Feticismo, asessualità, confusione

Le matricole qui dentro. Presentatevi!
Rispondi
ryuk
Newbie
Messaggi: 2
Iscritto il: dom ago 27, 2017 2:33 pm

Feticismo, asessualità, confusione

Messaggio da ryuk » dom ago 27, 2017 3:07 pm

Ciao a tutti, sono un ragazzo di 28 anni. Come da titolo, sono feticista. Mai provato interesse per i rapporti sessuali, convenzionali, orali o anali. Ho avuto diverse relazioni in passato. E sì, facevo sesso. Inizialmente per curiosità e per sentirmi normale, poi per paura di essere lasciato e per il quieto vivere della coppia. Ma ormai da anni ho deciso di restare solo. Non ho più voglia di fingere, anche lo stimolo di una ricerca affettiva che un tempo era più forte oggi come oggi non è abbastanza forte per giustificare una relazione in cui mi toccherebbe fingere in ambito sessuale. Insomma, per me in passato ogni rapporto sessuale era un "dovere", una faticaccia, un impegno da dover sbrigare per portare per un po' la calma nella relazione...Anche nel bacio non provavo assolutamente nulla, forse un po' di fastidio per l'effetto "bagnato". Non so se posso definirmi o meno asessuale. In ogni caso, ho trascorso gli ultimi anni, quelli senza relazione, in modo sereno. Con la masturbazione riesco a soddisfare completamente i miei stimoli e a non sentirmi frustrato. Non devo più fingere. Forse mi manca un po' l'affetto di coppia, ma non ne sono sicuro, nel senso che comunque gli amici e la famiglia compensano abbondantemente questa mancanza. E poi, si è insinuata in me la convinzione che un affetto basato sull'attrazione fisica non abbia poi chissà quale valore. Niente, spero di non essere stato troppo prolisso. Ciao!

WarDogKinzoku
Troppo Asexy per AVEN
Messaggi: 532
Iscritto il: dom lug 09, 2017 4:53 pm

Re: Feticismo, asessualità, confusione

Messaggio da WarDogKinzoku » dom ago 27, 2017 4:09 pm

Ciao Ryuk e benvenuto tra di noi, spero che ti troverai bene sul forum ^^

ryuk
Newbie
Messaggi: 2
Iscritto il: dom ago 27, 2017 2:33 pm

Re: Feticismo, asessualità, confusione

Messaggio da ryuk » dom ago 27, 2017 6:02 pm

Grazie mille! Ma tu cosa ne pensi? Sono un asessuale? E' vero che è solo una parola e non cambierebbe ciò che già sono, ma anche le parole sono utili per una propria identità. Ah, non ho mai fatto un vero coming out. Se qualcuno mi chiede della ragazza, sbuffo e dico semplicemente che non mi va, troppo sbattimento. Credo che spiegare la verità per filo e per segno provocherebbe strane reazioni. O almeno, è ciò che temo

Avatar utente
Delirio
Asexy
Messaggi: 375
Iscritto il: lun gen 02, 2017 2:46 pm
Orientamento: Asessuale, Etero
Genere: Femmina
Località: Toscana e Piemonte

Re: Feticismo, asessualità, confusione

Messaggio da Delirio » dom ago 27, 2017 6:37 pm

Il coming out a che ti servirebbe?
Se per te è importante, ok, ma sennò, credo che il fatto che tu faccia o non faccia sesso, non sia affare di nessun'altro oltre che te e un tuo eventuale partner, no?
Vai forse a raccontare in giro se usi le mutande, i boxer o il tanga?
Son cose intime, per me devono restare nella sfera intima.

Certo, se viene fuori il discorso sesso, per i miei amici non è certo un mistero il mio disinteresse in merito, ma di certo non vado ad intavolare io l'argomento e non gli rivelo i dettagli, a meno che non chiedano loro.

La faccenda cambia quando ci si trova a vivere relazioni omoromantiche o omosessuali, perché lì, se vuoi vivere la tua relazione in totale libertà, il coming out è necessario, con tutte le conseguenze che può portare.

Con feticismo che intendi? Non capisco dove sia il feticismo nella descrizione che fai.
Provare attrazione estetica, è diverso dal provare quella sessuale: anche a me piacciono i bei ragazzi, ma nonostante questo, non ho la minima volontà di andarci a letto e l'attrazione che mi provocano non è minimamente sessuale.

Da quel che dici, mi sembrerebbe tu sia asex, ma non posso dirlo io, questo...
Dici che il sesso, anche in passato, non ti ha mai stimolato ne attratto, lo facevi per norma sociale, per pragmatismo nel portare aventi una relazione, al limite, l'hai fatto per curiosità, per vedere com'era, ma mai l'hai fatto per reale interesse e desiderio.

Comunque, le etichette non servono a nulla per te in quanto idividuo.
Tu sei tu e basta, con tutte le tue particolarità.
L'etichetta "asessuale", serve solo nel rapporto con gli altri, a renderci partecipi di qualcosa, a concretizzare che non siamo soli, ma ci sono altre persone come noi, a creare un contatto con chi c'è simile.

Mi spiace tu senta la mancanza di un affetto vero, credo che questo sia il più grande cruccio che afflige gli asex: la difficoltà di trovare un compagno a cui non interessi il sesso e ci permetta di non scendere a compromessi.

