La curiosità

Per tutto ciò che riguarda l'asessualità e gli asessuali.
Avatar utente
Truele
Maxi-Mitosi
Messaggi: 224
Iscritto il: mer ott 12, 2016 9:42 am
Orientamento: etero - asex
Genere: femmina
Località: Provincia di Verona

Re: La curiosità

Messaggio da Truele » ven ago 18, 2017 4:00 pm

Volpe, non so che idea tu ti sia fatto dell'asessualità ma l'innamoramento non è che per noi non sia contemplato. Ci si innamora, ma non segue desiderio sessuale.

Per la curiosità... io sono piuttosto curiosa, di natura, ma non lo sono mai stata fino a questo punto.
Forse se trovassi la persona giusta, il momento fosse quello giusto e fossi ubriaca... o avessi appena preso una botta in testa...

Non vivo in un limbo tutto mio. Ho visto filmati piccanti e sono curiosa di sapere come vive l'aspetto sessuale la maggior parte delle persone. Ma guardo e mi informo con una curiosità simile a quella dell'archeologo per un reperto romano. Sono strana? Forse!

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26833
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: La curiosità

Messaggio da Bianca » ven ago 18, 2017 4:59 pm

Ci può essere curiosità anche per cose che non si farebbero mai.

Avatar utente
Volpe
Mega-Mitosi
Messaggi: 145
Iscritto il: dom lug 16, 2017 7:17 pm
Genere: Vulpes vulpes
Località: Torino

Re: La curiosità

Messaggio da Volpe » ven ago 18, 2017 5:14 pm

Truele ha scritto: guardo e mi informo con una curiosità simile a quella dell'archeologo per un reperto romano
Ecco quello che intendevo

Avatar utente
dolciximagirl84
Asexy
Messaggi: 336
Iscritto il: dom dic 27, 2015 7:49 pm

Re: La curiosità

Messaggio da dolciximagirl84 » sab ago 19, 2017 1:31 pm

io ho sempre avuto solo attrazione romantica verso i ragazzi.. mai avuto impulsi sessuali in generale..

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26833
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: La curiosità

Messaggio da Bianca » sab ago 19, 2017 2:16 pm

E quindi, nemmeno curiosità?
Personalmente, ho tante cose che mi incuriosiscono, senza, per questo, desiderare di farne l'esperienza.
Ad esempio, vorrei capire come si vive, giorno dopo giorno, in un carcere, privati della libertà e sapendo che, per anni, non si uscirà di lì.
Oppure, vorrei capire come si vive lo scambio di coppie, come si può andare con uno sconosciuto, come ci si guarda tra partners il giorno dopo.
Mi incuriosisce l'andazzo di chi basa la sua sopravvivenza economica, sulla truffa e il furto.
Vorrei avere per un giorno, la mente di una grande scienziata, per vedere dove posso arrivare e come mi rapporto con la vita quotidiana.
Oppure la fantasia di un grande scrittore, le capacità di un matematico, la Fede di un santo, il carisma di un leader, il coraggio di un condottiero.

Sono finita tra le curiosità che non hanno nessuna possibilità di essere soddisfatte.

Per rimanere tra quelle che, invece, dipende solo da noi soddisfare oppure no, io credo che tra gli asessuali, vi sia chi nutra il desiderio di sperimentare un rapporto, pur non sentendone la necessità.
D'altra parte la curiosità è una componente fondamentale dell'uomo ed è la molla che ha portato al progresso e che continua a stimolare la ricerca.

Che male ci sarebbe se tu Dolci, in un contesto giusto, nel quale c'è attrazione romantica, ci sono sentimenti, scegliessi, liberamente, di avere un rapporto sessuale?

Avatar utente
CountYourLuckyStars
Membro
Messaggi: 42
Iscritto il: sab giu 24, 2017 8:26 pm
Orientamento: lithromantic
Genere: maschio

Re: La curiosità

Messaggio da CountYourLuckyStars » gio ago 24, 2017 1:31 pm

Truele ha scritto:Volpe, non so che idea tu ti sia fatto dell'asessualità ma l'innamoramento non è che per noi non sia contemplato. Ci si innamora, ma non segue desiderio sessuale.

Per la curiosità... io sono piuttosto curiosa, di natura, ma non lo sono mai stata fino a questo punto.
Forse se trovassi la persona giusta, il momento fosse quello giusto e fossi ubriaca... o avessi appena preso una botta in testa...

