Demisessualità maschile - 2 tipi di "voglia" ?

Per tutto ciò che riguarda coloro che si sentono "a metà" tra sessuali e asessuali: grey-A e demisessuali.
Rispondi
Geostorm
Junior
Messaggi: 15
Iscritto il: gio dic 07, 2017 9:15 pm
Orientamento: Etero-Asex, forse Demi (?)
Genere: Maschio
Località: Roma

Demisessualità maschile - 2 tipi di "voglia" ?

Messaggio da Geostorm » dom dic 17, 2017 10:10 am

Ciao a tutti, vorrei condividere la mia storia e chiedervi un consiglio.
E' da poco che conosco i termini "asessuale" e "demisessuale". Tutta la mia vita pensavo che avessi qualche problema,
disfunzione erettile o qualche altra cosa. E solo adesso ho scoperto che ci sono altri come me e che si può avere una relazione
e vivere una vita normale.
So che non sono al 100% asessuale, penso di essere demisessuale.
Mi puoi spiegare in cosa si verifica?
Ho letto che i demisessuali hanno la voglia di farlo soltanto con una persona con cui hanno stabilito un forte rapporto emotivo.
Ecco, questo mi preoccupa.
Ho conosciuto una ragazza su tinder. Non so come, ma questa persona mi rendeva molto più tranquillo e rilassato,
abbiamo chattato di tutto e ho provato un sentimento forte per questa persona. E' strano perché non l'ho ancora vista dal vivo,
ha solo 2 foto.
Ecco, uno di questi giorni ho notato una strana voglia. Cioè ho libido nella media, almeno 1 volta al giorno mi eccito ecc.
Ma qui ero tipo sdraiato sul letto e pensavo a questa ragazza, avevo voglia differente da quella che avevo provato prima.
Cioè mi eccitavo solo del pensiero di farlo con lei, nessuna scena sessuale, nulla. Un qualcosa di astratto ed impercettibile.
Come se lo volessi fare con lo spirito, con l'anima e non con il corpo.
E mi è venuta voglia incontrollabile di, insomma, di penetrazione. Cosa che non mi succede quando mi eccito normalmente.
Sono preoccupato perché la ragazza ha 5 anni in più rispetto a me e dice che per lei è un problema. Evidentemente voleva solo
one night stand con me e basta. L'ho convinta di darmi una chance e adesso sto nel panico. Non capisco nulla e non so cosa fare.
Mi puoi raccontare della esperienza personale? Esistono davvero questi due tipi di eccitazione?

Inoltre ho vissuto un lungo periodo brutto e stressante nella vita, per cui adesso ho l'ansia da prestazioni, bassa autostima ecc.
Ho notato che in un modo particolare mi eccitano le persone che mi fanno stare bene, al mio agio, rilassato. Soprattutto le ragazze di età più grande.
Non capisco nulla insomma.

Vi ringrazio in anticipo per le risposte, accetto ogni consiglio :)

Avatar utente
Delirio
Asexy
Messaggi: 375
Iscritto il: lun gen 02, 2017 2:46 pm
Orientamento: Asessuale, Etero
Genere: Femmina
Località: Toscana e Piemonte

Re: Demisessualità maschile - 2 tipi di "voglia" ?

Messaggio da Delirio » dom dic 17, 2017 2:13 pm

Secondo me non sono affatto due tipi diversi di eccitazione, l'eccitazione è la medesima: lo stato fisiologico "eccitato", non cambia.

Sai cosa cambia dalle "eccitazioni standard" che, da quel che ho capito sia su questo forum che sull'altro, hai per le donne che vedi (dicevi di ragazze che incontri per strada o colleghe di lavoro) rispetto a questa ragazza?
Che l'hai conosciuta e ti piace come persona: non è più solo eccitazione sessuale, ma provi anche affetto e voglia di possedere lei perché è lei, ovvero una persona che ti piace e ti stimola non solo a livello fisico ma anche emotivo.

Sinceramente, non credo che tu sia demisessuale: l'hai detto tu stesso, sull'altro forum, che ti ecciti sessualmente anche guardando donne per la strada (https://www.asessuali.com/viewtopic.html?id=230).
Questo ai demisessuali non succede.
Nei demisex, solo la loro partner e il profondo affetto e legame che hanno con lei sono capaci di innescargli l'eccitazione sessuale.

In parole povere, si eccitano sessualmente solo se innamorati.
Tu ti ecciti con ragazze anche sconosciute per le quali non provi nulla a livello emotivo, poi, ti sei eccitato con questa ragazza per la quale provi anche trasporto emotivo.

