Masturbazione e Asessualita' ..Contraddizione?

Per tutto ciò che riguarda l'asessualità e gli asessuali.
Avatar utente
gio74
(A)VENdicatore
Messaggi: 1606
Iscritto il: dom ott 30, 2016 9:02 pm
Orientamento: etero
Genere: maschile

Re: Masturbazione e Asessualita' ..Contraddizione?

Messaggio da gio74 » gio gen 26, 2017 4:19 pm

Scusami, io credo ci sia solo un modo per uscire da questa situazione che ti fa tanto stare male... Mi sembra di aver capito, che per te il sesso nel rapporto col tuo compagno è molto importante, bè chiediti quanto importante... Cioè voglio dire, se lo consideri indispensabile, oppure, come dice Bianca, solo uno dei tanti modi per dimostrare il tuo amore, credo che questo lo possa sapere solo tu, e a questo devi rispondere dentro te stessa.

Avatar utente
AnDieWelt
A-frodite
Messaggi: 1110
Iscritto il: mer mag 30, 2012 1:13 am
Orientamento: Dinosauroafricanonotturnocon6
Genere: occhitrapiantatovicinoabrescia

Re: Masturbazione e Asessualita' ..Contraddizione?

Messaggio da AnDieWelt » gio gen 26, 2017 4:26 pm

Ma scusa, te non ti accorgevi prima di questa sua mancanza? E' possibile che lui stia facendo decisamente più sforzo di te, nel cercare un amorevole compromesso. Starai pretendendo un po' troppo?
"Che cos'è la castità? Non è la castità una follia? Ma questa follia venne a noi e noi ad essa. Noi abbiamo offerto a questa ospite albergo e cuore: ora essa dimora in noi - e ci resti finche vuole!"

-Così parlò Zarathustra-

Avatar utente
axelay
(A)VENdicatore
Messaggi: 1538
Iscritto il: ven gen 30, 2015 10:50 am
Orientamento: della prua 15° a babordo
Genere: pirata romantico ma gladiatore

Re: Masturbazione e Asessualita' ..Contraddizione?

Messaggio da axelay » gio gen 26, 2017 4:28 pm

Il mio, te lo dico prima, è un parere da uomo non asessuale...

Ma prima che rimanessi incinta, facevate sesso? Con che frequenza?
Non è che, semplicemente, il sesso lo fa con un'altra?
Sai, non di rado gli uomini tradiscono proprio in questi momenti le donne...

Se poi escludi questa razionale ipotesi, lascialo fare o cerca di stuzzicare le sue fantasie erotiche.
Preferisce, alla fine, non tradirti.

Tutti gli uomini della terra, single o occupati, si masturbano. È il segreto di pulcinella.
Te ne sei accorta solo per caso, per una tua associazione di idee, ma lui lo ha sempre fatto, prima di conoscerti, quando stavate insieme e adesso.
E allora che cambia?

Il punto è di quanto è diminuita la frequenza dei vostri rapporti e perchè.


Forse tu non lo ecciti abbastanza....ma la colpa non è tua....
Se fa uso di pornografia, tu con quella roba non puoi e non devi competere.....

Tanto alla fine si tratta solo di una esigenza chimica. Siamo stati creati per avere queste pulsioni e senza di esse non ci sarebbe la continuità della specie.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26833
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Masturbazione e Asessualita' ..Contraddizione?

Messaggio da Bianca » gio gen 26, 2017 4:36 pm

No, il problema non sei tu, il problema è la mancanza di consapevolezza, di informazione sull'asessualità, anche da parte di chi ne è direttamente interessato.
Io voglio credere che lui sia stato in buona fede, nel senso che, amandoti, è andato avanti pensando che il suo atteggiamento nei tuoi confronti, avrebbe potuto cambiare e che il desiderio sessuale che non sentiva, si sarebbe presentato prima o poi, rendendo perfettamente normale la vostra situazione.
Posso immaginare con quale angoscia e quali interrogativi, abbia continuato una relazione, affrontando i tuoi legittimi malumori, facendo l'amore da solo per non poter affrontare il rifiuto che farlo con te gli procura, resistendo o cedendo ai tuoi stuzzicamenti, per non rischiare di offenderti ancora, facendoti sentire una nullità, una donna che non sa essere eroticamente appetibile.

