra parte anche nel breve periodo (40/50 anni) la situazione sarà totalmente differente dall'attuale, ovvero si lavorerà fino ad un termine di età indefinito, finché si avrà la disponibilità psico-fisica. Di ciò ne ho già la certezza assoluta.
Peter: E lei Alice, è mestruata al momento?
Bibliotecario: Scusi, questo che c'entra?
Peter: Non rompiamo! Si inchini alla scienza!

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26017
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Infertility day

Messaggio da Bianca » mar set 27, 2016 6:21 pm

Cielo Key! da una parte mi fai angosciare con l'eruzione, dall'altra mi privi dei bambini....ma non fare così!!!!

argento
Mega-Mitosi
Messaggi: 149
Iscritto il: lun mar 14, 2016 6:46 pm
Genere: Maschio

Re: Infertility day

Messaggio da argento » mar set 27, 2016 7:29 pm

Io penso che su questo pianeta e anche in Italia siamo numericamente giusti, tanto da non incentivare nè l'una e nemmeno l'altra cosa. Se le nascite stanno diminuendo e la giusta conseguenza di un'evoluzione della società che ci ha portati a questo.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26017
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Infertility day

Messaggio da Bianca » mar set 27, 2016 8:22 pm

Le coppie che possono, almeno un figlio decidono di averlo.
Per avere il secondo ci pensano molto di più, quando il problema è quello economico.
Nei Paesi del nord Europa, dove le famiglie ricevono molti aiuti dallo stato, è frequente vedere famiglie con tre figli, vicini per età.
Ci sono poi famiglie per le quali, i limiti economici non appresentano un freno alle gravidanze.
In Italia, sono proprio gli estracomunitari i più prolifici, quindi, il rischio è che gli italiani continuino a diminuire di numero.
Se è stato lanciato il fertility day, con qualche errore e molte critiche, è perchè la situazione non è positiva.

Avatar utente
Haderian
Asexy
Messaggi: 365
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:13 am
Orientamento: omosessuale
Genere: maschio

Re: Infertility day

Messaggio da Haderian » mer set 28, 2016 1:33 pm

sono d'accordo con te keymaster

Gatto di Schrödinger
Maxi-Mitosi
Messaggi: 228
Iscritto il: mer ago 08, 2012 11:18 pm
Orientamento: Asessuale

Re: Infertility day

Messaggio da Gatto di Schrödinger » mer set 28, 2016 1:46 pm

Come ho riportato in differenti occasioni, a mio avviso, è necessario incentivare l'infertilità degli esseri umani in quanto in numero eccessivo per le risorse naturali di questo piccolo pianeta della galassia. E' pacifico che ciò porterà, nel lungo periodo, alla cessazione di molte nazioni, oppure ad una loro fusione. Ma ciò rimane comunque un evento che si verifica con regolarità nell'evoluzione. Dunque il mio personale suggerimento è di evitare la riproduzione, per consentire a questo piccolo pianeta di tornare ad un proprio equilibrio nella disponibilità delle risorse naturali. Ciò rappresenta anche il modo più pacifico di evitare futuri combattimenti e migrazioni di massa. D'altra parte anche nel breve periodo (40/50 anni) la situazione sarà totalmente differente dall'attuale, ovvero si lavorerà fino ad un termine di età indefinito, finché si avrà la disponibilità psico-fisica.
Certo che ti piace proprio fare lo Schopenhauer 2.0 nichilista e un po misantropo ma la gente a voglia di vivere ed essere felice e di sperare e creare un futuro migliore ed è per questo che non bisogna promuovere l'infertilita ma la fertilità(ma nel modo giusto non come hanno fatto qualche giorno fa). :mrgreen: ,pensi davvero che l'abbassamento della popolazione abbassi il numero di conflitti e lo spreco di risorse? le guerre non si risolvono abbassando la popolazione ma promuovendo la pace e il dialogo, le persone continueranno a combattersi anche se la popolazione si dimezza.
Inoltre forse con l'avanzamento tecnologico molto probabilmente territori non coltivabili ne abitabili del nostro pianeta(il Sahara per dirne uno) diverranno capaci di accogliere persone e di produrre cibo e risorse inoltre le tecnologie che creano risorse rinnovabili stanno diventando sempre più funzionali ed efficaci risolvendo molti problemi dei nostri giorni e poi chi sa in futuro forse colonizzeremo anche Marte o forse Alfa Centauri come in CIV :D
Di ciò ne ho già la certezza assoluta.
Te l'avrò detto ormai un sacco di volte ma ormai ci ho rinunciato ho capito che e come parlare con un muro ma ci proverò un ultima volta, nessuno può avere la certezza assoluta su nulla, la vita non e una partita a scacchi dove poi prevede le mosse dell'avversario la vita e caotica e imprevedibile chi lo sa domani può succedere un evento che cambi tutto o forse nulla o forse succederà qualcos'altro e tu poi fare tutti i calcoli che voi ma l'ignota X ci sara sempre rendono ogni possibile previsione sbagliata basti vedere molte previsioni passate come quella di Guy Papin o di Ronald Fisher per rendersene conto.
Il valore di un uomo si rivela nell'istante in cui la vita si confronta con la morte.

