Meritare l'amore.

Per tutto ciò che riguarda l'asessualità e gli asessuali.
WarDogKinzoku
Troppo Asexy per AVEN
Messaggi: 532
Iscritto il: dom lug 09, 2017 4:53 pm

Re: Meritare l'amore.

Messaggio da WarDogKinzoku » lun lug 17, 2017 10:00 pm

Io penso che spesso nelle coppie che conosco un problema ricorrente che crea problemi è il non fidarsi dell'altro.
Sono sempre stato del parere che , come si suol dire, "chi mal pensa, mal dispensa".
Mi ricordo una volta che dovevo uscire con la mia ragazza alla fine abbiamo rimandato perché lei si sentiva poco bene. Quella sera poco dopo che mi ha detto "vado a dormire" una mia amica mi ha detto che l'aveva appena vista in un locale. La mia risposta, "non era lei, era una ragazza che le somigliava molto", punto (e avevo ragione alla fine).
Se non mi fido di te, perché tu dovresti farlo con me?

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26833
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Meritare l'amore.

Messaggio da Bianca » lun lug 17, 2017 10:16 pm

Fidarsi vuol dire credere completamente nell'onesto e corretto comportamento dell'altro.
Senza eccezioni.
La questione cambia quando si ha il sentore che certe affermazioni non siano vere.

Avatar utente
Volpe
Mega-Mitosi
Messaggi: 145
Iscritto il: dom lug 16, 2017 7:17 pm
Genere: Vulpes vulpes
Località: Torino

Re: Meritare l'amore.

Messaggio da Volpe » lun lug 17, 2017 10:17 pm

Il concetto di meritarsi l'amore non mi suona troppo: chi decide chi merita e chi no? Teoricamente solo le due (o più) persone coinvolte direttamente, ognuno secondo i suoi criteri. Certo però che quando ti innamori non vai a pensare se l'altro se lo merita, non valuti il suo curriculum delle storie passate e delle buone azioni... spetta all'altro essere onesto e premuroso nei tuoi confronti, ma per il meritarselo quasi fosse un premio non direi...

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26833
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Meritare l'amore.

Messaggio da Bianca » lun lug 17, 2017 11:13 pm

Sono le due persone coinvolte nella relazione che hanno il dovere di meritarsi l'amore dell'altro.
Ci deve essere sempre una sorta di riconoscenza nei confronti di chi ci ama e dedica a noi la sua esistenza
Non è un concetto sbagliato e trova senso, nel non dare mai per scontato l'amore nei nostri confronti.

WarDogKinzoku
Troppo Asexy per AVEN
Messaggi: 532
Iscritto il: dom lug 09, 2017 4:53 pm

Re: Meritare l'amore.

Messaggio da WarDogKinzoku » lun lug 17, 2017 11:23 pm

Bianca ha scritto:Sono le due persone coinvolte nella relazione che hanno il dovere di meritarsi l'amore dell'altro.
Ci deve essere sempre una sorta di riconoscenza nei confronti di chi ci ama e dedica a noi la sua esistenza
Non è un concetto sbagliato e trova senso, nel non dare mai per scontato l'amore nei nostri confronti.
Sagge parole Bianca u.u

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26833
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Meritare l'amore.

Messaggio da Bianca » mar lug 18, 2017 6:54 am

È un insieme di esperienza ed errori.

Avatar utente
Volpe
Mega-Mitosi
Messaggi: 145
Iscritto il: dom lug 16, 2017 7:17 pm
Genere: Vulpes vulpes
Località: Torino

Re: Meritare l'amore.

Messaggio da Volpe » mar lug 18, 2017 7:25 am

Non dare mai per scontato l'amore è diverso dal dire di doverselo meritare. Certo che sta alla tua correttezza fare in modo di non ferire l'altra persona, qualsiasi cosa tu possa provare per lei, ma se questa persona ti ha scelto per quello che ha visto in te non c'è niente in più da aggiungere. Paradossalmente puoi essere anche il più grande idiota della galassia e avere una persona che ti ama per quel che ha visto in te, perché per qualche ragione per lei vai bene così. Forse questo non è sano per questa persona, ma ti ha comunque scelto.
Invece nel caso di una coppia sana, l'amore comunque non nasce dal merito, nasce da un misto di personalità, dinamiche relazionali, aspetto esteriore, aspettative ecc... e sono aspetti che mutano col tempo, per questo anche coppie funzionanti poi si sciolgono, si sciolgono con affetto senza rancore ma si sciolgono, perché uno dei due o entrambi sono cresciuti, sono cambiati e di conseguenza danno valore ad aspetti diversi da quelli iniziali. A questo punto il meritarsi l'amore dell'altro perde di senso perché non è inerente alla situazione.
Ripeto: puoi anche essere un idiota e avere qualcuno innamorato perso di te. Noi da esterni possiamo valutare negativamente questa situazione, dire all'idiota di meritarsi l'amore e all'altro partner di cercarsi qualcuno che merita di più, ma tra di loro non vige la dinamica del merito, non è il merito il perno su cui poggia il loro amore (o il loro problema)

