Gray e demi: vi dichiarate con un nuovo potenziale partner?

Per tutto ciò che riguarda coloro che si sentono "a metà" tra sessuali e asessuali: grey-A e demisessuali.
Rispondi
Avatar utente
Celeste
(A)VENdicatore
Messaggi: 1630
Iscritto il: mer mar 19, 2014 1:11 pm
Orientamento: Asex Eteroplatonica
Genere: F cisgender

Gray e demi: vi dichiarate con un nuovo potenziale partner?

Messaggio da Celeste » gio ago 28, 2014 8:47 am

La mia è più che altro una curiosità....

Sono del parere che un asex (se consapevole), nel momento in cui inizia una nuova frequentazione, dovrebbe dichiarare il suo orientamento al potenziale partner. Magari non al primissimo contatto, ma quasi subito: tanto lo sa che non proverà attrazione sessuale e che il sesso di sua sponte probabilmente non gli interesserà.

Ma un gray o un demi in questa situazione come si comporta? Dichiara subito la sua identità sessuale o aspetta di vedere come si svilupperà la sessualità nella coppia?
Immagine
Nè più mi occorrono le coincidenze, le prenotazioni, le trappole, gli scorni di chi crede che la realtà sia quella che si vede.

Avatar utente
SilverKitsune
z = z² + c
Messaggi: 9690
Iscritto il: ven apr 15, 2011 6:03 pm
Orientamento: Asessuale
Genere: Demiguy / Non-binario
Località: Monte Argento

Re: Gray e demi: vi dichiarate con un nuovo potenziale partn

Messaggio da SilverKitsune » sab ago 30, 2014 3:00 pm

Immagino che dipenda più da quanto sesso NON vuoi fare che da quanto grigio ti senti, pensa che alcuni asessuali non parlano mai esplicitamente di asessualità col proprio partner proprio perché sono disposti a scendere a compromessi.

Io mi dichiaro asessuale quando entro in confidenza con qualcuno (anche in amicizia, solo per chiarezza e perché mi piace professare trasparenza e onestà con le persone), ma sul mio orientamento romantico ad esempio ho più riserve. Sto "dubitando" di essere panromantic* (o qualcosa di simile) e l'ho detto a poche persone al di fuori di AVEN. La "grigiosità" (sempre dell'orientamento romantico) di solito la tengo per me finché l'altra persona non mostra interesse, visto che dal mio punto di vista si traduce essenzialmente nell'essere "meno capace" di capire se una persona mi piace più che essere un* amic* strett* o viceversa (e se una persona è interessata a ME, è bene che lo sappia se io ancora "non ho deciso").
"I see now that the circumstances of one's birth are irrelevant; it is what we do with the gift of life that makes us who we are."

MBTI: INTJ

Avatar utente
Mlunaire
Ameba
Messaggi: 68
Iscritto il: mer nov 13, 2013 1:01 am
Genere: Maschio
Località: Milano

Re: Gray e demi: vi dichiarate con un nuovo potenziale partn

Messaggio da Mlunaire » mar nov 04, 2014 7:09 pm

Credo che con una potenziale partner cercherei di essere chiaro piuttosto presto, non appena si sia sviluppato un certo grado di 'intimità', per evitare equivoci e incomprensioni. So che per alcune persone il sesso è una specie di indicatore dell'attrazione e dell'interesse provati l'un* per l'altr* (per esempio mi sono sentito dire qualcosa tipo «i primi tempi, se tutto funziona, è normale fare sempre sesso, appena se ne ha la possibilità»), quindi mi pare che la cosa più ovvia da fare sia specificare che l'importanza data al sesso dipenda da molti fattori e che non sempre il desiderio di intraprendere una relazione vada di pari passo con il desiderio sessuale.

C'è anche da dire che mi servono parecchio tempo e una forte intesa per arrivare a considerare una persona un potenziale partner (demiromantico?), quindi è facile che le parli della mia sessualità prima di pensare ad una relazione. (fino ad ora ne ho parlato apertamente solo a 2 persone (2 ½ in realtà :roll: ), solo con una delle quali si è poi sviluppata una (mini)relazione - nulla di fatto sulla lunga distanza, ma questo è un altro discorso...)
Anche la lotta verso la cima basta a riempire il cuore di un uomo. Bisogna immaginare Sisifo felice.

Rispondi