IMPORTANTE: Lessico dell'Attrazione Romantica

Per tutto ciò che riguarda l'asessualità e gli asessuali.
Avatar utente
ithaca
A-frodite
Messaggi: 1147
Iscritto il: dom dic 11, 2011 11:20 pm
Genere: whatever

IMPORTANTE: Lessico dell'Attrazione Romantica

Messaggio da ithaca » dom giu 10, 2012 3:15 pm

Mentre in un altro thread ( http://www.asexuality.org/it/viewtopic.php?f=60&t=5224 ) ho approfondito il lessico riguardante, in generale, l'asessualità, e in un altro ancora le identità di genere ( http://www.asexuality.org/it/viewtopic.php?f=73&t=5230 ), questo thread è per spiegare il lessico che riguarda l'attrazione romantica.

NB. L'attrazione romantica non è specifica dell'asessualità. Sia gli asessuali che i sessuali possono provare attrazione romantica. Per la maggior parte dei sessuali (non aromantici) attrazione sessuale e attrazione romantica coincidono, ma più il concetto di attrazione romantica si diffonde e più si è riscontrato un aumento di persone sessuali che riconoscono di avere un orientamento romantico diverso o parzialmente diverso da quello sessuale. Ad esempio ci sono eterosessuali biromantici, omosessuali eteroromantici, eterosessuali omoromantici, bisessuali panromantici ecc..

Un errore comune è quello di credere che solo gli asessuali possono essere aromantici. In realtà, ci sono anche persone che, nonostante provino attrazione sessuale, non provano attrazione romantica primaria. Non è una scelta (non vogliono fare i "bastardi senza cuore"), così come l'asessualità non è una scelta. Semplicemente, ognuno di noi è come è, e nessuno è "sbagliato" o "difettoso".

I termini sono elencati in ordine alfabetico, non d'importanza.

Lessico dell'Attrazione Romantica
  • Androromantic*: (non tradotto perché l'italiano non ha sostantivi neutri) Una persona attratta romanticamente da persone di sesso, genere o figura maschile. Utile soprattutto per chi non si identifica "maschio" o "femmina" e non può quindi usare etero o omoromantico, che indicano attrazione verso lo stesso o l'opposto genere.
  • Aromantic*: Una persona che non prova attrazione romantica.
  • Attrazione romantica primaria: Premessa: la distinzione tra attrazione (romantica o sessuale) primaria e secondaria fa parte del modello di Rabger, tuttora in discussione e spesso contestato. Termine che indica quel tipo di attrazione che porta a desiderare e/o cercare un rapporto romantico con uno o più partners basato su informazioni subito o presto accessibili (aspetto fisico, sguardo, ecc..). Differisce dal "desiderio romantico" in quanto l'attrazione romantica è rivolta a una o più persone specifiche, mentre il desiderio romantico è la volontà astratta (non diretta a persone in particolare) di formare una relazione romantica.
  • Attrazione romantica secondaria: Premessa: la distinzione tra attrazione (romantica o sessuale) primaria e secondaria fa parte del modello di Rabger, tuttora in discussione e spesso contestato. Termine che indica un tipo di attrazione romantica che si sviluppa solo dopo aver costruito un rapporto più profondo con qualcuno, come una solida amicizia. Differisce dal "desiderio romantico" in quanto l'attrazione romantica è rivolta a una o più persone specifiche, mentre il desiderio romantico è la volontà astratta (non diretta a persone in particolare) di formare una relazione romantica.
  • Biromantic*: Una persona attratta romanticamente da persone di entrambi i sessi o generi nel sistema binario.
  • Demiromantic*: Una persona che prova attrazione romantica solo dopo aver stabilito una connessione emotiva precedente (a volte definita "attrazione romantica secondaria"). Il termine non esprime il genere di queste persone. Il corrispettivo romantico della demisessualità.
  • Desiderio romantico: Termine che indica un desiderio astratto di formare una relazione romantica con qualcuno, non rivolto a una persona specifica. Differisce dall'"attrazione romantica" in quanto l'attrazione romantica è rivolta a una o più persone specifiche.
  • Grey-romantic* (Gray-romantic*): Persone che, relativamente all'attrazione romantica, si trova tra l'aromantico e il romantico, o per la frequenza o per l'intensità dell'attrazione romantica. Il termine non esprime il genere di queste persone.
  • Gynoromantic*: (non tradotto perché l'italiano non ha sostantivi neutri) Una persona attratta romanticamente da persone di sesso, genere o figura femminile. Utile soprattutto per chi non si identifica “maschio” o “femmina” e non può quindi usare etero o omoromantico, che indicano attrazione verso lo stesso o l'opposto genere.
  • Eteroromantic*: Una persona attratta romanticamente da persone del sesso o genere opposto.
  • Omoromantic*: Una persona attratta romanticamente da persone dello stesso sesso o genere.
  • Lithromantic*: (non tradotto) Una persona che prova attrazione romantica primaria ma non prova il desiderio di essere ricambiata e/o di intraprendere una relazione con la/le persona/e interessata/e. Essere ricambiati potrebbe portare i lithromantici a non provare più attrazione verso quella persona o quelle persone.
  • Monoamoros* (Monogam*): (non tradotto) Che ama solo una persona. Vedi il contrario "poliamoros*".
  • Panromantic* (o Omniromantic*): Una persona attratta romanticamente da persone di qualunque sesso/genere o anche senza genere (o biologicamente neutre), incluso persone che non si identificano nel sistema binario - ovvero, una persona che sperimenta attrazione romantica indipendentemente dal sesso o genere dell'altra persona. Il corrispettivo romantico della pansessualità.
  • Poliamoros*: (non tradotto) La pratica di avere più relazioni intime allo stesso momento, con l'esplicito consenso di tutti i partners. Vedi il contrario "monoamoros*".
  • Poliromantic*: Una persona attratta romanticamente da persone di più, ma non tutti, i generi e le identità di genere. Il corrispettivo romantico della polisessualità.
  • Sapioromantic*: Letteralmente, una persona attratta romanticamente dall'intelligenza. I sapioromantici possono provare attrazione per persone di qualunque genere: ci possono essere etero-sapioromantici, omo-sapioromantici, ecc.
  • Transromantic*: Una persona attratta romanticamente da persone dal genere ambiguo o variante. Una persona attratta romanticamente da persone transgender o intersex. L'uso di questo termine è rivendicato come esclusivo di persone appartenenti alla comunità trans*.
  • WTFromantic*: Una persona che prova attrazione romantica in maniera atipica o particolare. Generalmente considerato un sottogruppo dei grey-romantici/gray-romantici.