Avatar utente
gio74
(A)VENdicatore
Messaggi: 1606
Iscritto il: dom ott 30, 2016 9:02 pm
Orientamento: etero
Genere: maschile

Re: Meritare l'amore.

Messaggio da gio74 » mar lug 18, 2017 10:11 am

La penso come volpe...

WarDogKinzoku
Troppo Asexy per AVEN
Messaggi: 532
Iscritto il: dom lug 09, 2017 4:53 pm

Re: Meritare l'amore.

Messaggio da WarDogKinzoku » mar lug 18, 2017 10:31 am

Io sono d'accordo un po' co Bianca e un po' co volpe, perché ho capito quello che intende Bianca con "meritare l'amore" (o almeno penso xD).
Stiamo comunque parlando di qualcosa di estremamente complesso (penso che se chiedo a uno di voi perché ha scelto una determinata persona non riuscirà mai a dirmi realmente tutto il perché)

Moleskine
A-ssolutamente Fantastico
Messaggi: 97
Iscritto il: ven mar 24, 2017 7:55 am
Orientamento: Eteroromantico
Genere: Maschio

Re: Meritare l'amore.

Messaggio da Moleskine » mar lug 18, 2017 10:54 am

A proposito di film di un tempo...
Mi è venuta in mente questa scena! Diciamo che non esistono più i fioretti di una volta...
A me fa ridere! :)

[video]http://www.youtube.com/watch?v=a0z1Bc-ExVE[/video]

Avatar utente
Delirio
Asexy
Messaggi: 375
Iscritto il: lun gen 02, 2017 2:46 pm
Orientamento: Asessuale, Etero
Genere: Femmina
Località: Toscana e Piemonte

Re: Meritare l'amore.

Messaggio da Delirio » mar lug 18, 2017 12:20 pm

Bèh, l'argomento è bello complesso in effetti, perché le componenti che ti portano a provare amore, lo sono.

Dal mio punto di vista, l'amore si compone di una parte istintiva, empatica, emozionale, e su quella il merito dell'altro ha ben poco influsso.
C'è poi una parte razionale, e allora, su quella parte quello che Bianca intende per merito, ha ragione d'essere.

Tralasciando quell'attrazione (in tutte le sue varianti) che ci spinge ad orbitare attorno all'altro, che fa da centro emotigeno al nostro sistema gravitazionale, e concentrandoci, invece, sulla parte razionale:
Il valutare personalità, il rendersi contro della compatibilità, dolcezza, premura, fedeltà, ecc. dell'altro, è un meccanismo razionale.
Elaboriamo, volenti o nolenti, una stima di quanto l'altro sia "meritevole" di stare con noi, inteso, in senso più ampio, in quanto l'altro sia adatto a stare con noi.

Non è detto che questa stima subisca poi una presa di coscienza, basta infatti vedere quante coppie completamente incompatibili o addirittura deviate stanno assieme.

Semplicemente, spesso e volentieri, questa stima di meritocrazia la oscuriamo, sappiamo che c'è ma non la vogliamo vedere e per non vederla non la sottoponiamo ad un ulteriore valutazione che porterebbe a prendere atto del quanto valga la pena stare effettivamente col partner di turno.

E ci lasciamo dirottare totalmente dall'abitudine e dalle emozioni, sia positive che negative: attrazioni, paura di restare soli, insofferenza per le dinamiche di una rottura, paura delle conseguenze di una rottura, paura della noia emotiva nel non avere più un fattore emotigeno così forte, che spesso ci spinge a preferire un oceano in tempesta di emozioni negative, sofferenza, svilimento che non la calma piatta dell'assenza di esse.

Sì nota soprattutto fra i più giovani.
Io ricordo i miei ex di quando ero ragazzina...
Bèh, di certo il mio amore non se lo meritavano, eppure non me ne fregava nulla e continuavo imperterrita a stargli dietro, pur soffrendo e sapendo, sotto sotto, che erano dei grandissimi s...savoiardi. :roll:

Crescendo ho imparato ha dare molto più peso alla parte razionale e a valutare davvero se una persona è adatta a me o no.

