Essere asessuale aromantico è un vantaggio?

Per tutto ciò che riguarda l'asessualità e gli asessuali.
Avatar utente
Edward
AVENita di Classe A
Messaggi: 2738
Iscritto il: mar dic 09, 2014 10:49 pm
Orientamento:
Genere: f

Re: Essere asessuale aromantico è un vantaggio?

Messaggio da Edward » dom feb 15, 2015 6:28 pm

Ma magari non è che non fa piacere. A me fa piacere, ma non sempre. E personalmente non posso pretendere che una persona ci sia solo quando voglio io. Poi dal punto di vista di asex aromantici come Caos e Anima, visto che parlano di convivenze, non penso ci sarebbero questi problemi.

Poi Bianca, non so, magari tu stai vivendo una situazione simile che ti fa soffrire, allora capisco la sofferenza, avendo capito che per te l'amore romantico ha grande importanza nella quotidianità.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26679
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Essere asessuale aromantico è un vantaggio?

Messaggio da Bianca » dom feb 15, 2015 6:40 pm

E meno male che qualcuno mi capisce....
Io mi pongo sempre la domanda: farà piacere la mia "presenza"?, perchè ritengo che niente possa dare più fastidio di chi si impone....a volte però, il desiderio di sentire quella voce, è così importante che se non la sento muoio....

Avatar utente
Edward
AVENita di Classe A
Messaggi: 2738
Iscritto il: mar dic 09, 2014 10:49 pm
Orientamento:
Genere: f

Re: Essere asessuale aromantico è un vantaggio?

Messaggio da Edward » dom feb 15, 2015 6:43 pm

Io se non voglio sentire nessuno spengo il cellulare e non rispondo al citofono. Lui è un tipo diretto? Te lo direbbe se lo stessi infastidendo?

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26679
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Essere asessuale aromantico è un vantaggio?

Messaggio da Bianca » dom feb 15, 2015 7:49 pm

Magari non proprio esplicitamente, ma credo lo capirei....
Da parte mia, in genere c'è l'impegno a non essere invadente....

Avatar utente
Caos
A-frodite
Messaggi: 1028
Iscritto il: ven mar 15, 2013 10:50 pm
Orientamento: asessuale aromantica
Genere: femmina

Re: Essere asessuale aromantico è un vantaggio?

Messaggio da Caos » dom feb 15, 2015 8:27 pm

Ecco perché sono una fan degli "spiegoni".
" Oh senti, io non ti odio anzi, solo che per questi tre giorni ho bisogno di farmi i fatti mie...ci vediamo poi, se ti serve chiama"
È poco elegante ma, funziona....insomma, se sei mio amico lo sai :lol:
I'm not crazy, my reality is just different from yours

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26679
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Essere asessuale aromantico è un vantaggio?

Messaggio da Bianca » dom feb 15, 2015 9:02 pm

Devo dirti che se qualcuno mi rispondesse così, da quel momento può continuare a farsi gli affari suoi per tutta la vita.
Ci sono anche delle regole di buona educazione: io le seguo, ma le devi seguire anche tu...

Avatar utente
Edward
AVENita di Classe A
Messaggi: 2738
Iscritto il: mar dic 09, 2014 10:49 pm
Orientamento:
Genere: f

Re: Essere asessuale aromantico è un vantaggio?

Messaggio da Edward » dom feb 15, 2015 9:13 pm

Per quanto mi riguarda, in una relazione "classica", non è possibile dire "voglio stare per i fatti miei un paio di giorni" o "non voglio sentire nessuno" senza che l'altra persona pensi che tu non l'ami abbastanza.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26679
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Essere asessuale aromantico è un vantaggio?

Messaggio da Bianca » dom feb 15, 2015 9:22 pm

Nella pratica, forse si può anche fare, ma non si può dire.

Avatar utente
Caos
A-frodite
Messaggi: 1028
Iscritto il: ven mar 15, 2013 10:50 pm
Orientamento: asessuale aromantica
Genere: femmina

Re: Essere asessuale aromantico è un vantaggio?

Messaggio da Caos » dom feb 15, 2015 9:32 pm

Bianca ha scritto:Devo dirti che se qualcuno mi rispondesse così, da quel momento può continuare a farsi gli affari suoi per tutta la vita.
Ci sono anche delle regole di buona educazione: io le seguo, ma le devi seguire anche tu...
L'ho detto che non è elegante :lol: ma, non è che salto fuori all'improvviso dicendo una cosa del genere e non lo dico mai con cattiveria è solo una constatazione....a volte ho bisogno di farmi i fatti miei, quindi avverto prima.
Una volta sparivo per tot giorni senza dire nulla a nessuno e poi rispuntavo ed onestamente penso sia peggio, così almeno sai che non ti odio, che non sono offesa, che non sono morta, che se ti servo comunque ci sono, insomma meglio spiegare tutto prima.
Ultima modifica di Caos il dom feb 15, 2015 9:34 pm, modificato 1 volta in totale.
I'm not crazy, my reality is just different from yours

Avatar utente
Celeste
(A)VENdicatore
Messaggi: 1630
Iscritto il: mer mar 19, 2014 1:11 pm
Orientamento: Asex Eteroplatonica
Genere: F cisgender

Re: Essere asessuale aromantico è un vantaggio?