Avatar utente
SilverKitsune
z = z² + c
Messaggi: 9690
Iscritto il: ven apr 15, 2011 6:03 pm
Orientamento: Asessuale
Genere: Demiguy / Non-binario
Località: Monte Argento

Re: Lessico dell'Attrazione Romantica

Messaggio da SilverKitsune » dom giu 10, 2012 10:34 pm

Anche qui ho fatto dei piccoli ritocchini, spero non ti dispiacciano. Eccoli tutti quanti:
- Nelle definizioni di monoamorous e polyamorous ho inserito il rimando al termine opposto;
- Ho chiarito meglio la parte sul panromanticismo visto che "persone che non si identificano nel sistema binario" mi pareva molto vago, e ci ho scritto:
Una persona attratta romanticamente da persone di qualunque sesso/genere o anche senza genere (o biologicamente neutre), incluso persone che non si identificano né come uomini né come donne.
Ok?
"I see now that the circumstances of one's birth are irrelevant; it is what we do with the gift of life that makes us who we are."

MBTI: INTJ

Avatar utente
ithaca
A-frodite
Messaggi: 1147
Iscritto il: dom dic 11, 2011 11:20 pm
Genere: whatever

Re: Lessico dell'Attrazione Romantica

Messaggio da ithaca » dom giu 10, 2012 10:41 pm

Mmm l'ho cambiato un po'. Credo sia importante specificare del sistema binario sia per introdurre il concetto in sé e sia perché in realtà poi chi si identifica come uomo ma è FtM è un po' fuori dal sistema in ogni caso. L'ho cambiato un pochino, ma credo fosse meglio più generico come in principio. L'identificazione di genere è molto delicata e complicata.

Avatar utente
SilverKitsune
z = z² + c
Messaggi: 9690
Iscritto il: ven apr 15, 2011 6:03 pm
Orientamento: Asessuale
Genere: Demiguy / Non-binario
Località: Monte Argento

Re: Lessico dell'Attrazione Romantica

Messaggio da SilverKitsune » dom giu 10, 2012 10:46 pm

Hmm, in effetti "né uomo né donna" potrebbe escludere erroneamente gli intersexed e persone che sono parzialmente uomo e parzialmente donna...
In tal caso mi trovi d'accordo :mrgreen:
"I see now that the circumstances of one's birth are irrelevant; it is what we do with the gift of life that makes us who we are."

MBTI: INTJ

Avatar utente
Matteo Turini
Mega-Mitosi
Messaggi: 152
Iscritto il: gio lug 07, 2011 7:47 pm
Orientamento: Mi piacciono i libri.

Re: Lessico dell'Attrazione Romantica

Messaggio da Matteo Turini » dom giu 10, 2012 10:49 pm

Se andassimo per sottrazione, scrivendo qualcosa tipo: "Una persona che sperimenta attrazione romantica indipendentemente dal sesso o genere dell'altra persona"?

