Demi: saperlo "prima"

Per tutto ciò che riguarda coloro che si sentono "a metà" tra sessuali e asessuali: grey-A e demisessuali.
Avatar utente
Edward
AVENita di Classe A
Messaggi: 2738
Iscritto il: mar dic 09, 2014 10:49 pm
Orientamento:
Genere: f

Re: Demi: saperlo "prima"

Messaggio da Edward » sab gen 09, 2016 10:22 pm

si, ma attrazione romantica e attrazione sessuale sono due cose diverse.
un demisessuale volendo potrebbe anche non provarla, l'attrazione romantica, visto che si parla di legami forti, non necessariamente legami d'amore romantico.

Dunque ricapitolando tu prima provi attrazione romantica verso una persona, poi se ti innamori provi attrazione sessuale? o non provi mai attrazione sessuale in generale?

Però io quello che mi domando è come una persona che non ha MAI sperimentato attrazione sessuale prima d'ora per nessuno, possa già sapere che la proverà dopo essersi innamorato.

Un demi non dovrebbe riconoscersi demi dopo aver sperimentato che la sua attrazione sessuale c'è, dopo aver stabilito un legame (dunque per esperienza diretta)?

Avatar utente
Haderian
Asexy
Messaggi: 365
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:13 am
Orientamento: omosessuale
Genere: maschio

Re: Demi: saperlo "prima"

Messaggio da Haderian » sab gen 09, 2016 10:39 pm

Edward ha scritto:si, ma attrazione romantica e attrazione sessuale sono due cose diverse.
un demisessuale volendo potrebbe anche non provarla, l'attrazione romantica, visto che si parla di legami forti, non necessariamente legami d'amore romantico.
si ma secondo me bisogna partire dal concetto di attrazione. l'attrazione, se c'e', puo' essere rappresentata da due triangoli alla aven, puo' esserci piu' o meno componente romantica e piu' o meno componente sessuale, ma sempre di attrazione si tratta. una persona può' provare una attrazione fortissima connotata solo in modo romantico e non sessuale. così' come può' provare una fortissima attrazione connotata solo in modo sessuale e per niente romantico. appunto se no non si spiega perche esistono i sessuali aromantici e gli asessuali romantici.
Edward ha scritto: Dunque ricapitolando tu prima provi attrazione romantica verso una persona, poi se ti innamori provi attrazione sessuale? o non provi mai attrazione sessuale in generale?
io credo di si, credo di provare una forte attrazione romantica assieme ad una pressoche' nulla attrazione sessuale se non sono innamorato della persona, poi una volta fatto il patatrac, cioe' una volta innamorato inizio a sentire anche l'attrazione sessuale, cioe' l'attrazione diventa connotata in modo erotico e desidero fare sesso con la persona e sono in grado di apprezzarlo e di eccitarmi.
Edward ha scritto: Però io quello che mi domando è come una persona che non ha MAI sperimentato attrazione sessuale prima d'ora per nessuno, possa già sapere che la proverà dopo essersi innamorato. Un demi non dovrebbe riconoscersi demi dopo aver sperimentato che la sua attrazione sessuale c'è, dopo aver stabilito un legame (dunque per esperienza diretta)?
infatti non so e' strano anche per me, si vede che in qualche modo questa componente sessuale e' gia presente nella persona anche se solo in forma potenziale, non saprei, a me si e' manifestato questo aspetto grazie all'immaginazione

Avatar utente
Edward
AVENita di Classe A
Messaggi: 2738
Iscritto il: mar dic 09, 2014 10:49 pm
Orientamento:
Genere: f

Re: Demi: saperlo "prima"

Messaggio da Edward » sab gen 09, 2016 10:58 pm

E però abbiamo un problema: e cioè che per gli asex, la suddivisione tra attrazione sessuale e attrazione romantica è basilare.
Che poi in un sessuale tutti i tipi di attrazione "comunichino" tra di loro o abbiano delle componenti comuni, è chiaro, infatti la necessità di considerarle in modo distinto è una peculiarità asessuale e gray, perché altrimenti non ci si potrebbe spiegare perché un asex può per esempio sentire un'attrazione basata su caratteristiche fisiche senza provare attrazione sessuale. Ciò non toglie che comunque le varie attrazioni all'occorrenza possono essere viste distintamente per capire certi meccanismi.

Se noi sappiamo che esistono gli asex romantici, lo sappiamo perché scindiamo l'attrazione sessuale (inesistente, in questo caso) da quella romantica.
Se noi sappiamo che esistono sessuali aromantici è perché abbiamo fatti nostri alcuni concetti sulle diverse attrazioni (altrimenti li chiameremmo solo "gente che si vuole solo divertire", come molti pensano).

