Asessuali si nasce o si diventa?

Per tutto ciò che riguarda l'asessualità e gli asessuali.
Avogadro
Membro
Messaggi: 36
Iscritto il: sab gen 06, 2018 9:58 am
Orientamento: Asessuale
Genere: Maschio

Re: Asessuali si nasce o si diventa?

Messaggio da Avogadro » sab gen 27, 2018 2:45 pm

Assolutamente, la famiglia deve essere quel nucleo in cui piú di ogni altro contesto si viene accettati per come si è. Capisco, in molti casi c'è un totale cambio di vedute quando ci sono di mezzo i nostri cari, purtroppo in molti altri casi non è cosi e molti genitori non riescono ad accettare alcuni lati dei figli e questo fa molta tristezza. E' paradossale che nel 2018 sia piú tollerabile la violenza che il rispetto dell'altrui identità
Ps: mi scuso per il ritardo nella risposta

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26017
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Asessuali si nasce o si diventa?

Messaggio da Bianca » sab gen 27, 2018 4:19 pm

Scoprire che un figlio ha aspetti differenti dalla maggioranza, fa vacillare certezze, può allontanare qualche parente e qualche amico, costringe a porsi domande, a mettersi in discussione, alimenta dubbi.
Ci vuole molto amore per accettare ed una mente aperta e serena.

Avogadro
Membro
Messaggi: 36
Iscritto il: sab gen 06, 2018 9:58 am
Orientamento: Asessuale
Genere: Maschio

Re: Asessuali si nasce o si diventa?

Messaggio da Avogadro » dom gen 28, 2018 11:57 am

Concordo, ci vuole tanto tanto amore. Ci vorrebbero più persone con una mente così aperta, anche perchè a priori non sappiamo come sarà nostro figlio e bisogna preventivare tutte le possibilità, accettandole qualunque esse siano.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26017
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Asessuali si nasce o si diventa?

Messaggio da Bianca » dom gen 28, 2018 4:15 pm

Penso che ci saranno sempre più persone in grado di capire e accettare, perché oggi, i ragazzi non sono più disposti a nascondere, simulare false situazioni o, addirittura, a metter su legami allo scopo di far passare lucciole per lanterne.
Credo siano state parecchie le donne che hanno scoperto, dopo il matrimonio, di aver sposato un gay ed anche qualche uomo.
Oggi non si è disposti all’inganno, nè a prestarsi a soluzioni di copertura.
E meno male!
Nemmeno le mamme sono più così tarate da volete a tutti i costi legami senza senso.
Per quanto riguarda l’asessualità, ne sono coinvolti esclusivamente i due interessati, quindi, non è necessario coinvolgere il consiglio di famiglia.
E meno male!

Avogadro
Membro
Messaggi: 36
Iscritto il: sab gen 06, 2018 9:58 am
Orientamento: Asessuale
Genere: Maschio

Re: Asessuali si nasce o si diventa?

Messaggio da Avogadro » dom gen 28, 2018 6:18 pm

E' vero, molte persone oggi non accettano di nascondere ció che sono, per fortuna. Speriamo allora ci sia un'apertura sempre maggiore

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26017
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Asessuali si nasce o si diventa?

Messaggio da Bianca » dom gen 28, 2018 9:37 pm

Tu pensa che parecchi anni fa, partecipai al matrimonio di una ragazza che conoscevo da quando era piccola ed ero amica dei suoi genitori, due persone buone e semplici.
Mentre lo sposo saliva la scalinata della chiesa a braccetto a suo mamma, io sentii che le ripeteva: sei contenta mamma che mi sposo? Mamma, sei contenta che mi sposo?
Veniva da pensare che fosse stata lei ad esercitare pressioni affinché il figlio facesse questo passo.
Mi sembrò strana questa domanda ripetuta così; la ragazza aveva 23 anni e lui 31.

Era il 14 luglio. A settembre lui tornò a casa della mamma e fece arrivare alla moglie la lettera dell’avvocato con la quale le chiedeva la separazione.
Seguirono anni di tragedie.
I genitori si ammalarono.
La ragazza non è mai più tornata normale.
I primi anni, dormiva soltanto nel letto con papà e mamma.
La spiegazione divenne, più tardi, chiara e scontata.
Spero davvero che non debbano succedere mai più cose del genere.

Avogadro
Membro
Messaggi: 36
Iscritto il: sab gen 06, 2018 9:58 am
Orientamento: Asessuale
Genere: Maschio

Re: Asessuali si nasce o si diventa?