Mi sa che nel tuo caso, sta volta sei semplicemente innamorato (o invaghito, a seconda della forza del sentimento)! ^^
Non credo sia un eccitazione diversa: è che provi anche emozioni affettive assieme all'eccitazione!

Ovvio, siccome lei voleva solo "una botta e via", sorge un bel problema... :?
Gruppo Arcadia - Asessuali e Asessualità:
https://www.facebook.com/groups/2059068674322030/

Geostorm
Junior
Messaggi: 15
Iscritto il: gio dic 07, 2017 9:15 pm
Orientamento: Etero-Asex, forse Demi (?)
Genere: Maschio
Località: Roma

Re: Demisessualità maschile - 2 tipi di "voglia" ?

Messaggio da Geostorm » dom dic 17, 2017 2:30 pm

Ciao @Delirio :)
beh, non ho detto che mi capita spesso questa cosa di eccitazione con le ragazze random. E' abbastanza lieve e non capita più spesso di 1-2 volte a settimana. Eccitazione senza il desiderio di farlo. Non mi viene mai il desiderio di farlo.

Invece con questa ragazza mi è venuto il desiderio. Davvero come se non fossi più me stesso. Pensa che ancora non ci siamo neanche incontrati.
E' abbastanza difficile da spiegare. Non ho provato l'innamoramento da circa 4-5 anni. Forse in lei ho visto l'ombra di ciò che ho sempre cercato.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 25975
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Demisessualità maschile - 2 tipi di "voglia" ?

Messaggio da Bianca » dom dic 17, 2017 5:17 pm

Non l'hai mai vista, è lontana, non ti mette in imbarazzo, non rappresenta un pericolo, almeno per il momento, puoi rifiutare di incontrarla.
Il desiderio può nascere dal fatto che ti senti al sicuro, protetto, che non sei messo alla prova in nessun modo, che puoi pensarci e decidere con calma.
Comunque vada, non ti giochi la faccia, non crei un precedente di cui ti si può chiedere conto anche in modo offensivo.

Credo che la possibilità di essere messi alle strette, spaventi molto gli asessuali e sia il motivo per cui, anche il Demi, ha bisogno di tempo e di profondi sentimenti.

Bisogna conoscere bene l'altra persona e io penso che la chat sia proprio il modo peggiore di incontrare qualcuno.
Tu valuta se ti senti di incontrarla, soprattutto per il fatto che lei vuol cogliere un'occasione e basta.
Non vorrei che da questo incontro volante, tu uscissi con ancor meno ottimismo e ancor più timori.

Personalmente non lo accetterei, nè lo avrei proposto ma ciascuno è fatto a modo suo e si comporta secondo i suoi personali canoni.
Proteggi i tuoi.

Geostorm
Junior
Messaggi: 15
Iscritto il: gio dic 07, 2017 9:15 pm
Orientamento: Etero-Asex, forse Demi (?)
Genere: Maschio
Località: Roma

Re: Demisessualità maschile - 2 tipi di "voglia" ?

Messaggio da Geostorm » lun dic 18, 2017 12:11 pm

Ho notato che provo innamoramento per le ragazze che mi fanno stare tranquillo. Forse avevo una percezione di questo mentre stavo nella chat. Per me è stato il tipo di eccitazione totalmente diverso che non ho mai provato prima.
Infatti, come hai detto tu, dopo tutto il casino che si è creato non mi va più di incontrarla. Forse perché ho perso la tranquillità.
Non lo so spiegare, ma all'inizio è stato veramente molto forte per me.

Come faccio a conoscere le ragazze "per bene" interessate alla relazione?
Ai tempi di oggi si va prima a letto e poi si decide se continuare "la storia" o meno.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 25975
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Demisessualità maschile - 2 tipi di "voglia" ?

Messaggio da Bianca » lun dic 18, 2017 12:44 pm

Purtroppo, la situazione è questa e sul come si fa a trovare la ragazza intenzionata a fare sul serio, davvero non so darti indicazioni.
A chi mi chiede consiglio, io do una regola che può sorprendere, lasciare un po' interdetti, ma io ho visto che se la si segue, funziona.
Se entrambi sono interessati, ci si incomincia a vedere, sentire, divertirsi, chiacchierate, fare ragionamenti, esternare quello che si pensa su tanti argomenti diversi.
Escludendo qualsiasi attività sessuale, per alcuni mesi.
Ci si conosce molto di più guardandosi negli occhi che andando a letto insieme e si evita di prendere abbagli.
È molto più importante vedere come una persona si comporta nella vita di tutti i giorni che verificare la sua "bravura" a letto.
Per quello ci sará tempo e ci sará la possibilità di educarsi a vicenda.

