Essere asessuale aromantico è un vantaggio?

Per tutto ciò che riguarda l'asessualità e gli asessuali.
Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26679
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Essere asessuale aromantico è un vantaggio?

Messaggio da Bianca » lun gen 12, 2015 3:48 pm

Riuscire ad accontentarsi di un animale al posto di una persona, credo comporti una grande capacità di adattamento che io, purtroppo, non possiedo.
Una persona con tanti difetti e qualche qualità che io ritengo fondamentale, mi sembra preferibile ad un gattino o a un cane, per quanto possano piacermi.
L'amore di una persona, per una persona, non può essere paragonato a quello di o per un animale.
Ultima modifica di Bianca il gio gen 15, 2015 6:26 pm, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
keymaster
A-postolo Asexy
Messaggi: 462
Iscritto il: mer mag 28, 2008 11:58 pm
Orientamento: asessuale, aromantico
Genere: cyborg
Località: Via Lattea, Sistema Solare, 3° pianeta

Re: Essere asessuale aromantico è un vantaggio?

Messaggio da keymaster » mar gen 13, 2015 7:02 pm

Bianca ha scritto:Riuscire ad accontentarsi di un animale al posto di una persona, credo comporti una grande capacità di adattamento che io, purtroppo, non possiedo.
Una persona con tanti difetti e qualche qualità che io ritengo fondamentale, mi sembra preferibile ad un gattino o a un cane, per quanto possano piacermi.
L'amore di una persona, per una persona, non può essere paragonata a quella di o per un animale.
Certamente il numero di persone che riesce ad essere perfettamente "appagato" dall'affetto che può dare un animalino è (ancora) piuttosto ridotto. Ma ritengo che ogni mammifero possa trasmettere affetto, a suo modo. Da parte mia, vivo bene da solo con il gatto e continuerò a vivere da solo con molti altri gatti a venire.
A parte questo, non ricordo se qualche intervento precedente lo abbia considerato, la persona aromantica avrà sempre il vantaggio di non soffrire mai per esigenze sentimentali, quando una relazione volge al termine. Anche questo non è cosa da poco...
Peter: E lei Alice, è mestruata al momento?
Bibliotecario: Scusi, questo che c'entra?
Peter: Non rompiamo! Si inchini alla scienza!

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26679
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Essere asessuale aromantico è un vantaggio?

Messaggio da Bianca » mer gen 14, 2015 12:00 am

"Perfettamente appagato" dall'amore che può dare un animale?
Capisco che questo concetto va oltre le mie capacità di conprendere.
Vivere bene da solo con un gatto....contento tu...
Se tu consideri un vantaggio per la persona aromantica, non dover mai soffrire per questioni sentimentali, o perché finisce un amore, vuol dire avere una tale povertà di esperienza nel settore che, personalmente, nascessi 50 volte, non sceglierei mai di avere questo "vantaggio".
Poi, sai, io posso anche essere contenta quando mi tagliano tutti e due i piedi, perché così non devo più comprarmi le
scarpe, ma, sai com'è...,
No, vivere l'amore ed anche soffrire per amore, sono esperienze talmente profonde, coinvolgenti ed arricchenti che io non potrei mai considerare un vantaggio l'impossibilità di vivere tali esperienze.

Avatar utente
Edward
AVENita di Classe A
Messaggi: 2738
Iscritto il: mar dic 09, 2014 10:49 pm
Orientamento:
Genere: f

Re: Essere asessuale aromantico è un vantaggio?

Messaggio da Edward » mer gen 14, 2015 12:19 am

keymaster ha scritto:la persona aromantica avrà sempre il vantaggio di non soffrire mai per esigenze sentimentali, quando una relazione volge al termine. Anche questo non è cosa da poco...
Mi spieghi meglio cosa intendi?
Da quel che ho capito, una persona aromantica non sente la necessità di avere una relazione (appunto) romantica e non si innamora. Ma questo non rende impossibili altri tipi di relazioni, giusto? Per esempio potrebbe avere una relazione simile a un'amicizia molto forte, nella quale c'è un'intesa intellettuale fuori dall'ordinario e che rende l'altra persona 'speciale'. In un caso simile, non proveresti sofferenza, predendo una relazione del genere?

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26679
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Essere asessuale aromantico è un vantaggio?

Messaggio da Bianca » mer gen 14, 2015 12:25 am

Ecco, grazie Edward, anch'io volevo dire questo.

eirikur
A-frodite
Messaggi: 1000
Iscritto il: gio ott 03, 2013 1:50 pm

Re: Essere asessuale aromantico è un vantaggio?