Quando noi diciamo di una persona che è demisessuale, parliamo dell'attrazione sessuale, non dell'insieme di attrazioni. Infatti un demi si può anche innamorare a prima vista come una qualunque persona romantica predisposta al colpo di fulmine, ma per provare attrazione sessuale dovrà prima stabilire un legame forte con la persona, poi magari salterà fuori anche l'attrazione sessuale.

Semplificando al massimo: l'attrazione romantica e sessuale non sono una cosa unica ma di intensità diversa, sono proprio due cose distinte.

Avatar utente
Haderian
Asexy
Messaggi: 365
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:13 am
Orientamento: omosessuale
Genere: maschio

Re: Demi: saperlo "prima"

Messaggio da Haderian » sab gen 09, 2016 11:21 pm

mi spiace, sono d'accordo con le cose che hai scritto ma sinceramente non ho capito cosa intendi dire

Losxo80
Mega-Mitosi
Messaggi: 197
Iscritto il: dom nov 16, 2014 12:22 am
Orientamento: romantico
Genere: maschio

Re: Demi: saperlo "prima"

Messaggio da Losxo80 » dom gen 10, 2016 1:30 am

Oi oi... ho letto solo in parte ma mi è bastato.
Perchè è cosi complessa per noi?
Ma dico per noi perchè poi per gli etero.. gli omo... i bisex.. alla fine per loro non è complessa.
Può essere complesso il modo di fare... la vita... ma non il sesso... (ma forse sbaglio non lo so)
I nostri istinti... sono troppo complessi... noi siamo troppo complessi.
Me lo dicono tutti.. (soprattutto le donne che sono più sensibili in certe cose).. che sono troppo complicato... a livello patologico.

Io di per me ci soffro molto... poi ci sono persone che se ne fregano di più e sono meno "timorose" e meno incasinanti.
Cmq il demi sessuale.. è una vera sfortuna secondo me... ma proprio grande...

Avatar utente
Edward
AVENita di Classe A
Messaggi: 2738
Iscritto il: mar dic 09, 2014 10:49 pm
Orientamento:
Genere: f

Re: Demi: saperlo "prima"

Messaggio da Edward » dom gen 10, 2016 1:09 pm

Hade, forse non ci capiamo perché tu parli di cose che vivi sulla tua pelle e che per te sono quasi implicite, io invece per capire l'attrazione sessuale e romantica devo necessariamente analizzare la cosa in termini quasi tecnici, separando i processi per passaggi. Per la mia forma mentis un demi è una persona che

Conosce/ vede una persona --> prova attrazione romantica --> si innamora --> consolida un legame profondo --> (forse) prova attrazione sessuale

È l'unico schema mentale che io so farmi, ma può anche essere sbagliatissimo.

Avatar utente
Haderian
Asexy
Messaggi: 365
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:13 am
Orientamento: omosessuale
Genere: maschio

Re: Demi: saperlo "prima"

Messaggio da Haderian » dom gen 10, 2016 4:01 pm

si, anche senza attrazione romantica e anche dopo un legame non romantico in effetti e' questa la definizione di demisessuale (che comunque e' pur sempre una categoria quindi inquadra una determinata tonalità' in un mondo di sfumature..)

io infatti non rientro in questa categoria, se non altro perché l'attrazione sessuale che provo dopo l'innamoramento non e' in forse, e' sicura ed e' costante e piuttosto intensa. sento proprio la differenza guardando e pensando allapersona di cui sono innamorato, e questo si, ricordo che mi lascio' stupefatto la prima volta. si davvero molto.
tutti i miei ex appena conosciuti li vedevo carini con riserva e dopo l'innamoramento li vedevo come gli uomini in assoluto piu' stragnocchi del mondo.
Bianca, se posso chiedere, anche a te succedeva?

poi può essere che in realtà quello che provo e' attrazione sessuale convogliata nelle relazioni come suggerivi, non so, posso solo essere certo di ciò' che provo, non sono sicuro di come fare riferimento ad attrazione romantica e attrazione sessuale.

pero' a questo punto mi hai messo il dubbio e sarebbe interessante sapere se qualcuno tra i naviganti, asessuale romantico, possa dire di trovare estremamente attraente qualcuno pur essendo asessuale (e non grey o demi)

Avatar utente
Edward
AVENita di Classe A
Messaggi: 2738
Iscritto il: mar dic 09, 2014 10:49 pm
Orientamento:
Genere: f