Avatar utente
SilverKitsune
z = z² + c
Messaggi: 9690
Iscritto il: ven apr 15, 2011 6:03 pm
Orientamento: Asessuale
Genere: Demiguy / Non-binario
Località: Monte Argento

Re: Lessico dell'Attrazione Romantica

Messaggio da SilverKitsune » dom giu 10, 2012 10:59 pm

Megusta ancora di più. Ce l'ho aggiunta come postilla! :mrgreen:
"I see now that the circumstances of one's birth are irrelevant; it is what we do with the gift of life that makes us who we are."

MBTI: INTJ

Avatar utente
ithaca
A-frodite
Messaggi: 1147
Iscritto il: dom dic 11, 2011 11:20 pm
Genere: whatever

Re: Lessico dell'Attrazione Romantica

Messaggio da ithaca » lun giu 18, 2012 1:05 pm

Ho corretto le definizioni di attrazione romantica primaria e secondaria, avevo preso informazioni da una fonte apparentemente erronea.

Avatar utente
AnDieWelt
A-frodite
Messaggi: 1058
Iscritto il: mer mag 30, 2012 1:13 am
Orientamento: Dinosauroafricanonotturnocon6
Genere: occhitrapiantatovicinoabrescia

Re: Lessico dell'Attrazione Romantica

Messaggio da AnDieWelt » ven lug 06, 2012 2:46 am

Scusate ho un dubbio sulla definizione di attrazione romantica, cioè, che si intende? La capacità di "innamorarsi" oppure il desiderio di contatto fisico (non sessuale) ecc.?
"Che cos'è la castità? Non è la castità una follia? Ma questa follia venne a noi e noi ad essa. Noi abbiamo offerto a questa ospite albergo e cuore: ora essa dimora in noi - e ci resti finche vuole!"

-Così parlò Zarathustra-

Avatar utente
ithaca
A-frodite
Messaggi: 1147
Iscritto il: dom dic 11, 2011 11:20 pm
Genere: whatever

Re: Lessico dell'Attrazione Romantica

Messaggio da ithaca » ven lug 06, 2012 3:29 am

AnDieWelt ha scritto:Scusate ho un dubbio sulla definizione di attrazione romantica, cioè, che si intende? La capacità di "innamorarsi" oppure il desiderio di contatto fisico (non sessuale) ecc.?
Solitamente le due cose vanno insieme, a meno che la persona non abbia "problemi" col contatto fisico.

L'attrazione romantic è difficile da definire, come l'attrazione sessuale, perché ouò essere diversa per ogni persona. In generale si può dire che è quell'insieme di sensazioni che ti portano a desiderare uan relazione romantica con qualcuno. Romantici e aromantici possono entrambi amare, solo che gli aromantici non provano attrazione romantica. Proprio come i sessuali e gli asessuali possono entrambi fare sesso, ma gli asex non provano attrazione sessuale.

Spero sia più chiaro?

Avatar utente
SilverKitsune
z = z² + c
Messaggi: 9690
Iscritto il: ven apr 15, 2011 6:03 pm
Orientamento: Asessuale
Genere: Demiguy / Non-binario
Località: Monte Argento

Re: Lessico dell'Attrazione Romantica

Messaggio da SilverKitsune » ven lug 06, 2012 11:00 am

ithaca ha scritto:L'attrazione romantic è difficile da definire, come l'attrazione sessuale, perché ouò essere diversa per ogni persona. In generale si può dire che è quell'insieme di sensazioni che ti portano a desiderare uan relazione romantica con qualcuno. Romantici e aromantici possono entrambi amare, solo che gli aromantici non provano attrazione romantica. Proprio come i sessuali e gli asessuali possono entrambi fare sesso, ma gli asex non provano attrazione sessuale.
Esattamente :wink: Vorrei anche precisare (spero non ti dispiaccia) che anche gli aromantici possono voler stare con un dato partner per tutta la vita, anche se non provano attrazione romantica per la controparte. La motivazione? Non provare attrazione romantica non significa il non poter amare, come dice giustamente ithaca; peraltro, una persona aromantica può comunque volere bene in modo particolare e forse anche esclusivo a un'altra persona, al punto tale di volerci condividere una vita intera (ad esempio potrebbero costruire un rapporto queerplatonico esclusivo).
"I see now that the circumstances of one's birth are irrelevant; it is what we do with the gift of life that makes us who we are."