Messaggio da Celeste » dom feb 15, 2015 9:33 pm

Ecco perchè le relazioni sono complicate... Se uno non dice quello che pensa per non ferire sbaglia, se lo dice per essere trasparente sbaglia comunque...
Poi spiegatemi perchè uno dovrebbe desiderare una situazione in cui non può mai essere se stesso, ma essere come lo vuole l'altro (spiegatemelo in un'altra discussione però, qui siamo OT ;) )
Immagine
Nè più mi occorrono le coincidenze, le prenotazioni, le trappole, gli scorni di chi crede che la realtà sia quella che si vede.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26679
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Essere asessuale aromantico è un vantaggio?

Messaggio da Bianca » dom feb 15, 2015 9:44 pm

Ma quale OT!
Siamo perfettamente in tema!
Il succo del discorso qual è?
Che l'asessuale aromantico può fare ciò che vuole....
Mi attiri come un panettone ammuffito. Sono innamorato di te come lo sono della Thatcher
Perché non dovrei stare tre giorni a fare gli affari miei?
E ringrazia che sono solo tre giorni!

Avatar utente
axelay
(A)VENdicatore
Messaggi: 1532
Iscritto il: ven gen 30, 2015 10:50 am
Orientamento: della prua 15° a babordo
Genere: pirata romantico ma gladiatore

Re: Essere asessuale aromantico è un vantaggio?

Messaggio da axelay » dom feb 15, 2015 9:53 pm

Diciamo che nella vita il vero vantaggio è la strafottenza che credo che sia indipendente dall'orientamento sessuale.
Poi per me gli asex aromantici, o meglio, gli aromantici (che ho capito, correggetemi se sbaglio, che provano sentimenti legati alla sfera affettiva/emotiva)
sono comunque persone che devono essere amate, ma forse solo da un amore filiale, anche se loro, forse, non ricambieranno mai.

Sentirmi dire: "ho bisogno di andare via e di stare sola" equivale a prendere seriamente le distanze da me, è una frase
che cerca di camuffare altri problemi.
Ultima modifica di axelay il dom feb 15, 2015 9:56 pm, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Edward
AVENita di Classe A
Messaggi: 2738
Iscritto il: mar dic 09, 2014 10:49 pm
Orientamento:
Genere: f

Re: Essere asessuale aromantico è un vantaggio?

Messaggio da Edward » dom feb 15, 2015 9:56 pm

Celeste ha scritto:(spiegatemelo in un'altra discussione però, qui siamo OT ;) )
Ahaahah! Celeste ci bacchetta, ma con grazia!

Avatar utente
Celeste
(A)VENdicatore
Messaggi: 1630
Iscritto il: mer mar 19, 2014 1:11 pm
Orientamento: Asex Eteroplatonica
Genere: F cisgender

Re: Essere asessuale aromantico è un vantaggio?

Messaggio da Celeste » dom feb 15, 2015 10:15 pm

Mi bacchettavo da sola in realtà, perchè era il mio interrogativo tra me e me a essere OT :lol:
Fino a quello si era del tutto in argomento ;)

Secondo me il vantaggio di cui parla Keymaster risiede nel carattere, nello "star bene con se stessi senza necessità / desiderio di una conferma altrui"; questa posizione però non è prerogativa degli asex aro, ci possono essere anche sessuali e romantici che vivono benissimo la loro condizione senza soffrirne (perchè di questo si tratta, Key ritiene che queste persone siano per loro natura più vulnerabili o che abbiano per un motivo o per un altro più bisogno di un altro nella loro vita).
Allo stesso modo, per questioni di carattere, ci sono asex aro come Anima e in parte me che nonostante tutto sperimentano il desiderio di una relazione esclusiva (più o meno "invasiva", io una convivenza non la vorrei mai) e traggono una sofferenza dall'avere necessità così poco compatibili con quelle degli altri.
Quindi, come dice axelay, tutto ciò ha poco a che vedere con l'orientamento sessuale o romantico ;)
Immagine
Nè più mi occorrono le coincidenze, le prenotazioni, le trappole, gli scorni di chi crede che la realtà sia quella che si vede.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26679
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Essere asessuale aromantico è un vantaggio?

Messaggio da Bianca » dom feb 15, 2015 10:22 pm

Eeeeeeeeuuuuuuuuuuaaaaaaaaa!!!!!
Prima rapporto fraterno, ora filiale?!?!?!?!
Ma mi volete far ricoverare in psichiatria????
Celeste, se non ti levi i bigodi da in testa scrivi cose senza senso!
Io non ho capito un cavolo del tuo ragionamento!

Rispondi