asessualità, come reagiscono le persone a cui lo dite?

Domande, dubbi e curiosità da parte di coloro che sono vicini agli asessuali.
Avatar utente
NoNickOnleEle
Junior
Messaggi: 18
Iscritto il: lun mag 29, 2017 12:38 pm
Orientamento: Asessuale, Homoromantica
Genere: Neutro
Contatta:

Re: asessualità, come reagiscono le persone a cui lo dite?

Messaggio da NoNickOnleEle » mar mag 30, 2017 12:03 am

Arrivo in ritardo!

Sinceramente, pensavo di ricevere reazioni peggiori.
Sarà che ho scelto le persone a cui dire questa cosa, quelle di cui mi fido molto.
I miei amici più stretti mi hanno accettata, una addirittura mi ha detto di essere anche lei asessuale!!! Ero felicissima :)
Una mia amica mi ha detto la solita solfa del "Deve scattarti la scintilla" (ormai questo commento mi entra da un'orecchio e mi esce dall'altro -.-).
Un mio amico, conosciuto da poco, mi dice che sono "vuota e strana" (e qui partì l'incazzatura).
La maggior parte dei miei parenti non lo sa, e non penso che valga la pena di dirlo ad alcuni, ma quei pochi a cui l'ho detto sono stati sorprendemente comprensivi (mia mamma mi ha passato questo sito, tanto per dire)

Molti mi hanno ricordato che si può sempre cambiare, in parte sono d'accordo, non si sa mai nella vita, ma ogni volta che lo sottolineano come se fosse un "massì cambierai idea", mi infastidisce non poco.

Ci sono altre persone a cui vorrei dirlo. Spero siano comprensive.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 25973
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: asessualità, come reagiscono le persone a cui lo dite?

Messaggio da Bianca » mar mag 30, 2017 2:26 am

Inizierei con: complimenti alla mamma!
Pronta, aggiornata, tecnologica; ha superato anche gli amici.

Che debba scattate la scintilla, può essere vero, indipendentemente da come ci si è.
Davvero l'amico ti ha definita vuota e strana?
Meriterebbe farsi spiegare meglio, perché potrebbe aver colto di te, aspetti che tu neppure immagini di avere.
Personalmente, desidererei approfondire.

Nel complesso, ti è andata abbastanza bene, visto che sei molto giovane....

Avatar utente
NoNickOnleEle
Junior
Messaggi: 18
Iscritto il: lun mag 29, 2017 12:38 pm
Orientamento: Asessuale, Homoromantica
Genere: Neutro
Contatta:

Re: asessualità, come reagiscono le persone a cui lo dite?

Messaggio da NoNickOnleEle » mar mag 30, 2017 2:52 pm

Per la scintilla sono d'accordo pure io, è il modo in cui questo consiglio viene usato che gli fa perdere credibilità, secondo me molti lo usano senza neanche pensarci, giusto per escludere la possibilità di essere asessuali a prescindere, per quello sono un po scettica sulla sincerità delle persone quando mi dicono questa frase.

L'amico... conoscendolo ho capito che abbiamo punti di vista molto diversi, quindi posso capire che mi veda come strana (questo non toglie che ci vuole sensibilità e educazione nell'esprimere questi tipi di pareri).
è una persona che, l'ha detto lui stesso, sente sempre il bisogno di avere compagnia. Deduco che non riesca semplicemente a concepire l'idea di non sentire il bisogno di questo tipo di relazioni, oppure non ha mai incontrato un asessuale in vita sua prima di me (secondo me sono entrambe le cose).

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 25973
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: asessualità, come reagiscono le persone a cui lo dite?