Messaggio da Avogadro » lun feb 05, 2018 10:02 am

Questo tragico episodio purtroppo si commenta da solo.
Se non si è se stessi e non si condivide la propria natura con l'altro (specie in
una coppia come in questo caso) si rischia di fare seri danni. La consapevolezza
e i coming out in fondo servono proprio a questo.

Avatar utente
Antares
(A)VENdicatore
Messaggi: 1518
Iscritto il: mer set 07, 2016 6:53 pm
Genere: maschio
Località: Milano

Re: Asessuali si nasce o si diventa?

Messaggio da Antares » lun feb 05, 2018 12:15 pm

Bianca ha scritto:Tu pensa che parecchi anni fa, partecipai al matrimonio di una ragazza che conoscevo da quando era piccola ed ero amica dei suoi genitori, due persone buone e semplici.
Mentre lo sposo saliva la scalinata della chiesa a braccetto a suo mamma, io sentii che le ripeteva: sei contenta mamma che mi sposo? Mamma, sei contenta che mi sposo?
.....
Questo mi ricorda un'altra storia che mi raccontò, in Calabria, la madre di lei.

Sua figlia si era sposata, in chiesa, con una persona che però aveva interessi molto differenti da suoi.
Lei pensava allo studio e alla famiglia, era un'avocatessa, mentre lui, impiegato, era un patito per l'hi-teck e comprava ogni sorta di ultimo ritrovato tecnologico, tipo ultimo modello dell'I-phone, senza considerare molto il bilancio familiare.

Avevano una bellissima bambina, (la dipensatrice di carezze a chi ne sentiva il bisogno con cui spesso giocavo).
I genitori presto cominciarono a litigare sino al punto che, durante un litigio, lei gli chiese perchè l'avesse sposata.
Lui rispose: "Perche? Ma perchè mia madre ha insistito tanto ....".
Si separarono e di comune accordo avviarono la pratica di divorzio.

Nel frattembo la bambina viveva con la madre, aiutata dai nonni, che era entrata in uno studio legale per poter guadagnare qualcosa.
Il sabato e la domenica invece lo passava col suo tecnicissimo papà.

Passati alcuni anni, nè lui nè lei intrapresero altre relazioni e qualche volta, con la figlia, uscirono insieme per andare al cinema o in qualche altro posto.

Fu così, che dopo anni, si rimisero insieme, questa volta però non più da sposati.

Lei ora esercita come matrimonialista e credo sia esperta in diritto dell'infanzia.
Ti amo col sole e con la pioggia
Immagine

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26017
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Asessuali si nasce o si diventa?

Messaggio da Bianca » lun feb 05, 2018 4:40 pm

Ci sono tante storie, tante situazioni nel mondo delle relazioni. Non di tutte si viene a conoscenza, perchè le famiglie tendono a nascondere quegli eventi di cui non sono particolarmente orgogliose, poi, si sa, la gente ci ricama anche sopra.
Però, oggi, visto che l'età dell'impegno serio, si è spostata notevolmente in avanti, non dovrebbe essere più facile capirsi prima?
Una maggiore maturità, non dovrebbe facilitare la comprensione di se stessi e degli altri, in modo da evitare errori madornali?
Essere consapevoli di ciò che si è capaci di dare e di ciò che non si riceverà mai, non dovrebbe essere la base da cui partire?.

ErTedesco87

Re: Asessuali si nasce o si diventa?

Messaggio da ErTedesco87 » mer feb 07, 2018 3:41 pm

Ciao a tutti, io a quanto pare mi sono ritrovato asessuale intorno ai 25 anni, prima di allora ho sempre avuto una attività sessuale regolare e soddisfacente, di punto in bianco è accaduto il peggio, il peggio perché ancora oggi non mi riconosco asessuale e non riesco ne voglio accettarlo, perché a parte il lato che manca ho ancora tutto di una persona etero e sessuale, attrazione, voglia di conoscere, fare ecc... se devo risponderti ti dico che si, ci si diventa.
Ultima modifica di ErTedesco87 il lun feb 12, 2018 3:01 pm, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26017
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Asessuali si nasce o si diventa?

Messaggio da Bianca » mer feb 07, 2018 4:08 pm

Ormai ho capito che niente si può escludere.
Capita anche che un padre di famiglia scopra, ad un certo punto, di essere interessato agli uomini o che una mamma si accorga che non è disinteressata al mondo femminile.
Ora, io cerco di spiegare il mio pensiero che non è semplice.