Avatar utente
Haderian
Asexy
Messaggi: 365
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:13 am
Orientamento: omosessuale
Genere: maschio

Re: Infertility day

Messaggio da Haderian » mer set 28, 2016 2:19 pm

Gatto di Schrödinger ha scritto:
Certo che ti piace proprio fare lo Schopenhauer 2.0 nichilista e un po misantropo ma la gente a voglia di vivere ed essere felice e di sperare e creare un futuro migliore ed è per questo che non bisogna promuovere l'infertilita ma la fertilità....
forse e' un caso ma ho notato spesso un atteggiamento ostile da parte tua verso keymaster e sinceramente non lo trovo giusto e mi infastidisce.

anche se la butti sull'emotivita' qui non si tratta di misantropia o del piacere idillico nell'immaginare il futuro. si tratta della vita di individui che purtroppo sono costretti a soffrire e a morire sempre di più a causa di un sistema che omunque ora c'e' e non finira' tanto presto. fare figli quasi ovunque sul pianeta purtroppo significa incrementare una sofferenza certa e questo non ha senso!

non e' importante che una specie esista e' importante che soffra il minor numero possibile di individui e che tutti quelli che esistono stiano bene.

Il nostro stile di vita e' la causa maggiore dei conflitti e della poverta' nel mondo. le corporazioni sfruttano risorse e mano d'opera di altri paesi (saccheggio e schiavismo moderni) e noi le facciamo vivere con i nostri consumi e il nostro lavoro. le banche con le quali costruiamo le nostre citta' e le nostre vite finanziano aziende che producono armamenti e nocivita' ambientali. le economie dei paesi poveri sono asservite al potere delle banche centrali dei paesi industrializzati tramite il debito pubblico e altri bei giochini virtuali di morte. i governi alimentano contrasti e divergenze culturali per fare i loro interessi e alimentare la nostra civilta' che non e' altro che una macchina di morte mascherata da paese dei balocchi e resa necessaria per la nostra vita. e' uno schifo.

non e' manipolando sempre di piu' l'ambiente con la tecnologia che si risolvono le cose. questa e' una illusione. la manipolazione richiede maggiori interventi per risolvere i problemi che crea.

Avatar utente
keymaster
A-postolo Asexy
Messaggi: 462
Iscritto il: mer mag 28, 2008 11:58 pm
Orientamento: asessuale, aromantico
Genere: cyborg
Località: Via Lattea, Sistema Solare, 3° pianeta

Re: Infertility day

Messaggio da keymaster » mer set 28, 2016 2:41 pm

Nessun problema per me gentililissimo Halderian ! Appare pacifico che le mie idee siano disgiunte da quelle del gentilissimo Gatto di Schrödinger. Si rimane in un confronto dialettico, nel quale ogni umano può esporre il proprio pensiero. Personalmente ritengo che la fattiva diminuzione di umani su questo pianeta porti indubbi vantaggi per tutti gli altri, anche in termini di convivenza, aumentando lo spazio territoriale a disposizione.