Messaggio da Bianca » mar mag 30, 2017 3:04 pm

Direi che la tua seconda supposizione sull'amico, sia la più azzeccata.
Non solo non ha mai incontrato un asessuale che si palesasse, ma, temo, non sappia neppure cosa vuol dire...
Secondo me, il suono assomiglia talmente ad asessuato che, la prima cosa che viene in mente, può essere: occielo! non ha gli organi sessuali!
Che ti veda come strana, mi sembra il minimo.
Poi, chi lo sa, parlandogliene con calma, potrebbe dimostrare una capacità di ascolto, elaborazione e sensibilità, per il momento, non venuti alla luce.
In effetti, in un discorso, tutto sommato, superficiale e fatto soltanto di qualche battuta, lo sforzo di collegarsi con l'altra persona, porta magari a dire: aspetta di essere innamorata....aspetta che scocchi la scintilla.
Bisogna perdonare questi inviti buttati lì tanto per............

Avatar utente
keymaster
A-postolo Asexy
Messaggi: 462
Iscritto il: mer mag 28, 2008 11:58 pm
Orientamento: asessuale, aromantico
Genere: cyborg
Località: Via Lattea, Sistema Solare, 3° pianeta

Re: asessualità, come reagiscono le persone a cui lo dite?

Messaggio da keymaster » gio ago 17, 2017 2:02 am

Ulteriore thread a cui non avevo ancora partecipato... Nell'attuale età è certamente capitata la questione della mia vita single. Personalmente rispondo come ho sempre scritto anche in questo forum: "vivo benissimo da solo, mi interessano soltanto amicizie". Nella maggior parte dei casi già questa risposta è decisamente spiazzante per la controparte con cui dialogo. Ma in alcune occasioni più rare ho chiaramente detto che di rapporti fisici con qualunque altro umano di questo pianeta non ho il benché minimo interesse né mai l'ho avuto. Quello che poi possono pensare le controparti non mi interessa. D'altra parte, come ho scritto in precedenti interventi, la posizione di vantaggio è la mia. Le controparti si devono preoccupare di avere empatia con altri umani del sesso opposto o del medesimo, a seconda dei casi, per raggiungere il rapporto fisico. Poi, magari, iniziare una relazione sentimentale etc etc... Io di tutto questo non ne ho bisogno nel modo più assoluto e conduco una permanenza su questo pianeta migliore.
Peter: E lei Alice, è mestruata al momento?
Bibliotecario: Scusi, questo che c'entra?
Peter: Non rompiamo! Si inchini alla scienza!

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 25973
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: asessualità, come reagiscono le persone a cui lo dite?

Messaggio da Bianca » gio ago 17, 2017 3:43 am

Che sia migliore lo hai deciso tu, dal tuo punto di vista, che si basa esclusivamente sulla tua non necessità.
Se io non mangiassi perché non ne sento il bisogno, direi come dici tu: tutti i supermercati possono andare a quel paese, i mercati pure e il panettiere ancora più in fretta: come sono fortunata, come sono fortunata.
Anch'io avrei ragione dal mio punto di vista.
Non condividerei mai il piacere del cibo, i piatti ben preparati, la soddisfazione di farne io.
Se si vuole, si trova l'aspetto positivo di qualsiasi cosa.
Anche il cieco può dire: che bello che non vi vedo! Almeno non mi rendo conto di quanto sia sporca la mia città.

Non mi sembra giusto ragionare così.

Avatar utente
keymaster
A-postolo Asexy
Messaggi: 462
Iscritto il: mer mag 28, 2008 11:58 pm
Orientamento: asessuale, aromantico
Genere: cyborg
Località: Via Lattea, Sistema Solare, 3° pianeta

Re: asessualità, come reagiscono le persone a cui lo dite?

Messaggio da keymaster » gio ago 17, 2017 3:06 pm

Bianca ha scritto:Che sia migliore lo hai deciso tu, dal tuo punto di vista, che si basa esclusivamente sulla tua non necessità.
Se io non mangiassi perché non ne sento il bisogno, direi come dici tu: tutti i supermercati possono andare a quel paese, i mercati pure e il panettiere ancora più in fretta: come sono fortunata, come sono fortunata.
Anch'io avrei ragione dal mio punto di vista.
Non condividerei mai il piacere del cibo, i piatti ben preparati, la soddisfazione di farne io.
Se si vuole, si trova l'aspetto positivo di qualsiasi cosa.
Anche il cieco può dire: che bello che non vi vedo! Almeno non mi rendo conto di quanto sia sporca la mia città.