Fino a quando, concedi e asseconda, è capitato esattamente quello che può succedere quando un uomo e una donna si incontrano, in qualunque modo questo incontro avvenga, perchè l'asessualità non rende sterili e neppure lo fa un rapporto avuto grazie al buon cuore dell'altro.

Ora, avete una figlia ed è comprensibile che tu ti senta "truffata".

Allora, quali conclusioni dobbiamo trarre? che neppure aver eliminato l'astinenza fuori dal matrimonio, è servito; che neppure l'andare a convivere evita errori e malintesi, che neppure disporre di vari mezzi anticoncezionali permette di approfondire la conoscenza reciproca, prima di mettere al mondo una creatura che tu Ess, puoi essere portata a considerare frutto di compiacenza.

Tu ti poni una domanda legittima: perchè chi sa di non provare il desiderio di far sesso (non di non potere...) inizia una relazione sentimentale?

Ci sono asessuali consapevoli di esserlo, che decidono di evitare qualsiasi incontro e altri che hanno il desiderio di amare e di essere amati e si innamorano, esattamente come capita ai sessuali, nella speranza che l'innamoramento possa cambiare qualcosa o che il partner possa capirli ed accettarli così come sono.

Non sempre sono davvero consapevoli del loro stato, non per questo si devono trattare con una prurigginosa comprensione, che non credo desiderino o proteggerli come non sapessero farlo da soli.
Per molti di loro, la vita è costituita da numerose porte prese in faccia; per alcuni, dotati di piena consapevolezza, il tutto si risolve con la scelta di
una totale, più o meno felice, solitudine; per altri, ci si cimenta, senza arrendersi, nella perenne ricerca/speranza, di un incontro fortunato.

Tu pensi che alla vostra bambina importi qualcosa di ciò che caratterizza i vostri rapporti?
Lei vuole una cosa sola: suo papà e sua mamma insieme.

Io capisco che la vita che vi si presenta non sia priva di difficoltà e che a te sia richiesto molto coraggio, ma a volte, alle donne, è concesso di averlo.

Avatar utente
AnDieWelt
A-frodite
Messaggi: 1110
Iscritto il: mer mag 30, 2012 1:13 am
Orientamento: Dinosauroafricanonotturnocon6
Genere: occhitrapiantatovicinoabrescia

Re: Masturbazione e Asessualita' ..Contraddizione?

Messaggio da AnDieWelt » gio gen 26, 2017 4:37 pm

Io starei ben attento a formulare certe ipotesi, axe...
"Che cos'è la castità? Non è la castità una follia? Ma questa follia venne a noi e noi ad essa. Noi abbiamo offerto a questa ospite albergo e cuore: ora essa dimora in noi - e ci resti finche vuole!"

-Così parlò Zarathustra-

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26833
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Masturbazione e Asessualita' ..Contraddizione?

Messaggio da Bianca » gio gen 26, 2017 4:51 pm

Anch'io......
Già sta male...falle pure balenare l'idea che chi non mangia è perchè ha già mangiato..............

Avatar utente
axelay
(A)VENdicatore
Messaggi: 1538
Iscritto il: ven gen 30, 2015 10:50 am
Orientamento: della prua 15° a babordo
Genere: pirata romantico ma gladiatore

Re: Masturbazione e Asessualita' ..Contraddizione?

Messaggio da axelay » gio gen 26, 2017 4:58 pm

I problemi vanno affrontati, anche se fanno male, prima che sia troppo tardi, prima che degenerino....
Se poi lui non faceva mai sesso allora scartate ogni mio ragionamento....

Andie il mio è un punto di vista diverso, alternativo. Potrei avere ragione come torto.
Ho riferito cose molto reali e comuni.

La masturbazione è di tutti. Non ha orientamento sessuale.

Una madre, spesso, ma è naturale, deve essere così, trascura prima o poi un marito, un compagno.

Oppure un uomo desidera altro, si innamora di un'altra donna e non sente più desiderio verso la propria compagna.

non è che se un uomo non va più a letto con la propria donna è un asessuale per forza. Esistono anche altre motivazioni.

Forse è più comodo accettare una ipotesi e non le altre, che fanno più male.

