Sono asessuale?

Per tutto ciò che riguarda l'asessualità e gli asessuali.
Avatar utente
Fred McKurly
Junior
Messaggi: 10
Iscritto il: sab lug 20, 2019 7:45 pm
Genere: Maschio

Sono asessuale?

Messaggio da Fred McKurly » dom lug 21, 2019 2:01 pm

Sento un attrazione per le donne, ma non riesco a dare voce a quella libido, la devo tenere sotto controllo.
La mia sessualità la vivo in solitaria...Mi masturbo e vedo film erotici, ho avuto il primo rapporto sessuale quest'anno con una escort, spinto dalla curiosità e dai due miei amici, mi è piaciuto.
Non riesco a perdere la testa per nessuna...prima di entrare in contatto con una persona devono accadere delle situazioni rassicuranti, ho 28 anni, sono ansioso, percui mi sento un po' bloccato e non disinvolto e alla mia età dovrei pensare a fare sesso e invece non è così. Sono in perenne ritardo. Chi sono?

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26833
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Sono asessuale?

Messaggio da Bianca » dom lug 21, 2019 8:27 pm

Credo non sia possibile, almeno stando a queste informazioni, definirti asessuale.

Almeno per il momento.

La sessualità è un aspetto complesso, si manifesta, si sviluppa e matura per ciascuno di noi, anche in modo molto diverso.
Riceve, fin da quando l'individuo è piccolo, informazioni e stimoli diversi, può fare diverse esperienze ed avere differente educazione.

Forse dovresti prendere in considerazione l'idea che, in caso di innamoramento, ti diventerebbe tutto più facile e naturale.

Proprio perchè hai bisogno di ritrovarti in una situazione rassicurante, sapere che la persona che è con te non giudica, sapere che non guadagni punti e non ne perdi, sentire comprensione e amore, può rendere un rapporto tranquillo e sereno.

Come ti sei sentito con la escort? Basta pagare una donna per acquistare sicurezza?

La tua difficoltà, mi sembra più di tipo sentimentale che sessuale.

Avatar utente
Fred McKurly
Junior
Messaggi: 10
Iscritto il: sab lug 20, 2019 7:45 pm
Genere: Maschio

Re: Sono asessuale?

Messaggio da Fred McKurly » lun lug 22, 2019 3:48 pm

È stato tutto troppo veloce, poco piacevole. Non penso basti pagare per sentirsi sicuri. Nel mio caso sentivo che era il momento di provare...credo che il sentimento sia molto importante

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26833
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Sono asessuale?

Messaggio da Bianca » lun lug 22, 2019 4:40 pm

Tu hai scelto di provare perchè era una tua esigenza, che poteva anche essere soltanto curiosità o desiderio di verifica.
Credo che molti asessuali non sentano mai l'esigenza di provare, perchè la mancanza di attrazione li priva della spinta decisiva.
Tutto sommato, credo sia meglio non fare mai una certa esperienza piuttosto di farla e riportarne un ricordo negativo. Anche se può costituire una ulteriore conferma della propria asessualità.

Il sentimento, non solo è molto importante ma cambia completamente la situazione.

Avatar utente
Fred McKurly
Junior
Messaggi: 10
Iscritto il: sab lug 20, 2019 7:45 pm
Genere: Maschio

Re: Sono asessuale?

Messaggio da Fred McKurly » mar lug 23, 2019 8:04 pm

Bianca ha scritto:
lun lug 22, 2019 4:40 pm
Tutto sommato, credo sia meglio non fare mai una certa esperienza piuttosto di farla e riportarne un ricordo negativo. Anche se può costituire una ulteriore conferma della propria asessualità.
Preferisco avere un brutto ricordo di quel mio desiderio, ottenuto a poco prezzo, anche se non pienamente soddisfatto dei modi di chi mi si è trovato di fronte, e non aver capito la mia situazione complessiva. Mi ero illuso che una donna a cui porti dei soldi in cambio di sesso avrebbe dovuto avere maggiore sensibilità, invece mi a cacciato dopo pochi attimi senza neanche aspettare l'orgasmo... :(
Questo per me è anche la conferma che il sentimento è per me un valore aggiunto al rapporto di coppia, ed è quello che voglio per me, la mia paura forse infantile è quella di non essere corrisposto in amore, con la conseguenza di comportarmi come un bambino; è ciò mi rende insicuro nei confronti del sesso femminile.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26833
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Sono asessuale?

Messaggio da Bianca » mar lug 23, 2019 9:02 pm

Non credo sia una paura infantile quella di non essere amati.
Ognuno di noi, chi più chi meno, desidera qualcuno a cui voler bene e che ricambi.

Non so che cosa ci si possa aspettare da una prostituta............
Professionalità? Forse sì.
Un affetto simulato? Falsa tenerezza? Forse non sono compresi nel prezzo.
Comprensione? Aiuto?

Non solo per te in un rapporto è importante il sentimento ma non può comparire, per magia, sul momento, deve esistere da prima.

Allora, diventa molto importante impegnarsi per costruire una relazione sentimentale; il sesso può anche venir dopo.
Non ti pare?