Non mi sembra giusto ragionare così.
Gentilissima Bianca, in un altro tuo intervento in materia mi è apparso un tuo supporto alla mia argomentazione:
Come si fa a darti torto?
Praticamente, se in una persona, eliminiamo totalmente il bisogno di far sesso e quelli di amare e di essere amato, ci troviamo davanti un essere che non ha bisogno di niente e di nessuno, se non di procurarsi vitto e alloggio.
(rif: viewtopic.php?f=81&t=10831&p=163586&hil ... b4#p163590)

Meno necessità si hanno, più facilmente e regolarmente si vive. L'esempio dell'umano non vedente è poco pertinente, dal mio punto di vista poiché portato a tale condizione da una patologia. Mentre gli umani asessuali / aromantici non hanno alcuna patologia, come tutti i partecipanti a questo forum sono già a conoscenza.
Per tornare in argomento, da parte mia non devo convincere nessuna controparte se dovessi dichiarare di essere del tutto disinteressato a rapporti e relazioni. Permango nel ritenere la mia modalità di vita decisamente meno esposta ad esigenze.
Peter: E lei Alice, è mestruata al momento?
Bibliotecario: Scusi, questo che c'entra?
Peter: Non rompiamo! Si inchini alla scienza!

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 25973
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: asessualità, come reagiscono le persone a cui lo dite?

Messaggio da Bianca » ven ago 18, 2017 2:12 am

Credo in quello che ho scritto sia prima che dopo e non mi sembrano considerazioni in contraddizione tra loro.
Prima, io ho riconosciuto che non avere necessità sessuali e di relazione, può rappresentare un vantaggio: nessun truschino, nessun ripensamento, nè bisogno di andare d'accordo, di vedersi, frequentarsi, sopportarsi; nessun pericolo di delusioni e sofferenze.
Dopo, ho messo in evidenza come il non bisogno di sperimentare legami esclusivi e importanti, priva, comunque l'individuo di qualcosa che lo farebbe crescere e lo arricchirebbe.
Però, se a te va bene così, vivi tranquillo e sereno, non hai certo bisogno del mio consenso, nè di quello di nessun altro.

Avogadro
Membro
Messaggi: 36
Iscritto il: sab gen 06, 2018 9:58 am
Orientamento: Asessuale
Genere: Maschio

Re: asessualità, come reagiscono le persone a cui lo dite?

Messaggio da Avogadro » gio gen 11, 2018 2:29 pm

Mi scuso se rispondo ad una discussione di qualche mese fa, ma sono qui sul forum solo da pochi giorni e
questo era il topic più recente sull'argomento.
Per mia fortuna quando ho condiviso la mia asessualità con altre persone (l'ho detto solo a poche persone fidate)
ho ricevuto sempre una grande comprensione.
Un mio caro amico di vecchissima data (coltiviamo la nostra amicizia da quasi 18 anni :) ) ha accettato la cosa senza problemi
ed è stato molto contento del fatto che mi fossi aperto con lui e che avessi riflettuto così tanto su me stesso.
Un altro mio amico ha dimostrato altrettanta comprensione e apertura mentale, infatti non si è sorpreso minimamente ed ha
accettato l'esistenza dell'asessualità nel modo più naturale possibile, anzi è rimasto soddisfatto di aver imparato qualcosa di nuovo :)
Fra i parenti l'unica persona a cui l'abbia confessato è stata mia madre (con cui ho un bellissimo rapporto e una grande sintonia).
Anche lei non ha avuto alcun problema ad accettare la cosa e mi ha letteralmente detto che se sono felice io è felice anche lei
(e lì sul momento mi sono commosso assai ahah)
Scusate per il poema lunghissimo, mi andava di condividere la mia esperienza :)

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 25973
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: asessualità, come reagiscono le persone a cui lo dite?