Che poi, in tutto questo, sarebbe interessante ascoltare l'altra campana per capire se:

è un asessuale
un uomo
uno s****zo

Avatar utente
Haderian
Asexy
Messaggi: 365
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:13 am
Orientamento: omosessuale
Genere: maschio

Re: Masturbazione e Asessualita' ..Contraddizione?

Messaggio da Haderian » gio gen 26, 2017 5:06 pm

Essenza ha scritto:Allora..Prima di tutto è giusto precisare che io e lui non facciamo più sesso da 10 mesi..da quando è nata nostra figlia..e anche prima di allora non si faceva più..essendo io orgogliosa non glielo chiedevo proprio..poi quando un giorno mi sono lamentata lui ,forse per non ammettere che è asessuale, mi aveva detto che lui preferisce essere stuzzicato...Cazzate..perchè poi alla fine si capisce che non ne ha bisogno completamente di fare l'amore..Io l'ho fatto un paio di volte..e poi basta..però dentro muoio ogni giorno..
Da quello che voi mi dite deduco che il problema sono io..che non riesco ad accettare la situazione e a capire che " non sono io il problema" gioco di parole ma è lui che mi ama ma non è interessato al sesso..Questo sarà anche vero..Però state trattando gli asessuali come una specie da proteggere e perdonare per il solo motivo che loro non possono farci niente..o perchè ci amano..MA SE OGNI ASESSUALE SA DI NON RIUSCIRE A FARE SESSO..perchè inizia relazioni sentimentali..dove si sa che l'intimità è alla base di tutto??..Sinceramente continuo ad essere arrabbiata..furiosa..perchè LUI mi ha presa in giro non dicendomi che ha un problema..Io per mesi..mi sono sentita sbagliata..brutta..indesiderata..mi sono sentita niente ai suoi occhi quando io volevo essere il suo TUTTO!!..NESSUNO PENSA AI SENTIMENTI DI CHI STA ACCANTO A LORO??..Loro non fanno violenza sapendo che il partner ne soffre e si dispera per avere attenzioni..passione..?? Non mi dite che sono esagerata..e non trattateli come una specie protetta per favore..perchè sono consapevoli del loro stato e se ne fregano!!..SENZA OFFESA PER NESSUNO
qui nessuno puo' sapere esattamente se e quanto il tuo compagno sia consapevole del suo orientamento e quanto sia stato sincero con te. pero' non e' difficile immaginare che l'influenza culturale possa portare alla confusione e alla negazione quando si prova un tipo di attrazione e non l'altra.

bisogna considerare che l'assenza di attrazione e la possibilità di provare attrazione e di innamorarsi senza desiderare l'erotismo, se mai vengono anche solo prese in considerazione, vengono giudicate impossibili o un problema da risolvere.
Una relazione romantica senza erotismo risulta inconcepibile.

Tralasciando poi la concezione del maschio che in quanto tale deve avere uno spiccato senso dell'erotismo.. mah.. vabbe'..

Tra l'altro l'orientamento non e' solo bianco o nero ma esistono sfumature di grigio. C'e' chi in rare circostanze prova attrazione erotica ma normalmente non la prova. la confusione mi sembra comprensibile.

Avrebbe dovuto farti partecipe dei suoi dubbi, esperienze eventuali conclusioni in merito? certamente! detto questo il tuo atteggiamento recriminatorio mi sembra solo controproducente

comunque sei tu a suggerire che il comportamento del tuo compagno sia dovuto al suo orientamento. noi possiamo solo dare un parere in base a cio' che racconti.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26833
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Masturbazione e Asessualita' ..Contraddizione?

Messaggio da Bianca » gio gen 26, 2017 5:14 pm

Se un marito, un compagno, trascura lei dal punto di vista sessuale, il mondo intero dirà che sta pascolando altrove.
Spesso non è così e lo posso dire per esperienza.
E dato che axe ci ha rivelato il segreto di Pulcinella, possiamo dire che, anche un'eccessiva pratica dell'autoerotismo, può essere una dei motivi che porta a trascurare lei.

Avatar utente
AnDieWelt
A-frodite
Messaggi: 1110
Iscritto il: mer mag 30, 2012 1:13 am
Orientamento: Dinosauroafricanonotturnocon6
Genere: occhitrapiantatovicinoabrescia

Re: Masturbazione e Asessualita' ..Contraddizione?