Lavendair
A-ssolutamente Fantastico
Messaggi: 90
Iscritto il: sab giu 02, 2018 10:50 am

Re: Sono asessuale?

Messaggio da Lavendair » ven lug 26, 2019 11:30 am

Ciao Fred, hai pensato alla possibilità che per te si applichi meglio la definizione di demisessuale?
Prova a valutare se è il tuo caso, ti renderebbe più tranquillo sapere che per te è "solo" una questione di sentirti sicuro della persona che ti interessa?!

Poi dici questa cosa...
Fred McKurly ha scritto:
dom lug 21, 2019 2:01 pm
[...] e alla mia età dovrei pensare a fare sesso e invece non è così.[...]
E perché dovresti pensare solo al sesso?! Dove sta scritto? Te l'ha prescritto il dottore?! :lol:
Scherzo, ovviamente, so cosa vuoi dire. Viviamo in una società che si aspetta che il maschio™ sia un predatore sessuale sempre a caccia di una nuova vittima da ingravidare, ma chi dice che sia giusto così? Hai detto che l'esperienza sessuale che hai avuto ti è piaciuta, ma dici anche di non sentirti tranquillo con chi non conosci bene... forse sei solo un demisessuale che non ha ancora capito di esserlo :wink:
E se anche non lo fossi, se fossi un "semplice" eterosessuale un po' in ritardo rispetto ai coetanei, che problema ci sarebbe? Capisco che la pressione sociale possa essere difficile da ignorare, ma non devi rendere conto a nessuno della tua vita sessuale. Tu hai i tuoi tempi e le tue modalità.

Avatar utente
AnDieWelt
A-frodite
Messaggi: 1110
Iscritto il: mer mag 30, 2012 1:13 am
Orientamento: Dinosauroafricanonotturnocon6
Genere: occhitrapiantatovicinoabrescia

Re: Sono asessuale?

Messaggio da AnDieWelt » ven lug 26, 2019 12:29 pm

Fred McKurly ha scritto:
dom lug 21, 2019 2:01 pm
Sento un attrazione per le donne, ma non riesco a dare voce a quella libido, la devo tenere sotto controllo.
La mia sessualità la vivo in solitaria...Mi masturbo e vedo film erotici, ho avuto il primo rapporto sessuale quest'anno con una escort, spinto dalla curiosità e dai due miei amici, mi è piaciuto.
Non riesco a perdere la testa per nessuna...prima di entrare in contatto con una persona devono accadere delle situazioni rassicuranti, ho 28 anni, sono ansioso, percui mi sento un po' bloccato e non disinvolto e alla mia età dovrei pensare a fare sesso e invece non è così. Sono in perenne ritardo. Chi sono?
Vista la situazione la domanda giusta sarebbe se la cosa ti causa disagio o no, se questo è il caso la cosa migliore per te sarebbe consultare un professionista; non è facile avere una idea chiara di quel che si vuole o no quando ansia ed evitamento controllano il comportamento, sicuramente superarli porterà a una nuova consapevolezza di se.
"Che cos'è la castità? Non è la castità una follia? Ma questa follia venne a noi e noi ad essa. Noi abbiamo offerto a questa ospite albergo e cuore: ora essa dimora in noi - e ci resti finche vuole!"

-Così parlò Zarathustra-

Avatar utente
AnDieWelt
A-frodite
Messaggi: 1110
Iscritto il: mer mag 30, 2012 1:13 am
Orientamento: Dinosauroafricanonotturnocon6
Genere: occhitrapiantatovicinoabrescia

Re: Sono asessuale?

Messaggio da AnDieWelt » ven lug 26, 2019 3:03 pm

Stargazer ha scritto:
ven lug 26, 2019 11:30 am
Ciao Fred, hai pensato alla possibilità che per te si applichi meglio la definizione di demisessuale?

Scherzo, ovviamente, so cosa vuoi dire. Viviamo in una società che si aspetta che il maschio™ sia un predatore sessuale sempre a caccia di una nuova vittima da ingravidare, ma chi dice che sia giusto così? Hai detto che l'esperienza sessuale che hai avuto ti è piaciuta, ma dici anche di non sentirti tranquillo con chi non conosci bene... forse sei solo un demisessuale che non ha ancora capito di esserlo :wink:
Non so in quale società vivi tu, ma associare il sesso ad una predazione dove c'è una vittima non aiuta, potenzialmente delle ansie possono generarsi anche dai dubbi sulla moralità del sesso.
Avendo a che fare con un qualcuno "libidinoso" il pensiero della necessità del sesso non è necessariamente indotto.

Escluderei la definizione di demisessuale in quanto ha detto di provare attrazione, per quanto sotto controllo, cosa che un demisessuale non avrebbe. Ancora fa pensare ad una questione appunto ansiosa.
"Che cos'è la castità? Non è la castità una follia? Ma questa follia venne a noi e noi ad essa. Noi abbiamo offerto a questa ospite albergo e cuore: ora essa dimora in noi - e ci resti finche vuole!"