Messaggio da Bianca » gio gen 11, 2018 2:42 pm

Gli amici veri, pochi, selezionati, del nostro stesso sesso e di lunga data, sanno già molto di noi e anche le cose mai dette, nel tempo sono state intuite e anche accettate.
L’affetto aiuta la comprensione e l’amore è ciò su cui si fonda tutta l’accettazione del mondo, soprattutto quando si tratta di quello della mamma.
È molto positiva la tua serenità e sono certa che tu possa metterti in gioco con molte chances.

Avogadro
Membro
Messaggi: 36
Iscritto il: sab gen 06, 2018 9:58 am
Orientamento: Asessuale
Genere: Maschio

Re: asessualità, come reagiscono le persone a cui lo dite?

Messaggio da Avogadro » gio gen 11, 2018 3:31 pm

In effetti non avevo mai pensato a quest'episodio in quest'ottica, in effetti è probabile che sia andata così vista la lunga data dell'amicizia.
A volte le cose non dette appaiono ancora più limpide e trasparenti di quelle dette agli occhi di chi ci sa ascoltare. Non è detto che sia sempre così
però in effetti è molto probabile che accada con le persone con cui abbiamo condiviso molto.
E' vero, le persone che ci amano davvero ci accettano così come siamo, specialmente nel caso di una madre che mostra amore incondizionato per
un figlio.
Ti ringrazio Bianca :) mah chissà che mi riserverà la vita ahah l'importante è non chiudersi a prescindere, in fondo non è mai detto, l'unica cosa certa
è la morte, tutto il resto per quanto lo riteniamo improbabile è pur sempre possibile. Insomma mai dire mai ahah

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 25973
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: asessualità, come reagiscono le persone a cui lo dite?

Messaggio da Bianca » gio gen 11, 2018 7:04 pm

Con le persone a cui vuoi bene, non c’è la reale necessità di spiegare tutto per filo e per segno.
Con la mamma poi, ancora meno.
Non devi stupirti se gli amici hanno accolto così bene la tua rivelazione, nè che la mamma ti abbia detto che l’unica cosa che le interessa è che tu sia felice.
Certe cose non dette, sono talmente chiare, che il chiedere spiegazioni, ti sembra di mettere in imbarazzo l’altra persona e siccome le vuoi bene, ti verrebbe da dirle: non c’è bisogno che tu spieghi, io ti conosco e mi vai bene così, come sei.

Vorrei che la vita ti riservasse qualcosa di bello; vorrei tu fossi amato a prescindere; vorrei che tu scoprissi che hai le capacità di dare molto e di rendere felice chi ti ama.

Avogadro
Membro
Messaggi: 36
Iscritto il: sab gen 06, 2018 9:58 am
Orientamento: Asessuale
Genere: Maschio

Re: asessualità, come reagiscono le persone a cui lo dite?

Messaggio da Avogadro » gio gen 11, 2018 8:31 pm

E' vero, coloro che amiamo e che ci amano per come siamo sotto sotto sanno già tutto e molto spesso le parole sono superflue.
Sono davvero delle belle parole Bianca grazie :)

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 25973
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: asessualità, come reagiscono le persone a cui lo dite?

Messaggio da Bianca » ven gen 12, 2018 12:25 am

Non devono essere solo belle parole, devono essere realtà, una realtà che ognuno di voi capisce che deve trasformare in bellezza e motivi di felicità.
Dominando paure e pessimismo, creando un’atmosfera serena e piacevole che offre motivi di scelta, desideri di godersi una persona, aldilà di qualsiasi limite, aldilà dell’impossibile.

Avogadro
Membro
Messaggi: 36
Iscritto il: sab gen 06, 2018 9:58 am
Orientamento: Asessuale
Genere: Maschio

Re: asessualità, come reagiscono le persone a cui lo dite?

Messaggio da Avogadro » ven gen 12, 2018 10:43 am

Capisco cosa intendi, il fatto di essere asessuali puó generare pessimismo nell'idea di avere una relazione.
Tuttavia concordo sul fatto che il sesso è solo una delle tante cose che entrano in gioco in una relazione e che non è detto che questo nostro modo di essere debba necessariamente impossibilitarci a svilupparne.

Rispondi