Messaggio da AnDieWelt » gio gen 26, 2017 5:17 pm

axelay ha scritto:I problemi vanno affrontati, anche se fanno male, prima che sia troppo tardi, prima che degenerino....
Se poi lui non faceva mai sesso allora scartate ogni mio ragionamento....

Andie il mio è un punto di vista diverso, alternativo. Potrei avere ragione come torto.
Ho riferito cose molto reali e comuni.

...
non è che se un uomo non va più a letto con la propria donna è un asessuale per forza. Esistono anche altre motivazioni.
E' vero, ma nelle medesime circostanze ce ne possono essere altre oltre a quella del tradimento. Un naturale calo dei sentimenti erotici per esempio, specie a prolificazione avvenuta che dovrebbe essere (molto in teoria) il fine ultimo di tali istinti. Ora mettere in risalto l'ipotesi peggiore potrebbe causare una aberrazione. Ne sappiamo poco e tutto quello che posso dedurre, forse in errore, è che se la gentilissima signora si è rivolta a un forum di asessuali è perché si presume che abbia motivo di pensare che il suo partner possa essere asessuale. Attendiamo almeno ulteriori informazioni prima di formulare ipotesi plausibili per carità, ma azzardate e pericolose. Capisco la buona fede, ma metti in conto il rischio di poter essere frainteso..
"Che cos'è la castità? Non è la castità una follia? Ma questa follia venne a noi e noi ad essa. Noi abbiamo offerto a questa ospite albergo e cuore: ora essa dimora in noi - e ci resti finche vuole!"

-Così parlò Zarathustra-

Avatar utente
Delirio
Asexy
Messaggi: 375
Iscritto il: lun gen 02, 2017 2:46 pm
Orientamento: Asessuale, Etero
Genere: Femmina
Località: Toscana e Piemonte

Re: Masturbazione e Asessualita' ..Contraddizione?

Messaggio da Delirio » gio gen 26, 2017 5:22 pm

Allora:

Allora, ipotizzando che sia asessuale, e che quindi non ci siano di mezzo altre ragioni come tradimenti, disinteresse e via dicendo, appurato a questo punto che lui, anche se non te lo dice, non ha bisogno del sesso, tu gli hai chiesto come mai non gli interessa? Gli hai chiesto se prova attrazione sessuale in generale, non mettendola sul piano di un eventuale attrazione verso di te? Perché se la butti sul personale, potrebbe risponderti di sì, che la prova, solo per non offenderi.

Noi non ci trattiamo come una specie da proteggere, noi ci trattiamo come persone, esseri umani, che in quanto tali è giusto e doveroso rispettare in tutte le loro sfumature. Se a me non va di far sesso, tu, che tra l'altro dici di amarmi, non puoi impormelo. Se me lo imponi è, intanto un abuso della mia volontà, tra l'altro un abuso, da parte tua, volontario, perché sei ben cosciente di forzarmi, poi è un estrema dimostrazione di egoismo e non rispetto. Noi non ci consideriamo una specie da proteggere, ma perdonami, io mi voglio molto bene e ho il pieno diritto di rispettarmi, anche nel mio rifiuto al sesso. Non è WWF, è solo amor proprio e rispetto di me stessa. E come me, tanti altri asex gradirebbero rispettare la loro volontà senza essere forzati ad andare contro se stessi per il piacere di qualcun'altro. Come del resto un sessulae ha tutto il diritto di non iniziare una relazione con un asessuale, sapendo che con quest'ultimo verrà meno un qualcosa che per lui è fondamentale, è parte di se, cioè il sesso.

Io, essendo asex, NON POSSO iniziare relazioni sentimentali? Scusami, ma non ho forse lo stesso diritto che hai tu nel innamorarmi e cercare l'amore? Siccome sono un asex e non la do, allora devo buttare nella spazzatura le mie speranze di trovare un uomo ed essere felice, perché tanto non vado bene a nessuno? L'amore deve essere un esclusiva di chi fa anche sesso? Gli altri non meritano questo sentimento? Sinceramente, prima di sparare cazzate, leggi due volte quel che scrivi. Io e tutti gli asex abbiamo la stessa voglia di amare che hai tu, e lo stesso diritto nel cercare amore, nel provarlo e nel riceverlo.