Escludendo i casi in cui, da sempre, la persona sa di essere in un certo modo ma non ha mai avuto il coraggio di ammetterlo e, seguendo questa linea di non accettazione, ha fatto anche scelte che non avrebbe dovuto fare, ripeto, escludendo questi casi, io penso che in ogni persona che abbia maturato un certo numero di anni e di esperienza, dovrebbe essersi installato un equilibrio a prova di bomba, nel senso che, le scelte fatte, la posizione presa, dovrebbero essere difendibili ad oltranza.
Se così non fosse, saremmo tutti in balia di provocazioni, istinti, voglia di divagazioni.

Per quanto riguarda la tua personale situazione, solo tu, analizzandoti, puoi risalire a cosa può aver provocato un cambiamento così repentino ed improvviso.
Posso suggerirti delle domande che, probabilmente, ti sei già posto, del tipo: prima, è andato sempre tutto bene? qualche fanciulla si è comportata male, ti ha offeso o ferito? Che cosa fai per cambiare una situazione che non ti sta bene? Perchè dovresti accettare un modo di vivere che prima non ti caratterizzava? Potresti aver bisogno di stare in un innamoramento, per desiderare l'attività sessuale?
Nella vita di una persona, un'esigenza può essere presente da sempre o può presentarsi all'improvviso e cambiare scelte e atteggiamenti.

Forse, quello che ti è successo, non è il peggio, semplicemente ti ha reso più esigente.

Avatar utente
keymaster
A-postolo Asexy
Messaggi: 462
Iscritto il: mer mag 28, 2008 11:58 pm
Orientamento: asessuale, aromantico
Genere: cyborg
Località: Via Lattea, Sistema Solare, 3° pianeta

Re: Asessuali si nasce o si diventa?

Messaggio da keymaster » ven feb 09, 2018 9:08 pm

Partecipo anche io al confronto dialettico su questo quesito. Personalmente ho sempre avuto totale disinteresse nei rapporti fisici e nelle relazioni con terzi, chiunque essi fossero. Come ho avuto modo di riportare in passato in questo forum, mai avuto contatti con terzi difformi da abbracci di cortesia.
Essere asessuale aromantico è un immenso vantaggio, in quanto consente di non porsi problemi di relazioni di alcun genere, eventualmente preferendo la compagnia di altre creature viventi di questo pianeta.
Peter: E lei Alice, è mestruata al momento?
Bibliotecario: Scusi, questo che c'entra?
Peter: Non rompiamo! Si inchini alla scienza!

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26017
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Asessuali si nasce o si diventa?

Messaggio da Bianca » ven feb 09, 2018 9:18 pm

Ciao Key!
Il tuo punto di vista è incontestabile.
Mi viene da chiederti quanto sia davvero come la metti tu.
Non per insinuare che tu non sia sincero, sia ben chiaro ma perché io non conosco bene te ma conosco l’essere umano e so che ci si può atteggiare anche in uno stato di totale indifferenza, senza rientrarci veramente.

Poi, ne abbiamo già parlato tante volte, se tu stai bene così, qual è il problema?

Avatar utente
keymaster
A-postolo Asexy
Messaggi: 462
Iscritto il: mer mag 28, 2008 11:58 pm
Orientamento: asessuale, aromantico
Genere: cyborg
Località: Via Lattea, Sistema Solare, 3° pianeta

Re: Asessuali si nasce o si diventa?

Messaggio da keymaster » ven feb 09, 2018 9:28 pm

Bianca ha scritto:Ciao Key!
Poi, ne abbiamo già parlato tante volte, se tu stai bene così, qual è il problema?
Gentilissima Bianca, difatti essere appagati della compagnia di un'altra creatura vivente di questo pianeta (non umana) pone un indubbio vantaggio. Altro vantaggio è contribuire attivamente alla decrescita del numero di umani su questo piccolo pianeta. Umani che, nei prossimi secoli, saranno gradualmente sostituiti da cyborg.
Peter: E lei Alice, è mestruata al momento?
Bibliotecario: Scusi, questo che c'entra?
Peter: Non rompiamo! Si inchini alla scienza!

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26017
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Asessuali si nasce o si diventa?

Messaggio da Bianca » ven feb 09, 2018 9:33 pm

Per fortuna, quando arriverà quel momento, io avrò già ricevuto altri incarichi.

Rispondi