MBTI: INTJ

Avatar utente
AnDieWelt
A-frodite
Messaggi: 1058
Iscritto il: mer mag 30, 2012 1:13 am
Orientamento: Dinosauroafricanonotturnocon6
Genere: occhitrapiantatovicinoabrescia

Re: Lessico dell'Attrazione Romantica

Messaggio da AnDieWelt » ven lug 06, 2012 2:54 pm

Scusate sto facendo sempre più confusione :? come faccio dunque a distinguere l'amore romantico dall'amore aromantico?
"Che cos'è la castità? Non è la castità una follia? Ma questa follia venne a noi e noi ad essa. Noi abbiamo offerto a questa ospite albergo e cuore: ora essa dimora in noi - e ci resti finche vuole!"

-Così parlò Zarathustra-

Avatar utente
SilverKitsune
z = z² + c
Messaggi: 9690
Iscritto il: ven apr 15, 2011 6:03 pm
Orientamento: Asessuale
Genere: Demiguy / Non-binario
Località: Monte Argento

Re: Lessico dell'Attrazione Romantica

Messaggio da SilverKitsune » sab lug 07, 2012 2:25 pm

AnDieWelt ha scritto:Scusate sto facendo sempre più confusione :? come faccio dunque a distinguere l'amore romantico dall'amore aromantico?
A sentimento, direi. E' una risposta vaga, forse, ma tieni presente che per alcune persone esiste una differenza tra amare romanticamente e non romanticamente, mentre per altre la distinzione non sussiste proprio. Non c'è un criterio oggettivo per stabilire che tipo di amore è romantico e che tipo non lo è: dipende tutto da come tu, personalmente, lo vivi. Se ti senti innamorato nel senso romantico del termine, lo sei. Se ti senti innamorato nel senso non romantico del termine, lo sei. Se ti senti innamorato in un altro modo o non sai in che modo sei innamorato... beh, non credo che importi, alla fine l'affetto è pur sempre un dono prezioso in qualsiasi forma si manifesti :D
"I see now that the circumstances of one's birth are irrelevant; it is what we do with the gift of life that makes us who we are."

MBTI: INTJ

asex_mark
Ameba
Messaggi: 64
Iscritto il: mar giu 19, 2012 1:20 pm
Orientamento: eteroasex
Genere: maschio

Re: Lessico dell'Attrazione Romantica

Messaggio da asex_mark » gio lug 12, 2012 12:00 am

quoto silver! :P

Avatar utente
strangeR
A-ssolutamente Fantastico
Messaggi: 93
Iscritto il: mar mar 31, 2009 12:26 am
Orientamento: asessuale

Re: Lessico dell'Attrazione Romantica

Messaggio da strangeR » gio set 06, 2012 2:01 pm

ma che fine ha fatto il termine "anaffettivo", la capacità (chi più chi meno) di provare sentimenti profondi verso un'altra persona? questa dovrebbe essere la sezione giusta, ma secondo me manca questo concetto. non vedo molto rappresentativo il concetto di "attrazione romantica", anche perchè leggo che "Romantici e aromantici possono entrambi amare, solo che gli aromantici non provano attrazione romantica.", "una persona aromantica può comunque volere bene in modo particolare e forse anche _esclusivo_ a un'altra persona, al punto tale di volerci condividere una vita intera", esiste un "amore romantico" e un "amore aromantico" e la differenza tra i due termini appare così confusa... personalmente non riesco a dare un significato a questo termine, mentre mi manca in tutto questo impianto di definizioni la dimensione dell'"affettività", che definisce un aspetto identitario preciso, ben identificabile e utile per caratterizzare un individuo...

Avatar utente
blueberyl
A-frodite
Messaggi: 1086
Iscritto il: mer lug 27, 2005 4:52 pm
Orientamento: Etero-Asessuale
Località: dagli abissi della mia anima

Re: Lessico dell'Attrazione Romantica

Messaggio da blueberyl » gio set 06, 2012 2:06 pm

strangeR ha scritto:ma che fine ha fatto il termine "anaffettivo", la capacità (chi più chi meno) di provare sentimenti profondi verso un'altra persona? questa dovrebbe essere la sezione giusta, ma secondo me manca questo concetto. non vedo molto rappresentativo il concetto di "attrazione romantica", anche perchè leggo che "Romantici e aromantici possono entrambi amare, solo che gli aromantici non provano attrazione romantica.", "una persona aromantica può comunque volere bene in modo particolare e forse anche _esclusivo_ a un'altra persona, al punto tale di volerci condividere una vita intera", esiste un "amore romantico" e un "amore aromantico" e la differenza tra i due termini appare così confusa... personalmente non riesco a dare un significato a questo termine, mentre mi manca in tutto questo impianto di definizioni la dimensione dell'"affettività", che definisce un aspetto identitario preciso, ben identificabile e utile per caratterizzare un individuo...
Non sei il solo :)
ne parliamo qui
"E' in noi un Regno che esiste ma non possediamo, ed è lo stesso che possediamo senza che esso esista"

Rispondi