E peronami, se io non trovo che l'intimità sessuale sia alla base di un rapporto: per me è molto più importante la complicità mentale, caratteriale ed emotiva. Le relazioni, dal mio punto di vista, si tirano avanti giorno per giorno, vivendo, amandosi, scontrandosi e creando un equilibrio spirituale condiviso fra i due partner, non basando una relazione sul sesso e costruendoci il resto attorno. E qui non sto parlando da asessuale, sto parlando col buon senso: Bianca che è sessuale potrà confermarti che anche per lei (almeno da quel che ho capito, correggimi se sbaglio, Bianchina), il sesso è il condimento di una relazione d'amore, un momento di comunicazione e condivisione non verbale, un modo per dirsi "ti amo" senza parole, non la base fondamentale su cui poggia tutto il rapporto. Ma questi son punti di vista, ad ognuno il suo.

Per il resto, hai ragione, lui doveva essere chiaro fin da subito sulla sua reticenza al sesso, in modo da metterti di fronte alla realtà di un rapporto fatto di solo romanticismo e niente passione. Io sono la prima che appena inizia una relazione dice chiaramente di essere asessuale, proprio perché io ho profondo rispetto per i sessuali, e trovo giusto e rispettoso nei loro confronti mettere in chiaro quello che da me non avranno mai. A quel punto, lascio a loro la scelta di provare o no a far funzionare una storia. Se non vogliono, li lascio andare, come è giusto che sia. Quindi, dimmi, a trattare i sessuali a questa maniera, in modo da proteggerli da me stessa e da una relazione che potrebbe essere per loro frustrante e inibire il loro modo di essere, che sto facendo? Li sto trattando come una specie protetta? O semplicemnete rispetto la loro natura e non gli impongo nulla? Io sono così, loro sono cosà, se non andiamo bene assieme, pace, ognuno per la sua strada, mica possiamo renderci infelici a vicenda. Non sto dicendo che le separazioni siano divertenti, ho sofferto, pianto, mi sono disperata, ma non ho mai, MAI, imposto niente a nessuno, tantomeno ho trattenuto con bugie un uomo che da una relazione voleva di più del romanticismo, voleva quel che io non ero in grado di dargli.

Entrando nel merito del tuo caso particolare, da quel che dici tu ti eri già resa conto tempo fa che c'era qualcosa che non quadrava in ambito sessuale; hai detto prima che è sempre stato evitante nel sesso, quindi, magari, dovevate affrontarlo subito quell'argomento. Chiarisco, non sto incolpando te di aver chiuso gli occhi per non vedere il problema, sei umana, innamorata e hai fatto quel che potevi per far funzionare una storia, ma non puoi nemmeno incolpare lui per non averti detto che è asessuale, perché, intanto non sai ancora se lo è o meno, anche se lo trovi molto probabile, ma soprattutto ti devi rendere conto che c'è la possibilità che lui non ne sia nemmeno cosciente di questo suo modo di essere o che se ne vergogni, trovandosi anormale e soffrendo nel non saperti rendere felice, come ha detto Bianca prima di me. Lui magari è stato ingenuo a sottovalutare la componente sessuale nel vostro rapporto, sperando, forse, che la cosa si sarebbe evoluta in meglio, ovvero con un suo incremento di libido o con n tuo calo della stessa, in modo da trovare un equilibrio, ma tu hai fatto la stessa cosa: hai sottovalutato il problema sessuale, sperando la situazione si sarebbe risolta col tempo.

Soluzioni? Dovete parlarne. Onestamente, con calma, con la mente e il cuore ben aperti a comprendere l'un l'altro. Senza vittimismi, senza bronci, senza pianti. Dovete capirvi, è fondamentale. Quando vi sarete capiti, dovrete valutare se esistono per voi soluzioni o compromessi accettabili. Se sì, attuarli, se no, prendere provvedimenti, senza rancore. Soprattutto avendo una bimba piccola con voi.

Una cosa devi metterti in testa, purtroppo: se lui è asex, far sesso non gli va e non gli piace, soprattutto se lo forzi. Potreste arrivare al compromesso di far sesso qualche volta, quindi lui ti verrebbe incontro nelle tue necessità, come ha fatto in passato, ma non puoi, non puoi assolutamente, pretendere che si sforzi pure di trovarlo piacevole.