Benvenuto, spero tu ti troverai bene qui, Shinigami!
Non giocare troppo col quaderno, èh!
Gruppo Arcadia - Asessuali e Asessualità:
https://www.facebook.com/groups/2059068674322030/

WarDogKinzoku
Troppo Asexy per AVEN
Messaggi: 532
Iscritto il: dom lug 09, 2017 4:53 pm

Re: Feticismo, asessualità, confusione

Messaggio da WarDogKinzoku » dom ago 27, 2017 9:36 pm

ryuk ha scritto:Grazie mille! Ma tu cosa ne pensi? Sono un asessuale? E' vero che è solo una parola e non cambierebbe ciò che già sono, ma anche le parole sono utili per una propria identità. Ah, non ho mai fatto un vero coming out. Se qualcuno mi chiede della ragazza, sbuffo e dico semplicemente che non mi va, troppo sbattimento. Credo che spiegare la verità per filo e per segno provocherebbe strane reazioni. O almeno, è ciò che temo
Non sono io quello che deve dirti se penso che sei o meno asessuale, ma tu, magari anche confrontandosi con gli altri (io sono qui se serve, anche se non sono molto utile xD).
Per quanto riguarda il coming out lo stesso, sei sempre tu che devi decidere quando, se o con chi vuoi parlarne.
Per un confronto, una chiacchiera o quello che vuoi sono qui se serve :D
Ti auguro di trovare quello che cerchi qui :)

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26017
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Feticismo, asessualità, confusione

Messaggio da Bianca » dom ago 27, 2017 10:24 pm

Ciao Ryuk!
Gli individui sono talmente complessi ed originali che se anche avessimo la bacchetta magica, non riusciremmo a dare risposte precise alle tue domande.

Nemmeno io ho capito in cosa consiste il tuo feticismo, ma, da ciò che racconti, direi che l'asessualità sia, in te, molto probabile.
Sovente il prezzo da pagare per gli asessuali, consiste nel rinunciare all'amore, anche quando lo desidererebbero.
Ritengono difficile far funzionare una relazione, sia con un sessuale, che con un asessuale.
Reputano pesante e doloroso ricevere rifiuti e troppo faticoso condurre un rapporto che esce dai canoni più comuni e ritenuti scontati.

Tu, probabilmente, sei giunto a questo punto.
Una sorta di pigrizia si è impossessata di te e, tutto sommato, trovi, nella rinuncia, appagamenti diversi e la convinzione che vivi benissimo da solo.

28 anni sono pochi per portare avanti nel tempo, con convinzione, la certezza che sia meglio così.
Potrai ricrederti decine di volte, pentirti, rammaricarti, digerire rimpianti.
Sii pronto a rivedere le tue posizioni; io ti auguro di poter realizzare qualcosa di più soddisfacente.

Avatar utente
Truele
Maxi-Mitosi
Messaggi: 224
Iscritto il: mer ott 12, 2016 9:42 am
Orientamento: etero - asex
Genere: femmina
Località: Provincia di Verona

Re: Feticismo, asessualità, confusione

Messaggio da Truele » ven set 01, 2017 2:09 pm

Benvenuto.

Andre85
Membro
Messaggi: 27
Iscritto il: mar dic 01, 2015 3:13 pm

Re: Feticismo, asessualità, confusione

Messaggio da Andre85 » dom nov 05, 2017 7:20 pm

Ciao benvenuto...Ho letto la tua presentazione e mi rivedo in te quasi al 100% con l unica differenza, purtroppo, che io nonostante il disinteresse verso il sesso non mi trovo bene in questa situazione e non la vivo serenamente..Sogno sempre di trovare la mia anima gemella, ci penso sempre e purtroppo non riesco più neanche a capirne il perchè.Ogni volta che conosco una ragazza che mi piace sparisco subito, un po perchè mi darebbe fastidio aprirmi per essere considerato "anormale" un pò perchè mi sembrerebbe di prenderla in giro dato che poi alla fine non potrei "sostenere" un eventuale relazione con lei..Sto iniziando anche ad "odiare" la mia natura da feticista dato che credo sia il motivo della mia asessualità..Insomma questo è il motivo per il quale non mi rivedo al 100% con la tua presentazione ma solo in parte..Difatti la mia domanda è: come fai a viverla bene?come si fa ad essere sereni cosi?qualche consiglio?? :wink:

Avatar utente
Antares
(A)VENdicatore
Messaggi: 1518
Iscritto il: mer set 07, 2016 6:53 pm
Genere: maschio
Località: Milano

Re: Feticismo, asessualità, confusione

Messaggio da Antares » dom nov 05, 2017 7:53 pm

Ciao Ryuk. :)
Ti amo col sole e con la pioggia
Immagine

Avatar utente
Volpe
Mega-Mitosi
Messaggi: 145
Iscritto il: dom lug 16, 2017 7:17 pm
Genere: Vulpes vulpes
Località: Torino

Re: Feticismo, asessualità, confusione

Messaggio da Volpe » lun nov 06, 2017 9:06 pm

Ciao ryuk! Dato che hai tirato in ballo l'argomento (e perché sono curioso) perché non ci racconti cosa ti aspetti da una relazione romantica? Le tue relazioni con gli amici e la famiglia sopperiscono del tutto la tua ricerca di intimità?

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26017
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: Feticismo, asessualità, confusione

Messaggio da Bianca » lun nov 06, 2017 9:11 pm

E il feticismo, che posto occupa in questo tuo deserto sentimentale?

Rispondi