Sulla questione lavorativa, la mia asserzione è data dalla stima prevista per un ipotetico vitalizio di pensione. La simulazione da me effettuata fissa una età minima per la cessazione delle attività di lavoro fissata in 70 anni di permanenza fisica su questo piccolo pianeta. Tuttavia tale limite rappresenta il livello assolutamente minimo che non garantisce un vitalizio di pensione sufficiente, per il cui raggiungimento è necessaria una interruzione dell'attività di lavoro non prima del raggiungimento di 80 anni di permanenza fisica su questo piccolo pianeta. Ciò, chiaramente, nella migliore delle ipotesi. Qualora intervenissero altri fattori esterni, soprattutto rilevanti eventi di tipo naturale, la necessità di svolgere un'attività lavorativa per un tempo indefinito è assolutamente garantita.
Peter: E lei Alice, è mestruata al momento?
Bibliotecario: Scusi, questo che c'entra?
Peter: Non rompiamo! Si inchini alla scienza!

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26017
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Infertility day

Messaggio da Bianca » mer set 28, 2016 6:21 pm

Key, nelle tue affermazioni, c'è il sunto di tutte le nostre paure per il futuro.
Tutti speriamo che si trovi qualcosa che migliori la situazione.
Rinunciare ai bambini, però, significa rinunciare al futuro fin da subito.

Avatar utente
keymaster
A-postolo Asexy
Messaggi: 462
Iscritto il: mer mag 28, 2008 11:58 pm
Orientamento: asessuale, aromantico
Genere: cyborg
Località: Via Lattea, Sistema Solare, 3° pianeta

Re: Infertility day

Messaggio da keymaster » mer set 28, 2016 6:31 pm

Bianca ha scritto:Key, nelle tue affermazioni, c'è il sunto di tutte le nostre paure per il futuro.
Tutti speriamo che si trovi qualcosa che migliori la situazione.
Rinunciare ai bambini, però, significa rinunciare al futuro fin da subito.
Gentilissima Bianca, per quanto attiene la mia mentalità rimango neutrale verso gli eventi futuri. Ovvero valuto sia un'evoluzione migliorativa ma anche peggiorativa di tali eventi. Scopo per il quale ho voluto aprire questo confronto dialettico su questo argomento è valutare gli indubbi vantaggi di una diminuzione del numero di umani su questo pianeta, nel medio-lungo periodo. Mi trovo concorde, per altro, con l'affermazione del sig. Smith, nel notissimo lungometraggio "Matrix": https://www.youtube.com/watch?v=DoANmDxZFO0. Ovvero gli umani portano disequilibrio nell'ambiente, consumandone con estrema voracità le risorse.
Peter: E lei Alice, è mestruata al momento?
Bibliotecario: Scusi, questo che c'entra?
Peter: Non rompiamo! Si inchini alla scienza!

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26017
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Infertility day

Messaggio da Bianca » mer set 28, 2016 7:29 pm

E' sempre stato così, la presenza umana porta squilibrio nell'ambiente, inquina, sfrutta senza preoccuparsi di conservare, non rispetta, non tutela.
Oggi, però, vi è una sensibilità maggiore nei confronti degli aspetti naturali, si è tutti a conoscenza dei danni causati dalla superficialità e da comportamenti dettati solo dalla sete di guadagno.
Perchè non credere che la situazione possa migliorare a fronte di un maggior senso di responsabilità?

Avatar utente
keymaster
A-postolo Asexy
Messaggi: 462
Iscritto il: mer mag 28, 2008 11:58 pm
Orientamento: asessuale, aromantico
Genere: cyborg
Località: Via Lattea, Sistema Solare, 3° pianeta

Re: Infertility day

Messaggio da keymaster » mar ott 11, 2016 11:09 pm

Gentilissima Bianca, la maggioranza degli esseri umani non ha interesse a mantenere equilibrio, come riporta in modo impeccabile il sig. Smith, menzionato nel precedente messaggio di risposta. Il ragionamento da te presentato, gentilissima Bianca, viene seguito da una più che ristretta minoranza di esseri umani. Tale numero ristretto non porta a modifiche su larga scala. Dunque l'unica possibilità è rappresentata da un calo significativo del numero di umani su questo piccolo pianeta. Affinché ciò avvenga in modo pacifico, è necessario incentivare gli esseri umani a non riprodursi più. Solo in questo modo si può sperare di tornare ad avere un qualche equilibrio con le risorse offerte da questo pianeta. D'altra parte se l'attuale livello di umani rimarrà identico o persisterà ad aumentare, le risorse cesseranno con maggiore rapidità fino a portare a nuova decrescita demografica, potenzialmente anche con eventi bellici. Meglio evitare di avere discendenti !
Peter: E lei Alice, è mestruata al momento?
Bibliotecario: Scusi, questo che c'entra?
Peter: Non rompiamo! Si inchini alla scienza!