Non vivo in un limbo tutto mio. Ho visto filmati piccanti e sono curiosa di sapere come vive l'aspetto sessuale la maggior parte delle persone. Ma guardo e mi informo con una curiosità simile a quella dell'archeologo per un reperto romano. Sono strana? Forse!
Anche per me è la stessa cosa , ci si innamora ma manca il desiderio sessuale. Io per questo mi definisco lithromantic / Akoiromantic , che è un orientamento riconosciuto nella comunità asessuale. Il termine Akoiromantic è relativamente nuovo (2015) e sostituisce lithromantic che è invece relativo ad un tipo di ragazza lesbica dove lith deriva da pietra (come nell' aggettivo litico che riguarda i reperti dell' età della pietra ovvero reperti litici ). Quindi roccia-romantic secondo me sono quelle lesbiche che fanno le dure perché si sentono come il maschio senza sentimenti un vero duro insomma.. Comunque volevo dire che ogni tanto sperimento della attrazione sessuale ma raramente mi è capitato varie volte l' ultima un paio di anni addietro quindi come scrive Truele potrebbe succedere che i tanti fattori tipo momento giusto, motivazione, casualità e persona giusta che ci sta ci scappi il sesso o la relazione ipercomplicata e breve durata per ovvi motivi insomma così...

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26833
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: La curiosità

Messaggio da Bianca » gio ago 24, 2017 4:26 pm

Da quello che ha detto Tru e da quello che dici tu, perché si manifesti questa benedetta attrazione, è necessaria una concomitanza di avvenimenti: sentimenti, sensazioni, desiderio e così via.
Resta il fatto che, come ho letto parecchie volte, anche quando si realizza tutto ciò che potrebbe condurre ad un rapporto sessuale, è molto difficile che voi diate un seguito a questa situazione.

Secondo me è timore di ritrovarsi in un contesto di disagio invece che in una condizione soddisfacente e la curiosità non basta a superare la paura.

Marco11
Ameba
Messaggi: 61
Iscritto il: ven giu 30, 2017 2:20 pm
Genere: maschio

Re: La curiosità

Messaggio da Marco11 » gio ago 24, 2017 10:04 pm

Io non ho mai avuto un rapporto sessuale con un'altra persona, e nemmeno le "tappe" ad esso precedenti. Ad essere sincero, non ne sento il bisogno e se una parte di me invece vorrebbe provare, è solo per una questione di curiosità intellettuale, ecco, che mi è venuta comunque negli ultimi anni e non da preadolescente.
Faccio fatica ad immaginare un rapporto con una persona che mi piace "e basta"; mi spiego, ai miei occhi ha più senso un rapporto con il mero corpo di una persona di cui non mi importa nulla. Altrimenti, per immaginare un rapporto pretendo che sia con una persona per me "ideale" da un punto di vista morale e intellettuale, che condivida i miei stessi gusti in campo artistico e così via; il mio essere estremamente, ovviamente insieme ai miei notevolissimi limiti, non mi ha mai permesso di trovare una persona simile. Ma tutte queste riflessioni sono venute dopo, prima c'era solo una generale indifferenza nei confronti delle esperienze sessuali.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26833
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: La curiosità

Messaggio da Bianca » ven ago 25, 2017 6:26 am

Tu dici, se proprio ci devo provare, o con una persona totalmente indifferente, quindi senza nessun contorno emotivo, o che sia proprio come dico io.
A me sembrano molto logiche queste tue esigenze...
Se poi si verifica il secondo caso, chissà che non migliori l'intesa.

Forse sei un po' severo con te stesso quando ti definisci con "notevolissimi limiti"....

Marco11
Ameba
Messaggi: 61
Iscritto il: ven giu 30, 2017 2:20 pm
Genere: maschio

Re: La curiosità

Messaggio da Marco11 » ven ago 25, 2017 1:05 pm

* il mio essere estremamente esigente, ahhh, ho saltato quella parola.
Sì, sono abbastanza severo nel giudicare me stesso perché sono abbastanza severo nel giudicare gli altri. Purtroppo, a guardare bene, emergono in ognuno (a cominciare da sé stessi) limiti, difetti e, con gli altri, differenze... eppure in generale credo di avere un buon rapporto con l'umanità, e riesco anche a godere dei pregi e degli aspetti interessanti altrui. Sono poche le persone con cui non vado per niente d'accordo. Se però voglio costruire un rapporto davvero profondo con l'altro, pretendo che sia una persona dalle qualità morali e intellettuali elevate e, cosa ancora più rara, che abbia molte corrispondenze con me nel pensiero e nelle abitudini. Trovo davvero inconcepibile l'idea "gli opposti si attraggono"; per me è il contrario.
(comunque sono andato fuori argomento rispetto al tema originario, e di questo chiedo scusa)

