ma asessuali lsb e gay non esistono o sono poche mosche bianche disperse nell'universo?

Per tutto ciò che riguarda l'asessualità e gli asessuali.
Rispondi
Avatar utente
dolciximagirl84
Asexy
Messaggi: 330
Iscritto il: dom dic 27, 2015 7:49 pm
Orientamento: asessuale bsx
Genere: donna
Località: provincia bergamo

ma asessuali lsb e gay non esistono o sono poche mosche bianche disperse nell'universo?

Messaggio da dolciximagirl84 » mer ago 29, 2018 10:16 am

essere asessuali è già "difficile" in questo mondo dove il sesso è quasi tutto nella vita.. io sono asessuale e son sempre stata disinteressata al sesso in generale. ho sempre provato solo attrazione romantica verso i ragazzi solitamente ma ultimamente m sembra di essere più affascinata dalle ragazze.. ed è un po' un dramma in quanto già è dura trovare uomini asessuali figuriamoci donne asessuali lsb o bsx.. insomma che ne pensate al riguardo?.. qualcuno si trova nella situazione.. ? forse è un argomento un po' stupido ma oggi avevo questo pensiero per la testa..

Avatar utente
Antares
(A)VENdicatore
Messaggi: 1518
Iscritto il: mer set 07, 2016 6:53 pm
Genere: maschio
Località: Milano

Re: ma asessuali lsb e gay non esistono o sono poche mosche bianche disperse nell'universo?

Messaggio da Antares » gio ago 30, 2018 8:59 am

Asessuali omo-romantici bi-romantici o pan-romantici credo ce ne siano parecchi.

Ricordo, che qualcuno, in questo stesso forum, abbia ipotizzato che, fra gli asessuali, potessero essere la maggioranza.

Io, comunque, nella mia esperienza quotidiana, fatta eccezione per questo forum, non conosco nessun altro asessuale.
C'è però da dire che non frequento quasi nessuno.
Ti amo col sole e con la pioggia
Immagine

Avatar utente
dolciximagirl84
Asexy
Messaggi: 330
Iscritto il: dom dic 27, 2015 7:49 pm
Orientamento: asessuale bsx
Genere: donna
Località: provincia bergamo

Re: ma asessuali lsb e gay non esistono o sono poche mosche bianche disperse nell'universo?

Messaggio da dolciximagirl84 » sab set 01, 2018 4:16 pm

Antares ha scritto:
gio ago 30, 2018 8:59 am
Io, comunque, nella mia esperienza quotidiana, fatta eccezione per questo forum, non conosco nessun altro asessuale.
C'è però da dire che non frequento quasi nessuno.
idem

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26017
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: ma asessuali lsb e gay non esistono o sono poche mosche bianche disperse nell'universo?

Messaggio da Bianca » mar set 11, 2018 7:16 pm

Conosco alcuni asessuali e da un po' sono consapevole di averne incontrati in passato.
Penso che nessuno di loro fosse o sia gay.
Su Aven invece, ne sono approdati diversi, anche di recente, quindi indubbiamente esistono.
Ovviamente, hanno una difficoltà in più da affrontare, almeno nel porsi, nel proporsi.

Avatar utente
dolciximagirl84
Asexy
Messaggi: 330
Iscritto il: dom dic 27, 2015 7:49 pm
Orientamento: asessuale bsx
Genere: donna
Località: provincia bergamo

Re: ma asessuali lsb e gay non esistono o sono poche mosche bianche disperse nell'universo?

Messaggio da dolciximagirl84 » sab set 15, 2018 12:39 pm

Bianca ha scritto:
mar set 11, 2018 7:16 pm
Conosco alcuni asessuali e da un po' sono consapevole di averne incontrati in passato.
Penso che nessuno di loro fosse o sia gay.
Su Aven invece, ne sono approdati diversi, anche di recente, quindi indubbiamente esistono.
Ovviamente, hanno una difficoltà in più da affrontare, almeno nel porsi, nel proporsi.
beh sicuramente non è una situazione facile

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26017
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: ma asessuali lsb e gay non esistono o sono poche mosche bianche disperse nell'universo?

Messaggio da Bianca » sab set 15, 2018 2:57 pm

Le due cose insieme, complicano un po’ una situazione già non facile come l’asessualita ma io credo dipenda sempre molto da cosa si ha da offrire, da cosa si vuole offrire.

Avatar utente
Astra
Junior
Messaggi: 11
Iscritto il: gio dic 14, 2017 11:19 pm
Orientamento: Asex-bi
Genere: Donna

Re: ma asessuali lsb e gay non esistono o sono poche mosche bianche disperse nell'universo?

Messaggio da Astra » sab ott 06, 2018 2:19 pm

Scusate per il ritardo nella risposta, dato che questo post è un po' datato.
Ci tenevo comunque a dire la mia riguardo questo argomento, perché penso mi riguardi molto da vicino :-)
Sono una donna che da sempre ha provato attrazione verso altre donne, nonostante abbia, raramente, provato anche un'attrazione romantica verso alcuni uomini. Posso dire anche di avere molte possibilità di conoscere/frequentare altri asessuali di persona, vivendo in una città dove c'è tutto (o quasi). E posso assicurarvi che di asessuali bi-omo ce ne sono eccome... Ma, come molti asessuali, sono anche loro difficili da individuare.
Diciamo che in generale il fatto che "non si vedano" non credo dipenda dal fatto di essere omo-bi, piuttosto dal fatto che l'asessualità sia ancora oggi una realtà molto poco conosciuta e ci sia tanta ignoranza (non intesa in senso dispregiativo, ma intesa proprio come "mancanza di conoscenza") perfino tra gli stessi asessuali. Generalizzare comunque non è mai un bene, perché comunque la realtà che conosciamo, per quanto possiamo essere esposti a quante più esperienze possibili, è sempre una piccolissima fetta della realtà in sè (senza considerare i "bias cognitivi" che il nostro cervello attua automaticamente alla realtà, che quindi diventa filtrata attraverso i nostri sensi. Ma questa è un'altra storia). E la realtà a cui siamo esposti dipende anche, ovviamente, da dove viviamo, che inevitabilmente può aumentare o diminuire le nostre possibilità di fare certe esperienze piuttosto che altre. Ma posso dire che, per quella che è la mia esperienza in una città molto liberale ed esposta a continui cambiamenti, che asessuali omo-bi se ne trovano tanti quanti altri gruppi LGBT.
Spero che il mio contributo possa essere di aiuto :-)