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26017
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Infertility day

Messaggio da Bianca » mer ott 12, 2016 8:40 am

Capisco il senso del tuo ragionamento, ma un mondo senza bambini, è brutto e triste.
In Australia, dove distese sterminate, separano gli individui, non si pestano i piedi, ma in quel contesto, hanno avuto buon gioco, gli animali più pericolosi e quelli più velenosi, che si possono trovare anche nel giardino di casa.
Non facciamo più bambini e lasciamo il posto a loro?

Avatar utente
keymaster
A-postolo Asexy
Messaggi: 462
Iscritto il: mer mag 28, 2008 11:58 pm
Orientamento: asessuale, aromantico
Genere: cyborg
Località: Via Lattea, Sistema Solare, 3° pianeta

Re: Infertility day

Messaggio da keymaster » mer ott 12, 2016 9:51 pm

Bianca ha scritto:Capisco il senso del tuo ragionamento, ma un mondo senza bambini, è brutto e triste.
In Australia, dove distese sterminate, separano gli individui, non si pestano i piedi, ma in quel contesto, hanno avuto buon gioco, gli animali più pericolosi e quelli più velenosi, che si possono trovare anche nel giardino di casa.
Non facciamo più bambini e lasciamo il posto a loro?
Gentilissima Bianca, vi sono zone di questo microscopico pianeta di questo sistema monostellare che sono sovrappopolate di umani in quantità impressionante, ad esempio India. Questo microscopico pianeta non può garantire ancora a lungo la sussistenza per l'attuale industrializzazione dell'essere umano. Con l'attuale ritmo di riproduzione l'essere umano andrà incontro alla propria auto-disintegrazione con il 100% delle possibilità. I bambini vi saranno sempre, almeno finché non avverrà un evento astronomico che porterà alla cessazione della vita. Ma ve ne dovranno essere in numero sensibilmente inferiore. Solo in questi ultimi 150 anni il numero demografico di umani è incremenetato in modo mai visto, nonostante due guerre mondiali. Nessun altro mammifero si è moltiplicato con la stessa velocità.
Peter: E lei Alice, è mestruata al momento?
Bibliotecario: Scusi, questo che c'entra?
Peter: Non rompiamo! Si inchini alla scienza!

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26017
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Infertility day

Messaggio da Bianca » gio ott 13, 2016 10:04 am

Sono sicura che tu, serio come sei, basi i tuoi ragionamenti su possibilità reali, frutto di studi e riflessioni.
Ma io, di fronte alle tue argomentazioni, sono un po' come quello che abita nella sua bella casetta affacciata sul cratere: tiro a campà...
Come si fa a farsi carico di tutte le problematiche mondiali, anche di quelle che, nel momento in cui si manifestassero in modo catastrofico, noi avremo già scoperto che cosa c'è di là?
Nella mia piccolezza, cerco di alleviare i problemi di chi mi sta intorno, cerco di amare chi mi viene facile, di non danneggiare nessuno, consolandomi anche, nel vedere che chi va ad assumere nel mondo, ruoli di grande responsabilità, nonostante le migliori intenzioni, sembra che, quando si ritrova ad avere davvero il potere in mano, gli vengano messi i ceppi ai piedi.
Quando Obama diventó presidente, l'argomento importantissimo su cui aveva basato tutta la sua campagna elettorale, era la realizzazione della sanità pubblica.
Be, la situazione non si è spostata di una virgola: chi può si paga le assicurazioni e chi non può pagare, sta senza cure.

Tutti vorremmo avere la bacchetta magica, ma non è impossibile diventare piccoli santi, ciascuno nel nostro limitato ambito.

Rispondi