Non capisco

Per tutto ciò che riguarda l'asessualità e gli asessuali.
Avatar utente
Nera
Mega-Mitosi
Messaggi: 168
Iscritto il: mar apr 30, 2019 11:42 pm
Orientamento: asessuale
Genere: MtF

Non capisco

Messaggio da Nera » gio mag 09, 2019 12:58 pm

Provo ad essere matematica.

Assioma di base - La cosa che spinge due persone a stare insieme è l'attrazione, una qualsiasi forma di attrazione.

Corollario - Poter dire : mi piaci, ti desidero.

Domanda - Cosa spinge una persona asex verso una relazione ?

Ecco questo è il mio buco cognitivo.

Magari qualcuno può interessarsi a me, ma io ?
Come posso scegliere se non provo attrazione ?
Non provo passione, emozione, desiderio.

L'intelligenza, la simpatia, ma si, ho tanti amici simpatici e intelligenti non c'è bisogno di entrare in relazione affettiva intima per goderne.

Io so cosa sia l'amore, lo so attraverso le storie, le canzoni, i film, la poesia, e piango e mi commuovo ma queste emozioni restano astratte se non si può provarle per qualcuno. restano bellissime, ma astratte.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26833
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Non capisco

Messaggio da Bianca » gio mag 09, 2019 9:41 pm

Tu affermi che ciò che spinge due persone a stare insieme, è l'attrazione, sotto qualsiasi forma si manifesti.
A me sembra, invece, che sia l'amore reciproco.
Che poi, questo amore comporti attrazione sotto aspetti diversi, è molto probabile ma mentre l'attrazione può affievolirsi o venir meno, l'amore può continuare.
Tante donne passano tutta la vita nel ruolo dell'"altra", proprio perchè nei loro confronti c'è attrazione, nei confronti della titolare c'è amore.

Gli uomini sanno scindere molto meglio di quanto sappiamo fare noi donne, le due diverse situazioni e mentre le donne vivono nella speranza di assumere il ruolo di titolare, gli uomini sanno benissimo che non lasceranno mai la moglie.

Io non mi sono sposata per attrazione ma perchè amavo profondamente quella persona e quando si ama una persona, si desidera stare con lei il più a lungo possibile.

Contrariamente a quello che dici tu e sempre in una situazione di amore reciproco, si pensa a cosa si può dare a quella persona, più che a quanto si può ricevere da lei.

Mi sembra di cogliere alcune cose nel ragionamento che tu fai: utilitarismo, compiacimento, rivalsa.

Anche l'asessuale può dire mi piaci, ti desidero, pur se il desiderio rimarrà privo di fatti concreti, nel senso che non si concretizzerà nelle azioni date per scontate nell'espressione.

La persona asex può essere spinta verso una relazione esattamente dagli stessi motivi che spingono tutte le persone: voler essere in due, condividere, spendersi, costruire, amare, star bene, confrontarsi, essere migliori, avere una vita più completa, coinvolgente, non vivere solo in funzione di se stessi.

L'intelligenza, la simpatia, la bellezza, possono essere fattori che contano in una relazione ma non sono mai quelli determinanti.

Sei fortunata ad avere molti amici intelligenti; io, sinceramente, tutta questa quantità non la vedo attorno a me.
L'amica con cui ho più a che fare, è buona, generosa, disponibile ma di intelligenza ce n'è proprio poca. Eppure io apprezzo le sue qualità, che sono superiori alle mie, anche se con lei so che non posso fare discorsi particolarmente elevati.

Anche a me piace frequentare gente intelligente, colta e simpatica e se ne ho la possibilità la colgo con piacere, mettendo sempre in conto che io posso mettermi a disposizione ma gli altri, non è detto che lo facciano, quindi, considero le persone che frequento per quanto io posso dare a loro più che per quanto loro possano dare a me e che non è mai, per me, determinante.

Non è l'attrazione che ti fa scegliere la compagnia di una persona piuttosto che quella di un'altra.
Entrano in gioco tanti fattori: le opportunità, il tempo a disposizione, le priorità che si danno, gli impegni di ciascuno.