Re: Demi: saperlo "prima"

Messaggio da Edward » dom gen 10, 2016 4:40 pm

Credo che tu senta un legame tanto profondo tra attrazione sessuale e romantica che nel tuo caso non abbia proprio senso separarle.
Oppure potrebbe anche essere che quell'attrazione che senti in principio quando vedi un bell'uomo sia un misto di attrazioni diverse che possono anche fare parte di quelle romantiche e sessuali. Mi pare di ricordare che venissero chiamate attrazione estetica e attrazione sensuale. Queste ultime su Aven sono state trattate per spiegare come mai certi asex provano comunque esteticamente attraenti le persone pur non provando attrazione sessuale, ma in effetti possono essere anche considerate come sfumature delle attrazioni romantiche e sessuali.

Comunque potrebbe essere una qualche sfumatura di demisessualità, in effetti dubito che i demi siano tutti identici e per certe dinamiche probabilmente tu ti sentirai più affine a questa realtà.

Ma nel tuo caso, quanto incide sentirti ricambiato nei sentimenti? Questo tuo modo di essere ti crea problemi nella fase iniziale di conoscenza del ragazzo che ti piace?

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26736
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Demi: saperlo "prima"

Messaggio da Bianca » dom gen 10, 2016 4:50 pm

Pronto?
Eccomi!
Ora riordino le idee e provo a risponderti.
Premettendo che sono sessuale e romantica, devo dire di avere una caratteristica che anche molte mie amiche hanno: per desiderare un rapporto sessuale con un uomo e metterlo in pratica, devo essersene innamorata.
Per me non esiste la possibilità di contemplare un rapporto, soltanto alla ricerca di piacere fisico.
Le cose stavano così giá quando era ragazzina e comprendevano anche i baci.
Mi ricordo che in certe occasioni, qualche coetanea, si appiccicava ad uno che non aveva mai visto prima ed andavano avanti a baciarsi per tutto il pomeriggio.
Per me, ma anche per altre, era una cosa inconcepibile e così è rimasta sempre.
È tuttora così, anche se oggi potrei fare quello che mi pare, ma proprio non mi interessa.
Quando ho incontrato il mio futuro marito, mi è piaciuto perché impersonificava, in gran parte, quello che io volevo trovare
in un ragazzo, e soprattutto era la persona con la quale avrei voluto costruire una famiglia.
Possedeva le caratteristiche giuste.
L'aspetto sessuale, devo averlo preso in considerazione, un bel po' dopo, come una cosa che sarebbe stata logicamente compresa, ma non è stata fondamentale, nè nella scelta, nè nell'innamoramento.
Da allora, non è cambiato niente.
Un uomo di cui posso innamorarmi, deve avere tante caratteristiche diverse, prima che io prenda in considerazione il sesso.

Avatar utente
Haderian
Asexy
Messaggi: 365
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:13 am
Orientamento: omosessuale
Genere: maschio

Re: Demi: saperlo "prima"

Messaggio da Haderian » dom gen 10, 2016 4:58 pm

incide relativamente, che mi senta ricambiato o meno l'attrazione si arricchisce di questo aspetto erotico.
mi e' successo che i miei ex sentissero il desiderio di fare sesso con me e che il loro desiderio non fosse ricambiato fino a primi .. 2 o 3 mesi diciamo. qualche problemino c'e' stato all'inizio soprattutto col primo. in seguito mi e' successo di dover spiegare come sono fatto, che mi sarebbe servito tempo e mi e' successo di assecondare questo desiderio dell'altro spiegando che la mia mancanza di eccitazione era temporanea e non era perche' lui non mi piacesse

Avatar utente
Edward
AVENita di Classe A
Messaggi: 2738
Iscritto il: mar dic 09, 2014 10:49 pm
Orientamento:
Genere: f

Re: Demi: saperlo "prima"

Messaggio da Edward » dom gen 10, 2016 5:05 pm

Bianca, ma quando tu hai conosciuto tuo marito, lo trovavi bello, attraente, facevi caso a caratteritiche come la voce, l'odore, il modo in cui si presentava? O era una cosa che proprio non guardavi?
In via ipotetica, conoscendo un uomo che trovi fisicamente ripugnante, sapresti già che non sarebbe storia, o rimani neutra?

