asessualità, come reagiscono le persone a cui lo dite?

Domande, dubbi e curiosità da parte di coloro che sono vicini agli asessuali.
Avogadro
Membro
Messaggi: 36
Iscritto il: sab gen 06, 2018 9:58 am
Orientamento: Asessuale
Genere: Maschio

Re: asessualità, come reagiscono le persone a cui lo dite?

Messaggio da Avogadro » sab gen 27, 2018 2:51 pm

A dire il vero no ahah non me n'ero proprio accorto.
E' bellissimo vedere che l'amore omosessuale è riconosciuto anche qui ( benedette unioni civili), è decisamente un gran bel progresso :)

Avogadro
Membro
Messaggi: 36
Iscritto il: sab gen 06, 2018 9:58 am
Orientamento: Asessuale
Genere: Maschio

Re: asessualità, come reagiscono le persone a cui lo dite?

Messaggio da Avogadro » sab gen 27, 2018 2:54 pm

Concordo, se tutti fossimo piú empatici verso il prossimo ne gioveremmo tutti.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26014
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: asessualità, come reagiscono le persone a cui lo dite?

Messaggio da Bianca » sab gen 27, 2018 4:27 pm

L’empatia fa bene a chi la riceve e a chi la trasmette.

In quella bella esposizione di matrimoni, quelle due fanciulle ci stanno proprio bene.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26014
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: asessualità, come reagiscono le persone a cui lo dite?

Messaggio da Bianca » ven feb 02, 2018 11:05 am

A me viene anche da chiedere: perché dirlo?
Se una persona ti conosce, ti apprezza, sta volentieri con te, ti trasmette qualcosa, è disponibile, che bisogno c’è di dare spiegazioni?
E se una persona non ha nessuna di queste caratteristiche, che bisogno c’è di dare spiegazioni?

La questione, eventualmente, si pone nel momento in cui si profili l’inizio di una relazione.
Senza particolare fretta, io credo si debba essere onesti.
A questo punto però, la comprensione dovrebbe già aver fatto qualche passo avanti, per cui, anche il comunicare dovrebbe diventare più facile.

Avogadro
Membro
Messaggi: 36
Iscritto il: sab gen 06, 2018 9:58 am
Orientamento: Asessuale
Genere: Maschio

Re: asessualità, come reagiscono le persone a cui lo dite?

Messaggio da Avogadro » lun feb 05, 2018 10:43 am

Capisco i tuoi dubbi, in effetti il condividere con amici e parenti la propria asessualità puó sembrare privo di senso. Per quanto mi riguarda ho sentito il bisogno di condividerlo con le persone con cui ho un rapporto speciale. Ero così felice di aver scoperto questo lato di me e di sentirmi finalmente a posto con la mia sessualità che ho voluto condividere questa gioia...proprio come si sente di condividere un successo personale con le persone amate, anzi forse ancora di più perchè in questo caso si trattava di condividere una parte della mia identità. Poi i motivi possono essere tanti, magari lo si può fare per far si che gli altri conoscano un altro modo di vivere la sessualità.
Naturalmente ritengo che sia una cosa da dire nel momento in cui si inizia una relazione, anche se non è detto che sia una cosa facile da dire. In generale mettersi a nudo è sempre complicato, specie in un caso simile dove molto spesso, in una società in cui il sesso ha un carattere così forte, spesso non si riesce a concepire l'asessualità.

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26014
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: asessualità, come reagiscono le persone a cui lo dite?

Messaggio da Bianca » lun feb 05, 2018 4:50 pm

Svelare se stessi, pare sia più facile con persone con le quali non si è particolarmente coinvolti e soprattutto non lo si è a livello sentimentale.
Dire ad un amico con cui ci si incontra saltuariamente, io non sono interessato ai rapporti sessuali, può essere più facile che dirlo ad una donna, con la quale si spera di intrecciare una relazione.
Nel secondo caso, può prendere il panico; si pensa che rivelarlo, possa voler dire neppure iniziare ciò in cui si spera, chiudere prima di aver aperto.

Penso però che dirlo, quando lo si ritiene opportuno e a chi in quel momento ispira fiducia, sia una sorta di rivincita, una specie di liberazione sognata e sperata.

Avogadro
Membro
Messaggi: 36
Iscritto il: sab gen 06, 2018 9:58 am
Orientamento: Asessuale
Genere: Maschio

Re: asessualità, come reagiscono le persone a cui lo dite?

Messaggio da Avogadro » mer feb 14, 2018 11:10 am

Certamente nel caso di una relazione può essere più complicato, appunto per il fatto che potrebbe essere "l'inizio della fine".
Ad ogni modo per me è stato proprio così, ho provato un grande senso di liberazione quando l'ho detto :)

Avatar utente
Bianca
AVEN Mastermind
Messaggi: 26014
Iscritto il: lun mar 10, 2014 7:11 pm
Orientamento: Eterosessuale Sessuale Romanti
Genere: Signora

Re: asessualità, come reagiscono le persone a cui lo dite?

Messaggio da Bianca » mer feb 14, 2018 11:55 am

L’inizio della fine può essere e bisogna tenerlo presente ma, come dici tu, mettere a conoscenza l’altra persona di una propria condizione, è, innanzi tutto, un gesto di onestà e poi è sicuramente un sollievo personale.
È vero che, da quel momento, diventi potenzialmente abbandonabile, rifiutabile ma se l’altra persona rimane, hai idea quale amore vivrai?

Rispondi