Ti chiedi come fai a scegliere se non provi attrazione?
Prova a scegliere con altri criteri.
Il fatto che tu sia stata con persone da cui ti lasciavi, bontà tua, possedere, non è stato perchè tenevi a loro anche se non ti attraevano?
Era tutto un inganno?
Erano tutte cose astratte?
A me non sembra, anche se l'attrice, resti tu.

Avatar utente
Antares
(A)VENdicatore
Messaggi: 1772
Iscritto il: mer set 07, 2016 6:53 pm
Genere: maschio
Località: Milano

Re: Non capisco

Messaggio da Antares » gio mag 09, 2019 10:34 pm

Bianca ha scritto:
gio mag 09, 2019 9:41 pm
.....
La persona asex può essere spinta verso una relazione esattamente dagli stessi motivi che spingono tutte le persone: voler essere in due, condividere, spendersi, costruire, amare, star bene, confrontarsi, essere migliori, avere una vita più completa, coinvolgente, non vivere solo in funzione di se stessi.
.....
Condivido l'opinione di Bianca.

Penso che i modi di condividere, spendersi, costruire, amare, ecc. siano moltissimi a varino grandemente da persona a persona.

La cosa principale credo sia volersi bene.
Ti amo col sole e con la pioggia
Immagine

Avatar utente
Nera
Mega-Mitosi
Messaggi: 168
Iscritto il: mar apr 30, 2019 11:42 pm
Orientamento: asessuale
Genere: MtF

Re: Non capisco

Messaggio da Nera » gio mag 09, 2019 11:13 pm

Mi sa che qui la questione si sposta su problematiche psicologiche mie personali che con l'asessualità poco c'entrano.

Una delle recenti occasioni di scambio che ho avuto con un uomo si è interrotta bruscamente.
Lui dopo che siamo stati abbracciati e dopo che c'è stato uno scambio abbastanza intenso ( per lui ) di effusioni… ricordo che era seduto sul divano, io ero a terra e poggiavo la schiena sulle sue gambe. Una sua mano mi carezza la spalla e scivola su petto e poi dice " dove hai il cuore ? , non lo sento, non batte il tuo cuore " .

"No, non batte e non ho il respiro eccitato, mi dispiace. "

Mi è dispiaciuto molto perderlo, lui mi piaceva come persona, mi piaceva il suo modo gentile di toccarmi.
Aveva rispetto, era affettuoso.
E' stato triste perderlo perché il mio cuore non batteva.

Però, ecco, questo mi ha fatto sentire come una macchina rotta . Una macchina inutile.

Avatar utente
Nera
Mega-Mitosi
Messaggi: 168
Iscritto il: mar apr 30, 2019 11:42 pm
Orientamento: asessuale
Genere: MtF

Re: Non capisco

Messaggio da Nera » gio mag 09, 2019 11:19 pm

sono molto confusa. su tutto.
spesso sogno di amare, come in un gioco di bambole.

forse ho solo troppa rabbia per poter amare qualcuno , forse è solo rabbia.

però mi domando, se questa incapacità di avere sessualità vissuta così male non diventi una forma di disturbo più che una scelta o un'orientamento.
anche questo è difficilissimo da capire.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26833
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Non capisco

Messaggio da Bianca » ven mag 10, 2019 12:00 am

Credo sia un disturbo, perché si manca di qualcosa.
Ma penso che possa passare dal disturbo alla scelta per sentirsi superiori, per non dover dare spiegazioni, per non subire umiliazioni, per poter alzare le spalle, per non aver bisogno di nessuno, per non riconoscersi ed accertarsi mancanti.