In questo tempo, tu avrai modo di capire, quali sentimenti, quali desideri sorgono in te frequentando questa persona e lei capirà quanto può mancarle il sesso nel rapporto con te o quanto altro sará in grado di mettere al posto dell'attività sessuale.

In questo modo, la relazione inizia in modo più serio, più equilibrato e consente maggiore lucidità di giudizio.

Geostorm
Junior
Messaggi: 15
Iscritto il: gio dic 07, 2017 9:15 pm
Orientamento: Etero-Asex, forse Demi (?)
Genere: Maschio
Località: Roma

Re: Demisessualità maschile - 2 tipi di "voglia" ?

Messaggio da Geostorm » lun dic 18, 2017 1:10 pm

Sarebbe stato fantastico, ma dove trovi una persona disposta a farlo?
Viviamo in un mondo sfrenato, si fa tutto e subito, non stop, 24 su 24.
Ora sono sicuro che sono demi, prima pensavo d'essere asex al 100%. Mi piacerebbe farlo, ma con una persona speciale per me.
Beh, come ha detto Syberia ieri al raduno, bisogna sempre tentare.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 25975
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Demisessualità maschile - 2 tipi di "voglia" ?

Messaggio da Bianca » lun dic 18, 2017 2:03 pm

Non deve essere un'imposizione unilaterale; deve essere un accordo, della cui utilità, sono consapevoli entrambi.

Avatar utente
Delirio
Asexy
Messaggi: 375
Iscritto il: lun gen 02, 2017 2:46 pm
Orientamento: Asessuale, Etero
Genere: Femmina
Località: Toscana e Piemonte

Re: Demisessualità maschile - 2 tipi di "voglia" ?

Messaggio da Delirio » lun dic 18, 2017 3:45 pm

Ci hanno educati così.
Hanno educato le nuove generazioni ad avere tutto e subito, alla pigrizia, al non impegno.

Una volta, gli uomini, per farsi dir di sì da una donna la corteggiavano per mesi e cercavano in ogni modo di palesare quanto ci tenessero.
Adesso, o sei subito disponibile o vieni scartata a priori, perché ci sono mille altre donne (e uomini) molto più accessibili di te, che richiedono meno impegno e meno dedizione.

Oggi giorno, piacciono le cose facili.
"Ti piace vincere facile?"
Gruppo Arcadia - Asessuali e Asessualità:
https://www.facebook.com/groups/2059068674322030/

Geostorm
Junior
Messaggi: 15
Iscritto il: gio dic 07, 2017 9:15 pm
Orientamento: Etero-Asex, forse Demi (?)
Genere: Maschio
Località: Roma

Re: Demisessualità maschile - 2 tipi di "voglia" ?

Messaggio da Geostorm » lun dic 18, 2017 4:12 pm

Esatto, Delirio.
Quanta amarezza... Soprattutto quando non si ha più i valori della famiglia. Vedo in giro molti uomini e donne di 35-40 che non hanno una minima voglia di relazione seria, matrimonio ecc. Il sesso sta al primo piano. Facile, accessibile, con chi vuoi tu. Si fidanzano solo le persone che per qualche motivo non hanno la capacità di trovare un partner con leggerezza. E pur stando in una relazione riescono sempre a tradire.

Mi sa che ci siamo capitati in un brutto periodo della storia. Dobbiamo tornare indietro Marty, nel 1955 xD

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 25975
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Demisessualità maschile - 2 tipi di "voglia" ?

Messaggio da Bianca » lun dic 18, 2017 5:30 pm

Non è questione di tornare indietro, è questione di proseguire facendo propri dei principi che diventano convinzioni, che diventano certezze.
Soltanto possedendo certezze si ha il desiderio di costruire la propria vita in modo più responsabile.
Diversamente, si trascina il proprio tempo fra lavori poco soddisfacenti, relazioni superficiali; si inseguono titoli di studio senza convinzione e senza dedicarcisi allo scopo di avere una preparazione seria.
In giro è pieno di quarantenni ciondolanti; troppo vecchi per ricominciare, troppi giovani per potersi mostrare rassegnati.
Non sono realizzati in nessun settore, nè sanno come cambiare la loro situazione.

Rispondi