Messaggio da eirikur » gio gen 15, 2015 11:08 am

Edward ha scritto:
keymaster ha scritto:la persona aromantica avrà sempre il vantaggio di non soffrire mai per esigenze sentimentali, quando una relazione volge al termine. Anche questo non è cosa da poco...
Mi spieghi meglio cosa intendi?
Da quel che ho capito, una persona aromantica non sente la necessità di avere una relazione (appunto) romantica e non si innamora. Ma questo non rende impossibili altri tipi di relazioni, giusto? Per esempio potrebbe avere una relazione simile a un'amicizia molto forte, nella quale c'è un'intesa intellettuale fuori dall'ordinario e che rende l'altra persona 'speciale'. In un caso simile, non proveresti sofferenza, predendo una relazione del genere?
Tranquilla, il gatto gli ha giurato amore eterno... :mrgreen: :mrgreen:

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26679
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Essere asessuale aromantico è un vantaggio?

Messaggio da Bianca » gio gen 15, 2015 11:25 am

Non solo gli ha giurato amore eterno, ma è un gatto "speciale" e tra loro c'è un'amicizia profonda!
Si amano come fratelli e, per non rompere la tradizione, a volte si picchiano perché il gatto gli frega i soldatini...

Avatar utente
LikeNumbers96
Maxi-Mitosi
Messaggi: 205
Iscritto il: ven apr 25, 2014 1:22 am
Orientamento: Asessuale/Aromantico
Genere: Maschio

Re: Essere asessuale aromantico è un vantaggio?

Messaggio da LikeNumbers96 » gio gen 15, 2015 5:39 pm

Ci ho riflettuto un po e...si...devo ammettere che hai ragione. Una persona interessata al fidanzamento, al sposarsi, al trovare un partner, dovrebbe, secondo le "norme" stabilite dal partner, vestirsi per piacere agli altri...le donne dovrebbero truccarsi e avere quell'aspetto da Barbie...gli uomini dovrebbero pomparsi i muscoli, radersi, portare i capelli corti e fare i duri...io ho sempre odiato tutto questo...personalmente sono come te, sotto quest'aspetto ; mi piace vestirmi come mi pare, me ne frego di piacere o meno a una ragazza..."eh ma se sei così, non piacerai mai a nessuna"...ma sti cazzi dico io!

Avatar utente
Celeste
(A)VENdicatore
Messaggi: 1630
Iscritto il: mer mar 19, 2014 1:11 pm
Orientamento: Asex Eteroplatonica
Genere: F cisgender

Re: Essere asessuale aromantico è un vantaggio?

Messaggio da Celeste » gio gen 15, 2015 10:28 pm

No vabbè, adesso non facciamo passare l'idea che per avere una relazione si debba essere tutti Ken e Barbie :lol:
Immagine
Nè più mi occorrono le coincidenze, le prenotazioni, le trappole, gli scorni di chi crede che la realtà sia quella che si vede.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26679
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Essere asessuale aromantico è un vantaggio?

Messaggio da Bianca » gio gen 15, 2015 10:50 pm

Like, io non ho capito tanto quello che tu hai scritto e soprattutto non capisco a quale discorso tu ti riferisca.
No, tu non devi vestirti per piacere agli altri.
Piuttosto devi aver cura di te, del tuo abbigliamento, del tuo aspetto, soltanto per non assumere un'aria trasandata, come spesso succede agli uomini soli e questo non c'entra niente con l'intenzione o meno di incontrare il favore di qualche fanciulla, assolutamente niente.
Se poi sei una persona che vale, non puoi rischiare che un aspetto esterno scoordinato, offuschi in qualche modo le tue qualità, nell'eventualità che tu venga, sul momento, valutato soltanto in base al tuo modo di apparire.

Avatar utente
keymaster
A-postolo Asexy
Messaggi: 462
Iscritto il: mer mag 28, 2008 11:58 pm
Orientamento: asessuale, aromantico
Genere: cyborg
Località: Via Lattea, Sistema Solare, 3° pianeta

Re: Essere asessuale aromantico è un vantaggio?

Messaggio da keymaster » dom gen 18, 2015 2:22 pm

Bianca ha scritto:Non solo gli ha giurato amore eterno, ma è un gatto "speciale" e tra loro c'è un'amicizia profonda!
Si amano come fratelli e, per non rompere la tradizione, a volte si picchiano perché il gatto gli frega i soldatini...
Carissima Bianca, è certamente possibile avere amicizie eccellenti anche con animalini :) io non percuoto la gatta in quanto è estremamente intelligente e comprende come comportarsi in casa. Ha una zona a lei dedicata.
LikeNumbers96 ha scritto:Ci ho riflettuto un po e...si...devo ammettere che hai ragione. Una persona interessata al fidanzamento, al sposarsi, al trovare un partner, dovrebbe, secondo le "norme" stabilite dal partner, vestirsi per piacere agli altri...le donne dovrebbero truccarsi e avere quell'aspetto da Barbie...gli uomini dovrebbero pomparsi i muscoli, radersi, portare i capelli corti e fare i duri...io ho sempre odiato tutto questo...personalmente sono come te, sotto quest'aspetto ; mi piace vestirmi come mi pare, me ne frego di piacere o meno a una ragazza..."eh ma se sei così, non piacerai mai a nessuna"...ma sti cazzi dico io!
In ciò abbiamo la stessa opinione LineNumbers96. La maggioranza della popolazione che cerca di avere relazioni deve sottostare a canoni di comportamento. Chi tali relazioni non le cerca, li può benissimo ignorare. E ciò ritengo che sia un vantaggio significativo. :)
Peter: E lei Alice, è mestruata al momento?
Bibliotecario: Scusi, questo che c'entra?
Peter: Non rompiamo! Si inchini alla scienza!