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26736
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Demi: saperlo "prima"

Messaggio da Bianca » dom gen 10, 2016 5:30 pm

Sì, certo che lo vedevo bello, attraente, elegante, mi piaceva come parlava, come rideva, come si comportava.
Mi piaceva sentire la sua voce, mi piaceva la sua persona.
Tutto questo peró, non mi riconduceva immediatamente al sesso, forse perché non lo avevo mai fatto, ma anche adesso è così.
Non è che io non veda il lato estetico di un uomo, lo vedo eccome!
Se io conoscessi un uomo, non che fosse, ma che io vedessi fisicamente ripugnante, non mi interesserebbe, perché essendo della Bilancia, che è il segno esteta per eccellenza, cerco la bellezza in un uomo che è fatta di tante cose diverse, non esclusivamente estetiche.

Avatar utente
Matty
Samurai Asexy
Messaggi: 720
Iscritto il: mer dic 30, 2015 6:18 pm
Orientamento: Asex; Romantico
Genere: Maschio
Località: Provincia Bologna

Re: Demi: saperlo "prima"

Messaggio da Matty » lun gen 11, 2016 12:25 pm

Edward ha scritto:Ho una domanda particolare per voi: un demisessuale può sapere di esserlo PRIMA che gli capiti di provare attrazione sessuale? A me sembra un po' un controsenso, no?

Il dubbio mi sorge perché spesso qui sul forum leggo persone dire "penso di essere demisessuale" senza aver mai provato attrazione sessuale per qualcuno. A me sembra più che altro un desiderio di esserlo, perché indubbiamente un demi può avere una vita un po' più semplice di un asex, pensando a una possibile relazione (che poi boh, sará davvero così?).
Non so rispondere alla tua domanda, però ti posso dire che io, non avendo mai provato attrazione sessuale (pur avendo avuto rapporti sessuali) non escludo la possibilità di essere demi, non so se in futuro proverò mai una attrazione sessuale per una persona. Secondo me ci può stare che qualcuno possa pensare di essere demisessuale, l'assoluta certezza non saprei, ho già qualche dubbio in più.

Forse le mie esperienze mi portano più a pensare di essere asessuale piuttosto che demi, quindi la mia non è una speranza di esserlo, però non lo escludo, dovrei incontrare una persona a cui legarmi veramente tanto per saperlo.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26736
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Demi: saperlo "prima"

Messaggio da Bianca » lun gen 11, 2016 2:11 pm

Penso che, se stiamo attenti al nostro modo di sentire, nelle diverse occasioni che ci capitano, ad un certo punto, sappiamo definire noi stessi.
Può anche accadere, che ciò che abbiamo creduto di provare o di non provare, fino ad un certo punto, si modifichi e noi sperimentiamo altre sensazioni.
Noi stessi restiamo stupiti, ma lo dobbiamo mettere in conto, perché nulla è immutevole.

Avatar utente
Haderian
Asexy
Messaggi: 365
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:13 am
Orientamento: omosessuale
Genere: maschio

Re: Demi: saperlo "prima"

Messaggio da Haderian » lun gen 11, 2016 8:18 pm

Edward ha scritto:E però abbiamo un problema: e cioè che per gli asex, la suddivisione tra attrazione sessuale e attrazione romantica è basilare.
comunque questa parte e' interessante. dalle varie testimonianze si capisce che fondamentalmente attrazione romantica e attrazione sessuale non sono poi cosi' diverse. si basano entrambe sull'attrazione che si prova verso l'aspetto di un determinato sesso. e' cio' che portano a vivere e a fare con le persone che e' diverso. cioe' sono le sensazioni e le emozioni che questi due tipi di attrazione attivano come conseguenza dell'attrazione che e' differente, ma solo come conseguenza dell'attrazione, che fondamentalmente e' sempre attrazione, di base e' la stessa cosa.
a me pare di vedere che spesso si da piu' importanza all'attrazione sessuale piuttosto che a quella romantica, come se l'attrazione romantica fosse una specie di pseudo attrazione, una attrazione di serie B, o un'attrazione speciale, diversa, piu' "neutra".
in realta' non e' che l'attrazione sessuale si basi sul corpo dell'altro e l'attrazione romantica si basi sul suo comportamento (che poi come fa il comportamento ad avere un sesso boh) e non e' nemmeno che l'attrazione sessuale fa avere bisogno di rapporti sessuali mentre l'attrazione romantica non fa avere bisogno di rapporti romantici, a mio parere il bisogno dell'altro accompagna allo stesso modo entrambi i tipi di attrazione
e' come se si desse piu' importanza al sesso piuttosto che alla relazione. che poi capisco che l'attenzione sia sul sesso quando si parla di relazioni per le difficolta che si incontrano, ma per il resto non mi e' chiaro

Rispondi