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26017
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: ma asessuali lsb e gay non esistono o sono poche mosche bianche disperse nell'universo?

Messaggio da Bianca » dom ott 07, 2018 1:39 am

Grazie Astra. l’esperienza che hai voluto condividere, è importante, perché chi vive l’asessualita in realtà più chiuse, ha difficoltà a capire se possano esistere altre persone che esperimentino una condizione analoga alla sua.
Si può sentire sola, diversa, isolata, senza possibilità di confronti.
È vero, come tu dici, che l’asessualita è ancora poco conosciuta e, quando nota, molto poco capita.
Se poi, è unita ad altri aspetti che riguardino preferenze ancora non completamente accettate, diventa più difficile da gestire.
Le persone asessuali che ho conosciuto e che conosco, hanno preferito rimanere sole, oppure, hanno affrontato il problema con il partner in modo molto schietto e leale e sono state accettate.
In particolare, una mia amica di vecchia data, è tuttora molto amata da un marito che ha saputo accettarla com’è.
Il sesso non è stato completamente escluso, infatti hanno una figlia, ma, come dettomi da lei stessa, il sesso non le è mai interessato.

Avatar utente
Astra
Junior
Messaggi: 11
Iscritto il: gio dic 14, 2017 11:19 pm
Orientamento: Asex-bi
Genere: Donna

Re: ma asessuali lsb e gay non esistono o sono poche mosche bianche disperse nell'universo?

Messaggio da Astra » sab ott 13, 2018 4:07 pm

Grazie Bianca per la risposta.
Sì, sono d'accordo con te: vivere in una piccola realtà ci porta a pensare che quello che vediamo lì è anche quello che gli altri, in generale, vedono altrove. Ma fortunatamente non è così :) E sono d'accordo che nel momento in cui ci sono due o più "preferenze" non comunemente accettate (asessuale ed omosessuale, ad esempio), venire fuori diventa ancora più difficile. Io personalmente ci penso due volte prima di raccontare qualcosa di me a qualcuno, appunto perché so che non tutti hanno la mentalità aperta e la giusta sensibilità per capire certe cose. Le persone che rimangono sole sono persone che, a mio avviso, si sono arrese ancor prima di provarci, per paura di non trovare quello che cercano. Ed è una cosa triste, perché penso che tutti meritino di trovare qualcuno e gli asessuali potrebbero trovare qualcuno che faccia al caso loro, esattamente come tutti gli altri. Come dici tu, possiamo trovare una persona che ci ama per quello che siamo, e magari scendendo a qualche compromesso con l'altra persona (come l'esempio che hai citato della tua amica) possiamo vivere una relazione felice ed appagante.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26017
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: ma asessuali lsb e gay non esistono o sono poche mosche bianche disperse nell'universo?

Messaggio da Bianca » sab ott 13, 2018 9:13 pm

Hai fatto un’affermazione severa ma, io penso che rappresenti molto bene la realtà : qualcuno, presa coscienza della sua realtà, decide di restare solo, perché si arrende ancor prima di provarci.
È vero che il sesso è un appagamento che tutti avrebbero diritto di avere; è vero che comporta manifestazioni che vengono considerate scontate tra due persone che si amano; è vero che è certamente un modo particolare per conoscersi ed entrare in comunione; persino la Bibbia parla del sesso come “conoscenza” dell’altro ma io non riesco ad accettare la convinzione diffusa che non si possa amare profondamente una persona escludendo il sesso.
Tu pensa che l’amica a cui ho accennato sopra, a 43 anni si è ammalata di Parkinson, la sua mamma era in una clinica, la figlia si è sposata ed è andata ad abitare in un’altra regione e il marito è andato in pensionamento anticipato per dedicarsi a lei.
Seguirla, curarla, accompagnarla a vedere la mamma finché è mancata.
Se non è amore questo.....
Sono convinta che due persone possano amarsi a prescindere dal sesso ma soprattutto, senza che nessuno si senta privato di un diritto o debba soffrire.
Se c’è sofferenza, non ci si ama, non ci si può amare, allora è meglio che ciascuno segua altre strade.
Hai ragione ad essere molto attenta prima di confidare ad altri le tue caratteristiche.
A volte a fidarsi si prendono certe botte....
Quando diventi consapevole che l’altra persona non ti ha capito, non ti crede o, addirittura, ti giudica male, fa supposizioni sbagliate nei tuoi confronti, pensa che tu voglia fare l’originale a tutti i costi o nasconda chissà quali traumi, ti crolla il mondo addosso, maledici il momento in cui ti sei sentita fiduciosa e ti sei confidata e vorresti non aver mai creduto nella possibilità di aver trovato qualcuno che ti capisse.
Non capita sempre così, per fortuna.
È possibile il crearsi di una situazione di affetto, amicizia, empatia, stima.
Bisogna crederci però, credere che la comprensione possa esistere e l’amore nascere.

Rispondi