-Così parlò Zarathustra-

Lavendair
A-ssolutamente Fantastico
Messaggi: 90
Iscritto il: sab giu 02, 2018 10:50 am

Re: Sono asessuale?

Messaggio da Lavendair » ven lug 26, 2019 3:31 pm

AnDieWelt ha scritto:
ven lug 26, 2019 3:03 pm
Stargazer ha scritto:
ven lug 26, 2019 11:30 am
Ciao Fred, hai pensato alla possibilità che per te si applichi meglio la definizione di demisessuale?

Scherzo, ovviamente, so cosa vuoi dire. Viviamo in una società che si aspetta che il maschio™ sia un predatore sessuale sempre a caccia di una nuova vittima da ingravidare, ma chi dice che sia giusto così? Hai detto che l'esperienza sessuale che hai avuto ti è piaciuta, ma dici anche di non sentirti tranquillo con chi non conosci bene... forse sei solo un demisessuale che non ha ancora capito di esserlo :wink:
Non so in quale società vivi tu, ma associare il sesso ad una predazione dove c'è una vittima non aiuta, potenzialmente delle ansie possono generarsi anche dai dubbi sulla moralità del sesso.
Era un'iperbole, un'esagerazione per esprimere in forma goliardica un concetto.
Escluderei la definizione di demisessuale in quanto ha detto di provare attrazione, per quanto sotto controllo, cosa che un demisessuale non avrebbe. Ancora fa pensare ad una questione appunto ansiosa.
Mah, allora forse non ho ben capito cosa significa essere demisessuale (cosa possibilissima, sia chiaro) però il mio era anche un invito ad esplorare diverse possibilità, diverse "etichette".

E' solo una mia riflessione personale, una sensazione diciamo, ma temo che a volte la gente tenda a vedere l'asessualità come una grande coperta sotto cui ripararsi per ogni forma di disguido si possa avere con il sesso. Come se inserirsi in una categoria che lo esclude dalla loro vita risolvesse il problema :|

Avatar utente
AnDieWelt
A-frodite
Messaggi: 1110
Iscritto il: mer mag 30, 2012 1:13 am
Orientamento: Dinosauroafricanonotturnocon6
Genere: occhitrapiantatovicinoabrescia

Re: Sono asessuale?

Messaggio da AnDieWelt » ven lug 26, 2019 4:04 pm

Stargazer ha scritto:
ven lug 26, 2019 3:31 pm

E' solo una mia riflessione personale, una sensazione diciamo, ma temo che a volte la gente tenda a vedere l'asessualità come una grande coperta sotto cui ripararsi per ogni forma di disguido si possa avere con il sesso. Come se inserirsi in una categoria che lo esclude dalla loro vita risolvesse il problema :|
Vero, esiste questo rischio, specie quando accompagnata da altro genere di problemi. In fin dei conti quel che conta è domandarsi se si vive con disagio la condizione
"Che cos'è la castità? Non è la castità una follia? Ma questa follia venne a noi e noi ad essa. Noi abbiamo offerto a questa ospite albergo e cuore: ora essa dimora in noi - e ci resti finche vuole!"

-Così parlò Zarathustra-

Avatar utente
Fred McKurly
Junior
Messaggi: 10
Iscritto il: sab lug 20, 2019 7:45 pm
Genere: Maschio

Re: Sono asessuale?

Messaggio da Fred McKurly » dom ago 04, 2019 8:59 pm

Sono già in carico da una psicologa. Prima di un rapporto, penso che sia necessario un po' di tempo per conoscersi e in secondo momento diventare veri amici poi l'attrazione verrebbe spontanea, sempre che la persona mi piaccia anche visivamente. Io associo molto il sesso alla riproduzione, per cui penso a tutto. La mia testa viaggia troppo veloce, non riesco a rallentare. Adesso non sono neanche in vena di uscire, ho pochi amici e loro pensano al sesso sempre, mi sento sotto pressione.

Avatar utente
Fred McKurly
Junior
Messaggi: 10
Iscritto il: sab lug 20, 2019 7:45 pm
Genere: Maschio

Re: Sono asessuale?

Messaggio da Fred McKurly » dom ago 04, 2019 9:07 pm

Mi piace la definizione di sapiosexual

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26833
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Sono asessuale?

Messaggio da Bianca » dom ago 04, 2019 10:28 pm

L’ansia sicuramente ti condiziona molto ma a 28 anni credo si possa porre rimedio a questo eccesso, soprattutto quando va a discapito di una serena vita sessuale.
Sei ancora all’inizio di tante cose importanti che puoi fare nella tua vita, a maggior ragione devi impegnarti per controllare una situazione che può compromettere anche le tue possibilità sentimentali.

Avatar utente
Fred McKurly
Junior
Messaggi: 10
Iscritto il: sab lug 20, 2019 7:45 pm
Genere: Maschio

Re: Sono asessuale?

Messaggio da Fred McKurly » sab ago 10, 2019 4:50 pm

Non voglio controllare più niente, se il sesso non fa per me ne farò a meno

Rispondi