Scusa, ho scritto troppo, ma non so trattenermi quando mi ci metto, gli altri forumini già lo sanno! :lol:


Ho modificato il messaggio, cambiando il colore del testo, per il bene degli occhi e della salute mentale del povero Klondike!! :lol: :D
Ultima modifica di Delirio il gio gen 26, 2017 5:54 pm, modificato 1 volta in totale.
Gruppo Arcadia - Asessuali e Asessualità:
https://www.facebook.com/groups/2059068674322030/

Avatar utente
Delirio
Asexy
Messaggi: 375
Iscritto il: lun gen 02, 2017 2:46 pm
Orientamento: Asessuale, Etero
Genere: Femmina
Località: Toscana e Piemonte

Re: Masturbazione e Asessualita' ..Contraddizione?

Messaggio da Delirio » gio gen 26, 2017 5:29 pm

Ah, dimenticavo, secondo te, davvero, il tuo compagno, asex che si sforza di far sesso con te per non perderti, non pensa ai tuoi sentimenti? Se non ci pensasse non si sforzerebbe.
Tu ci pensi a lui? Al fatto che per lui è svilene e irritante la tua ricerca di sesso? Al fatto che lui, probabilmente, si rode l'anima sapendo di non riuscire a rendere felice la donna che ama?
State soffrendo entrambi.

E per generalizzare, moltissimi asex decidono volontariamente di non iniziare più relazioni proprio per evitare di dare e ricevere sofferenza, preferendo quindi soffrire da soli il peso della solitudine che coinvolgere un altro individuo nella loro realtà.


Axe! Scusami anche tu! Oggi era il giorno del rosa salmone! Ahahah!
Cambiato colore anche a questo post! :)
Ultima modifica di Delirio il gio gen 26, 2017 5:56 pm, modificato 1 volta in totale.
Gruppo Arcadia - Asessuali e Asessualità:
https://www.facebook.com/groups/2059068674322030/

J.P.Klondike
Asexy
Messaggi: 391
Iscritto il: mar giu 14, 2016 12:04 am

Re: Masturbazione e Asessualita' ..Contraddizione?

Messaggio da J.P.Klondike » gio gen 26, 2017 5:38 pm

Delirio te la posso dire una cosa in amicizia? A forza di quell'arancione lì mi ci fai prendere una crisi epilettica XD

Io credo che si abbia un po' pocbe info per dare un giudizio, però farei notare qualcosa. Ho letto che una donna non può competere col porno...fosse vero l'essere umano sarebbe estinto.

E fare anche notare che porno/erotismo e desiderio sessuale son due cose distinte e separate. A me,di dipingere non fa voglia però guarda' due quadri ogni tanto schifo non fa.

Avatar utente
axelay
(A)VENdicatore
Messaggi: 1538
Iscritto il: ven gen 30, 2015 10:50 am
Orientamento: della prua 15° a babordo
Genere: pirata romantico ma gladiatore

Re: Masturbazione e Asessualita' ..Contraddizione?

Messaggio da axelay » gio gen 26, 2017 5:50 pm

Delirio ti voglio bene, capisco che adori i colori, ma ho avuto difficoltà nel leggerti, forse è un problema solo mio....un colore un po' più scuro del testo?

Per la competizione...volevo dire che una donna ha una sua dignità e non deve diventare una sgualdrina per assecondare, per amore, le fantasie più volgari dell'uomo che ama...

Bianca, hai fatto centro....troppo fai da te, troppe belle signorine tutte perfettine ed uno poi si allontana...questa è una semplice, grande possibilità/verità...

Perdonatemi se sono diretto, è un mio difetto....

Purtroppo non sono bravo con l'asessualità, ma posso capire lei, per assurdo, benissimo, poichè vivo una condizione simile...
Conosco come ci si sente e come si soffre...

Che poi, mi domando, lei, che soffre per mancanza di rapporti sessuali, compenserà, un giorno, tutto questo con l'autoerotismo?

Avatar utente
Essenza
Mega-Mitosi
Messaggi: 150
Iscritto il: mer gen 25, 2017 9:33 pm
Orientamento: Eterosessuale
Genere: Donna

Re: Masturbazione e Asessualita' ..Contraddizione?

Messaggio da Essenza » gio gen 26, 2017 5:56 pm

Sto leggendo adesso tutti i vostri messaggi..appena posso risponderò con calma..adesso non posso purtroppo..però vi ringrazio..tutti..sto iniziando a capire molte cose..

Rispondi