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26833
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: La curiosità

Messaggio da Bianca » ven ago 25, 2017 4:37 pm

La curiosità, non riguarda soltanto la fisicità nostra e dell'altra persona ma anche il verificare quanto sono presenti quegli elementi che riteniamo indispensabili in un rapporto.
Gli opposti possono attrarsi quando vi sono caratteristiche che, essendone privi, ammiriamo negli altri.
Ad esempio, il pauroso, potrà essere attratto da chi non manifesta mai nessun timore.
In una coppia, l'esistenza di queste due prerogative, può essere di aiuto ad entrambi, frenando il coraggioso e sviluppando nell'altro il desiderio di emulazione.
Così come l'introverso, sarà ammirato della facilità con cui l'altro interloquisce e intesse rapporti e incoraggiato ad esporsi con più sicurezza.

Tutto il resto, deve corrispondere molto a quei pregi, per noi indispensabili in quell'ideale di persona di cui vagheggiamo.

Avatar utente
Volpe
Mega-Mitosi
Messaggi: 145
Iscritto il: dom lug 16, 2017 7:17 pm
Genere: Vulpes vulpes
Località: Torino

Re: La curiosità

Messaggio da Volpe » ven ago 25, 2017 9:05 pm

Marco, era proprio la curiosità intellettuale quella a cui mi riferivo: ok non sentire il desiderio ma il piacere della scoperta sì!

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26833
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: La curiosità

Messaggio da Bianca » dom ago 27, 2017 12:29 am

Forse, il non sentire il desiderio, fa scomparire anche il piacere della scoperta.
Il Signore dice che desiderare una donna, è già peccato di adulterio; se non la si desidera, il peccato non avviene mai, neppure se, per caso, la si possiede.

Avatar utente
Antares
(A)VENdicatore
Messaggi: 1772
Iscritto il: mer set 07, 2016 6:53 pm
Genere: maschio
Località: Milano

Re: La curiosità

Messaggio da Antares » dom ago 27, 2017 9:32 am

Bianca ha scritto: ..... Il Signore dice che desiderare una donna, è già peccato di adulterio; se non la si desidera, il peccato non avviene mai, neppure se, per caso, la si possiede.
Che strano, mi sembrava di aver letto da qualche parte che il caso non esiste. :)

A mio parere, è la mancanza d'Amore che rende il desiderare una donna un peccato.
Però l'Amore, (il Voler Bene), almeno per come lo sperimento, è così appagante e autosufficiente da far passare in seconda piano qualsiasi desiderio.

Anche il termine "Possedere" per indicare l'unione sessuale quando ci si ama non mi sembra molto azzeccato, perchè presuppone e pone l'accento su una divisione almeno nei ruoli.
Ti amo col sole e con la pioggia
Immagine

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26833
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: La curiosità

Messaggio da Bianca » dom ago 27, 2017 10:02 am

Il fatto è che si dava per scontato che a desiderare fosse sempre l'uomo, mentre la donna, pura come un angelo, non desiderava mai niente e nessuno.
Aspettava solo di essere desiderata e posseduta, ovviamente.
Poi, un po' di tempo dopo, Paolo e Francesca, ci hanno dimostrato che la cosa, in genere, è reciproca e non è un caso.

In questo caso, sappiamo, che il caso esiste e consiste nel: cogli l'attimo.
Se ti metti nell'occasione, l'occasione può diventare un caso.
Tu, ad esempio, te ne sei stato buono sul divano; se, per caso, in seguito ad una tua precisa scelta, ti fossi spostato, il caso, non sarebbe più stato un caso.

Sono d'accordo con te, l'amore, può essere così appagante che il desiderio di possesso, inteso sessualmente, può passare in secondo piano.
È il discorso fatto spesso qui, sulla possibilità che c'è tra un sessuale e un asessuale, che esista un'intesa.

Rispondi