Avatar utente
nome777
Mega-Mitosi
Messaggi: 197
Iscritto il: lun ago 01, 2016 6:15 pm
Orientamento: Asperger graysessuale etero
Genere: maschio

Re: Non capisco

Messaggio da nome777 » ven mag 10, 2019 1:03 am

Dunque lui ti piaceva come persona, ti piaceva come ti trattava e ti accarezzava ed il suo modo di dimostrare affetto, ma forse i baci non ti dicono nulla o non ti piacciono così da non avere il batticuore e forse non sai leggere le tue emozioni e non sai comunicarle per via dell'alessitimia.
Non sentirti una macchina inutile o rotta e non abbatterti! C'è una soluzione!
Non fare mai del bene se non sei preparato all'ingratitudine. Enzo Ferrari

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26833
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Non capisco

Messaggio da Bianca » ven mag 10, 2019 8:31 am

È capitato anche a me nella vita, di avere l’impressione che il cuore di qualcuno non battesse: nessuna emozione, nessuna partecipazione, nessun coinvolgimento.
Poi, ho capito che batteva in modo diverso dal mio e che potevo sincronizzarmi.
La persona che era con te, non ha potuto, non ha voluto, non è stata incoraggiata a fare questo sforzo.

Avatar utente
Nera
Mega-Mitosi
Messaggi: 168
Iscritto il: mar apr 30, 2019 11:42 pm
Orientamento: asessuale
Genere: MtF

Re: Non capisco

Messaggio da Nera » ven mag 10, 2019 4:48 pm

Grazie nome777 non conoscevo l'alessitimia, ho fatto una ricerca e mi si sta aprendo un mondo.
Sulla soluzione sono curiosa 😁

Bianca, io mi sono sentita giudicata e mi sono sentita criticata nel mio essere, come potevo incoraggiarlo desideravo solo non vederlo più.
Preso atto che lui cerca cuori che battono è che io lo faccio sentire privo del suo superpotere di far battere i cuori ,ho pensato cercati il cuore che vuoi .

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26833
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Non capisco

Messaggio da Bianca » sab mag 11, 2019 12:21 am

Perche essere così drastica?
Ti ha comunicato una sua constatazione, avresti potuto cercare di convincerlo del contrario....

Avatar utente
Nera
Mega-Mitosi
Messaggi: 168
Iscritto il: mar apr 30, 2019 11:42 pm
Orientamento: asessuale
Genere: MtF

Re: Non capisco

Messaggio da Nera » sab mag 11, 2019 9:56 am

Ma lui aveva ragione .
Non batteva .
Lui ha detto una frase, più o meno suonava così...
Generalmente quando tocco una donna ha delle reazioni tu no con te non so cosa fare .

Io gli ho detto che lui dovrebbe concentrarsi sul suo piacere non su quello che teoricamente potrebbe dare .

Poi c'è stata un'escalation di accuse reciproche .
Lui mi ha detto che sono arida di emozioni... E io .. cercati la donna giusta .

Insomma lui non sapeva come fare per farmi eccitare ... ma io ero stata chiara dall'inizio ma lui avrà pensato ... figurati... Poi ti faccio vedere come si eccita .

Avatar utente
Bakeneko
AVENissimo
Messaggi: 3552
Iscritto il: mer mag 23, 2012 5:28 pm
Orientamento: Asessuale
Genere: Umanoide

Re: Non capisco

Messaggio da Bakeneko » sab mag 11, 2019 3:14 pm

Nera ha scritto:
sab mag 11, 2019 9:56 am
Io gli ho detto che lui dovrebbe concentrarsi sul suo piacere non su quello che teoricamente potrebbe dare .
Ciao, il problema è che quasi sempre i sessuali vogliono dare piacere oltre che provarlo loro stessi. Due sessuali generalmente condividono e si scambiano piacere l'un l'altro. Per questo non credo avrebbe funzionato nemmeno se si fosse concentrato solo sul suo piacere. È difficilissimo per un sessuale sopportare che la persona che piace non prova quel tipo di desiderio. Non arrivano a capire che non è colpa di nessuno, che è una cosa normale e che il bene che tu gli volevi era dissociato dal cuore che batte. I sessuali, se il cuore del partner non batte, non si sentono desiderati... e lì partono le paranoie che portano alle solite frasi: "sei fredda", "hai problemi", "hai un blocco", "non mi desideri veramente" ecc. Ma no, semplicemente ci sono tanti modi per amare e il cuore che batte non è per forza l'unico.
Nera ha scritto:
sab mag 11, 2019 9:56 am
Insomma lui non sapeva come fare per farmi eccitare ... ma io ero stata chiara dall'inizio ma lui avrà pensato ... figurati... Poi ti faccio vedere come si eccita .
Anche questo è un classico. Dopo che una si dichiara asessuale la reazione degli uomini spesso sfocia nel pensiero tipo "è perché non hai mai incontrato nessuno come me". Ma anche no, sei un uomo come gli altri e io sono asessuale, quindi non è tu hai la chiave magica per farmi cambiare orientamento. :D

Comunque se proprio continui a viverla male forse potresti anche cercare ti parlarne con uno psicologo (uno che non consideri l'asessualità una malattia). Ma intanto già parlarne con altri asessuali qui nel forum secondo me un po' ti aiuterà.