Di certo, se sei un savoiardo, non puoi aspettarti di meritare l'amore, anche se in realtà, ne trovi a orde di tizi e tizie che ti reputano adatto a loro anche se non sei effettivamente adatto, ma queste son concezioni d'amore un po' disfunzionali che, secondo me, non prendono effettivamente atto della valutazione di compatibilità o che basano la compatibilità su metriche assolutamente distorte.

Se sei una persona piacevole e capace di far star bene gli altri, perché sei capace di dare agli altri attenzione e premura, allora prima o poi troverai persona che ti reputano adatto, ma questa volta per davvero.

Chiamiamolo merito, chiamiamolo attitudine, credo sia più o meno la stessa cosa, quel che intende Bianca.
Gruppo Arcadia - Asessuali e Asessualità:
https://www.facebook.com/groups/2059068674322030/

WarDogKinzoku
Troppo Asexy per AVEN
Messaggi: 532
Iscritto il: dom lug 09, 2017 4:53 pm

Re: Meritare l'amore.

Messaggio da WarDogKinzoku » mar lug 18, 2017 12:52 pm

Cara Delirio hai scritto esattamente quello che intendevo io, ma non trovavo le parole adatte per scriverlo, quindi Grazie ^^

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26833
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Meritare l'amore.

Messaggio da Bianca » mar lug 18, 2017 1:02 pm

Anche a me fa ridere.
Credo che una scena del genere oggi, si possa richiedere, a pagamento, in organizzazioni di alto bordo.
Conosco persino un indirizzo, ma non so se è ancora funzionante.
Lo conosco perchè frequentato da conoscenti, anche con matrimoni andati a rotoli.


E torniamo a noi Volpina................

Non è un problema vederla in modo diverso su un argomento.
Anzi, lo scambio di opinioni, consente di esaminare da altri punti di vista e le coppie che devono decidere se è il caso di meritarsi o no, l'amore dell'altro, avranno più elementi su cui basarsi.

Non dare l'amore per scontato o pensare di doverselo meritare ogni giorno, sono, a mio parere, la stessa cosa.

Il bambino dà per scontato l'amore della mamma, finchè sta tra le sue braccia.
Quando esce da quell'abbraccio, capisce molto in fretta, che se è buono, ubbidiente, non capriccioso, non testardo, la mamma sorride di più, è più tenera con lui, disposta a soddisfare i suoi piccoli desideri.
Incomincia quindi ad elaborare, che se anche quell'amore non viene mai messo in discussione, è meglio non darlo per scontato e magari impara a comportarsi bene, perchè capisce che, in quel contesto, la mamma è più felice.

Nel rapporto d'amore tra due adulti, la necessità di meritarsi, quotidianamente, l'amore dell'altro, è ancora più evidente, proprio perchè aiuta a mantenere i sentimenti costanti, pur nei cambiamenti che, nel corso della vita, ognuno di noi ha.
Meritarsi l'amore, vuol dire adattarsi a questi cambiamenti e renderli per ciascuno, motivi di crescita invece che di contrasto.

L'affermare che l'amore non sia necessario meritarselo, ti porta a concludere che, anche i legami più forti e motivati, si rompono.

La scelta che due persone fanno nel decidere per la vita, viene fatta in base a caratteristiche del momento, che, come dici tu, non sono immutabili.
Avere la convinzione che l'amore dell'altro dobbiamo meritarcelo, ci porta ad adattare man mano i cambiamenti che avvengono in noi, affinchè non diventino un ostacolo al rapporto.
Alla fine, è proprio questo il "segreto" delle coppie che sanno amarsi per tutta la vita.

Una coppia, nel corso dell'esistenza, subisce dei traumi.
Questi traumi hanno effetti diversi sui due, diverse reazioni e comportano uno sforzo di adattamento; questo adattamento, comporta sempre il continuare a meritarsi l'amore dell'altro.

Tutte le coppie, a grandi linee, subiscono questi traumi:

a) passare dal fidanzamento al matrimonio
b) la nascita del primo figlio
c) la perdita dei rispettivi genitori
d) una malattia
e) un cambiamento a livello economico, sia in meglio che in peggio
f) il figlio che va via di casa
g) l'inizio del pensionamento
h) la perdita del coniuge, che non è più un problema di coppia, ma resta a carico esclusivo del sopravvissuto.