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26679
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Essere asessuale aromantico è un vantaggio?

Messaggio da Bianca » dom gen 18, 2015 3:54 pm

Io non cerco nessuna relazione ma rispetto ugualmente certi canoni di comportanti.
Secondo me, anche l'asessuale che non cerca nessuno, per rispetto di sè e di chi lo avvicina, deve rispettare certi canoni.

E ci mancherebbe che tu picchiassi la gattina!!! BRUTO!!!
Io ho supposto quella sceneggiata solo per rispettare ciò che avviene tra "fratelli"
quando sono piccoli....

ghiaccio
Newbie
Messaggi: 2
Iscritto il: sab feb 07, 2015 7:16 pm
Orientamento: Asessuale, aromantico
Genere: maschio

Re: Essere asessuale aromantico è un vantaggio?

Messaggio da ghiaccio » sab feb 07, 2015 7:25 pm

Bianca ha scritto:Può essere che ad un asessuale, essere aromantico, faciliti le cose, ma per me è così importante amare (anche più che essere amati...) che pensare ad una persona che passa tutta la vita, senza mai provare quel desiderio profondo di spendersi, in qualche modo, per un'altra persona, mi fa tanta pena.
Io ho invece sempre provato una certa pena verso chi vive una vita come quella che tu hai descritto, soprattutto se per "amore" intendi l'amore che si intende di solito, ovvero quello di coppia.
Bianca ha scritto:La solitudine, i litigi, la libertà...aria fritta di fronte al nocciolo della questione.
Ma per qualcuno (me ad esempio) la solitudine non è affatto un prezzo da pagare, ma un guadagno.
Bianca ha scritto:INDIPENDENZA AFFETTIVA: che brutto abbinamento!
Il termine indipendenza mi sta bene davanti a qualsiasi parola tranne che davanti alla possibilità/capacità/disponibilità ad amare.
NO, non è un bell'abbinamento e non è un vantaggio.
Spiacente, ma questo è un tuo parere. La sola idea di dipendere affettivamente da qualcun'altro la trovo semplicemente raccapricciante.

Avatar utente
Celeste
(A)VENdicatore
Messaggi: 1630
Iscritto il: mer mar 19, 2014 1:11 pm
Orientamento: Asex Eteroplatonica
Genere: F cisgender

Re: Essere asessuale aromantico è un vantaggio?

Messaggio da Celeste » sab feb 07, 2015 8:19 pm

Bianca oggi non è la tua giornata....
Immagine
Nè più mi occorrono le coincidenze, le prenotazioni, le trappole, gli scorni di chi crede che la realtà sia quella che si vede.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26679
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Essere asessuale aromantico è un vantaggio?

Messaggio da Bianca » sab feb 07, 2015 8:52 pm

E pensare che il mio oroscopo di stamattina diceva: verrai apprezzata da un gran numero di persone, che si congratuleranno con te per quello che hai scritto!
Devo smetterla di dare retta all'oroscopo, me lo dicono tutti!!!

Ghiaccio, come sono contenta di incontrarti e come sono felice che tu, dopo 9 minuti dall'iscrizione abbia già letto quello che ho scritto io qui e abbia pensato subito di manifestarmi tutta la tua stima e la tua considerazione.
Sono veramente commossa.
Ora raccolgo le verdure per terra e ti rispondo.

In tutta sincerità devo dirti che tu, asessuale e aromantico, sei in grado di reggere quasi tutte le mazzate che la vita può riservarti. Pettinati sempre bene quella pelliccia che ti è cresciuta sul petto e nasconde quei meravigliosi pettorali, in modo che nessuno possa apprezzarli neanche per un attimo.
Resta così, come sei, una persona meravigliosa che brilla di luce propria e non lasciarti mai contaminare da quegli imbecilli che la pensano come me.
Tu pensa, che io mi faccio pena da sola e tutta la mia vita è stata una pena unica.
Non ho ancora capito quanto possa essere bella ed apprezzabile la solitudine, ma sono contenta che questo apprezzamento lo possa avere tu, perchè le tue caratteristiche non lasciano grandi speranze sul fatto che la situazione tua possa cambiare, mentre la mia, chissà.....
Sì, dipendere affettivamente da qualcuno, è veramente raccapricciante e anche un po' schifoso......ma ti assicuro che io vivessi 50 volte, per 50 volte sceglierei di rivivere tutta la dipendenza affettiva che ho dovuto patire.
Visto che tanto non te ne frega niente, ti abbraccio forte.

Rispondi