Io, invece, non ho ben capito se tu ti sei mai innamorata nella realtà. Perché se comprendi l'amore, ma in te resta astratto forse devi analizzare anche il tuo grado di attrazione romantica. Qui trovi un lessico delle varie attrazioni romantiche (che sono quelle che fanno desiderare anche agli asessuali di stabilire una relazione che va oltre l'amicizia).
53x+m³=Ø

Avatar utente
Nera
Mega-Mitosi
Messaggi: 168
Iscritto il: mar apr 30, 2019 11:42 pm
Orientamento: asessuale
Genere: MtF

Re: Non capisco

Messaggio da Nera » sab mag 11, 2019 7:46 pm

Grazie Bakeneko ho letto con attenzione le varie definizioni ma per ora non sono capace di infilarmene una addosso.
forse non le ho ancora comprese bene.
Per esempio quando si parla di attrazione romantica primaria o secondaria si parla comunque di attrazione senza specificare in che modo si manifesta.

Attrazione esattamente cosa vuol dire… ecco, mentre la capisco per il corpo la capisco meno per l'aspetto romantico.

Io posso solo cercare nella mia vita qualcosa che assomigli a tutto quello che poi oggi mi manca.
Io ho amato, ho amato una sola persona veramente tanto.
Avevo appena 16 anni, non è successo nulla li per li ma, quando dopo molti anni ci è capitato di rivederci io mi sono resa conto che quei sentimenti erano ancora vivi, neanche li successe molto invero…. ma poi ci incontrammo di nuovo e dopo un periodo di convivenza decidemmo per il matrimonio.

Purtroppo tutto questo amore che io sentivo non è bastato a farmi restare , e dopo qualche tempo, non ci amavamo più.
Quindi, cosa sia questo sentimento, non lo so, è effimero. E' un' illusione, una specie di miraggio da colpo di sole.
Non lo so. però qualche giorno fa ascoltavo una canzone di Jovanotti che sentivamo spesso insieme, e mi è venuto prima da sorridere, come se avessi in un attimo rivisto tutta la luce di quei momenti bellissimi e poi ho pianto come se tra le mani si volatilizzasse un credo.

E forse non ci credo più, ecco. E non per un torto subito, per un incanto che esplode, facendo male a tutti.
Tutto questo è successo 16 anni fa.

16 anni in cui ho avuto tante storie ma quella luce non c'è stata più.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26833
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Non capisco

Messaggio da Bianca » sab mag 11, 2019 9:32 pm

Succede a livello sentimentale quello che tu racconti.
Ci sono molte persone che non riescono ad alimentare l'amore, per cui, da un momento all'altro scoprono che quel sentimento magico, quella persona magica, sono diventati inconsistenti e non sentono più alcun desiderio di portare avanti quella storia.

Io credo sia più una questione di carattere che qualcosa da ricercare in peculiarità particolari.
Ci sono persone a cui tutto viene a noia, che hanno continuamente bisogno di novità, di stimoli, di nuove emozioni.

In un particolare momento possono piangere e pensare con nostalgia ad un amore che poteva essere e non è stato ma trovano in fretta i modi per uscire dal rimpianto e affrontare nuove situazioni.

Avatar utente
Nera
Mega-Mitosi
Messaggi: 168
Iscritto il: mar apr 30, 2019 11:42 pm
Orientamento: asessuale
Genere: MtF

Re: Non capisco

Messaggio da Nera » sab mag 11, 2019 9:44 pm

Io appartengo alla categoria di persone che descrivi tu, di certo.

Rispondi