Sono tutti momenti in cui, nella coppia, si sentono degli scricchiolii, rumori allarmanti che qualcuno ricorda di aver sentito poco prima che la casa crollasse.

Se in ciascuno di questi momenti, uno dei due o entrambi, ragionano come dici tu, è molto probabile che il crollo si verifichi.
Se invece, si è già abituati a pensare che l'amore dell'altro, bisogna continuamente meritarselo, sarà più facile mettere in moto quelle risorse che consentono anche, di essersi di aiuto reciproco.

Anche per chi si innamora di un idiota vale la regola del merito, anzi, vale pure di più.
Chi sta all'esterno non deve biasimare, perchè le dinamiche di coppia, sono difficilissime da capire e gli equilibri che si creano, anche se fragilissimi, sono sostenuti da motivi ben precisi.
Non è insolito vedere coppie in cui uno dei due, vale, palesemente, molto di più dell'altro, o anche in cui uno è molto bello e l'altro è inguardabile, uno è loquace, simpatico, estroverso e l'altro è un orso e così via.
Se queste coppie sono solide nel tempo, è perchè, entrambi, hanno capito che l'amore bisogna meritarselo, ogni giorno, con umiltà e pazienza, perchè, non solo l'idiota ma anche il genio, può essere difficile da sopportare.

Avatar utente
Volpe
Mega-Mitosi
Messaggi: 145
Iscritto il: dom lug 16, 2017 7:17 pm
Genere: Vulpes vulpes
Località: Torino

Re: Meritare l'amore.

Messaggio da Volpe » mar lug 18, 2017 1:51 pm

Bianca, quando tu parli di amore meritato a me viene in mente il mio concetto di impegno. Le coppie che funzionano per molti anni sono quelle che riescono a trovare un motivo per stare insieme, riescono ad adattarsi ai cambiamenti, riescono a condividere un progetto di vita comune, si stimano vicendevolmente, si supportano reciprocamente e hanno personalità compatibili o comunque conoscono le strategie adeguate per relazionarsi con l'altro anche quando non lo capiscono appieno.
Tutto questo avviene spontaneamente, perché nessuno vuole che una cosa positiva finisca (tranne i masochisti :lol: ), poi però arriva un momento in cui fai il ragionamento costi/benefici: cosa provo per questa persona? Tengo abbastanza a lei per fare determinati cambiamenti? Ci sono cose di lei che mi disturbano troppo? Ha senso che entrambi forziamo un adattamento quando le nostre emozioni ci dicono di non farlo?
In una situazione come questa ha senso pensare di doversi meritare l'altra persona e fare dei sacrifici per lei, perché ci si vuole bene! Ma anche volendosi bene, stimandosi e pensando che l'altro sia speciale, se hai altri bisogni è bene che tu li segua. Sono sicuro che entrambi si meritano e si impegnerebbero per continuare a stare insieme, ma quando le emozioni dicono altro bisogna ascoltarle.
Una coppia felice è una coppia che non forza i meccanismi che la tengono assieme, o se li forza non lo fa per un lungo periodo (come passare 5 anni all'estero per lavoro separati dal partner). È chiaro che abbiamo anche un cervello razionale e cosciente con la possibilità di intervenire sui meccanismi automatici, ma non per questo gli automatismi sono da ripudiare, anzi, meglio ascoltare i bisogni della pancia :wink:

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26833
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Meritare l'amore.

Messaggio da Bianca » mar lug 18, 2017 7:03 pm

"Bianca, quando tu parli di amore meritato a me viene in mente il mio concetto di impegno. Le coppie che funzionano per molti anni sono quelle che riescono a trovare un motivo per stare insieme, riescono ad adattarsi ai cambiamenti, riescono a condividere un progetto di vita comune, si stimano vicendevolmente, si supportano reciprocamente e hanno personalità compatibili o comunque conoscono le strategie adeguate per relazionarsi con l'altro anche quando non lo capiscono appieno."

Nel meritarsi l'amore, c'è un impegno.
Adattarsi ai cambiamenti, trovare sempre il motivo che unisce, stimare l'altro, essere complici, avere un progetto comune, non vuole dire essere impegnati a meritarsi l'amore dell'altro?

Un impegno richiede uno sforzo, perchè non tutto avviene spontaneamente.

Tu arrivi a confrontare costi e benefici, non chi si è impegnato da sempre a meritarsi l'amore dell'altro.
Se una coppia sta insieme basandosi sulle emozioni, c'è già un errore di partenza.
Un impegno condiviso, non si basa sulle emozioni e meno ancora sui bisogni della pancia.

Rispondi